Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




VEDERE O CREDERE?

SEEING OR BELIEVING?
(Italian)

A cura di Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato al Baptist Tabernacle di Los Angeles
La sera del Giorno del Signore, 4 Febbraio 2018
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Evening, February 4, 2018

“Benché non l'abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, 9 ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime” (I Pietro 1:8, 9).


Pietro parla a persone che non hanno mai visto Gesù. Non l'avevano mai visto quando era sulla terra. Eppure sono stati salvati da Lui. Molti altri hanno visto Gesù quando era sulla terra. Eppure non furono salvati. Possiamo dire con certezza ciò che il grande Spurgeon ha detto: "Vedere non è credere, ma credere è vedere". Era il titolo di uno dei sermoni di Spurgeon. Era basato sul nostro testo. Semplificherò il sermone di Spurgeon per voi.

I. Primo, vedere non è credere.

Non è necessario conoscere molto della Bibbia per saperlo. Attraverso tutti e quattro i Vangeli c'erano erano uomini che videro Gesù. Lo hanno visto, ma non hanno creduto in lui. Giuda Iscariota era uno dei discepoli di Gesù. Eppure non credette in Gesù. Giuda lo seguì per tre anni. Ha vissuto con Gesù, ha mangiato con Gesù, ha cacciato i demoni nel nome di Gesù, ha predicato su Gesù. Conosceva Gesù intimamente e strettamente. Gesù chiamò persino Giuda suo amico. Ma Giuda non credette in lui. Ecco perché lo tradì per trenta pezzi d'argento. Ecco perché uscì e si impiccò, e andò all'Inferno. Gli altri Discepoli non erano molto migliori. Anche loro non credevano in Gesù. Disse loro che sarebbe andato a Gerusalemme per soffrire e morire. "Ed essi non capirono nulla di tutto questo ... e non capivano ciò che Gesù voleva dire" (Luca 18:34). Non hanno creduto in Gesù finché non ha soffiato su di loro (Giovanni 20:22). Il discepolo Tommaso non ha mai creduto in Gesù fino a dopo quel momento! Hanno vissuto con Gesù per tre anni. Ma non hanno creduto in lui. Il re Erode lo vide, ma non credette in lui. Pilato lo vide ma non credette in lui. I Farisei Lo videro compiere miracoli, ma non credettero in lui. I sadducei e gli erodiani parlavano con lui, ma non credevano in lui. Grandi folle di persone sono state nutrite da Lui e lo hanno visto compiere miracoli. Ma la maggior parte di loro non ha creduto in lui. Quasi nessuno che abbia visto Gesù mentre era sulla terra ha creduto in Lui! Quasi nessuno! Questo è un fatto sorprendente! Talmente sorprendente che l'apostolo Giovanni ne scrisse a riguardo. Giovanni disse: "è venuto in casa sua, e i suoi non l'hanno ricevuto" (Giovanni 1:11). Solo una manciata di persone che hanno visto Gesù sulla terra hanno creduto in Lui.

Da questo fatto sappiamo che "vedere non è credere". Eppure alcuni di voi qui stasera pensano che crederebbero in Lui se potessero vederLo. Non lo ammettereste, ma è vero. Ecco perché vuoi "provare" qualcosa per dimostrare che Gesù è reale. Cerchi un "sentimento" o cerchi un versetto biblico con una promessa in esso. Puoi capire un sentimento. Puoi vedere una promessa biblica. Ma non puoi vedere Gesù. Questa è la tua scusa per non affidarti a Lui. Questa è la tua scusa per non aver creduto in Lui. Questa è la tua scusa per non essere salvato. Ma io ti dico, "vedere non è credere". Sentire qualcosa non è credere. Ripetere una promessa biblica non è credere. Vedere un miracolo non è credere. Tutti i non credenti che ho menzionato conoscevano versetti biblici. Tutti loro l'hanno visto. Quasi tutti lo hanno visto compiere miracoli. Eppure non hanno creduto in Lui. Molti di loro sono morti e sono andati all'Inferno perché non hanno creduto in Gesù, anche se l'hanno visto molte volte!

Il profeta Isaia parlò di Gesù. Isaia disse: "Disprezzato e abbandonato dagli uomini" (Isaia 53: 3). Le note di Barnes dicono:

Disprezzato ... Il Redentore era l'oggetto del disprezzo e della derisionedei Farisei, dei Sadducei e dei Romani. Nella sua vita sulla terra era così, nella sua morte era ancora così; e da allora, il suo nome e la sua persona sono stati ampiamente oggetto di disprezzo.

Rifiutato dagli uomini ... La frase è piena di significato, e in tre parole afferma l'intera storia dell'uomo riguardo al suo trattamento del Redentore. Il nome "Rifiutato dagli uomini" esprime tutta la triste e malinconica storia; respinto dagli Ebrei; dai ricchi, dai grandi e dai colti; dalla massa di persone di ogni grado, età e classe.

Il Pulpit Commentary dice:

È disprezzato. Il disprezzo dell'uomo era mostrato in parte nella poca attenzione che essi davano al suo insegnamento, in parte dal modo in cui lo trattarono la notte e il giorno prima della sua crocifissione. Rifiutato dagli uomini, piuttosto abbandonato dagli uomini ... Nostro Signore non aveva mai avuto altro che un "piccolo gregge". Anche tra loro, "molti si tirarono indietro e non andarono più con lui." Alcuni sarebbero venuti da lui solo di notte. Tutti i "governanti" e i grandi uomini si tenevano alla larga da lui. Alla fine anche i suoi apostoli "lo abbandonarono e fuggirono".

Quasi tutti quelli che videro Gesù quando era sulla terra lo disprezzavano e Lo respingevano. Saresti stato diverso da loro? Se non sei convertito, sei esattamente come loro! Lo disprezzi e Lo respingi. Nascondi il tuo volto da lui. Sei esattamente come quelli che hanno rifiutato Gesù quando l'hanno visto sulla terra! Lo hanno visto, hanno ascoltato la sua voce, eppure non hanno creduto in Lui. Vedere non è credere!

II. Secondo, credere è vedere!

“Benché non l'abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime.” (I Pietro 1:8, 9).

Le persone a cui Pietro ha parlato nel nostro testo non hanno mai visto Gesù sulla terra. Eppure hanno creduto in Lui e sono stati salvati da Lui! Perché hanno creduto in Gesù anche se non l'hanno mai visto, non hanno mai sentito la Sua voce e non l'hanno mai toccato? Il grande riformatore Calvino diede la risposta. Calvino disse: "Nessun uomo sarà mai in grado ... per sua propria comprensione finché il Signore non lo correggerà e lo formerà di nuovo con il Suo Spirito".

Lo stesso Spirito Santo può darti fede in Gesù ora. Ora - anche se non puoi vedere Gesù con i tuoi occhi. Lo stesso Spirito Santo può portarti in contatto con Gesù - anche se non puoi sentire il tocco della Sua carne.

Il primo punto di contatto con Gesù è l'amore. Il nostro testo dice: "Benché non l'abbiate visto, voi lo amate". "Anche se non l'hai visto, lo ami". L'amore di Gesù ci viene mostrato in molti modi. Quando ho iniziato ad andare in chiesa i miei parenti mi hanno preso in giro. E hanno deriso anche Gesù. Dissero: "Come puoi credere in Lui? Che cosa ha fatto per te?". Ma più ridevano di Gesù, più lo amavo. C'erano anche dei bambini cattivi nella mia chiesa. Hanno fatto battute sporche su Sua madre e sulla sua verginità. Hanno detto che era un bastardo. Hanno riso di lui. Ma più ridevano di Gesù, più lo amavo.

Quando pensavo a Gesù a Pasqua, lo amavo di più. L'ho amato per la sofferenza sulla croce. Odiavo il pensiero che i chiodi forassero le sue mani e i suoi piedi. Non sapevo perché l'avessero fatto a lui. Ma provavo grande pietà e dolore per lui.

Ero un ragazzo solitario. Non avevo genitori con me che mi rendessero sicuro e felice. E pensavo che Gesù fosse solo - senza un amico che gli desse conforto - e Lo amavo. Pensai: "Anche se nessun altro ti ama, Gesù, ti amerò!". Ed è stato il Suo amore per me che ha conquistato la mia anima. Il giorno in cui sono stato salvato hanno cantato l'inno di Charles Wesley. Ogni strofa terminava con parole che mi spezzavano il cuore. "O immenso amor, mio Dio perché?, Perché così ti desti a me?" "O immenso amor, mio Dio perché?, Perché così ti desti a me?"

Gesù era Dio in carne umana. Hanno inchiodato il mio Dio a una ruvida croce di legno. "Immenso amor." Mi ha spezzato il cuore. Mi sono fidato di lui. Sono entrato in contatto con Lui attraverso il Suo amore per me - e attraverso il mio amore per Lui.

Non penso che alcun uomo qui chiamerebbe John Cagan una femminuccia. Piuttosto ammiriamo John per la sua forza di carattere. John resistette a Cristo con ogni fibra del suo essere. Niente di quello che gli ho detto nella stanza dei colloqui lo ha commosso. Disse: "Il pensiero di rinunciare a Gesù mi angustiava così tanto che, semplicemente non lo avrei fatto. Gesù ha dato la sua vita per me. Gesù è stato crocifisso per me quando ero il suo nemico, e non volevo arrendermi a lui. Il pensiero mi ha spezzato il cuore. Non potevo trattenermi più a lungo. Dovevo avere Gesù. In quel momento ho ceduto a Lui e sono venuto da Gesù per la fede ... Non avevo bisogno di sentimenti. Avevo Cristo! ... Quanto deve avermi amato Gesù per perdonare il peccatore meno meritevole. Cristo ha dato la sua vita per me e per questo io do tutto a lui ... Gesù ha preso il mio odio e la mia rabbia e invece mi ha dato l'amore".

Il grande Spurgeon non ha mai incontrato John Cagan. Ma ha scritto come se lo conoscesse. Spurgeon ha detto: "Dopo tutto non è il vedere - che deve sempre essere esterno - ma è pensare a Gesù, capire, essere influenzati da lui, che è il vero punto di contatto. Quindi, l'amore per Cristo diventa un vero e proprio mezzo di unione, un legame più forte di quanto anche un qualsiasi contatto fisico potrebbe essere ... L'amore rende il Salvatore reale al cuore ... quindi il contatto che l'amore fa tra Cristo e la tua anima è più reale di qualsiasi cosa tu possa toccare o sentire." "Benché non l'abbiate visto, voi lo amate"

Ma il testo ci dà un altro punto di contatto con Gesù - "credendo in lui, benché ora non lo vediate". Ancora una volta ci viene ricordato che puoi credere in Gesù senza vederlo. "Benché ora non lo vediate, voi esultate..." Eppure credendo! Le persone a cui Pietro scrisse non avevano mai conosciuto Gesù. Non avevano mai sentito Gesù, la Sua voce. eppure essi Lo conoscevano! "Benché ora non lo vediate, voi esultate" "credendo in lui, benché ora non lo vediate".

Helen Keller è nata completamente cieca e completamente sorda. Una donna di nome Anne Sullivan insegnò a Helen Keller come parlare. È una storia incredibile. Quando ero un ragazzino ho sentito Helen Keller tenere un discorso alla radio. Sebbene fosse totalmente cieca e sorda dalla nascita, Helen Keller credeva in Gesù! Anche tu puoi credere in Gesù - anche se non puoi vederLo o ascoltarlo!

Credere in Gesù ti porta in contatto con Lui. L'amore e la fede sono punti di contatto con Gesù, ci uniscono al Salvatore. "Benché non l'abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa" “Benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa!”

Ascoltate Emi Zabalaga, la pianist della nostra chiesa. È una donna sensibile. Potete fidarvi di quello che ha detto.

     Non mi sarei fidata di Cristo. "Gesù" era solo una parola, una dottrina, o qualcuno che conoscevo che era esistito, ma era ancora tanto distante. Invece di lottare per Cristo, stavo cercando un sentimento o qualche tipo di esperienza.
     Una notte ho improvvisamente capito che Gesù è morto per me. Quella notte ho pensato a lui nel giardino del Getsemani, che gemeva e sudava sotto il peso del mio peccato. Ho visto [nella mia mente] il Cristo crocifisso. Io [pensavo al] Suo sacrificio sanguinante e che fu trafitto dal mio rifiuto di Lui. Ma ancora non mi fidavo di lui. Ero ancora aggrappata al mio bisogno di una sensazione di sicurezza.
     Il Dr. Hymers iniziò a predicare dal Cantico dei Cantici sulla bellezza di Cristo. Mentre ascoltavo, Cristo divenne sempre più adorabile. Ho iniziato a soffrire per lui. Ho sentito il versetto: "Àlzati, amica mia, mia bella, e vieni" (Cantico dei cantici 2:10). Sentii che Cristo stava parlando a me, chiamandomi a venire a Lui.
     Sapevo che tutte le esperienze che avevo vissuto, la miseria, la disperazione della vita, il freddo vuoto del mondo, il peso schiacciante del peccato, era tutto perché Dio mi amava e mi stava facendo vedere il mio bisogno di Gesù.
     Sono andata [a vedere il Dr. Hymers dopo il sermone]. Un muro di peccato sembrava sorgere davanti a me - la malvagità del mio cuore, i cattivi pensieri della mia mente e il mio infinito rifiuto di Gesù. Non ce la facevo più. Dovevo avere Cristo. Dovevo ricevere il suo sangue. Mi inginocchiai ... Invece di restarmene a distanza da Gesù, di avere paura di un'altra falsa conversione o di fare un errore, oppure di guardare dentro di me, controllare i miei sentimenti e brancolare nell'oscurità come avevo sempre fatto prima, guardai a Cristo per fede ... Egli lavò i miei peccati nel Suo prezioso Sangue. Egli ha tolto il mio pesante fardello del peccato! Ha perdonato tutti i miei peccati.
     Ora è il mio eroe, il mio Salvatore e il mio Signore! Molte volte da allora sono andata a Gesù per chiedere aiuto, forza e protezione. Come dice la canzone, "La misericordia ha riscrtto la mia vita./ La misericordia ha riscritto la mia vita. / Ero perso nel peccato / ma Gesù ha riscritto la mia vita." Ho così tanta gioia ora quando un'altra persona è salvata da Gesù. Non posso esprimere pienamente la soddisfazione e la pace che provengono dai peccati perdonati ... Vorrei che tutti quelli che lottano come me possano sperimentare il perdono di Gesù! Il Vangelo, che era così noioso e senza vita prima, ora è elettrizzante, e il mio cuore si gonfia di gioia e gratitudine quando ascolto sermoni su Gesù. Grazie a Dio per avermi attirato a suo Figlio, Gesù. Posso solo dire con l'apostolo Paolo: "Ringraziato sia Dio per il suo dono ineffabile" (II Corinzi 9:15)!

Cari amici, io stesso non ho mai veramente capito il significato di "gioia" finché non ho conosciuto Cristo. Ho vissuto molte prove e difficoltà. Sono stato deluso da persone di cui mi sono fidato. Sono stato solo e ho provato un grande dispiacere. Ho camminato per ore tutta la notte, tutte le notti. Ho sentito la "tristezza morbida e violenta" di essere solo senza un amico umano. Sono stato uno con la notte. Ma sempre Gesù mi ha portato attraverso questi tempi di dolore. Anche quando ho sentito che nessun altro mi accettava, Gesù lo ha sempre fatto. "Da quando ho visto per fede il fiume / le tue ferite che vi scorrono, / l'amore che libera è stato il mio tema / e lo sarà fino alla morte. / E lo sarà fino alla morte, / e lo sarà fino alla morte, / l'amore che libera è stato il mio tema / e lo sarà fino alla morte". Se sei ancora perduto ascolta attentamente questa bellissima canzone.

Ho provato invano mille modi
A sedare le mie paure, a sollvare le mie speranze;
Ma quello di cui ho bisogno, dice la Bibbia,
È sempre, solo Gesù.

La mia anima è notte, il mio cuore è acciaio -
Non riesco a vedere, non riesco a sentire;
Per la luce, per la vita, devo fare appello
Solo alla semplice fede a Gesù.

È morto, vive, regna, intercede;
C'è amore in tutte le sue parole e azioni;
C'è tutto il bisogno di un peccatore colpevole
Per sempre in Gesù.
   (Traduzione in Italiano di “In Jesus” di James Procter, 1913).

Potresti dire: "Non sono convinto. Parli di amore e fede." Tu dici: "Io non ho amore per Cristo". "Io non credo in Lui. I tuoi argomenti non mi convincono".

Allora devo avvertirti. Il giorno sta arrivando in cui non ascolterete le dolci parole di amore e fede. Le tue orecchie saranno fredde e morte. Non ci saranno più parole di pace e perdono per te. Tutto sarà inghiottito nell'oscurità eterna dell'Inferno.

Ascoltami ora! prima che Dio ti parli con ira e giudizio. E Dio ti dice: "Ho chiamato e tu hai rifiutato".

Tutto quello che posso dirti è: Confiderai tu in Cristo? Lo farai adesso? Stasera? Non posso fare di più. Non posso farti avere fiducia in Gesù. Devo lasciarti a Dio. Con il Suo potere, Dio ha aperto molti cuori per fidarsi di Gesù. Sei seduto in mezzo a molte persone che Dio ha attirato a Gesù. Dio ha scelto di attirarle a Gesù. Se lui non ti attira, non c'è nulla che io possa fare. Se Dio non ti ha scelto per essere salvato, non c'è nient'altro che io possa fare. Se non sei uno degli eletti non c'è più niente che io possa fare.

Ma se Dio ha parlato al tuo cuore stasera, ricevi Cristo. Ricevilo ora. Tu che più di tutti hai bisogno di Gesù, vieni e fidati di Lui ora. Tutto ciò che ho detto non andrà bene a meno che lo Spirito di Dio non lo applichi al tuo cuore. Preghiamo perché ora confidi in Gesù come coloro ai quali Pietro ha parlato nel nostro testo. Abbiamo pregato affinché Dio facesse ciò che ha fatto con John Cagan, Emi Zabalaga e le persone che ti circondano. Possa Dio scegliere gli eletti tra di noi stasera. Possa tu venire a Gesù, confidare in Gesù ed essere salvato per sempre dal Suo Sangue espiatorio. Amen.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Assolo cantato prima del sermone dal fratello Benjamin Kincaid Griffith:
“In Jesus” (di James Procter, 1913).


SCHEMA DE

VEDERE O CREDERE?

SEEING OR BELIEVING?

A cura di Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Benché non l'abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, 9 ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime” (I Pietro 1:8, 9).

I.   Primo, vedere non è credere, Luca 18:34; Giovanni 20:22; 1:11;
Isaia 53:3.

II.  Secondo, credere è vedere! Cantico dei cantici 2:10;
II Corinzi 9:15.