Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




LA BIBBIA E I TRADITORI DELLA CHIESA LOCALE

THE BIBLE AND TRAITORS TO A LOCAL CHURCH
(Italian)

Sermone scritto dal Dr. R. L. Hymers, Jr.
E predicato dal reverendo John Samuel Cagan
Presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore
A sermon written by Dr. R. L. Hymers, Jr.
and preached by Rev. John Samuel Cagan
at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, November 4, 2018

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri”
(I Giovanni 2:19).


Albert Camus e Jean-Paul Sartre erano i due filosofi che hanno divulgato la filosofia dell'esistenzialismo. La loro filosofia è alla base dell'odierno pensiero umano, anche se probabilmente non ce ne rendono conto. Il Dr. R. C. Sproul ha dichiarato: "Incontriamo l'influenza l'esistenzialismo praticamente ogni giorno della nostra vita e in ogni ambito della nostra cultura ... viviamo quotidianamente sotto la sua influenza" (Traduzione letterale in italiano di Dr. R. C. Sproul, Lifeviews, Fleming H. Revell, 1986, p. 49).

Il fulcro centrale dell’esistenzialismo di Camus e Satre dice che “l’uomo è fondamentalmente solo in un mondo senza Dio” (Traduzione letterale Dr. John Blanchard, Does God Believe in Atheists? Evangelical Press, 2000, p. 138).

R. R. Sproul ha ragione quando afferma che viviamo "sotto l'influenza" di questa filosofia "ogni giorno"? Penso proprio di sì. Ecco perché il tema della solitudine ha un fascino così profondo, specialmente per i giovani. Senza che tu sappia da dove viene la filosofia, o chi ha fatto questa affermazione, tu sai cos'è la solitudine perché la senti - " l’uomo è fondamentalmente solo in un mondo senza Dio". Questa frase racchiude della verità. Ogni giovane conosce e ha provato la solitudine - " l’uomo è fondamentalmente solo in un mondo senza Dio ".

A volte ci si sente solio in una stanza piena di gente. Puoi trovarti ad esempio ad un rave party, o in un centro commerciale affollato, e sentirsi ancora solo. Un adolescente ha detto al nostro pastore, il Dr. Hymers, "Sono così solo che non so cosa fare". Poche settimane dopo si è suicidato. E oggi la maggior parte dei giovani è letteralmente tormentata da sentimenti di solitudine. È un prodotto dell'esistenzialismo che ha permeato "ogni sfera della nostra cultura".

La solitudine è il problema, ma qual è l'antidoto? Qual è la cura? La cura è conoscere personalmente Gesù Cristo - e far parte della famiglia di Dio nella chiesa locale. Rispondiamo all'orrore dell'esistenzialismo quando diciamo: "Perché essere soli? Vieni a casa - vieni in chiesa! Perché devi essere perduto? Vieni a casa - vieni a Gesù Cristo, il Figlio di Dio! "Rispondiamo a Camus, a Sartre e all'esistenzialismo in generale quando diciamo questo! Stiamo rispondendo all'inadeguatezza insignificante, solitaria e isolata del mondo moderno quando lo diciamo! Noi lo gridiamo! Lo sussurriamo! Lo diciamo in mille modi! Perché essere soli? Vieni a casa - vieni in chiesa! Perché devi essere perduto? Vieni a casa - vieni a Gesù Cristo, il Figlio di Dio!

Ma ci sono alcuni che vogliono una cosa senza l'altra. Vogliono l'amicizia della chiesa locale senza la conversione a Gesù Cristo. Ma questo alla fine non funziona. Le due cose devono andare insieme. Questo è il cristianesimo: l'amicizia nella chiesa e la conversione a Cristo vanno insieme. Non puoi averne uno senza l'altro!

Ecco cosa succede se cerchi di avere comunione senza conversione. Alla fine la fratellanza sarà spezzata. Prima o poi non funzionerà. Questo è ciò di cui parla il nostro testo.

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri” (I Giovanni 2:19).

Dr. W. A. Criswell disse: “Alcuni si sono allontanati dalle chiese ... Questo ha dimostrato in realtà che la vera comunione era assente” (Traduzione letterale in italiano di The Criswell Study Bible, note su I Giovanni 2:19). Ora vi leggo un’altra versione del versetto di I Giovanni 2:19:

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri” (I John 2:19 Traduzione CEI).

Riflettiamo più in profondità su questo versetto.

I. Primo, cosa hanno fatto.

Criswell disse: "Alcuni sono usciti dalle chiese". Senza dubbio sono venuti nelle nostre chiese perché hanno potuto godere di un po’ di compagnia. Le prime chiese erano un luogo di profonda amicizia nella freddezza e nella mancanza di cuore del mondo romano. Le persone amavano il calore e l'amicizia che potevano trovare nella chiesa,

“lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo” (Atti 2:47).

Ma presto hanno scoperto che la vita cristiana non era sempre facile. Alcuni di loro se ne sono andati quando lo hanno scoperto. L'Apostolo Paolo disse:

“Dema, avendo amato questo mondo, mi ha lasciato e se n'è andato a Tessalonica. Crescente è andato in Galazia, Tito in Dalmazia. Solo Luca è con me. Prendi Marco e conducilo con te; poiché mi è molto utile per il ministero” (II Timoteo 4:10-11).

Dema, Crescente e Tito sono andati via quando hanno visto la prova.

Questo accade ancora oggi? Sì, purtroppo. Le persone vengono in chiesa per un po' di tempo. Godono le amicizie che fanno nella chiesa. Sembra tutto molto bello. Ma poi arriva qualcos'altro. Ho sentito di una persona che è andata a Las Vegas una domenica mattina. A quella persona piaceva venire in chiesa, ma a Las Vegas sembrava molto più divertente! Altri trovano che le feste di Natale e Capodanno siano molto divertenti. Sono tentati dalle feste e dalle festività mondane- e così abbandonano la chiesa. “Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri” (I Giovanni 2:19).

II. Secondo, perché lo hanno fatto.

Il nostro versetto dice: “Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi” (I Giovanni 2:19). Commentando il versetto di I Giovanni 2:19, il Dr. J. Vernon McGee disse:

Puoi dire che una persona è un vero figlio di Dio solo alla fine, e se mostrerà i suoi veri colori e lascerà l'assemblea di Dio allora capirai che non è un figlio di Dio. Se si ritira dai cristiani, dal corpo dei credenti, e torna ... nel mondo ... Ci sono molti che fanno professioni di fede, ma non sono veramente cristiani. (Traduzione letterale in italiano J. Vernon McGee, Th.D., Thru the Bible, Thomas Nelson Publishers, 1983, volume V, p. 777).

Vorrei leggervi le parole di Albert Barnes, tratti da un suo classico commentario della Bibbia.

Se fossero stati dei nostri ... Se fossero stati sinceri e veri cristiani, senza alcun dubbio avrebbero continuato con noi ... Se fossero stati dei veri cristiani non si sarebbero mai allontanati dalla chiesa. L'apostolo ha fatto qui una dichiarazione generale che può essere considerata una verità universale. Quindi se qualcuno è veramente "dei nostri", cioè, se sono veri cristiani, continueranno nella chiesa, e non cadranno mai. L'affermazione è questa e serve per insegnare che se qualcuno si allontana dalla chiesa, questo fatto è la prova tangibile che non ha mai avuto alcuna fede, perché se la avesse avuta sarebbe rimasto saldo nella chiesa. (Traduzione letterale in italiano Albert Barnes, Notes on the New Testament, Baker Book House, 1983 ristampa dell’edizione 1884-8, nota su I Giovanni 2:19).

Gesù disse:

“Quelli sulla roccia sono coloro i quali, quando ascoltano la parola, la ricevono con gioia; ma costoro non hanno radice, credono per un certo tempo ma, quando viene la prova, si tirano indietro” (Luca 8:13).

III. Terzo, come rimediare.

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri” (I Giovanni 2:19).

Matthew Henry disse:

Non erano interiormente come noi; non erano con noi; non avevano obbedito dal profondo del cuore alla sana dottrina consegnata a loro; non erano parte della nostra unione con Cristo il capo (Traduzione letterale in italiano Matthew Henry’s Commentary on the Whole Bible, Hendrickson, ristampa 1996, volume 6, p. 863).

Non erano uniti a Cristo. Non erano “dei nostri.” Dr. McGee disse a proposito di questo versetto:

Giovanni fa una dichiarazione molto seria e importante, e ci fa questa dichiarazione valida ancora oggi. Il Signore Gesù disse a un uomo molto religioso, Nicodemo, che doveva nascere di nuovo. Gesù gli disse: … “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio” (Giovanni 3:3). Giovanni disse: “Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri”. Costoro avevano l’apparenza di veri figli di Dio, ma in realtà non lo erano (J. Vernon McGee., ibid.).

Devi nascere di nuovo se vuoi essere “dei nostri,” come ha detto anche il Dr. McGee. Devi essere unito a Cristo. E questo avviene solamente quando nasci di nuovo. Gesù disse:

“Devi nascere di nuovo” (Giovanni 3:7).

Il rimedio per l'apostasia è la nuova nascita! Questo accade quando riconosci i tuoi peccati e vieni a Cristo. Quando vieni a Lui, Egli ti accoglie e lava via i tuoi peccati con il Suo Sangue. Puoi contare su di Gesù, perché Lui ha detto,

“Tutti quelli che il Padre mi dà verranno a me; e colui che viene a me, non lo caccerò fuori” (Giovanni 6:37).

Quando vai a Cristo e ti unisci a Lui, ricevi la nuova nascita. I tuoi peccati sono cancellati e tu diventi un figlio di Dio. Solo quando nasci di nuovo puoi veramente diventare un membro vivente della chiesa locale. L'esistenzialismo è cancellato quando vai a Cristo e nasci di nuovo. "La fondamentale solitudine dell'uomo in un mondo senza Dio" è rimediata e curata quando incontri Cristo risorto. Il risultato è che diventi una parte viva della chiesa locale. Gesù disse:

“Colui che viene a me, non lo caccerò fuori” (Giovanni 6:37).

Perché essere perduto? Vieni a casa – vieni a Gesù Cristo, il Figlio di Dio!

Charles Spurgeon ha predicato un sermone dal titolo “Vita provata dall’amore”, basato sul testo di I Giovanni 3:14:

“Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perché amiamo i fratelli. Chi non ama rimane nella morte.” (I Giovanni 3:14).

Spurgeon disse:

Fino a quando non nascerai di nuovo, non capirai mai il significato della grazia di Dio. Devi ottenere una nuova vita, passare dalla morte alla vita, o non potrai conoscere queste cose ... "Sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perché amiamo i fratelli". Quindi, fratelli, se possiamo dire che amiamo il popolo di Dio, come il popolo di Dio, perché è il popolo di Dio, è un segno che siamo passati dalla morte alla vita (Traduzione letterale in italiano C. H. Spurgeon, “Life Proved by Love,” The Metropolitan Tabernacle Pulpit, Pilgrim Publications, 1976 reprint, volume XLIV, pp. 80-81).

Quando saremo passati dalla morte alla vita mediante la conversione, ameremo i fratelli nella chiesa locale!

Se apprezzi le amicizie che hai fatto in questa chiesa, assicurati di sperimentare la conversione. È essenziale che tu sia convertito. Cristo è la "colla" che tiene insieme la comunione della chiesa locale!


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Canto prima del sermone di Jack Ngann:
“Blest Be the Tie that Binds” (di John Fawcett, 1740-1817).


SCHEMA DE

LA BIBBIA E I TRADITORI DELLA CHIESA LOCALE

THE BIBLE AND TRAITORS TO A LOCAL CHURCH

Un sermone scritto dal Dr. R. L. Hymers, Jr.
E predicato dal Rev. John Samuel Cagan

“Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; perché se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma ciò è avvenuto perché fosse manifesto che non tutti sono dei nostri”
(I Giovanni 2:19).

I.   Primo, cosa hanno fatto, Atti 2:47; II Timoteo 4:10-11.

II.  Secondo, perché lo hanno fatto, Luca 8:13.

III. Terzo, come rimediare, Giovanni 3:3, 7; 6:37; I Giovanni 3:14.