Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 42 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




COME PIETRO È DIVENTATO UN DISCEPOLO

HOW PETER BECAME A DISCIPLE
(Italian)

Messaggio del Dr. Christopher L. Cagan;
predicato da Dr. Christopher L. Cagan;
presso il Baptist Tabernacle di Los Angeles
La sera del Giorno del Signore, 1 settembre 2019
Text by Dr. Christopher L. Cagan;
preached by Dr. R. L. Hymers, Jr.
at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Evening, September 1, 2019

“Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù. Egli per primo trovò suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» (che, tradotto, vuol dire Cristo); e lo condusse da Gesù. Gesù lo guardò e disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; tu sarai chiamato Cefa» (che si traduce «Pietro»).” (Giovanni 1:40-42; pag. 1310 La Sacra Bibbia con note Scofield).


Questa è la prima volta che Pietro incontra Gesù. Il suo nome originale era Simone. Gesù gli diede il nome di "Pietro", che significa "roccia". Andrea era suo fratello. Pietro era un pescatore. Andrea e Pietro vivevano in un villaggio non lontano dal Mar di Galilea, dove pescavano. La vita era abbastanza dura, perché la pesca è fisicamente molto impegnativa, è un lavoro molto duro. Pietro era sicuramente sposato, perché leggiamo che Gesù guarì sua suocera. Pietro aveva circa 30 anni quando ha incontrato Gesù. Era il più vecchio dei discepoli.

I pescatori nel Mare di Galilea erano uomini tenaci. La pesca era fisicamente molto impegnativa. Dovevano affrontare la paura, perché feroci tempeste potevano scatenarsi improvvisamente sul Mare di Galilea. Le possibili tempeste avrebbero potuto ribaltare le loro piccole imbarcazioni e annegato gli uomini.

Pietro non era un fariseo. Dato che era ebreo, a volte andava alla sinagoga. Non era strettamente ortodosso, come i farisei. Ma a differenza di altri pescatori, Pietro sapeva nel suo cuore di essere un peccatore. Più tardi disse a Gesù: "Signore, allontanati da me, perché sono un peccatore” (Luca 5:8; p. 1268).

Quindi, Pietro non era affatto una persona religiosa, o un bravo cristiano. Era un personaggio rude. Doveva essere tenace per essere un pescatore. Non era come una "persona di chiesa" completamente addestrata. Usava un linguaggio volgare e aveva un brutto carattere. Era un peccatore che ha fatto molti errori.

+ + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + +

I NOSTRI SERMONI SONO DISPONIBILE ANCHE PER IL TUO SMARTHPHONE.
VISITA IL SITO WWW.SERMONSFORTHEWORLD.COM.
CLICCA SUL PULSANTE VERDE CON SU SCRITTO “APP”.
SEGUI LE ISTRUZIONI CHE TROVI.

+ + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + +

Ora pensa alla persona che stai cercando di vincere per Cristo. Come Pietro, non è una "persona ecclesiastica" completamente attrezzata e addestrata. Non capisce perché dovrebbe venire alle riunioni della chiesa. Pensa che vada bene passare ore a giocare ai videogiochi o uscire con gli amici del mondo. Tutti le altre persone che frequenta sono proprio come lui. Ha i suoi peccati. Ha le sue idee sbagliate. Ha i suoi problemi. Non lo porterai a Cristo discutendo con lui. Invece, parlagli di Gesù. racconta cosa Gesù ha fatto per te. Sii gentile con lui. Ci vorrà premura per portarlo con te in chiesa. Pietro non era addestrato, e non lo sono neanche le persone perdute del mondo.

Suo fratello Andre parlò a Pietro di Gesù. "Prima trova suo fratello Simone [Pietro], e gli dice: "«Abbiamo trovato il Messia» che, tradotto, vuol dire Cristo" (Giovanni 1:41; pag. 1310). Pietro non è diventato discepolo immediatamente la prima volta che ha sentito parlare di Gesù.

Questo è molto importante. In un saggio sul "decisionismo", il Dr. A. W. Tozer ha chiarito che forzare le persone a dire la "preghiera del peccatore" di solito non produce veri cristiani, veri discepoli. Pietro non ha preso una "decisione" la prima volta che ha sentito parlare di Gesù. Sì, Pietro era interessato. Voleva saperne di più. Ma solamente dopo l'arresto di Giovanni Battista Pietro ha deciso di seguire Gesù come discepolo.

“Dopo che Giovanni fu messo in prigione, Gesù si recò in Galilea, predicando il vangelo di Dio e dicendo: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete al vangelo». Mentre passava lungo il mare di Galilea, egli vide Simone e Andrea, fratello di Simone, che gettavano la rete in mare, perché erano pescatori. Gesù disse loro: «Seguitemi, e io farò di voi dei pescatori di uomini». Essi, lasciate subito le reti, lo seguirono” (Marco 1:14-18; pag. 1232).

Ogni persona che stai cercando di condurre a Cristo - ad un certo punto deciderà se diventare un discepolo di Cristo o no. Questa è la lotta. Questa è la battaglia. Non è finita quando viene in chiesa con te per alcune settimane o mesi. È una battaglia continua che può andare avanti per mesi o addirittura per anni.

Se questo non si sa, renderà le persone come Kreighton Chan inefficaci nell'evangelizzazione. Lui, come molti altri decisionisti, pensa di aver compreso i "fatti" grezzi del Vangelo. Decisionisti come Chan e Waldrip lasciano che le nuove persone "vadano" troppo presto. Non si rendono conto che la vera conquista dell'anima è una battaglia continua. Ecco perché la vera conquista dell'anima richiede saggezza: "Chi conquista le anime è saggio" (Proverbi 11:30; p. 780). Questo versetto può anche essere tradotto: "Chi è saggio vince le anime." Disse saggiamente il Dr. A. W. Tozer:

“Cercando di spingere tutta la salvezza in un'esperienza di due, i sostenitori del cristianesimo istantaneo ostentano la legge dello sviluppo che attraversa tutta la natura. Ignorano gli effetti santificanti della sofferenza, di portare la croce e dell'obbedienza pratica. Passano dalla necessità di un addestramento spirituale, alla necessità di formare giuste abitudini religiose e alla necessità di lottare contro il mondo, il diavolo e la carne” (Traduzione in italiano The Inadequacy of ‘Instant Christianity’).

Pietro fu messo alla prova durante una grande "divisone della chiesa". Altri stavano andando via. Pietro ha deciso di non andarsene. ha deciso di non andare con gli altri.

“Da allora molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui. Perciò Gesù disse ai dodici: «Non volete andarvene anche voi?» Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna; e noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Santo di Dio»” (Giovanni 6:66-69; pag. 1319).

Gesù disse ai dodici: “Non volete andarvene anche voi? Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna»” (Giovanni 6:67, 68). Due cose sono fondamentali in questi versetti.

1. Quelli che vanno via non li abbiamo più sentiti! Ho scoperto, nei miei 61 anni nel ministero, che coloro che lasciano la chiesa per una divisione non diventano mai discepoli forti. Non ne ho mai visto uno che lo ha fatto!

2. Se Pietro fosse andato con la "divisione" probabilmente non si sarebbe mai convertito.

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri” (I Giovanni 2:19; p. 1547).

“quando vi dicevano: «Negli ultimi tempi vi saranno schernitori che vivranno secondo le loro empie passioni». Essi sono quelli che provocano le divisioni, gente sensuale, che non ha lo Spirito” (Giuda 18, 19; p. 1555).

Coloro che se ne vanno dimostrano di non aver visto la realtà del discepolato cristiano. Essere un vero discepolo, un vero convertito, è molto più che memorizzare un paio di versetti della Bibbia o credere in un paio di dottrine. Il discepolato include la decisione di rimanere; e non ha senso andarsene, perché non c'è niente che valga la pena "là fuori". Pietro aveva compreso molto bene questo - ma non si era ancora ravveduto!

Penso che puoi comprendere che conquistare un'anima è un grande progetto! Non è solo ottenere un nome o convincere qualcuno a fare una preghiera. È molto di più, è una lotta per la vita di una persona!

La conversione e il discepolato sono più di un'illuminazione riguardante chi è Gesù!

“Ed egli disse loro: «E voi, chi dite che io sia?» Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». Gesù, replicando, disse: «Tu sei beato, Simone, figlio di Giona, perché non la carne e il sangue ti hanno rivelato questo, ma il Padre mio che è nei cieli. E anch'io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia chiesa, e le porte dell'Ades non la potranno vincere»” (Matteo 16:15-17; p. 1204).

Dio Padre mostrò (illuminò) chi fosse Gesù a Pietro. Dio ha rivelato a Pietro chi fosse veramente Gesù. Ma Pietro non è era ancora convertito!!! Molte persone pensano che in questo momento c'è stata la sua conversione. Ma si sbagliano!

Subito dopo che Giovanni ha mostrato a Pietro chi è veramente Gesù, allora Pietro ha cominciato a rifiutare il Vangelo!!!

“Da allora Gesù cominciò a spiegare ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molte cose da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti, degli scribi, ed essere ucciso, e risuscitare il terzo giorno. Pietro, trattolo da parte, cominciò a rimproverarlo, dicendo: «Dio non voglia, Signore! Questo non ti avverrà mai». Ma Gesù, voltatosi, disse a Pietro: «Vattene via da me, Satana! Tu mi sei di scandalo. Tu non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini».” (Matteo 16:21-23; p. 1205).

Pietro ha resistito al Vangelo. Ha persino rimproverato Gesù per aver detto che sarebbe andato sulla croce e risuscitato dai morti. Si è opposto al Vangelo! Quindi, una persona può essere seguace di Gesù per anni e allo stesso tempo vivere una lotta interiore. Assolutamente!

Peter si vantava di quanto fosse forte un cristiano. La notte prima che Cristo fosse crocifisso, Pietro gli disse: "Quand'anche dovessi morire con te, non ti rinnegherò (Matteo 26:35; p. 1223). Eppure solo poche ore dopo Pietro ha rinnegato Gesù per ben tre volte!

Pietro non si è ancora arreso; è scappato fisicamente da Gesù quando fu arrestato nel Getsemani. Ha rinnegato Cristo tre volte ad alta voce. Pietro era stato un discepolo con gli altri - ma la sua lotta non era ancora finita. Non si è ancora arreso al Signore.

Solamente quando Gesù è risorto dai morti Pietro è stato finalmente convertito, come ci riporta il Vangelo di Giovanni 20:22:

“La sera di quello stesso giorno, che era il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, Gesù venne e si presentò in mezzo a loro, e disse: «Pace a voi!» E, detto questo, mostrò loro le mani e il costato. I discepoli dunque, veduto il Signore, si rallegrarono. Allora Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre mi ha mandato, anch'io mando voi». Detto questo, soffiò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo” (Giovanni 20:19-22; p. 1343).

Il commentario di John Ellicott dice che l'apostolo Giovanni "ha ricordato come l'influenza di quel momento sulla loro vita futura sia stata una nuova creazione spirituale, con la quale sono stati chiamati dalla morte alla vita" (Commentario di Ellicott sull'intera Bibbia). E, naturalmente, il Dr. J. Vernon McGee ha detto che qui Pietro è stato rigenerato, è rinato, nella notte in cui Gesù è risorto dai morti! (Vedi Thru the Bible in Giovanni 20:22).

Fu allora che Pietro si affidato completamente di Gesù. Presto diventerà il coraggioso Apostolo che predicherà il giorno di Pentecoste per la salvezza di tremila uomini. Più tardi Pietro è morto per Cristo piuttosto che rinnegarlo. Ma prima di tutto ciò, Pietro ha sperimentato fallimenti, lotte e discernimento.

Riesci a vedere che conquistare un'anima è una lotta seria e importante? Non può essere fatto tramite una telefonata o una preghiera. È una lotta di vita per l'anima vitale di un uomo o di una donna. Ci vorranno le tue preghiere. Ci vorrà saggezza. Ci vorrà sforzo. Prenderà del tempo. Se vinci un'anima in tutta la tua vita, sei benedetta. Hai fatto molto. Hai fatto bene. la mia preghiera è che tu possa farlo.

Sembra una strada troppo lunga da seguire? Ti sembra troppo difficile? Gesù disse: "Stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano." (Matteo 7:14; pag. 1183).

Ma diamo a Pietro stesso l'ultima parola su questo messaggio. Queste sono le ultime parole che Pietro scrisse prima di essere crocifisso:

“ma crescete nella grazia e nella conoscenza del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. A lui sia la gloria, ora e in eterno. Amen” (II Pietro 3:18; p. 1545).


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.