Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




IL DR. HYMERS PARLA IL GIORNO
DEL 60° ANNIVERSARIO DI MINISTERIO
"LE BENEDIZIONI DELLA MIA VITA"

DR. HYMERS SPEAKS ON HIS 60TH ANNIVERSARY IN MINISTRY
"THE BLESSINGS OF MY LIFE"
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr

Un sermone predicato al Richard Nixon Presidential Library,
Yorba Linda, California
La sera del giorno del Signore, 8 aprile 2018
A sermon preached at the Richard Nixon Presidential Library,
Yorba Linda, California
Lord’s Day Evening, April 8, 2018


Per favore alziamoci in piedi e leggiamo il versetto della mia vita.

“Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica” (Filippesi 4:13).

Potete sedervi.

Forse vi sarete meravigliati del fatto che io abbia scelto la Nixon Library per celebrare il mio sessantesimo anniversario del ministerio. Se leggete la mia autobiografia scoprirete che ho preso sentito questo versetto dal presidente Nixon.

“Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica” (Filippesi 4:13).

Mio padre se ne andò quando avevo due anni. Non ho mai vissuto con lui. Ho vissuto solamente con mia madre fino all'età di 12 anni. Successivamente sono stato spostato da un posto a un altro, vivendo con parenti che non mi volevano. Ho frequentato 22 scuole diverse prima di laurearmi. Ero sempre il "ragazzo nuovo". Ero un orfano virtuale. Ma la più grande perdita consisteva nel fatto che stavo crescendo senza un padre. Ero da solo, senza alcuna assistenza o supporto. E, ancora peggio, non avevo un padre come modello. Così ho iniziato a guardare alle figure storiche e cercavo da loro quello che un uomo dovrebbe essere. Questi uomini sono diventati i miei eroi.

Ho fatto una classificazione tra modelli di ruolo secolare e modelli di ruolo cristiani. I miei eroi erano tutti uomini che hanno dovuto affrontare grandi prove e le hanno superate. I miei eroi cristiani erano uomini come Abraham Lincoln, John Wesley, Richard Wurmbrand e John R. Rice. I miei eroi laici erano Winston Churchill e Richard Nixon. Uno dei biografi di Nixon disse: "Era un introverso negli affari di un estroverso. È incredibile come sia diventato un politico di successo. Timido e studioso, sapeva che avrebbe potuto essere ostacolato, escluso, e tuttavia - non importa quali fossero stati gli ostacoli - si è sempre rialzato". No, non era un cristiano. Ma sì, è sempre tornato a combattere. Filippesi 4:13 era il versetto della Bibbia preferito da Nixon.

Dopo aver scoperto come mai il presidente Nixon amasse così tanto questo versetto, non avrei mai potuto non ammirarlo. Quest’uomo ha superato così tanti ostacoli che lo vedevo come una mia anima gemella. Nelle ore più buie della mia vita, ho pensato spesso: "Se Richard Nixon è riuscito a sopravvivere al Watergate, anche io posso superare questa cosa". Il cronista Walter Cronkite ha detto: "Se io o te fossimo stati al posto di Richard Nixon, saremmo morti." Io ero un archetipo di determinazione. Nixon disse: "Un uomo non è finito quando viene sconfitto. È finito quando smette di lottare. "Niente potrebbe fermarlo. Ha perso l'elezione presidenziale con John F. Kennedy nel 1960. Ha perso la corsa a governatore in California nel 1962. Ha vinto la presidenza nel 1968. È stato poi cacciato dall'ufficio a causa del caso Watergate. Ma è sempre ritornato. Ecco perché, anche se non era un cristiano, è uno dei miei eroi laici.

L’apostolo Paolo disse:

“Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica” (Filippesi 4:13).

Questo non significava che sarei stato capace di farmi ricrescere i capelli in testa, che avrei potuto volare o che avrei potuto far bene in matematica! L'Apostolo voleva dire che poteva sopportare tutte le prove, compiere tutti i doveri, superare tutti gli ostacoli, attraverso Cristo che lo rendeva forte. E ho scoperto che questo è vero anche in me. Ringrazio Dio per questo verso. Ma ringrazio Dio ancora di più per il Cristo che ha dato per fortificarmi! Ho fallito al college, ma Cristo mi ha dato la forza di tornare indietro e prendere tre dottorati. Non sono riuscito a diventare un missionario, ma Cristo mi ha reso una fonte di forza per molte persone in tutto il mondo attraverso il nostro sito web.

E leggendo il mio libro, scoprirete come mail l’assolo che il fratello Griffith ha cantata appena adesso è il mio inno preferito:

Il Maestro ci ha chiamati; la strada può essere triste
   E pericoli e dolori sono sparpagliati sulla strada;
Ma lo Spirito Santo di Dio consolerà lo stanco;
   Noi seguiamo il Salvatore e non potremo tornare indietro;
Il Maestro ci ha chiamati, anche se dubbi e tentazioni
   potranno insinuarsi nel nostro viaggio, canteremo con gioia:
"Vai avanti, guarda in alto", attraverso molta tribolazione;
   I figli di Sion devono seguire il loro Re.
(Traduzione in italiano dell’inno “The Master Hath Come”
      di Sarah Doudney, 1841-1926).

Ho scritto la mia autobiografia perché mio figlio Robert mi ha detto di farlo. Non mi è piaciuto scriverla perché la mia vita è stata così piena di avversità, lotte e dolore. Diverse volte ho sentito di buttare via il manoscritto perché era troppo negativo. Ma John Samuel Cagan mi ha detto: "Non buttarlo via, dottor Hymers. Tutto ciò di cui hai bisogno è un altro capitolo. Racconta il tempo in cui tua madre ti ha detto di "contare le tue benedizioni". Ho dato retta a John e ho scritto l'ultimo capitolo, di cui ora parlerò, in forma abbreviata.

Ero seduto accanto al letto di mia madre in ospedale. Erano trascorse poche settimane dalla festa del Ringraziamento. Avevamo parlato di una delle nostre persone preferite: Abraham Lincoln, e di come il presidente Lincoln aveva reso il Ringraziamento una festa nazionale. Abbiamo cantato la canzone che avevamo cantato al Ringraziamento.

Quando sui flutti della vita sei sconvolto dalla tempesta,
Quando sei scoraggiato, pensando che tutto è perduto,
Conta le tue molte benedizioni, nominale una ad una,
E ti sorprenderà ciò che il Signore ha fatto.
Conta le tue benedizioni, nominale una ad una,
Conta le tue benedizioni, guarda cosa ha fatto Dio!
Conta le tue benedizioni, nominale una ad una,
Conta le tue molte benedizioni, guarda cosa ha fatto Dio.
   (Traduzione letterale in italiano dell’inno “Count Your Blessings”
      di Johnson Oatman, Jr., 1856-1922).

Quando abbiamo finito la canzone, la mamma ha detto: "Oh, Robert, abbiamo davvero tanto di cui essere grati nelle nostre vite". Poi abbiamo iniziato a contare le nostre benedizioni "una ad una". Ha iniziato ringraziando per i nostri ragazzi Robert e John. Poi rese grazie per Ileana, mia moglie. "Lei è così buona con me, Robert, ed è una brava madre ed una brava moglie". Ringraziò Dio che viveva nella nostra casa. Ha ringraziato Dio per la nostra chiesa. Ha reso grazie per i nostri membri, "uno ad uno". Poi anche io ho suggerito diverse cose per cui ringraziare. E abbiamo cantato di nuovo il coro.

Conta le tue benedizioni, nominale una ad una,
Conta le tue molte benedizioni, guarda cosa ha fatto Dio.

Era molto tardi quella sera. La baciai e, mentre lasciavo la stanza, lei disse qualcosa che non dimenticherò mai finché vivrò. Disse: "Robert, sei la cosa migliore che mi sia mai capitata". Le lacrime mi riempirono gli occhi mentre lasciavo la sua stanza, e uscii dall'ospedale verso la notte. È stata l'ultima conversazione che ho avuto con lei. Ha avuto un infarto più tardi, quella stessa notte, che le ha tolto la vita.

"Non buttare via il tuo libro, dottor Hymers. Tutto ciò di cui ha bisogno è un altro capitolo. Racconta il tempo in cui tua madre ha detto di "contare le tue benedizioni". Quindi ecco alcune delle incredibili benedizioni che Dio mi ha dato nel pellegrinaggio della mia vita.

Prima di tutto, ringrazio Dio che mia madre sia finalmente stata salvata. Aveva ottant'anni e pensavo che non sarebbe mai stata convertita. Ero con Ileana e i ragazzi a New York, dove stavo predicando in diverse chiese. Mentre camminavo avanti e indietro nella nostra stanza, stavo pregando per la salvezza di mia madre. Poi, all'improvviso, sono stato certo che sarebbe stata salvata. Avevo "pregato intensamente" come direbbero i veterani. Ho telefonato al dottor Cagan e gli ho chiesto di andare a condurre mia madre a Cristo. Non gli aveva mai dato ascolto primam, ma questa volta si affidò a Gesù. È stato un miracolo, come lo sono tutte le conversioni reali. Quel giorno smise di fumare e di bere. I dottori mi hanno detto che un alcolizzato che smette di bere all'improvviso avrà delle convulsioni a meno che non gli venga somministrato il fenobarbitale. Ma lei no. E 'stato un miracolo. Non ha mai fumato un'altra sigaretta e non ha mai bevuto un altro drink. Ha letto la Bibbia molte volte ed è venuta in chiesa quattro volte alla settimana con me. L'ho battezzata il 4 luglio, la sua festa preferita. Ringrazio Dio per la conversione di mia madre.

In secondo luogo ringrazio Dio per Ileana, la mia meravigliosa moglie. È venuta a un matrimonio che stavo conducendo. Prima del matrimonio ho predicato un breve sermone su Giovanni 3:16. Fu il primo sermone che avesse mai ascoltato in una chiesa protestante. Lei ha risposto all'invito ed è stata immediatamente salvata! La prima volta che le ho chiesto di sposarmi, ha detto "no". Mi è stato spezzato il cuore. Orlando e Irene Vazquez (che sono qui stasera) mi hanno poi invitato ad andare con loro a Porto Rico. Ci sono andato, ma ho continuato sempre a pensare a Ileana. Anche lei stava pensando a me. Ha detto: "Spero che me lo chieda di nuovo". L'ho fatto, e questa volta ha risposto "sì". Siamo sposati da trentacinque anni. Ringrazio Dio per la mia dolce piccola moglie ogni giorno! Mi ha scritto un biglietto che dice: "Robert, ti amo con tutto il cuore e con tutta l'anima. Ti amerò sempre, Ileana". È molto simile alla donna virtuosa di Proverbi 31. Tutto quello che devi fare è leggere quel capitolo per vedere che descrive la mia dolce metà, Ileana. La custodirò nel mio cuore per sempre. Suo padre è qui stasera. È venuto fin dal Guatemala per essere qui. Grazie, signor Cuellar! E anche suo fratello e la sua famiglia sono qui. Grazie, Erwin!

In terzo luogo ringrazio Dio per i miei due figli, Robert e John. Sono gemelli e ora hanno trentaquattro anni. Entrambi sono laureati alla California State University di Northridge. Robert è sposato con una bella ragazza coreana di nome Jin. I suoi genitori sono qui stasera, così come suo fratello e sua moglie. Grazie per essere venuti! Robert e Jin sono i genitori di due ragazze, Hannah e Sarah. Ringrazio Dio per avermi dato dei bellissimi nipoti.

L'altro mio figlio è John Wesley, dal nome del grande predicatore inglese. Robert e John partecipano ad ogni incontro della nostra chiesa. Wesley è un uomo di preghiera. Prega e legge la Bibbia, spesso per ore, è un buon cristiano ed è un mio amico. Sono contento di entrambi i miei figli. Sono un'incredibile benedizione per me e mia moglie.

Ringrazio Dio per il dottor Christopher Cagan. Lui è il fratello che non ho mai avuto. È il mio migliore amico e il mio più stretto collaboratore. Ci rispettiamo così tanto che non ci chiamiamo mai per nome. Anche quando siamo soli lo chiamo sempre Dr. Cagan e lui mi chiama sempre Dr. Hymers. Ringrazio Dio per avermi dato un amico così saggio e fedele. Ci capiamo. Entrambi tendiamo ad essere introversi e trascorriamo molto tempo da soli nella preghiera e nello studio della Bibbia. È più scientifico e matematico nel suo modo di pensare. Io invece sono più mistico e intuitivo. Ma siamo perfettamente a nostro agio a lavorare insieme. Siamo partner, come Holmes e Watson, o Johnson e Boswell (qualcuno ha aggiunto, "Come Laurel e Hardy o Abbott e Costello," comici dei vecchi tempi).

Sono un innovatore e lui è un consolidatore. Io sono letterario. Lui ha una mente matematica. Lui mi considera un leader. io lo considero un genio. La nostra collaborazione è stata una benedizione per entrambi. Ringrazio Dio per il dottor Christopher Cagan.

Ringrazio Dio per John Samuel Cagan. È il figlio maggiore del Dr. e della signora Cagan. John è il giovane oggi conduce questo incontro. È stato ordinato sacerdote battista ieri. Quindi ora è il reverendo John Samuel Cagan! È un ottimo predicatore e consigliere. Considero John come mio "figlio" nel ministero. È al secondo anno alla Talbot School of Theology dell'Università di Biola. È molto intelligente. Non c'è da stupirsi, dal momento che suo padre ha due dottorati e sua madre Judy è un medico. John è uno studente modello. Ha intenzione di conseguire un dottorato di ricerca in teologia. All'età di 24 anni ha predicato in riunioni evangelistiche in India, nella Repubblica Dominicana e in tre nazioni in Africa. Predica nella nostra chiesa ogni domenica mattina. Trascorriamo tutti i giovedì pomeriggio insieme, discutiamo di teologia e del lavoro del ministero. Ringrazio Dio per John. Sarà lui il prossimo pastore della nostra chiesa. Lui è un mio amico. È così semplice.

Ringrazio Dio per Noah Song. Lui è l'altro mio "ragazzo predicatore". Noah sta finendo la tesi al college e poi andrà al seminario. Lui e John Cagan sono una buona squadra, e loro guideranno la nostra chiesa in futuro.

Ringrazio Dio per Noah, Aaron Yancy e Jack Ngann. Sono i nostri diaconi appena ordinati. Aaron è il mio ragazzo. Veglia su di me come una chioccia fa con un solo pulcino. È uno dei miei amici più cari. Jack Ngann è sposato e ha due figli. E qui c'è qualcosa che potreste non sapere. Non ho ancora finito! L'anno prossimo fonderò una nuova chiesa cinese nella casa di Jack Ngann.

John Cagan, Noah Song, Aaron Yancy, Jack Ngann e Ben Griffith sono i miei compagni di preghiera. Ci incontriamo ogni mercoledì sera per pregare insieme a casa mia nel mio studio. Ringrazio Dio per questi uomini. Mi hanno aiutato a superare momenti difficili, specialmente durante il trattamento del cancro.

Ringrazio Dio per il Dr. Chan, la sorella Salazar e i "39". Il Dr. Chan è il nostro assistente pastore, responsabile dell'evangelizzazione e del nostro ministero di follow-up telefonico. La sorella Salazar è responsabile del nostro ministero spagnolo. I "39" sono le persone fedeli che hanno salvato la nostra chiesa dalla bancarotta durante una grande divisione della chiesa. Ringrazio Dio per ognuno di loro. Ringrazio Dio per il Sig. Abel Prudhomme. È l'uomo che ha fermato la divisione della chiesa. E ringrazio Dio per Virgel e Beverly Nickell. Sono la coppia che ci ha prestato la maggior parte del denaro per comprare l'edificio dove di riuniamo. Non hanno mai vacillato nel loro supporto per noi. Ora sono membri onorati della nostra chiesa.

La nostra chiesa è composta da circa il cinquanta per cento dei giovani sotto i trent'anni. Mi è sempre piaciuto essere pastore dei giovani. Il gruppo che abbiamo ora è tra i migliori che abbia mai conosciuto. Abbiamo un meraviglioso gruppo di diaconi. Ci sono otto diaconi ordinati e li ruotiamo ogni due anni. Aaron Yancy è il presidente permanente dei Diaconi, quindi è quello che non viene mai cambiato. Ringrazio Dio per questi uomini.

Le persone anziane della nostra chiesa danno un grande sostegno a tutto ciò che facciamo. Frequentano ogni riunione. Pregano molto bene e lavorano duramente per edificare la nostra chiesa. Non ho paura di lasciare il culto della domenica mattina nelle mani di John Cagan e di suo padre, mentre vado a Montebello per iniziare una nuova chiesa cinese. Mi fido di loro completamente. Tornerò alla chiesa madre per predicare ogni domenica sera.

Tutta la mia vita ruota attorno alle persone nella nostra chiesa. Sono i miei "parenti". Mi dà una grande gioia essere il patriarca di una così grande famiglia allargata. Gesù disse:

“Da questo conosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri” (Giovanni 13:35).

Non riesco a pensare a un modo migliore per terminare questo messaggio che quello di raccontarti una storia vera. Quando stavo predicando nella Chiesa della Porta Aperta a Marin County, portavo sempre un gruppo di giovani a San Francisco ogni venerdì e sabato sera. Ho predicato per strada mentre distribuivano volantini. Andavamo spesso nella zona di North Beach della città. Era un posto piuttosto volgare, dove la gente si drogava, e c'erano diversi bar "strip tease". Di solito predicavo sul marciapiede di fronte a uno strip bar chiamato "Il giardino dell'Eden" !!!

Una notte alcuni dei ragazzi mi hanno portato un giovane. Mi ha detto che aveva una dipendenza da eroina molto costosa. Mi ha detto che voleva uscirne. Mentre parlavo con lui sentivo che era sincero. Alla fine della serata gli dissi di salire in macchina e lo avrei riportarlo con me nel mio appartamento. L'ho messo in cucina, ho chiuso la porta della mia camera e sono andato a dormire.

Nei giorni successivi ha attraversato terribili episodi di crisi di astinenza mentre era seduto sul pavimento della cucina. Alla fine si è calmato un po' mi ha chiesto se qualcuno aveva una chitarra. Ho fatto in modo che i nostri figli gliene portassero una. Si è seduto su quel piano a strimpellare per un paio di giorni. Poi ha chiesto un innario. Ne abbiamo portato uno e ha iniziato a inventare una nuova melodia per uno degli inni. Ho dimenticato il vero nome del ragazzo. L'ho sempre chiamato DA, abbreviazione di tossicodipendente (Drug Addict)!

Poi un giorno DA mi ha detto: "Ascolta questo". Prese la chitarra, aprì l'inno e cantò l'inno di Albert Midlane (1825-1909), "Revive Thy Work" su questa nuova melodia. Assolutamente stupenda! Oggi noi cantiamo ancora quell'inno sulla melodia di DA!

Rinnova la tua opera, o Signore! Il tuo possente braccio si distende;
   Parla con la voce che sveglia i morti e fa’ udire al tuo popolo la Tua voce.
Rinnova! Rinnova! E rinfrescaci;
   La gloria sarà tutta per te, per noi la benedizione.
(Traduzione letterale in italiano “Revive Thy Work”
      di Albert Midlane, 1825-1909).

Quando io ritornai a casa a Los Angeles, persi i contatti con il . La vita andò avanti e finalmente la nostra chiesa si trovava nell'edificio che ora occupiamo. Il telefono squillò una notte. Sono salito nel mio ufficio e ho detto, "Ciao." La voce al telefono disse: "Ciao, Dr. Hymers, sono DA". "Chi?", Dissi. "DA, ricordi, Drug Addict - DA". Sono quasi caduto a terra. Non avevo sentito la sua voce per quasi trent'anni! Dissi: "Dove sei?" Rispose: "In Florida. Sono sposato, ho due bambini e una brava moglie. E insegno alla Scuola Domenicale nella nostra chiesa".

Ho riso di gioia! Ho cantato fino a casa quella sera! È in momenti come questo che mi rallegro di essere entrato nel ministero 60 anni fa. Dopo tutto, valeva la sofferenza e il dolore! Conquistare giovani, come DA, ha reso la mia gioia completa!

Il dolore e la tristezza svaniscono quando penso a tutti i giovani che sono stati salvati. I miei sessant'anni nel ministero mi hanno regalato grandi momenti di felicità. Non scambierei il ministero per niente!

Come sempre, devo dedicare un paio di minuti a spiegare il Vangelo. Gesù è disceso dal cielo per una ragione principale: è venuto a morire sulla croce per pagare la pena per il nostro peccato. È risorto fisicamente, carne e ossa, la domenica di Pasqua. Ha versato il Suo prezioso Sangue per purificarci da ogni peccato. Ci ha detto di fidarci di Lui per essere purificati dal peccato.

Stavo cercando di guadagnarmi la salvezza essendo perfetto. Ero un fariseo. Ma il 28 settembre 1961 al Biola College, mi sono fidato di Gesù. È stata questa canzone che mi ha portato a Cristo:

Schiavo giacea lo Spirto mio
   E male e morte rempiano il cuor.
Della tua luce un raggio o Dio
   Brillò, io sorsi al tuo splendor.
In libertà canto il mio cuor
   E te seguì o Salvator.
In libertà canto il mio cuor
   E te seguì o Salvator
(Versione italiana dell’inno “And Can It Be?” di Charles Wesley, 1707-1788).

Gesù era Dio incarnato. È morto per me. Ho pensato a lui in un modo nuovo. Ho creduto in Cristo. La mia preghiera è che ti fiderai di Gesù e sarai salvato. Quindi assicurati di entrare in una chiesa che crede nella Bibbia e vivi la tua vita per Gesù Cristo.

E a tutti voi dico: "Che Dio vi benedica come mi ha benedetto contro ogni avversità e contro ogni timore". "Non ho più gioia che sentire che i miei figli camminano nella verità" (III Giovanni 4). Amen.

Ora restituirò la parola al Rev. John Cagan, per chiudere questo incontro. (John annuncia i compleanni di Dr. e Mrs. Hymers con due torte e il canto "Tanti auguri a te").


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura prima del sermone di John Wesley Hymers: Salmo 27:1-14.
Canto prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Must Jesus Bear the Cross Alone?” (di Thomas Shepherd, 1665-1739; prima e ultima strofa)/
“The Master Hath Come” (di Sarah Doudney, 1841-1926; le ultime due strofe).