Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




COME CONDURRE UN’ANIMA A CRISTO:
CONSULENZA PER LE CONVERSIONI!

HOW TO LEAD A SOUL TO CHRIST –
COUNSELING FOR CONVERSIONS!
(Italian)

Sermone scritto da Christopher L. Cagan, Ph.D. (UCLA),
M.Div. (Talbot Seminary), Ph.D. (the Claremont Graduate School),
E predicato dal Reverendo John Samuel Cagan
Nel Tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore, 26 agosto 2018
A sermon written by Christopher L. Cagan, Ph.D. (UCLA),
M.Div. (Talbot Seminary), Ph.D. (the Claremont Graduate School),
and preached by Rev. John Samuel Cagan
at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, August 26, 2018

“Se non vi convertite … non entrerete nel regno dei cieli” (Matteo 18:3).


Gesù disse che una persona deve essere convertita, avere una conversione o non può andare in Paradiso. La parola greca tradotta "convertito" è "epistrepho". Significa "una svolta". Questo equivale a fare la preghiera del peccatore o alzare una mano. Questo è un cambiamento del cuore che solo Dio dà al peccatore alla nuova nascita. Gesù disse a Nicodemo: "Se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio" (Giovanni 3: 3). Di nuovo, Cristo Gesù disse: "Dovete nascere di nuovo" (Giovanni 3: 7). Questo è un cambiamento radicale del cuore. La Bibbia dice: " Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove "(II Corinzi 5:17). Questo ovviamente non non vuol dire recitare la preghiera del peccatore. Qui si parla di conversione! Questa mattina vorrei parlare di consulenza per portare un peccatore alla conversione in Cristo.

Cos'è la conversione? Cosa vogliamo che accada? Il peccatore ha bisogno di una conversione, non di una decisione. A cominciare dai tempi di Charles Finney (1792-1875) il "Decisionismo" ha preso il posto della conversione in molte chiese di tutto il mondo. Milioni di persone hanno preso una decisione, anziché essere convertite.

Cos’è il “Decisionismo”? Cos’è la conversione? Di seguito citiamo la definizione contenuta nel libro Today’s Apostasy [L’apostasia attuale], un testo scritto dal Dr. Hymers e da mio padre, il Dr. Cagan.

     Il decisionismo è la convinzione che una persona venga salvata quando va avanti lungo la navata di una chiesa dopo l'appello, oppure quando alza la mano, quando dice una preghiera, quando crede in una dottrina, se prende un impegno nei confronti del Grande Mandato del Signore, o qualche altro atto esteriore, umano, che viene considerato uguale al miracolo della conversione interiore; è la convinzione che una persona venga salvata attraverso l'azione di una decisione meramente esterna; la convinzione che il fare una di queste azioni umane dimostra che una persona è stata salvata.
     La conversione è il risultato di quell'opera dello Spirito Santo che attira un peccatore perduto verso Gesù Cristo per la giustificazione e la rigenerazione, così cambia la posizione del peccatore dinanzi a Dio, egli da perduto diviene salvato, la vita divina all'anima prende il posto dell'anima depravata, producendo così una nuova direzione di vita nel convertito. La parte oggettiva della salvezza è la giustificazione. Il lato soggettivo della salvezza è la rigenerazione. Il risultato è la conversione. (Traduzione in italiano da Today’s Apostasy, pp. 17, 18).

Prendere una decisione è un'opera umana che chiunque può fare, in qualsiasi momento. La conversione invece, è un atto soprannaturale, divino, che cambia la vita di una persona e il suo destino eterno per sempre.

Prendere una decisione è molto più facile di portare un'anima alla conversione. Il predicatore può ottenere un gran numero di "decisioni" da poter contare. Puoi prendere una decisione ovunque, in qualsiasi momento. Puoi fare la cosiddetta preghiera del peccatore con chiunque anche davanti alla loro porta di casa, su un aereo o in qualsiasi altro luogo. Puoi contarli, ma probabilmente non li vedrai mai più. Hanno preso una decisione, ma non hanno sperimentato una conversione.

Per la conversione, molte persone hanno bisogno di venire in chiesa e ascoltare il Vangelo più volte prima che lo comprendano e credano in Cristo. Alcune persone vengono in chiesa per mesi e persino anni prima di convertirsi.

Per condurre le persone a Cristo, devi parlare con loro individualmente, dopo che hanno risposto al tuo invito. Portali in un altro posto dove potrai parlare da solo con loro. Non guidarli automaticamente con una veloce preghiera. Fare la preghiera del peccatore non equivale a avere fiducia in Gesù Cristo. Alzare la mano, camminare in avanti verso il pulpito o essere battezzati non equivale ad avere piena fiducia in Gesù. Fare queste cose non dimostra che una persona ha creduto in Gesù. Avere fede in Gesù è qualcosa di diverso, è unico e speciale in sé. Affidarsi a Gesù vuol dire avere fede in Gesù.

Portare una persona a fidarsi di Cristo e a sperimentare una vera conversione richiede tempo, sforzo, intuizione, preghiera e la grazia di Dio. Il Dr. Hymers e il Dr. Cagan fanno consulenza di conversione da oltre trent'anni. Ecco alcune cose che loro hanno imparato.

1. Primo, I pastori devono ascoltare i peccatori.

Non dare nulla per scontato, come fanno praticamente molti predicatori evangelici - non credere che il peccatore sia subito pronto per comprendere il Vangelo. Devi ascoltarlo e scoprire cosa crede. Qual è il suo background religioso? Cosa crede di Gesù? Pensa che Cristo sia uno spirito? Crede che Cristo viva già nel suo cuore? Pensa che Gesù sia arrabbiato con lui? Pensa che andrà in paradiso o no? Compendi bene cosa pensa. Quindi mostragli la verità e conducilo al vero Cristo.

Come vive il peccatore? C'è qualcosa che potrebbe impedirgli di vivere una vita cristiana: ad esempio la pornografia, l'adulterio o l'opposizione dei membri della sua famiglia? I peccatori non devono diventare perfetti per essere salvati - non possono. Ma se si aggrappa al peccato ostinatamente e con persistenza non ha fede in Cristo. Anzi, si fida solo di sè stesso.

Se non ascolti i peccatori, non puoi aiutarli. Scopri perché il peccatore è venuto a parlare con te. Cosa vuole che Gesù faccia per lui? Perché è venuto? Una persona, ad esempio, ha chiesto che Gesù gli desse un lavoro. Ma questo non è salvezza! Anche se Gesù gli avesse dato un lavoro, sarebbe comunque sempre un perduto. Una persona deve volere che i suoi peccati siano perdonati attraverso il Sangue di Gesù.

2. Secondo, I peccatori fanno errori su chi sia Gesù Cristo.

Cosa pensa il peccatore di Gesù? Chiedigli: "Dov'è Gesù adesso?" La Bibbia dice che Gesù è in cielo "alla destra di Dio" Padre (Romani 8:34). Ma i Battisti più perduti pensano che Gesù sia già nei loro cuori, o che sia uno spirito che fluttua nell'aria. Non puoi andare a Gesù se non sai dov'è.

Chiedi al peccatore, "Chi è Gesù?". Molte persone pensano che sia solamente un uomo, uno dei maestri più grandi della storia. Ma quel "Gesù" non può salvare nessuno. Alcune persone pensano che sia uno spirito, o che Gesù sia lo Spirito Santo. Ma Cristo non è uno spirito. Dopo che Gesù è risorto dai morti, la Bibbia dice:

“Ma essi, sconvolti e atterriti, pensavano di vedere uno spirito. Ed egli disse loro: «Perché siete turbati? E perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani e i miei piedi, perché sono proprio io! Toccatemi e guardate, perché uno spirito non ha carne e ossa, come vedete che ho io». E, detto questo, mostrò loro le mani e i piedi. Ma siccome per la gioia non credevano ancora e si stupivano, disse loro: «Avete qui qualcosa da mangiare?» Essi gli porsero un pezzo di pesce arrostito; egli lo prese, e mangiò in loro presenza.” (Luca 24:37-43).

Dopo che è risuscitato dai morti, Gesù ha mangiato. Uno spirito non mangia. Uno spirito non ha carne e ossa come Cristo. E uno spirito - anche lo Spirito Santo - non ha Sangue per lavare via il peccato!

Chiedi al peccatore: "Gesù è arrabbiato con te?" Molti cattolici o altri pensano che Gesù lo sia. Credono in un "Cristo" adirato- che non è il Gesù del Nuovo Testamento. La Bibbia dice che Gesù ama i peccatori. Ha perdonato il ladrone sulla croce e una donna colta in adulterio. Come può un peccatore fidarsi di qualcuno che è arrabbiato con lui? Correggi questi errori e indica al peccatore il vero Gesù.

3. Terzo, I peccatori fanno errori sulla salvezza.

Ci sono tre errori principali sulla salvezza. Molti peccatori pensano che se fanno una di queste cose, saranno salvati - o se hanno fatto una di queste cose, ciò dimostra che sono affatto stati salvati. Ecco le tre cose principali in cui i peccatori hanno fede anzichè avere fede in Cristo.

Azione fisica: il battesimo, andare avanti, alzare la mano, prendere un impegno sul Grande Mandato del Signore, rinunciare a pochi peccati (questo non è il pentimento della Bibbia, che è un cambiamento di mente), o recitare la preghiera del peccatore. Queste sono opere umane che non possono salvare nessuno. La Bibbia dice: "Egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, mediante il bagno della rigenerazione e del rinnovamento dello Spirito Santo" (Tito 3: 5).

Azione mentale: avere i giusti pensieri, credere ai fatti biblici su Gesù o sulla salvezza. I peccatori spesso dicono: "Credo che Gesù sia morto sulla croce per me". Ma milioni di persone credono in questo fatto. Anche il Diavolo crede che Gesù è il Figlio di Dio che morì sulla Croce e poi è risuscitato. Lo ha visto. La Bibbia dice: "Tu credi che c'è un solo Dio, e fai bene; anche i demoni lo credono e tremano." (Giacomo 2:19). Il peccatore deve fidarsi di Gesù Cristo in persona, non di un fatto su di Lui.

Azioni emozionali: sentimenti ed esperienze, cercando la "certezza" piuttosto che cercare Cristo, o sentirsi meglio nella vita. I sentimenti vanno su e giù. Tutti hanno buoni pensieri e sentimenti. Ognuno ha cattivi pensieri e sentimenti. Il peccatore sa di avere questi sentimenti in sé stesso. Se ti fidi dei tuoi sentimenti, penserai di essere salvato e poi perduto, perduto e poi salvato, per tutta la vita. La salvezza è solo in Cristo, non nei sentimenti. Un grande vecchio inno dice:

La mia speranza è fondata solamente
   Nel Sangue e nella giustizia di Gesù Cristo.
Non mi affiderò alle cose dolci di questo mondo
   Ma pienamente crederò nel nome di Gesù.
Sono edificato su cristo, la solida roccia,
   Gli altri terreni sono sabbie mobili;
Gli altri terreni sono sabbie mobili.
   (Traduzione letterale in italiano del canto “The Solid Rock”
      di Edward Mote, 1797-1874).

Correggete questi errori e indirizzate il peccatore direttamente Su cristo Gesù stesso, per il perdono dei peccati mediante il Suo Sangue.

Molte false vedute menzionano Cristo, ma "lo mettono sotto" o "lo introducono attraverso" qualcos'altro. Alcune persone pensano che se sei battezzato, ricevi la salvezza in Cristo. Questo vuol dire mettere Cristo al di "sotto" e "attraverso" l'acqua del battesimo. Molti pensano che se reciti la preghiera del peccatore, sarai salvato, e la preghiera è la stessa cosa di avere fede in Gesù. Così convincono le persone a fare la preghiera e poi le contano, quando in realtà pochissimi di loro credono in Gesù e si convertono. Questo vuol dire mettendo Cristo al di sotto "sotto" o "attraverso" le parole di una preghiera. La Bibbia dice che "Gesù Cristo stesso" è la pietra angolare principale (Efesini 2:20), non le parole della preghiera di un peccatore. Esorta il peccatore ad avere fede in Gesù Cristo stesso.

Ho visto persone correre da un errore a un altro. Alcuni cercano una sensazione. La prossima volta, oggi: "Non ho sentito nulla. Credo solo che Cristo è morto per me." Il peccatore commette l'errore di cercare un sentimento, poi passa all'errore di credere in un fatto su Cristo. Fai in modo che il peccatore scappi dal suo rifugio di bugie e indirizzalo verso Cristo.

4. Quarto, I peccatori hanno bisogno di essere convinte di peccato nei propri cuori.

Un peccatore deve essere condannato per il peccato del suo cuore. Tutti ammettono di essere in qualche modo peccatori. Tutti ammettono che non sono perfetti, che hanno fatto qualcosa di sbagliato. Non sto parlando di questo in particolare.

Non sto parlando di consapevolezza di peccati reali o specifici. Sì, il peccatore ha fatto molti peccati. Ma solo pensare a quei peccati non lo salverà. Se si passa attraverso un elenco di peccati specifici, il peccatore potrebbe pensare e dire: "Non sto facendo più quelle brutte cose, quindi devo essere salvato". O potrebbe pensare: "Smetterò di fare quelle cose e questo mostrerà" che sono salvato".

Il peccato va molto più in profondità di ciò. Ognuno è un peccatore in profondità, con un peccato ereditato da Adamo. Tutti hanno un cuore malvagio. La Bibbia dice: "Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno" (Geremia 17:9). Tutti i peccatori sono egoisti. Tutti i peccatori sono contro Dio nel loro cuore. Questo è qualcosa di molto più profondo dei peccati specifici che una persona crede di aver fatto. Quello che facciamo viene fuori da quello che siamo. Aldilà di ciò che il peccatore possa fare, il suo cuore, tutto il suo essere, è peccaminoso e traviato. Il peccatore deve sentire il peccato del proprio cuore. Parlagli in modo preciso del peccato del suo cuore mentre predichi e quando gli parli dopo il sermone.

Un peccatore non può cambiare il suo cuore, più di quanto una capra possa trasformarsi in una pecora. Questo è ciò che significa che è perduto e non può salvarsi. Non può da solo avere fede in Cristo. Solo Dio può attirarlo a Gesù. Cristo disse: "Nessuno può venire a me se non lo attira il Padre" (Giovanni 6:44). Questo momento viene chiamato "la morsa del Vangelo" - il peccatore deve venire a Cristo, ma non può farlo. Non può fare nulla per salvarsi. Come dice la Bibbia, "La salvezza viene dal SIGNORE" (Giona 2:10). Il peccatore deve essere come Isaia che disse: "Guai a me, sono perduto! Perché io sono un uomo dalle labbra impure e abito in mezzo a un popolo dalle labbra impure" (Isaia 6: 5). Mostra al peccatore il peccato del suo cuore. Dimostragli che non può salvarsi da sé. Dimostragli che ha bisogno di misericordia. Allora può venire a Cristo.

5. Quinto, se il peccatore è convinto di peccato del suo cuore, prova a condurlo a Cristo.

Io non conduco a Cristo chiunque venga a parlare con me! Alcune persone sono solo curiose. Non vogliono essere perdonate del loro peccato. Alcune persone vengono solo perché hanno visto gli altri venire. Altre non hanno il senso del loro peccato e non sperimentano il risveglio che viene da Dio. Guidare le persone attraverso una preghiera per avere fede in Cristo, vuol dire prenderle in giro, perché questo le porterà solo a una falsa conversione. Quando è che una persona può avere fede in Cristo?

Il peccatore deve essere "disgustato di sé stesso", proprio come ha detto una ragazza nella nostra chiesa. Il peccatore deve "rinunciare a sé stesso". Il peccatore deve arrendersi. Isaia si arrese quando disse: "Guai a me, sono perduto" (Isaia 6: 5). Allora è molto più semplice avere fede in Cristo. Non sta cercando di imparare qualcosa. Il peccatore ha bisogno di Cristo per essere salvato.

Il peccatore deve avere fiducia in Cristo stesso. Dirigi il peccatore verso Gesù Cristo stesso e il perdono dei peccati mediante il Suo Sangue. Puoi guidare la persona in una semplice preghiera come "Gesù, mi fido di te. Lava il mio peccato con il tuo Sangue". Oppure potrebbe non esserci alcuna preghiera, solo un diretto rivolgimento a Cristo per il perdono attraverso il Suo Sangue. Il peccatore non ha bisogno di pregare. Il peccatore non ha bisogno di fare una foto di Gesù nella sua mente. Le parole non devono essere "giuste". Alcune persone memorizzano - e ripetono - le parole "giuste" ma non si fidano di Cristo. Il ladrone sulla croce non ha detto parole perfette. Disse: "Signore, ricordati di me quando sarai nel tuo regno" (Luca 23:42). Ma sapeva di essere un peccatore senza speranza e si rivolse a Cristo. Era così semplice! Il Signore gli disse: "Oggi sarai con me in paradiso" (Luca 23:43). Affidarsi a Cristo stesso è molto più importante di dire parole “giuste!”

6. Sesto, dopo aver parlato con il peccatore, fagli alcune semplici domande.

Domandagli: "Hai avuto fede in Gesù?" Se dice "no", parla di nuovo con lui. Se dice "sì" chiedigli quando si è affidato a Gesù. Se dice "Mi sono affidato a lui per tutta la vita" o "Mi sono fidato di lui tanto tempo fa", non è stato convertito.

Se dice "Mi sono fidato di Cristo in questo momento", chiedigli cosa ha fatto. Cerca di convincerlo a descrivere il suo atto di fiducia con le sue stesse parole. Le persone possono memorizzare le "parole della chiesa" che sentono e ripeterle anche se non sono convertite. Cosa ha fatto il peccatore nel suo atto di fede? Ha creduto a qualcosa su Cristo? Ha dato retta a un sentimento? O si è affidato direttamente a Cristo Gesù stesso?

Chiedigli: "Che cosa ha fatto Gesù Cristo per te?" Se la persona non parla di Cristo che ha perdonato il suo peccato col Suo Sangue, ma parla dei suoi pensieri, sentimenti o bontà, non è stato salvato!

Chiedigli: "Se tu morissi oggi, andresti in Paradiso o all'inferno?" Se lui dice "Paradiso", chiedigli il perché. Cosa avrebbe detto a Dio se Dio gli avesse chiesto perché sarebbe dovuto entrare in Paradiso? Se la persona parla di buone opere o qualcosa oltre a Cristo e al Suo Sangue, non è salvato! Poi chiedigli: "Da qui a un anno, se avrai un pensiero cattivo e poi muori, dove andrai?" Se dice "Inferno", la sua fiducia dipende dall'essere buono e non da Cristo. Allora puoi chiedergli: "Da qui a un anno, se lasci la chiesa e non torni più, e vivi con una donna (o un uomo) senza sposarti, ci fai sesso, assumi droghe ogni giorno, sei un Cristiano sì o no? " Se dice "sì", non ha mai affrontato il problema del peccato ed è ancora perduto.

È importante fare delle domande e non sentir dire solamente: "Mi sono fidato di Gesù", ma chiedere di descrivere ciò che ha fatto con Gesù nel suo momento di fede. Vuoi sapere del momento della sua fede, non la sua intera storia di vita o tutto quello che è successo quel giorno. Non cerco pensieri o sentimenti particolari. Ma gli elementi del suo peccato e il perdono di quel peccato attraverso il Sangue di Cristo attraverso un atto di fiducia in Cristo stesso devono essere evidenti e manifesti. I dettagli dell'esperienza potrebbero essere diversi da persona a persona, Cerco una genuinità, una realtà in quello che dice la persona.

Se la persona ha commesso un errore, correggi l'errore e parlaci di nuovo. Ma una persona che fa ripetutamente lo stesso errore dimostra di non essere serio nella conversione. Coloro che Dio attira alla salvezza ascolterà i sermoni e il tuo consiglio. Quelli che non ascoltano non saranno convertiti.

Non essere deluso se la persona risulta non essere salvata dopo averci parlato. Alcune persone vengono convertite la prima volta che ascoltano il Vangelo, ma la maggior parte no. La maggior parte delle persone deve frequentare la chiesa più volte ancora prima di avere fede in Cristo.

Controlla ogni persona più di una volta. Non battezzare subito le persone. Chiedi loro di aspettare almeno un anno, e probabilmente due anni sarebbero perfetti per la condizione apostata delle chiese dei nostri giorni. Probabilmente due o tre anni sarebbero meglio. Questo ti darà il tempo di vedere se la loro fede è genuina. Puoi controllare una persona in modi diversi durante quel periodo. Puoi chiedergli la sua testimonianza - al di fuori del servizio in chiesa. Puoi chiederglielo anche settimane o mesi dopo. Coloro che non si fidano di Cristo dimenticheranno la "testimonianza" che hanno inventato e commetteranno degli errori dopo un anno o due. Volevano solo "passare" ed essere approvati, ma non hanno fede in Gesù. Altri possono memorizzare alcune parole e ripeterle, ma quando le chiedi in un modo diverso in un momento diverso non sanno cosa dire, perché non hanno l'esperienza personale di fiducia in Gesù.

Osserva il suo atteggiamento e la sua condotta. Una persona che lascia la tua chiesa e si rifiuta di ascoltarti dimostra che non era serio sul peccato e non si è fidato di Cristo. Una persona con un cattivo atteggiamento persistente nei confronti della chiesa e della vita cristiana mostra che non era serio sul peccato e non si è fidato di Cristo.

7. Sette, ricorda il vero test di un ministro di consulenza.

La vera prova del ministero di consulenza è questa: PUOI DIRE A UNA PERSONA CHE NON HA FIDUCIA CRISTO E NON SI È CONVERTITO QUEL GIORNO? PUOI DIRE A UNA PERSONA CHE DEVE TORNARE E PARLARE CON TE ANCORA SULLA SUA SALVEZZA? Non conosco nessun pastore che faccia questo. Ecco perché le nostre chiese sono piene di persone perdute, inclusi gli insegnanti della scuola domenicale, i diaconi, le mogli dei pastori e i pastori stessi. I pastori insistono nel far recitare una preghiera a tutti coloro che rispondono al loro invito. Lo fanno in modo che possano contare il numero dei battesimi. Quasi nessuno di quelli che battezzano viene salvato. Non rimangono fedeli nella chiesa perché non nascono di nuovo. Queste persone non sono "sviate". Sono perdute, perché il predicatore non ha mai impiegato del tempo per assicurarsi che fossero convertiti. Se puoi dire a una persona che è ancora perduto e ha bisogno di ritornare a parlare è la vera prova del tuo ministero. Ti piacciono le persone che " preferirono la gloria degli uomini alla gloria di Dio?" (Giovanni 12:43). Parli della verità se alla gente piace o no?

Questo è un modo di dire: credi nella vera conversione - una vera fiducia in Cristo che si traduce in una vera vita cristiana? Se insisti a guidare tutti in una preghiera, o ad alzare la mano, o a firmare un biglietto, sei un "decisionista". Non ti stai prendendo cura delle anime umane che Dio ti ha mandato.

Spero che alcuni di voi credano nella vera conversione. Spero che alcuni di voi vedano la necessità di prendere del tempo con ogni persona, per assicurarsi che si fidi di Cristo e si converta. Questo è quello che fa un pastore fedele. Il fedele pastore si prende cura delle pecore. Spero che farai del tuo meglio per assicurarti che il tuo popolo abbia creduto in Cristo e si converta.

FORSE PENSERAI CHE IO SIA STATO TROPPO DETTAGLIATO SU QUESTO PUNTO, CHE LA CONVERSIONE È VERAMENTE UNA QUESTIONE SEMPLICE ECHE NON RICHIEDE MOLTA RIFLESSIONE. Ma cosa succede se la professione medica non richiede agli ostetrici di conoscere i dettagli su come consegnare un bambino? E se tutti facessero la stessa cosa, o non si lavassero le mani, o non sapessero cosa fare con un parto podalico, ecc.? Se trattassimo la consegna dei bambini come facciamo con la consegna delle anime, milioni di bambini morirebbero inutilmente - perché in questo momento milioni di anime muoiono inutilmente e vanno all'inferno perché noi pastori non passiamo abbastanza tempo per assicurarci della loro conversione e non insegniamo alla gente come fare questo nelle nostre scuole e nei nostri seminari biblici - DOVE QUESTO NON VIENE INSEGNATO AFFATTO!!!

Vado a leggere le parole del canto "Allora Gesù è venuto", di Oswald J. Smith sulla musica di Homer Rodeheaver. Quando Gesù viene nella tua vita, il Suo Sangue ti purifica da ogni peccato; il Sangue che ha versato sulla Croce è ancora disponibile per purificare il tuo peccato. E Gesù è risorto dai morti per darti la vita eterna. Abbi fiducia in Gesù e Lui perdonerà i tuoi peccati e ti darà la vita eterna. Spero che tornerai di pomeriggio e cenerai con noi alle 6:15 di stasera. Il Dr. Hymers predicherà un sermone evangelistico intitolato "Un uomo cieco guarito da Gesù". Assicurati di tornare alle 6:15 di questa sera e di rimanere con noi a cena dopo che il Dr. Hymers avrà parlato.

Un uomo siede da solo sukl ciglio della strada implorando,
I suoi occhi erano ciechi, la luce lui non poteva vedere.
Strinse i suoi stracci e rabbrividì nell'ombra
Poi venne Gesù e ordinò alla sua oscurità di sparire.
Quando viene Gesù, il potere del tentatore è spezzato;
Quando viene Gesù, le lacrime vengono spazzate via,
Egli porta via l'osacurità e riempie la vita di gloria
Perché tutto cambia quando Gesù viene per rimanere.

Gli spiriti maligni lo hanno allontanato da casa e dagli amici,
Tra le tombe e nella miseria ha dimorato;
Si è autolesionato, perchè i poteri demoniaci lo possedevano,
Poi è arrivato Gesù e ha liberato questo prigioniero.
Quando viene Gesù, il potere del tentatore è spezzato;
Quando viene Gesù, le lacrime vengono spazzate via,
Egli porta via l'osacurità e riempie la vita di gloria
Perché tutto cambia quando Gesù viene per rimanere.

Voi tutti oggi potete trovare il Salvatore che vi può liberare,
Non potete conquistare la passione, la lussuria e il peccato;
I vostri cuori spezzati vi fanno essere tristi e soli,
Allora Gesù è venuto per dimorare personalmente in quell'uomo.
Quando viene Gesù, il potere del tentatore è spezzato;
Quando viene Gesù, le lacrime vengono spazzate via,
Egli porta via l'osacurità e riempie la vita di gloria
Perché tutto cambia quando Gesù viene per rimanere.
   (Traduzione letterale dell’inno “Then Jesus Came”
      di Dr. Oswald J. Smith, 1889-1986;
      musica di Homer Rodeheaver, 1880-1955).


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Canto prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Then Jesus Came” (di Dr. Oswald J. Smith, 1889-1986;
musica di Homer Rodeheaver, 1880-1955).


SCHEMA DE

COME CONDURRE UN’ANIMA A CRISTO:
CONSULENZA PER LE CONVERSIONI!

HOW TO LEAD A SOUL TO CHRIST –
COUNSELING FOR CONVERSIONS!

Un sermone scritto dal Dr. C. L. Cagan
E predicato dal Rev. John Samuel Cagan

““Se non vi convertite … non entrerete nel regno dei cieli” (Matteo 18:3).

(Giovanni 3:3, 7; II Corinzi 5:17)

1. Primo, I pastori devono ascoltare i peccatori.

2. Secondo, I peccatori fanno errori su chi sia Gesù Cristo, Romani 8:34;
Luca 24:37-43.

3. Terzo, I peccatori fanno errori sulla salvezza, Tito 3:5; Giacomo 2:19;
Efesini 2:20.

4. Quarto, I peccatori hanno bisogno di essere convinte di peccato nei propri cuori, Geremia 17:9; Giovanni 6:44; Giona 2:9; Isaia 6:5.

5. Quinto, se il peccatore è convinto di peccato del suo cuore, prova a condurlo a Cristo, Isaia 6:5; Luca 23:42, 43.

6. Sesto, dopo aver parlato con il peccatore, fagli alcune semplici domande.

7. Sette, ricorda il vero test di un ministro di consulenza, Giovanni 12:43.