Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




L’AGONIA DI GESÚ CRISTO NEL GETSEMANI

CHRIST’S AGONY IN GETHSEMANE
(Italian)

A cura del Dr. Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato press il Tabernacolo Battista di Los Angeles
Sabato sera, 17 febbraio 2017
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Saturday Evening, February 17, 2018

“Poi giunsero in un podere detto Getsemani, ed egli disse ai suoi discepoli: «Sedete qui finché io abbia pregato». Gesù prese con sé Pietro, Giacomo, Giovanni e cominciò a essere spaventato e angosciato. E disse loro: «L'anima mia è oppressa da tristezza mortale; rimanete qui e vegliate»” (Marco 14:32-34).


Cristo aveva mangiato la cena della Pasqua ebraica con i suoi discepoli. Alla fine della cena, Gesù ha dato loro il pane e il calice - che noi chiamiamo "la Cena del Signore". Egli disse loro che il pane parlava del Suo corpo, che sarebbe stato crocifisso il mattino dopo. Disse loro che il calice parlava del Suo Sangue, che sarebbe stato versato per purificarci dal nostro peccato. Quindi Gesù ei discepoli cantarono un inno e lasciarono la stanza per uscire di notte.

Percorsero il versante orientale di Gerusalemme e attraversarono il torrente Chidron. Poi camminarono un po’più in là, fino al margine del giardino del Getsemani. Gesù lasciò otto dei discepoli all'inizio del giardino e disse loro di pregare. Poi sia addentrò nel giardino dove lasciò Pietro, Giacomo e Giovanni. Gesù stesso andò più lontano nell'oscurità, sotto gli ulivi. Ed è qui che “Gesù prese con sé Pietro, Giacomo, Giovanni e cominciò a essere spaventato e angosciato. E disse loro: «L'anima mia è oppressa da tristezza mortale; rimanete qui e vegliate». Andato un po' più avanti, si gettò a terra; e pregava che, se fosse possibile, quell'ora passasse oltre da lui. (Marco 14:33, 35).

J. C. Ryle disse: "La storia dell'agonia di nostro Signore nel giardino del Getsemani è un passo profondo e misterioso della Scrittura. Contiene cose che i [teologi] più saggi non riescono a spiegare pienamente. Eppure racchiude ... semplici verità di [grande] importanza" (Traduzione di J. C. Ryle, Expository Remarks on Mark, The Banner of Truth Trust, 1994, p. 316; annotazioni su Marco 14:32-42).

Andiamo con la nostra mente al Getsemani. Marco ci dice che Gesù era “spaventato e angosciato” (Marco 14:33). La parola greca è "ekthambeisthai" - che significa "molto stupito, molto angosciato, stupito e allarmato". “Andato un po' più avanti, si gettò a terra”... E disse loro: “L'anima mia è oppressa da tristezza mortale” (Marco 14:34, 35).

J. C. Ryle ha detto: "C'è solo una spiegazione ragionevole per queste espressioni. Non era una semplice paura della sofferenza fisica ... ma il senso dell'enorme carico di colpa umana, che cominciò in quel momento a premere su di lui in un modo particolare. Era un senso di peso [indicibile] dei nostri peccati e trasgressioni che venivano poi gettati su di Lui. Gesù stava diventando "maledizione per noi". Stava sopportando i nostri dolori e le nostre pene ... Egli è “diventato peccato, pur non conosceva il peccato". La sua santa natura sentì [profondamente] l'orribile fardello che gravava su di Lui. Queste erano le ragioni del Suo straordinario dolore. Dovremmo vedere nell'agonia del nostro Signore nel Getsemani l'eccessiva peccaminosità del peccato. [I pensieri degli evangelici oggi] sono molto al di sotto di quello che dovrebbero essere riguardo al peccato" (Ryle, p. 317).

Che tu possa non pensare con leggerezza ai peccati della chiesa scomparsa, trascurando la lettura della Bibbia mentre invece guardi videogiochi, pornografia, danze e ubriachezza. Tutti questi tuoi peccati furono gettati su Gesù nel Getsemani. Ma c'è di più - molto di più. Il più grande peccato che è stato posto su Gesù nell'orto del Getsemani è il nostro peccato originale, la nostra totale depravazione, che deriva dal nostro essere totalmente dei peccatori depravati. Questa è la “corruzione che è nel mondo a causa della concupiscenza” (II Pietro 1:4). Infatti è scritto che “tutta la nostra giustizia è come un abito sporco” (Isaia 64:6). È l'egoismo, l'avidità e la ribellione nella tua natura contro Dio. Infatti tutto “ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio,” infatti siamo ribelli a Dio e vogliamo vivere senza di lui (Romani 8:7). Questo è l’orribile e disgustoso cuore che hai (Romani 8:7). Il cuore peccaminoso che hai ti è stato tramandato da Adamo, il primo peccatore. Discendi da lui nei tuoi geni, nel tuo sangue e nella tua anima. (Romani 5:12) – “per la disubbidienza di un solo uomo i molti [tutta l’umanità] sono stati resi peccatori” (Romani 5:19).

Osserviamo come i piccoli bambini nascano già nel peccato. A. W. Pink ha detto: "La corruzione della natura umana si scopre già nei bambini ... E avviene anche molto presto! Se ci fosse qualche bontà [ereditata] nell'uomo, si mostrerebbe sicuramente [nei neonati], prima che le cattive abitudini si formino attraverso il contatto con il mondo. Invece troviamo che [i bambini] siano buoni? Assolutamente no. Il risultato invariabile della crescita negli esseri umani è che non appena sono abbastanza grandi mostrano frutti malvagi. Manifestano la propria volontà, cattiveria e vendetta. Piangono e fanno il broncio se qualcosa non gli va bene, e si [arrabbiano con i genitori] ,quando qualcosa gli viene negato, spesso tentano di [mordere]. Anche i bambini che sono nati e cresciuti in mezzo dell'onestà, sono colpevoli di [aver rubato] prima di assistere a un atto di furto. Questa [malvagità] ... della natura umana, ci mostra che l'uomo è [peccatore] fin dall'inizio della sua esistenza" (Traduzione letterale in italiano di A. W. Pink, Gleanings from the Scriptures, Man’s Total Depravity, Moody Press, 1981, pp. 163, 164). La commissione sulla criminalità del Minnesota lo chiarisce in uno dei suoi rapporti. "Ogni bambino inizia la vita come un piccolo selvaggio. È completamente egoista ed egocentrico. Vuole quello che vuole, quando lo vuole ... l'attenzione di sua madre, il giocattolo del suo compagno di giochi, l'orologio dello zio. Negate a lui queste [cose] e lui urlerà di rabbia e aggressività, che sarebbe micidiale se non fosse così indifeso ... Questo significa che tutti i bambini, non solo certi figli, sono nati delinquenti, cioè peccatori " (citazione di Haddon W. Robinson, Biblical Preaching, Baker Book House, 1980, pp. 144, 145).

Appena facciamo il primo respiro vitale
Il seme del peccato cresce per la morte,
La tua legge richiede un cuore perfetto,
Ma siamo completamente contaminate.
   (Traduzione letterale “Salmo 51,” del Dr. Isaac Watts, 1674-1748).

Un bambino urla da quando nasce. Nessun cucciolo di animale lo fa. I cuccioli sarebbero uccisi rapidamente da altri animali, se si scatenassero e urlassero come i bambini umani. I bambini umani urlano contro Dio, l'autorità e la vita stessa, già pochi istanti dopo la loro nascita. Perché? Perché sei nato con il peccato, ed il peccato è innato dal tuo antenato Adamo, ecco perché. Ecco perché la tua tendenza è ribellarsi, non essere d'accordo con i leader cristiani, chiedere la tua strada e rifiutarti di fare ciò che è giusto. Questa è la causa principale della sofferenza e della morte in tutto il mondo - è un peccato innato. Questo è il motivo per cui peccherai, anche dopo la conversione. I tuoi genitori potranno anche pensare che sei un buon cristiano, ma tu sai di essere davvero un giovane peccatore, che odia fare la volontà di Dio!

Aggiungi tutto questo peccato originale ai peccati che gli umani commettono nei pensieri, nelle parole e nelle azioni ed è facile capire perché Gesù era sotto shock! Fu letteralmente schiacciato quando Dio ha posto su di lui i peccati del mondo.

Per favore apriamo la Bibbia in Luca per leggere questo. Luca 22:44. Per favore alziamoci e leggiamolo ad alta voce:

“Ed essendo in agonia, egli pregava ancor più intensamente; e il suo sudore diventò come grosse gocce di sangue che cadevano in terra.” (Luca 22:44).

Potete sedervi. J. C. Ryle disse: "Come possiamo [spiegare] la profonda agonia che il nostro Signore ha subito nel giardino del Getsemani? Quale fu la ragione della sua intensa sofferenza, sia mentale che fisica, che Egli ha sopportato? C'è solo una risposta soddisfacente. Era il peso del [peccato] imputato del mondo, che ha cominciato a gravare su di Lui ... Era l'enorme peso di questi [peccati] che lo faceva soffrire. Era il senso della [colpa] del mondo che lo spingeva verso il basso e che faceva sudare grandi gocce di sangue all'eterno Figlio di Dio " (Traduzione letterale in italiano di J. C. Ryle, Luke, Volume 2, The Banner of Truth Trust, 2015 edition, pp. 314, 315; note on Luke 22:44).

“Colui che non ha conosciuto peccato, [Dio] lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui” (II Corinzi 5:21).

“Il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti.” (Isaia 53:6).

“Egli ha portato i nostri peccati nel suo corpo” (I Pietro 2:24).

J. C. Ryle disse: “Dobbiamo aggrapparci saldamente alla vecchia dottrina che Cristo stava "portando i nostri peccati", sia nel giardino [del Getsemani] che sulla croce. Nessuna altra dottrina può mai spiegare [il sudore di sangue di Cristo], o soddisfare la coscienza dell'uomo colpevole” (ibid.). Joseph Hart disse in un canto:

Guarda al Figlio di Dio sofferente,
Mentre geme e suda sangue!
Neanche gli angeli hanno avuto il senso completo
Della sua intense sofferenza
Dio e Dio solo
Conosceva veramente questo peso.
   (Traduzione di “Thine Unknown Sufferings” di Joseph Hart, 1712-1768;
      sulla melodia di “‘Tis Midnight, and on Olive’s Brow”).

E ancora Joseph Hart disse:

Lì il Figlio di Dio ha sopportato tutta la mia colpa
Questo puoi crederlo solo per grazia
Ma gli orrori che sentiva
Sono stati troppo grandi per essere compresi.
Nessuno può scrutarti,
terribile e buio Getsemani.
   (Traduzione di “Many Woes He Had Endured” di Joseph Hart, 1712-1768;
      Sulla melodia di “Come, Ye Sinners”).

E William Williams ha detto:

L’enorme perso della colpa umana stato posto sul Salvatore;
È stato rivestito come un abito, è stato così rivestito per i peccatori,
È stato così rivestito per i peccatori
   (“Love in Agony” di William Williams, 1759;
      Sulla melodia dell’inno “Majestic Sweetness Sits Enthroned”).

“Ed essendo in agonia, egli pregava ancor più intensamente; e il suo sudore diventò come grosse gocce di sangue che cadevano in terra.” (Luca 22:44).

““Il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti.” (Isaia 53:6).

Questo è l'inizio dell'espiazione vicaria di Cristo. "Vicario" significa prendere la sofferenza di una persona al posto di un'altra. Cristo sta soffrendo al tuo posto, per il tuo peccato, perché non ha dato alcun peccato per se stesso. Cristo divenne il nostro portatore del peccato nel Getsemani, sotto gli ulivi a mezzanotte. Poi sarebbe stato inchiodato ad una croce al mattino seguente, completando il pagamento completo per il tuo peccato. Come puoi rifiutare tale amore - l'amore che Gesù ha per te? Come puoi indurire il tuo cuore e respingere tale amore? Questo è Dio il Figlio, che ha sofferto al posto tuo, per espiare il tuo peccato. Sei così freddo e duro che il Suo amore per te non ha alcun significato?

Posso chiederti, sei diventato così freddo e duro che quando senti parlare di Gesù che soffre per te, non ti commuove più? Sei diventato così strano che mentre io parlo dell'angoscia di Gesù per espiare il tuo peccato questo non ha per te alcun significato? Sei diventato insensibile come i soldati che inchiodavano Gesù alla Croce - e poi hai scommesso nelle vicinanze sulle sue vesti mentre era morto? Oh, che così non sia! Ti supplico stasera di confidare nel Salvatore e di essere purificato dai tuoi peccati mediante il Suo santo sangue!

Dici "è troppo arrendersi." Oh, smettila di ascoltare il Diavolo! Non c'è niente in questo mondo così importante come questo!

Il mio Salvatore ha versato il Suo Sangue, il mio Sovrano è morto?
Ha Lui dedicato il Suo sacro Capo a un verme come me?

Ma le mie [lacrime] di dolore [non possono] ripagare il debito d’amore che ho;
Eccomi mio Signore, abbandono tutto me stesso a Te, questo è tutto ciò che posso fare.
   (“Alas! And Did My Saviour Bleed?” di Dr. Isaac Watts, 1674-1748).

Sei pronto per credere in Gesù? Sei pronto ad abbandonare tutto te stesso a Lui? Sei stato compunto nel tuo cuore di amore per Lui? Se la tua risposta è no, per favore non andare via. Ma se lo sei stato, per favore vieni a sederti tra le prime file. Amen.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Cantico prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Gethsemane, The Olive-Press!” (di Joseph Hart, 1712-1768;
Sulla melodia dell’inno “‘Tis Midnight, and on Olive’s Brow”).