Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




PREGARE E DIGIUNARE AL TEMPO DI OBAMA

PRAYER AND FASTING IN THE AGE OF OBAMA
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato press il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore, 12 luglio 2015
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Evening, July 12, 2015

“Quando Gesù fu entrato in casa, i suoi discepoli gli domandarono in privato: «Perché non abbiamo potuto scacciarlo noi?» Egli disse loro: «Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con [il digiuno e] la preghiera».” (Marco 9:28, 29).


La storia è molto semplice, Gesù era salito sulla montagna [dove era avvenuta la Trasfigurazione], poi scese e vide una grande folla radunata intorno ai Discepoli. Così Gesù chiese loro cosa fosse successo. Un uomo esce dalla folla e dice a Gesù che suo figlio è posseduto da un demone, e che il demone gli provoca delle violente convulsioni. Inoltre questo uomo aveva già chiesto ai suoi Discepoli di scacciare il demone, ma non ci erano riusciti. Così Gesù chiede all’uomo di portargli suo figlio, poi Gesù sgrida il demone e dice: “Spirito muto e sordo, io te lo comando, esci da lui e non rientrarvi più.” Il demone grida ed esce fuori dal ragazzo. Gesù prende per la mano il ragazzo e lo rialza; il ragazzo è stato guarito. Dopo pochi minuti Gesù entra in una casa, e i Discepoli gli chiedono: “Perché non abbiamo potuto scacciarlo noi?” (Marco 9:28).

Martyn Lloyd-Jones disse: “I Discepoli avevano fatto tutto il possibile, ma avevano fallito. Avevano avuto successo in molti altri casi, ma in questo caso avevano fallito insieme. Tuttavia, in un attimo e con estrema facilità il nostro Signore [Gesù Cristo] disse solamente una parola e il ragazzo guarì. «Perché non abbiamo potuto scacciarlo noi?» dicevano, e Gesù rispose loro dicendo: «Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con la preghiera e il digiuno». (Traduzione di Martyn Lloyd-Jones, M.D., Revival, Crossway Books, 1994 edition, p. 9; comment on Mark 9:28, 29).

Questo racconto del demone che non è stato scacciato dai Discepoli è molto importante, tanto che la Sacra Bibbia lo riporta ben tre volte nel Nuovo Testamento: in Matteo, in Marco e in Luca. Lloyd-Jones disse che oggi è molto importante per noi, e sono pienamente d’accordo con lui. Ma prima vorrei applicare il significato di questa storia alla nostra chiesa, devo prima occuparmi dei critici Biblici che hanno rimosso “con il digiuno” in tutte le traduzioni moderne.

Quindi, prima di andare avanti con questo messaggio, vorrei aprire una parentesi parlando di queste parole del versetto 29 che sono state rimosse: “con il digiuno.” La nota laterale della Bibbia Scofield dice “pr. Altri manoscritti aggiungono “e con il digiuno.” Questo vuol dire che persino la conservativa Bibbia Scofield è stata influenzata dal criticismo distruttivo del tardo Diciannovesimo secolo. Come mai gli unici due manoscritti che hanno tralasciato il digiuno sono “i manoscritti migliori”? Il manoscritto più importante che i critici utilizzano è il codice Sinaitico, secondo la teoria per cui il manoscritto più datato sia anche il migliore. Ma come possiamo essere sicuri di questa teoria?

Alcuni anni fa io e mia moglie siamo stati nel Monastero di Santa Caterina, che si trova ai piedi del monte Sinai. Qui abbiamo visto il manoscritto che è stato trovato, tra un cumulo di macerie in questo monastero. Sulla porta del monastero c’è un mucchio di teschi umani, che erano dei monaci qui vissuti nei secoli. Vi è uno dei più tetri e satanici santuari che io abbia mai visto. Ci sono dozzine di uova di struzzo appesi al soffitto, e il posto è illuminato da candele marce. Sembra come uno dei posti visti nel film [di Spielberg] “I predatori dell’Arca perduta”! Non volevo passare la notte in un posto così terribile! Proprio in questo posto tenebroso e tetro che Tischendorf a trovato un manoscritto dei quattro Vangeli. Successivamente io e mia moglie abbiamo visto questo manoscritto al British Museum di Londra.

Sono certo che gli antichi monaci che vivevano in questo monastero sono stati influenzati dallo Gnosticismo. Ovviamente gli Gnostici non volevano rimarcare il digiuno, ecco perché gli Gnostici hanno influenzato i monaci che hanno eliminato il “digiuno” mentre ricopiavano a mano il Vangelo di Marco.

Poi vi è un’altra ragione per cui penso che il “digiuno” sia stato scritto da Marco in persona. Vedete, la frase non ha senso se si elimina il “digiuno.” La Bibbia NIV [in inglese], così come tutte le altre traduzioni moderne, riportano solamente: «Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con la preghiera» [Proprio come in italiano la Nuova Riveduta Diodati]. Basta ragionare un attimo, non pensate che i Discepoli avessero pregato? Ovviamente avevano pregato! Anche se questa “specie” di spiriti ha bisogno di qualcosa in più della preghiera. Non è ovvio? Come ha evidenziato C. S. Lewis in uno dei suoi saggi, questi studiosi della Bibbia devono aver studiato letteratura inglese. Se avessero studiato composizione, avrebbero realizzato che qualcosa mancava. “Questa specie di spiriti non si può fare uscire se non che solamente la preghiera”? Assurdo! Ovviamente i Discepoli avevano pregato, la frase non ha senso a meno che non si dica: “Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con il digiuno e la preghiera.”

Poi vi è una terza ragione. In tutta la storia del Cristianesimo I Cristiani hanno creduto di avere la necessità di digiunare così come pregare, quando alcune forze sataniche ostacolavano l’opera di Dio. Tutti i grandi predicatori dei risvegli passati ben sapevano che vi erano dei periodi in cui dovevano digiunare, ma oggi i predicatori sono traviati mediante l’omissione del digiuno dalla frase: “con il digiuno e la preghiera.” Sapete che John Wesley digiunava due o più volte a settimana durante il periodo del Primo Grande Risveglio? Sapete che Jonathan Edwards digiunava per tre giorni prima di aver predicato il sermone: “Peccatori nelle mani di un Dio arrabbiato” [Sinners in the Hands of an Angry God]? Questo sermone ha portato in notevole risveglio nella sua chiesa, che si è diffuso in tutto in New England, e in seguito anche nell’Inghilterra stessa. Questo risveglio ci sarebbe stato se Edwards non avesse pregato e digiunato? Una cosa è certa: Dio ha mandato il risveglio quando ha digiunato così come ha pregato! L’assenza del digiuno nelle nostre chiese di oggi è la ragione per cui non vi è un risveglio? Sicuramente, c’è soltanto un piccolissimo (se davvero c’è) risveglio, come c’è pochissimo digiuno (se davvero c’è)! Questo è certo!

C’è una quarta ragione per cui mantenere le parole “con il digiuno.” Lutero parlava di “analogia” delle Scritture. Voleva dire che dovremmo osservare le similarità di altri brani simili nelle Scritture per vedere se effettivamente dicono quello che noi stiamo interpretando del brano. Qual è il brano più famoso: sul digiuno nella Bibbia? Sicuramente uno studente biblico dovrebbe sapere che è Isaia 58:6:

“Il digiuno che io gradisco non è forse questo: che si spezzino le catene della malvagità, che si sciolgano i legami del giogo, che si lascino liberi gli oppressi” (Isaia 58:6).

Gesù conosceva il brano di Isaia molto bene, infatti parlava di Isaia 61:1,2, quando predicò nella Sinagoga di Nazareth. Sicuramente Gesù stava alludendo a Isaia 58:6, mentre diceva: “Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con il digiuno e la preghiera” (Marco 9:29).

“Il digiuno che io gradisco non è forse questo: che si spezzino le catene della malvagità, che si sciolgano i legami del giogo, che si lascino liberi gli oppressi” (Isaia 58:6).

Come Isaia, Gesù stava dicendo ai Discepoli che la preghiera e il digiuno avrebbero potuto “lasciare liberi gli oppressi” e roto ogni giogo di Satana! Questa è “analogia” delle Scritture! Questo è lasciare che la Bibbia stessa sia il migliore commentario del nostro testo. Sono certo che Lutero sarebbe stato d’accordo con me su questo.

Una quinta ragione per cui dovremmo accettare “il digiuno” viene dal fatto che coloro che avevano scacciato i demoni avevano sempre insegnato che il digiuno in certi casi è utile. Il venerabile John Wesley, parlando del brano parallelo in Matteo 17:21, disse “questa specie di demoni non se ne va se non con la preghiera e il digiuno – quale testimonianza abbiamo qui della efficacia del digiuno, abbinato ad una fervente preghiera. Gli apostoli prima avevano scacciato alcuni demoni senza digiunare” ma questa specie di demoni non se ne va se non con il digiuno e la preghiera. (Traduzione in italiano di John Wesley, M.A., Wesley’s Notes on the New Testament, Baker Book House, 1983, volume I; note on Matthew 17:21).

John Wesley (1703-1791) conobbe molte cose sulla liberazione dai demoni durante il suo lungo ministero come fondatore del Metodismo Wesleyano.

Il Dr. Thomas Hale fu un missionario in Tailandia. Avendo affrontato i demoni molte volte nel campo missionario, il Dr. Hale, nel suo commentario raccomandava il digiuno. Commentando Marco 9:29, il Dr. Hale disse: “In alcune situazioni è necessario digiunare per ricevere risposta da Dio…Quando, digiunando, mostriamo a Dio che siamo seri…Egli risponderà alle nostre preghiere donandoci una grande misura di potenza e saggezza, e benedizione spirituale.” Dopo aver incontrato i demoni nel campo missionario, il Dr. Hale disse che dovremmo mantenere “e con il digiuno” nel testo (Traduzione in italiano di Thomas Hale, M.D., The Applied New Testament Commentary, Kingsway Publications, 1997, p. 265; note on Mark 9:29).

Ora, vi dico il sesto e ultimo motive per mantenere “e con il digiuno”. Ci sono solo due manoscritti che lo tengono fuori, ma sono letteralmente centinaia di manoscritti, molto antichi, che lo mantengono. Le critiche hanno deciso di seguire i due che lo hanno lasciato fuori dimenticando tutte le altre centinaia di manoscritti antichissimi che lo riportano. Che Dio ci aiuti! Non credo che avremo mai un risveglio, a meno che non torniamo al digiuno unito alla preghiera.

Ecco, vi ho dato sei ragioni per rigettare le moderne traduzioni di questo versetto! Non predico mai da quelle versioni, non mi fido. Ecco perché io predico soltanto dalla versione King James. Ecco perché voglio che memorizziate i versetti dalla King James, e facciate la vostra lettura quotidiana soltanto dalla King James. Vi benedirà e vi potete fidare!

“Egli disse loro: «Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con la preghiera».” (Marco 9:29).

Ora, per il resto di questo sermone risponderò a due domande:


(1) Qual è “questa specie”?

(2) Come vinceremo “questa specie”?


Non sprecherò tempo cercando di dimostrare che Satana e I demoni esistono. Se sei un conquistatore di anime già sai per esperienza la realtà dei demoni. Così procederò senza cercare di persuaderti della loro esistenza.

“Questa specie” si riferisce ai demoni che ci stanno fermando, che non sembra siamo capaci di vincere con i soliti metodi. La Bibbia insegna che i demoni accecano “le menti di coloro che non credono” (2 Corinzi 4:4). E questo è vero per ogni persona nel mondo prima della conversione. Abbiamo affrontato l’argomento di “quella” specie per molto tempo. E abbiamo visto spesso che “quella” specie vinta da Cristo in risposta alle nostre preghiere.

Abbiamo anche visto che “quella” specie strappa la parola dal cuore dei non credenti “poi viene il diavolo e porta via la parola dal loro cuore” (Luca 8:12). E abbiamo spesso visto che “quella” specie è vinta da Cristo in risposta alle nostre preghiere.

Il Diavolo ha mandato I demoni per fare quelle due cose fin dall’inizio del tempo. Ha accecato le menti di Adamo ed Eva nel giardino dell’Eden. Ha portato via dal loro cuore la parola fin da quel tempo.

Possiamo dire che questi sono anche stati i principali mezzi per cui il Diavolo ha schiavizzato le persone in America e l’Occidente moderno. Fino a quando le persone del tempo moderno hanno generalmente creduto in Dio. La gente in generale credeva che la Bibbia fosse la Parola di Dio. Le loro menti erano accecate. La Parola fu rubata dai loro cuori. Ma essi credevano ancora, in modo generale, in Dio e nella Bibbia. Possiamo parlare di loro come di uomini e donne “pre-moderni”. Come pre-moderni non si rivolgevano alla Cristianità con uno spirito critico. Potevano non confidare in Cristo, ma non lo criticavano apertamente con espressioni quali: “Dio non c’è” o “Dio è morto” e così via. Così tutto ciò che dovevi fare con gli uomini pre-moderni era predicare il vangelo e pregare per loro. Era relativamente semplice.

Ma poi siamo entrati nel tempo “moderno”. Questo periodo potrebbe tecnicamente essere tracciato come Illuminismo, che iniziò nel XVII secolo e continuò con Voltare (1694-1778). In quel periodo gli uomini cominciarono a diventare materialisti e critici su Dio e la Bibbia. Ma quell’atteggiamento critico non penetrò nell’uomo comune fino al XIX secolo. La “mentalità moderna” doveva avere ogni cosa “provata” dal cosiddetto “metodo scientifico”. Era critica di qualsiasi cosa spirituale. Nel suo sermone su Giovanni 3:16 il famoso evangelista Billy Graham disse: “Non potete mettere Dio in una provetta”. Stava parlando all’uomo “moderno”. Ma si accorda generalmente col dire che il periodo “moderno” morì con la generazione Hippie.

Oggi viviamo in quello che i filosofi chiamano periodo “post-moderno”. – il periodo dopo il modernismo. La mente post-moderna dei giovani di oggi è amorale. Non ci sono morali. Ci sono alcune idee “politicamente corrette”, ma senza una vera base morale. “Questo è giusto per te ma non per me”. Non ci sono standard morali per ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. “Se sembra giusto è giusto” è il motto post-moderno. Invece di dire “Dio non c’è” come dicevano i moderni, dicono “se Dio è reale per te, bene, ma lasciami avere i miei dei”. In altre parole non ci sono standard. Qualsiasi cosa vada bene per te è buona, per te.

Ecco “questa specie”, ecco cosa i giovani pensano oggi, in quei pensieri non chiari, mutevoli, incerti di “ciò che è giusto per te”. Ecco “questa specie”. Ecco i demoni che combattiamo ora! Sento persone più anziane dire, correttamente, che da Obama in poi c’è un’oscurità come mai prima. Tutto sembra diverso, niente è certo o stabile. Sì, potete chiamarlo lo spirito di “Obama”, il demone post-moderno che sta gettando nella spazzatura ciò che è vecchio, senza sostituirlo con qualcos’altro. Sta toccando le nostre chiese? Oh certo! Le Southern Baptist hanno perso 2000 chiese lo scorso anno. Mai sentito prima! Mai nulla di simile! Il Dr. Lloyd-Jones disse “dobbiamo capire che stiamo combattendo per le nostre vite contro una potenza tremenda. Combattiamo contro un avversario potente.” (Studies in the Sermon on the Mount, part 2, p. 148).

“Questa specie” è troppo forte per noi. Non può essere sconfitta soltanto con la preghiera. No, dobbiamo “pregare e digiunare”, o tutti i nostri sforzi evangelistici falliranno. Perciò vi chiedo di digiunare e pregare sabato prossimo. Non digiunate se avete problemi di salute. Controllate con un medico se avete dubbi sulla salute. Se digiunate con noi, assicuratevi di bere molta acqua, circa un bicchiere ogni ora, circa. E finiremo il digiuno sabato alle 17:30, con un pasto qui in chiesa. “Questa specie di spiriti non si può fare uscire in altro modo che con la preghiera e con il digiuno”. Pregate diverse volte sabato affinché Dio porti qui i perduti e li mantenga qui, e li conduca a Cristo per la salvezza attraverso il suo Sangue e la sua giustizia. Padre Celeste, possa essere così. Nel nome di Gesù, amen.

Se questo sermone ti h portato benedizione puoi scrivere un’email al Dr. Hymers per dirglielo. Per favore scrivi da che paese vieni, l’email del Dr. Hymers è: rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Puoi scrivere al Dr. Hymers in ogni lingua, ma se puoi scrivigli in inglese.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Assolo cantato prima del sermone da: Abel Prudhomme: Marco 9:14-29.
Assolo cantato prima del Sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“O For a Thousand Tongues to Sing” (di Charles Wesley, 1707-1788; sulla melodia di “O Set Ye Open Unto Me).