Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




ADAMO DOVE SEI?

(SERMONE NUMERO #89 SUL LIBRO DELLA GENESI)
ADAM, WHERE ART THOU?
(SERMON #89 ON THE BOOK OF GENESIS)
(Italian)

A cura Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
Domenica sera, 27 novembre 2016
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Evening, November 27, 2016

“Dio il SIGNORE ordinò all'uomo: «Mangia pure da ogni albero del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirai” (Genesi 2:16-17).


“Io lo dichiaro a chiunque ode le parole della profezia di questo libro: se qualcuno vi aggiunge qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali i flagelli descritti in questo libro” (Apocalisse 22:18).

I liberali distorcono ed escludono parti della Parola di Dio. Sette religiose come i Mormoni aggiungono alla Parola di Dio all’interno del Libro di Mormon. Perciò la tentazione doveva togliere o aggiungere qualcosa alla Parola di Dio. Il Corano esclude la crocifissione di Cristo. Le sette religiose aggiungono alla Parola, così come fanno gli scienziati cristiani, aggiungendo ad essa gli scritti di Mary Baker Eddy. La manomissione della Parola di Dio è alla base di tutti i falsi insegnamenti. Per questo motivo aggiungere o togliere parti alla Bibbia è come replicare la tentazione di Eva in questo preciso giorno, ed è il cuore di tutte le eresie.

Ora, il serpente aveva preso Eva fino adesso nella tentazione in modo che lei avrebbe dato retta all’aperto attacco di Satana alla Parola di Dio.

“La donna osservò che l'albero era buono per nutrirsi, che era bello da vedere e che l'albero era desiderabile per acquistare conoscenza; prese del frutto, ne mangiò e ne diede anche a suo marito, che era con lei, ed egli ne mangiò. Allora si aprirono gli occhi ad entrambi e s'accorsero che erano nudi; unirono delle foglie di fico e se ne fecero delle cinture” (Genesi 3:6, 7).

Avevano disubbidito alla Parola di Dio. Ora sapevano di essere peccatori nudi. Invece di pentirsi e chiedere perdono a Dio, “unirono delle foglie di fico e se ne fecero delle cinture” (Genesi 3:7). Questo è esattamente ciò che fanno i peccatori oggi. Tentano di coprire i propri peccati in vari modi, facendo “buone opere”, o cercando di salvarsi “avendo la forma della pietà” (II Timoteo 3:5).

Ora, quando sentono la voce di Dio che li chiama “l'uomo e sua moglie si nascosero dalla presenza di Dio il Signore…Dio il Signore chiamò l'uomo e gli disse: «Dove sei?»” (Genesi 3:8,9):

La frase più triste che Dio abbia mai proferito è “Adamo, dove sei?” [Prima di allora] l’uomo e la donna incontravano il Signore con un fervore celestiale… era sempre un’ora gloriosa, gioiosa, quando [Dio] veniva per parlare con loro. Non avevano paura. Ma adesso [loro avevano peccato]. L’uomo aveva paura, entrambi si vergognavano. E il Signore chiama con un singhiozzo nella sua voce “O Adamo, dove sei, e cosa hai fatto?” La risposta a questa domanda affranta è l’intera storia del peccato e della grazia e dell’espiazione (Traduzione di W. A. Criswell, Ph.D., Basic Bible Sermons on the Cross, Broadman Press, 1990, p. 55).

Questa sera Dio ti chiama “Oh peccatore dove sei?”

“Dio il SIGNORE chiamò l'uomo e gli disse: «Dove sei?»” (Genesi 3:9).

Il primo uomo Adamo è stato creato da Dio in perfetta innocenza. Adamo è stato posto in un bellissimo giardino. Ogni albero del giardino era buono da mangiare. Adamo poteva raccogliere i frutti deliziosi di tanti alberi. Non aveva preoccupazioni e nemmeno nemici in quel giardino meraviglioso. Tutti gli animali e gli uccelli erano vegetariani. Nessuno avrebbe ferito un uomo o lo avrebbe derubato. L’uomo stesso era vegetariano, quindi non aveva il bisogno di uccidere gli animali per mangiarne la loro carne. Tutto ciò che c’era nel giardino dell’Eden era pacifico. Non vi erano tempeste da cui proteggersi, perché non aveva mai piovuto, “ma un vapore saliva dalla terra e bagnava tutta la superficie del suolo” (Genesi 2:6). L’uomo non aveva di cosa preoccuparsi. Non aveva malattie, e non poteva ammalarsi. Non aveva nemici contro cui lottare, e non aveva animali da temere. Questo era un perfetto paradiso.

Adamo non aveva il peccato che gli creasse difficoltà. Non aveva in sé una natura peccaminosa, non aveva problemi psicologici. Adamo era in pace con sé stesso, era in pace con Dio, e si trovava in questo paradiso perfetto. Non aveva neanche bisogno di preoccuparsi di trovarsi una ragazza, perché Dio fece per lui una ragazza perfetta, bellissima e piacevole, che gli stava a fianco e che lo aiutava come moglie. Quindi Adamo non era mai solo. Visto che lei era perfetta, non vi era la possibilità che lei gli spezzasse il cuore, né una possibilità che lo lasciasse, e neanche la possibilità che potesse lasciarlo da solo o smettere di amarlo. Dato che non vi era il peccato, lei soddisfava il proprio desiderio e bisogno sessuale senza dispiacere Dio. Era un paradiso perfetto.

Dio parlava ad Adamo ogni giorno in un’armonia perfetta. Adamo non era mai stato tentato. Non aveva il bisogno di fare qualcosa che accendesse l’ira di Dio, perché non vi era ira da placare. Viveva con una bellissima donna che lo amava, e viveva in un bellissimo giardino pieno di cibo delizioso. Era in pace con Dio, quindi era in una Paradiso perfetto

Dio gli diede solamente una legge, che per Adamo era facile da seguire, era solamente un comandamento facile da ubbidire. Dio gli disse: “Mangia pure da ogni albero del giardino, ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirà” (Genesi 2:16-17). Questo era tutto ciò che Dio richiedeva. Tutto ciò che doveva fare era di non mangiare il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male, quindi era facile.

Non vi era nessuna altra persona che viveva nel Giardino, tuttavia Satana era lì. Era uno degli angeli del Cielo, ma si era ribellato contro Dio ed era stato cacciato sulla terra. Satana era il nemico di Dio, ma Adamo era protetto da lui dal Signore. L’unico modo che Satana aveva per poter ferire il cuore di Dio era quello di far ribellare anche Adamo contro Dio.

Nel giardino vi erano due alberi che erano molto importanti, Il primo era l’albero della vita. Se Adamo avesse continuato a mangiare da questo albero, avrebbe vissuto per sempre nel paradiso dell’Eden (vedi Genesi 3:22), ma se avesse mangiato il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male sarebbe morto. L’Eden era un Paradiso perfetto, con una sola legge da ubbidire: mangiare dall’albero della vita per vivere per sempre. Questo era il lato positivo della legge, invece mangiare dall’albero della conoscenza del bene e del male, era il lato negativo della legge. Era una legge semplice e facile da ubbidire. Un paradiso perfetto con una, e ripeto una legge facilissima da ubbidire.

Ora, siccome Dio proteggeva Adamo e sua moglie, Satana non poteva fare loro del male. Quindi tutto ciò che poteva fare era di tentarli, affinché infrangessero questa semplice legge. Satana non era un serpente che strisciava, questo accadde dopo quando Dio maledisse lui e il serpente. Quindi Satana entrò in una creatura del giardino, come fecero i suoi demoni che entrarono in un branco di maiale al comandamento di Gesù Cristo. Ora qui vediamo che Satana appare come “un angelo di luce” (II Corinzi 11:14).

Non sappiamo le sembianze originali del serpente, sappiamo solamente che aveva delle zampe, e sappiamo che era una creatura che s vedeva spesso nel Giardino dell’Eden, perché Eva non era spaventata nel vederlo. Sappiamo anche che Satana si impossessò di questo animale e parlò attraverso la sua bocca alla moglie di Adamo. Lei non era sorpresa quando lui le parlò. Probabilmente ci aveva parlato altre volte, ed era abituata a parlargli. Oggi succede la stessa cosa. Satana parla ai peccatori nelle loro menti, finché si abituano e non hanno più paura di lui.

Un giorno Eva era sola nel giardino, mentre Adamo era da qualche altra parte nel giardino “per lavorarlo e custodirlo” (Genesi 2:15). Eva era in mezzo al giardino e fissava l’albero della conoscenza del bene e del male. Ed è in questo momento Satana si presenta a lei. Il serpente le sussurrò: “Come! Dio vi ha detto di non mangiare da nessun albero del giardino?” (Genesi 3:1). In questo modo il serpente mise in dubbio la Parola di Dio. Ed è la stessa identica cosa che Satana fa ancora oggi. Ci tenta e ci dice di non credere alla Parola di Dio, alla Bibbia. Ci tenta mettendo in dubbio ciò che Dio ha detto. Ci tenta non facendoci credere a ciò che il Pastore ci dice quando predica la Parola di Dio. Ma soprattutto, Satana distorce la Parola di Dio insinuando che Eva avrebbe potuto mangiare da questo albero di morte, perché Dio aveva detto “Mangia pure da ogni albero del giardino”. Shakespeare disse: “Il Diavolo può citare la Scrittura per suo tornaconto.” Qui Satana ha omesso la seconda parte del messaggio “ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirai” (Genesi 2:17). Il serpente ha tolto dalla parola di Dio. La Bibbia ci avverte due volte di non togliere nulla dalle Scritture, possiamo leggerlo in Deuteronomio 12:32 e in Apocalisse 22:19, che dice: “se qualcuno toglie qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dell'albero della vita e della santa città …”. Questa malvagità viene purtroppo fatta in molti seminari liberali del mondo. Ai giovani che studiano per il ministero, viene insegnato che ci sono delle parti della Bibbia che non sono vere. Questo veniva insegnato anche nel seminario che io ho frequentato. Questo può rovinare il ministero di un uomo se crede in questo insegnamento malefico. L’Apostolo Paolo disse: “Ogni Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare …” (II Timoteo 3:16). Ogni parola della Scrittura è stata ispirata da Dio nell’originale Ebraico e Greco. Ecco perché sono molto legato alla versione King James. Le Bibbie moderne hanno tolto ad esempio la parola “digiuno” in Marco 9:29, o hanno cambiato il termine “vergine” in “giovane” in Isaia 7:14. Queste modifiche sono basate su due vecchie copie, che sono state trascritte da dei copisti Gnostici.

Nel seminario liberale che ho frequentato, ci è stato detto di portare una Bibbia standard riveduta, ma io ho disubbidito portando sempre una King James. Non credo molto nelle “nuove” traduzioni, e neanche tu dovresti darlo. Alcune volte faccio delle citazioni che corrispondono alla King James, ma non le utilizzo mai come lettura personale o come testo principale per i miei sermoni. È una mia abitudine di vita di tenermi stretto alla King James, fallo anche tu!

Il Serpente ha anche distorto la Parola di Dio quando ha tentato Eva. Dio aveva chiaramente detto di non mangiare il frutto proibito, esclusivamente di non mangiarlo. Dio non disse nulla al proposito di non “toccarlo”. Quando Eva disse: “Non ne mangiate e non lo toccate, altrimenti morirete” ha aggiunto qualcosa alla Parola di Dio. Questo è violare Deuteronomio 12:32, dove Dio disse: “Avrete cura di mettere in pratica tutte le cose che vi comando; non vi aggiungerai nulla e nulla ne toglierai” (Deuteronomio 12:32). Questo comandamento è stato dato anche in Apocalisse 22:18:

Applicazioni

Ora vi dirò l’applicazione di questo passo e di questo testo. Dove sei tu questa sera?

1.  Ti stai nascondendo da Dio? Tutti coloro che rifiutano di pentirsi e di andare a Cristo si stanno nascondendo da Dio. È la tua stessa condizione? Ti stai nascondendo da Dio quando lo Spirito Santo ti chiama a Cristo? È questo il tuo peccato di questa sera?

2.  Ti stai nascondendo da Dio perché rifiuti di credere alla Bibbia? Satana ti ha portato a pensare che la Parola di Dio è soltanto un libro antico, e che non devi crederci? Ti ha detto che non c’è alcun paradiso da guadagnare né inferno da temere? È questo il tuo peccato di questa sera?

3.  Pensi di vivere una vita buona, morale? Pensi di essere abbastanza buono e di non aver bisogno di alcuna confessione dei tuoi peccati ed essere salvato per mezzo dell’espiazione di Cristo? La tua buona vita morale è sufficiente per salvarti? È questa la menzogna che Satana ti ha raccontato? È questo ciò che credi? È questo il tuo peccato di questa sera?

4.  Quando Dio è sceso per il risveglio sei stato convinto di peccato, il peccato della tua mente e del tuo cuore cattivo? Hai guardato a quelli che hanno pianto per i propri peccati e hai pensato che fossero deboli o sciocchi? Lo pensi ancora adesso? Satana ti ha fatto pensare che quelli che piangono e si pentono sono sciocchi? È questo il tuo peccato di questa sera?

5.  Quando hai sentito John Cagan lottare con tro il peccato fino al punto di non riuscire a dormire, pensi che fosse un po’ strano? Hai pensato che non ce ne fosse bisogno, che sia un po’ sciocco preoccuparsi del peccato? Satana ti ha forse fatto pensare che John Cagan fosse troppo emotivo, che la tua anima non abbia bisogno di nulla di simile? È questo il tuo peccato di questa sera?

6.  Quando ti dico che nella vera conversione dovrai combattere contro il peccato e sentire profonda tristezza per il tuo peccato, hai ascoltato Satana? Hai rifiutato ciò che ho detto ma hai pensato che sei OK così come sei? È questo il tuo peccato di questa sera?

7.  Quando mi hai ascoltato dire ciò, hai pensato che I peccati che commetti siano molto piccolo e non potranno condannarti all’inferno? Hai creduto a Satana quando ti ha messo questi pensieri in mente? Pensi che i tuoi peccati siano così insignificanti che Dio non ti giudicherà? È questo il tuo peccato di questa sera?

8.  Hai continuato ad avere amici tra i perduti? Pensi che Di ti benedirà e ti salverà, anche se hai amici che non sono cristiani? Quando hai letto la Bibbia dire “Chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio” (Giacomo 4:4) hai abbandonato gli amici del mondo oppure hai pensato che sia OK restare loro amico? Satana ti ha forse messo questo nel cuore? È questo il tuo peccato di questa sera?

9.  Hai continuato a pensare di fare sesso con qualcuno che conosci - anche di quasta chiesa? Satana ti ha detto che era OK pensare questi pensieri e infiammare la tua carne attraverso di essi? È questo il tuo peccato di questa sera?

10.  Hai pensato che fosse OK giocare ore ai videogiochi? O Satana ti ha detto che è soltanto un divertimento senza alcun danno? È questo il tuo peccato di questa sera?

11.  Hai paura di me come pastore? Perché hai paura di me? È perchè sono troppo severo? È perché trovi alcune colpe in ciò che faccio o dico? Satana ti ha fatto avere paura di me perché ti stai nascondendo da Dio, e quindi rimproveri me per non essere perfetto? Puoi dire con John Cagan ciò che ha detto di me nel suo sermone di questa mattina, “Grazie Signore per il nostro pastore”? Ami “sorvegliare la tua anima” oppure hai paura di me e nascondi a me, come portavoce di Dio, la tua vita segreta allo stesso modo in cui Adamo si nascose da Dio per timore che la sua vita segreta fosse ripresa? È questo il tuo peccato di questa sera? (Ebrei 13:17)

12.  Hai desiderato una certa persona come il tuo ragazzo o ragazza senza parlarne prima al pastore? Ti si fidato del pastore che conduce la chiesa, o ti sei nascosto da lui come ha fatto Adamo nel giardino? È questo il tuo peccato di questa sera?

13.  C’è qualcosa di oscuro nel tuo cuore che tiene chiusa la tua nocca quando ti chiedo “ti affiderai a Cristo?” È questo ciò che Satana ti ha detto? Ti ha detto che se non dici nulla sarai scusato per aver rifiutato Gesù? È questo il tuo peccato di questa sera?

14.  Sei invidioso di qualcuno nella chiesa? Sei invidioso del fatto che loro siano lodati al contrario di te? È questo il tuo peccato di questa sera?

15.  Rifiuti di farti avanti quando sei invitato? Rifiuti ciò che la Bibbia dice “La via dello stolto è diritta ai suoi occhi, ma chi ascolta i consigli è saggio.”? Sei un tale sciocco che hai rifiutato di essere consigliato alla fine di un sermone? È questo il tuo peccato di questa sera?


È forse uno di quelli che ho menzionato, o forse un altro, il peccato che ti ha trattenuto dal confidare in Cristo nel tempo di risveglio nella nostra chiesa quest’anno? “Oh Adamo, dove sei?” Hai udito la voce di Dio parlarti dei tuoi peccati? E hai detto con Adamo “Io ho udito la tua voce…e ho avuto paura…e mi sono nascosto”? TI lascio con due versetti della Scrittura:

“Chi copre le sue colpe non prospererà, ma chi le confessa e le abbandona otterrà Misericordia”
        (Proverbi 28:13).

“Ma se camminiamo nella luce, com'egli è nella luce, abbiamo comunione l'uno con l'altro, e il sangue di Gesù, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato” (I Giovanni 1:7).

Per favore, stiamo insieme. Il Dr Cagan, John Cagan e io saremo qui di fronte al pulpito per consigliare chiunque sua pronto per convertirsi dai propri peccati e credere nel Signore Gesù Cristo ed essere purificato da tutti i peccati per mezzo del Suo prezioso Sangue. Mentre cantiamo l’inno numero 7 accomodatevi e venite qui davanti. È il numero 7.

Salvatore ti prego riempi ogni mia visione
   fa che io oggi possa vedere solo Gesù
Tu mi guidi nella valle
   Che la tua gloria mi accompagni
Riempi ogni mia visione Salvatore divino,
   Che la Tua Gloria faccia illumini il mio spirito
Riempi ogni mia visione e fa che io possa vedere
Che la tua Santa immagine rifletta in me.

Riempi ogni mia visione e ogni desiderio.
   Che la mia anima sia ispirata solo dalla Tua gloria
e dalla perfezione del Tuo santo amore
   Riempi i miei sentirei con la Tua luce
Riempi ogni mia visione Salvatore divino,
   che la Tua Gloria illumini il mio spirito
Riempi ogni mia visione e fa che io possa vedere
   Che la tua Santa immagine rifletta in me.

Riempi ogni mia visione e non permettere che il peccato
   Faccia ombra sulla luce che splende
Fammi vedere solo il Tuo volto,
   Nutri la mia anima con la Tua grazia infinita.
Riempi ogni mia visione Salvatore divino,
   che la Tua Gloria illumini il mio spirito.
Riempi ogni mia visione e fa che io possa vedere
    Che la tua Santa immagine rifletta in me.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Fill All My Vision”
       di Avis Burgeson Christiansen, 1895-1985).


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura prima del sermone di Noah Song: Genesi 3:8-10.
Assolo prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Search Me, O God” (Salmo 139:23-24)/
“I Am Coming, Lord” (di Lewis Hartsough, 1828-1919; solamente il ritornello).