Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




ORDINE E ARGOMENTI NELLA PREGHIERA – II PARTE

ORDER AND ARGUMENT IN PRAYER – PART II
(Italian)

A cura di John Samuel Cagan

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
Domenica sera, 3 settembre 2016
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Saturday Evening, September 3, 2016

“Oh, sapessi dove trovarlo! Potessi arrivare fino al suo trono! Esporrei la mia causa davanti a lui, riempirei d'argomenti la mia bocca” (Giobbe 23:3-4).


Stiamo parlando di come fare delle preghiere ordinate e ben argomentate, e per farlo, è importante conoscere storie e versetti della Bibbia. Un argomento, una causa per analogia un modo potente per fare qualcosa. Un’analogia è un paragone tra due cose che strutturalmente sono simili. Quando si prega per un grande miracolo, bisogna riferirsi a qualcosa che Dio ha fatto nella Bibbia di grande e miracoloso. Se stai pregando per qualcosa con poca attenzione, riferisciti piuttosto a qualcosa che dia gloria a Dio, che sia una cosa specifica. Dio risponde alle preghiere se hanno significato, e nella Bibbia troviamo molti esempi in cui Dio ha risposto a cause, problemi e preghiere ben argomentate. Ci sono molti esempi nella Bibbia di persone che hanno ragionato con Dio.

I. Primo, la risposta di Dio a preghiere ordinate.

Mosè pregò per il popolo di Israele nel deserto. Il popolo si era allontanato da Dio e adorava un vitello d’oro. Dio voleva distruggerli, ma Mosè pregò per questo popolo. La Bibbia dice:

“Allora Mosè supplicò il SIGNORE, il suo Dio, e disse: «Perché, o SIGNORE, la tua ira s'infiammerebbe contro il tuo popolo che hai fatto uscire dal paese d'Egitto con grande potenza e con mano forte? Perché gli Egiziani direbbero: "Egli li ha fatti uscire per far loro del male, per ucciderli tra le montagne e per sterminarli dalla faccia della terra!" Calma l'ardore della tua ira e pentiti del male di cui minacci il tuo popolo” (Esodo 32:11-12).

Mosè stava dicendo a Dio: “Signore, cosa diranno gli altri di Te? Cosa penseranno del tuo grande nome se distruggi questo popolo?” Allora Mosè ricorda a Dio la Sua promessa:

“Ricordati di Abraamo, d'Isacco e d'Israele, tuoi servi, ai quali giurasti per te stesso, dicendo loro: "Io moltiplicherò la vostra discendenza come le stelle del cielo; darò alla vostra discendenza tutto questo paese di cui vi ho parlato ed essa lo possederà per sempre"” (Esodo 32:13).

Mosè ricorda a Dio la Sua promessa che fece ad Abramo, Isacco e Giacobbe (Israele), che avrebbe moltiplicato la sua discendenza e che avrebbe dato loro la terra di Canaan. “Se ora distruggi questo popolo, la tua promessa non si compirà”. Dio rispose alla preghiera di Mosè. La Bibbia dice: “Il SIGNORE si pentì del male che aveva detto di fare al suo popolo” (Esodo 32:14). Dio cambiò idea. Non distrusse il popolo, ma rispose alla preghiera di Mosè.

Una causa può includere un riferimento alle sofferenze del popolo di Dio. Siamo tutti esseri umani. Quando le cose terribili accadono, sperimentiamo queste cose nel dolore e nella sofferenza. Persino Gesù pianse, quando Lazzaro morì. Se una persona che ami viene da te, e ti racconta un dolore, una sofferenza e ti chiede aiuto, questo è un potente mezzo di persuasione. Dio ci ama più di quanto potrebbe mai fare un’altra persona. Porta a lui le sofferenze del tuo cuore, o del cuore dei tuoi amici e gli uomini di Dio come argomenti.

Dopo che Gerusalemme fu distrutta, Geremia pregò dicendo: “Ricordati, SIGNORE, di quello che ci è avvenuto! Guarda e vedi la nostra infamia!” (Lamentazioni 5:1). Dopo la distruzione di Gerusalemme, il Salmista disse:

“O Dio, le nazioni sono entrate nella tua eredità, hanno profanato il tuo santo tempio, hanno ridotto Gerusalemme in un mucchio di rovine; hanno dato i cadaveri dei tuoi servi in pasto agli uccelli del cielo, la carne dei tuoi santi alle bestie della campagna. Hanno sparso il loro sangue come acqua intorno a Gerusalemme, e non c'è stato alcuno che li seppellisse. Noi siamo diventati oggetto di derisione per i nostri vicini, oggetto di scherno e di derisione per quelli che ci circondano” (Salmo 79:1-4).

Il Salmista ha raccontato a Dio le sofferenze del popolo di Giuda. Poi ha pregato affinché Dio difendesse la Sua stessa reputazione, il Suo stesso nome. E più avanti ha detto a Dio: “Soccorrici, o Dio della nostra salvezza, per la gloria del tuo nome; liberaci, e perdona i nostri peccati, per amor del tuo nome” (Salmo 79:9). Poi ha pregato dicendo: “Perché direbbero i popoli: «Dov'è il loro Dio?»” (Salmo 79:10). Ha pregato affinché Dio difendesse il Suo stesso onore e il Suo nome tra gli uomini perduti.

Prima di alzarmi a pregare, provo a pensare a ciò che Dio ha fatto nella Bibbia e lo applico alle mie situazioni presenti. È importante che tu legga la Bibbia e che tu faccia attenzione a ciò che stai leggendo. Spesso, anche se non riesci a ricordare un versetto parola per parola, ricorderai almeno il concetto che viene dalla Bibbia, e lo applicherai. Questo implica creatività e riflessione, ma è ciò che viene richiesto per parlare con una persona, soprattutto con Dio. Egli è lo stesso Dio ora come lo è stato in passato. Davide pregò dicendo: “Non nascondermi il tuo volto, non respingere con ira il tuo servo; tu sei stato il mio aiuto; non lasciarmi, non abbandonarmi, o Dio della mia salvezza!” (Salmo 27:9).

Mosè pregò dicendo, “Perché, o SIGNORE, la tua ira s'infiammerebbe contro il tuo popolo che hai fatto uscire dal paese d'Egitto con grande potenza e con mano forte?” (Exodus 32:11). In pratica stava dicendo: “O Dio, Tu ci hai fatto uscire dall’Egitto. Non ci avrai fatto uscire per lasciarci morire nel deserto!” Cosa ha fatto Dio? Cosa ha fatto Dio nella Bibbia? Nella storia? Nella nostra Chiesa? Per te? Rifletti e pensa a questi argomenti e appellati ciò che Dio ha fatto nel passato.

O Dio, Tu che hai mandato un risveglio nel Diciottesimo secolo a Wesley e
      Whitefield.
Tu che hai mandato il Tuo Spirito sull’Isola di Lewis e in Cina. Tu puoi mandare
      il Tuo Spirito anche qui!
Tu che hai salvato la mia anima. Tu che hai salvato altre anime, salva anche
      questa persona!
Tu che hai salvato la nostra chiesa da una terribile divisione, non farci morire
      domain. Perciò Signore, fa vivere la nostra chiesa!
Tu che hai fatto grandi cose per noi come (fai degli esempi). Tu hai risposto alle
      mie preghiere. Tu hai risposto alle preghiere di altri (puoi dire i nomi di
      persone che conosci). Quindi Signore rispondi a questa preghiera!

Parla sempre delle sofferenze, della morte, del Sangue di Gesù Cristo. Gesù ci invita a pregare nel Suo Nome. Gesù è la nostra giustizia, ed è l’unica via che conduce a Dio Padre. Gesù disse: “nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Gesù disse ai discepoli: “Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò” (Giovanni 14:14). Tu non hai giustizia in te stesso, in te stesso sei solo un peccatore e non sarai altro, ma se hai creduto in Cristo, Dio ti guarda con i peccati perdonati, lavati mediante il Sangue di Gesù. Così ricevila giustizia di Cristo, e puoi pregare Dio nel nome di Gesù e Dio ti ascolterà come se non fossi un peccatore, proprio come se tu fossi Gesù Stesso. La Bibbia dice:

“Avendo dunque un grande sommo sacerdote che è passato attraverso i cieli, Gesù, il Figlio di Dio, stiamo fermi nella fede che professiamo. Infatti non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato. Accostiamoci dunque con piena fiducia al trono della grazia, per ottenere misericordia e trovare grazia ed essere soccorsi al momento opportuno” (Ebrei 4:14, 16).

La Bibbia dice: “Avendo dunque, fratelli, libertà di entrare nel luogo santissimo per mezzo del sangue di Gesù” (Ebrei 10:19). Non abbiamo giustizia in noi stessi per poter stare davanti a Dio, ma in Cristo e mediante il Suo Sangue possiamo entrare direttamente nella Sua presenza.

Gesù Cristo Stesso sta pregando per noi. La Bibbia dice: “Perciò egli può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio, dal momento che vive sempre per intercedere [pregare] per loro [quindi per noi]” (Ebrei 7:25).

Ricorda che Dio è una Persona, non una macchina o una forza. Dio risponde alle preghiere, ma tu devi perseverare e continuare a chiedere, alcune volte anche per anni. Il Dr. Hymers ha pregato per sua madre molti anni prima che lei fosse salvata. Marie Monson, la missionaria in Cina, ha pregato per un risveglio per più di 20 anni prima che arrivasse. Molti hanno pregato persino per trenta o quarant’anni prima di vedere un risveglio.

Gesù ha lasciato ai Suoi Discepoli la Parabola dell’amico inopportuno per insegnare loro quanto pregare. “io vi dico che se anche non si alzasse a darglieli perché gli è amico, tuttavia, per la sua importunità, si alzerà e gli darà tutti i pani che gli occorrono” (Luca 11:8). Dovete continuare a pregare finché arrivi la riposta.

Gesù disse: “Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto” (Matteo 7:7). In greco è letteralmente “continuate a chiedere”, “continuate a cercare”, “continuate a bussare”. Forse vi vorrà del tempo prima di ottenere una risposta. Gesù Cristo disse: “Dio non renderà dunque giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui? Tarderà nei loro confronti?” (Luca 18:7). Perché a volte ci vuole del tempo prima che arrivi una risposta? Perché Dio è una persona e non una forza. Se Dio fosse una macchina o una forza, dovresti pregare una volta e poi c’è la risposta, ma Dio è una persona, e alcune volte Dio aspetta prima di dare una risposta.

Dato che Dio è una persona, e non una forza, alcune volte la risposta è “no”. La preghiera non è magia, pregare non vuol dire manipolare Dio. La preghiera non fa in modo che Dio faccia le cose. La preghiera è chiedere a Dio di fare le cose. Dio non è una forza, è una Persona. Lui è un Dio amorevole e premuroso, e risponde alle preghiere, non automaticamente come una forza, ma come una Persona che risponde a un’altra persona.

Non sempre otterrai quello che per cui stai pregando. Dio è una persona, e potrebbe rispondere “no”. La giovane missionaria Amy Carmichael chiese a Dio di cambiare il colore dei suoi occhi, e ciò non accadde e le i si meravigliava del fatto che Dio le dicesse di “no”, e comprese che “No” è una riposta proprio come “sì”.

II. Secondo, una preghiera ordinata sostiene le promesse di Dio.

Dio è veritiero, Dio è fedele, Dio mantiene le promesse. Dio mantiene le Sue promesse. Tutta la Bibbia è vera. E ogni cosa che Dio dice nella Bibbia può essere acclamata come verità in preghiera. Gesù disse: “la tua parola è verità” (Giovanni 17:17). Gesù ha detto: “la Scrittura non può essere annullata” (Giovanni 10:35).

Aggrappati alla parola di Dio in questo modo:

“Tu dicesti” (Genesi 32:12).
“Come hai detto” (II Samuele 7:25).

Il salmo preferito del Dr . Hymers è il Salmo 27. Suo padre partì quando lui aveva due anni. A dodici anni non poteva più vivere con sua madre, e per quattro anni dovette vivere con i suoi parenti che non si prendevano cura di lui. Così trovò conforto nel Salmo 27:10: “Qualora mio padre e mia madre m'abbandonino, il Signore mi accoglierà.”

Gesù disse: “Qual è l'uomo tra di voi, il quale, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra? Oppure se gli chiede un pesce, gli dia un serpente? Se dunque voi, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre vostro, che è nei cieli, darà cose buone a quelli che gliele domandano!” (Matteo 7:9-11). Mio padre, il Dr. Cagan, ha affermato questi versetti molte volte. Ha detto “Dio, se mio figlio mi chiedesse un pesce non gli darei un serpente; se mi chiedesse del pane non gli darei un sasso. E so che anche tu non mi tratterai in quel modo. Signore, ti prego, dammi ciò di cui ho bisogno.” E il Signore l’ha fatto.

Mio padre ha affermato la parola di Dio per chiedere buone cose, ciò di cui aveva bisogno. Puoi appellarti alla Parola di Dio per chiedere ciò di cui hai bisogno. E puoi aggrapparti alla Parola di Dio per chiedere il Suo aiuto e la Sua presenza, perché Dio mandi il suo Spirito Santo. Gesù Cristo disse: “Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!” (Luca 11:13).

Gesù Cristo ha promesso la risposta alle preghiere fatte attraverso di Lui, nel Suo nome, infatti disse: “Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò” (Giovanni 14:14). Confida in questa promessa mentre preghi.

Gesù ha promesso di ascoltare soprattutto le preghiere fatte attraverso piccoli gruppi, in un incontro di chiesa o in un piccolo gruppo che si incontra per pregare. Gesù Cristo disse: “E in verità vi dico anche: se due di voi sulla terra si accordano a domandare una cosa qualsiasi, quella sarà loro concessa dal Padre mio che è nei cieli” (Matteo 18:19). Gesù disse ancora: “Poiché dove due o tre sono riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro” (Matteo 18:20). Aggrappatevi a questa promessa quando pregate.

Dio ha promesso di venire incontro ai tuoi bisogni. La Bibbia dice: “Il mio Dio provvederà a ogni vostro bisogno, secondo la sua gloriosa ricchezza, in Cristo Gesù” (Filippesi 4:19). Questo non vuol dire che Dio ti renderà ricco se chiedi del denaro, ma vuol dire che Dio supplirà a ogni tuo bisogno. E lo farà! Appellati alle promesse della Parola di Dio quando preghi!

Dio ha promesso di fortificarci per fare ciò che dobbiamo fare. La Bibbia dice: “Quelli che sperano nel SIGNORE [che sperano vuol dire che pregano] acquistano nuove forze, si alzano a volo come aquile, corrono e non si stancano, camminano e non si affaticano” (Isaia 40:31). Appellati a questa promessa quando preghi!!

Dio ha promesso di ascoltare se ridi a Lui quando ti trovi nelle difficoltà. Dio disse: “Invocami nel giorno della sventura; io ti salverò, e tu mi glorificherai” (Salmo 50:15). Appellati a questa promessa. Racconta a Dio quello che Lui ha detto nella Sua Parola, e poi grida a Lui. “Dio sono in difficoltà, per favore aiutami”.

Dio ha promesso di ascoltarti persino se preghi per cose, come ad esempio per un risveglio, per mostrarti cose che non hai mai visto. Dio disse: “Invocami, e io ti risponderò, ti annuncerò cose grandi e impenetrabili che tu non conosci” (Geremia 33:3). Appellati a questa promessa quando preghi per un risveglio.

Non temere di pregare per cose che ti sembrano impossibili. Gesù Cristo disse: “ogni cosa è possibile a Dio” (Marco 10:27). Geremia disse a Dio: “non c'è nulla di troppo difficile per te” (Geremia 32:17).

Puoi pregare per cose che non credi accadano, o che possano accadere. Un uomo disse a Gesù quanto suo figlio fosse tormentato da un demone, e Gesù Cristo gli disse: “Dici: "Se puoi!" Ogni cosa è possibile per chi crede” (Marco 9:23). Poi l’uomo gli disse: “Io credo; vieni in aiuto alla mia incredulità” (Marco 9:24). Gesù liberò il ragazzo dallo spirito maligno quando persino suo padre non credeva che sarebbe accaduto. Dio ci incoraggia a pregare persino quando la nostra fede è debole, persino quando non crediamo che la sua risposta possa arrivare.

Il Dr. Hymers ha predicato sul tema “Infedeltà e risveglio, una nuova visione”. Ci ha mostrato come pregare per queste cose, come per esempio per un miracolo del risveglio, anche se non ne hai mai visto uno. Dio disse nella Bibbia: “Io infatti spanderò le acque sul suolo assetato e i ruscelli sull'arida terra; spanderò il mio Spirito sulla tua discendenza e la mia benedizione sui tuoi rampolli;” (Isaia 44:3). Una persona sull’isola di Lewis si appellò a questa promessa in preghiera, e Dio mandò lì un grande risveglio.

Ci sono moltissime promesse nella Bibbia. Dio onorerà la Sua Parola. Appelliamoci alla Sua Parola in preghiera. Appelliamoci alle Sue promesse! Dio ascolterà i tuoi argomenti ordinati in preghiera. Amen.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

SCHEMA DE

ORDINE E ARGOMENTI NELLA PREGHIERA – II PARTE

ORDER AND ARGUMENT IN PRAYER – PART II

A cura di John Samuel Cagan

“Oh, sapessi dove trovarlo! Potessi arrivare fino al suo trono! Esporrei la mia causa davanti a lui, riempirei d'argomenti la mia bocca” (Giobbe 23:3-4).

I.   Primo, la risposta di Dio a preghiere ordinate, Esodo 32:11-12, 13, 14;
Lamentazioni 5:1; Salmo 79:1-4, 9, 10; Salmo 27:9;
Giovanni 14:6, 14; Ebrei 4:14, 16; 10:19; 7:25; Luca 11:8;
Matteo 7:7; Luca 18:7.

II.  Secondo, una preghiera ordinata sostiene le promesse di Dio,
Giovanni 17:17; 10:35; Genesi 32:12; II Samuele 7:25;
Salmo 27:10; Matthew 7:9-11; Luca 11:13; Giovanni 14:14;
Matteo 18:19, 20; Filippesi 4:19; Isaia 40:31; Salmo 50:15;
Geremia 33:3; Marco 10:27; Geremia 32:17; Marco 9:23, 24;
Isaia 44:3.