Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




LA MADRE DEL PRESIDENTE REAGAN:
PER LA FESTA DELLA MAMMA

PRESIDENT REAGAN’S MOTHER –
A MOTHER’S DAY SERMON
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato press il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore, 10 maggio 2015
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, May 10, 2015


Sermone predicato press il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore, 10 maggio 2015
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, May 10, 2015

Per favore aprite con me le vostre Bibbie in Esodo, al capitolo 2 versetto 2. Potete trovarla a pag. 83 della Bibbia Scofield. Alziamoci in piedi e leggiamo ad alta voce questo versetto.

“Questa donna concepì, partorì un figlio e, vedendo quanto era bello, lo tenne nascosto tre mesi.” (Esodo 2:2).

Potete sedervi.

Questo è il racconto della nascita di Mosè. La madre di Mosè era una donna ebrea di nome Jochebed. Quando il faraone d’Egitto comandò che tutti i bambini maschi ebrei fosse gettato nel fiume e fatto annegare, ma la madre di Mosè lo tenne nascosto per tre mesi. Quando comprese di non poter più nasconderlo tanto a lungo, fece una piccola arca, come un canestro e vi adagiò dentro il bambino, e lo lasciò galleggiare sul fiume verso il posto dove la figlia del Faraone si lavava. Jochebed sapeva che l’unica speranza per il suo bambino era quella di fare in modo che la figlia del Faraone lo salvasse. Deve aver pregato così tanto, poi si nascose nel canneto e guardò la piccola barchetta con il suo bambino galleggiare sul fiume verso il posto dove la figlia del faraone si lavava. Dio rispose alle sue preghiere e la figlia del Faraone prese il bambino e “ne ebbe compassione” (Esodo 2:6).

Nella provvidenza di Dio la figlia del Faraone diede il bambino a una donna ebrea che facesse da balia al bambino. Le portarono Jochebed, la sua vera madre, affinché lo allevasse. Jochebed si prese cura di Mosè finché ebbe circa 10 o 12 anni. Dopodiché fu allevato presso la corte egiziana come figlio della figlia del Faraone.

“Mosè fu istruito in tutta la sapienza degli Egiziani e divenne potente in parole e opere.” (Atti 7:22).

Mosè crebbe alla corte del faraone. Imparò tutto sulla religione pagana degli Egiziani idolatri. Tutti pensavano che fosse un egiziano. Tuttavia nel suo cuore Mosè era a conoscenza di Dio, perché la sua vera madre, Jochebed, gli parlò di Dio e del suo retaggio ebraico quando gli fece da balia da bambino.

L’influenza di Jochebed sul suo bambino è stata più grande di quella del Faraone d’Egitto. La sua influenza su di lui è stata più grande di “tutta la sapienza degli Egiziani” (Atti 7:22). Quando Mosè divenne un uomo, la Bibbia ci dice che rifiutò la religione dell’Egitto per seguire il Dio di sua madre. La Bibbia ci dice:

“Per fede Mosè, fattosi grande, rifiutò di essere chiamato figlio della figlia del faraone, preferendo essere maltrattato con il popolo di Dio, che godere per breve tempo i piaceri del peccato; Per fede abbandonò l'Egitto, senza temere la collera del re, perché rimase costante, come se vedesse colui che è invisibile” (Ebrei 11:24, 25, 27).

 

Mosè è stato così tanto influenzato dalla fede di sua madre che tutto il benessere, il potere e il sapere dell’Egitto non poté fermarlo dal seguire il Dio di sua madre.

Le madri secondo Dio hanno avuto grande influenza per i propri figli in tutta la storia. Il presidente Theodore Roosevelt disse:

Una buona madre, una madre saggia, è più importante per la comunità della persona più valida; la sua carriera è più degna di onore ed è più utile alla comunità rispetto alla carriera di ogni altra persona, non importa quanto abbia successo.

Aveva ragione il Presidente Theodore Roosevelt? Credo di sì. La vita di Jochebed ce lo dimostra. Suo figlio Mosè sarebbe potuto diventare uno degli uomini più idolatri di tutta la storia. Eppure ha liberato gli Ebrei dalla schiavitù d’Egitto. Persino in mezzo all’idolatri pagana della corte Egiziana, Mosè non ha potuto dimenticare ciò che aveva imparato da sua madre di Dio.

Può continuare a essere vero nei nostri tempi? Sì. Posso pensare a una grande illustrazione di madre in Nelle Reagan, e suo figlio Ronald Wilson Reagan, il quarantesimo Presidente degli Stati Uniti.

Ronald Reagan è nato nel 1911 nella piccola cittadina di Tampico, in Illinois, come secondo figlio di Jack e Nelle Reagan. Ronald Reagan è stato soprannominato “Dutch” da suo padre. Questo nomignolo gli è rimasto tra gli amici più stretti, che spesso ancora oggi continuano a chiamare “Dutch” l’ultimo presidente. Ma il padre di Dutch era un Cattolico nominale e un ubriacone. Sua madre, Nelle, era protestante e prendeva la sua fede molto seriamente.

Jack Reagan si trasferiva diverse volte appena trovava un lavoro migliore. In fine si trasferirono da Tampico a Dixon, in Illinois, dove vissero in cinque diverse case in affitto. Uno dei vicini disse: “che erano terribilmente poveri.”

Questi numerosi trasferimenti fecero in modo che “Dutch” divenne introverso, timido e solo. Da bambino, Dutch disse: “faccio amicizia molto lentamente. Alcune volte penso che questa riluttanza ad avvicinarmi agli altri non mi lascerà mai.” Quando l’ho incontrato nel suo ufficio con la mia famiglia, ho avuto l’impressione che fosse timido, ma lui lo ha coperto bene da Presidente. Potete vedere delle foto mie di mia mogli e i miei figli insieme al Presidente Reagan sulle pareti della nostra chiesa, al secondo piano.

Ora vorrei fare delle citazioni direttamente dal libro God and Ronald Reagan [Dio e Ronald Reagan], del Dr. Paul Kengor Harper Collins Publishers, 2004). Vorrei citare alcuni paragrafi.

[Ronald Reagan] ha cercato e poi ha avuto un rapporto con Dio quando era un bambino solitario. L’ennesimo fallimento [di suo padre] potrebbe aver contribuito a far tornare più velocemente Dutch a Dio … subito dopo il compimento del suo undicesimo compleanno …. Dutch sperava tanto di rientrare in una casa vuota. Invece, fu scosso dalla vista di [suo padre] disteso sulla neve davanti al portico, senza sensi, con le spalle a terra, infreddolito, troppo ubriaco per poter arrivare alla porta. “Era ubriaco fradicio”, ricorda suo figlio. “Morto per il mondo.” Il ragazzo si chinò e annusò il whisky attraverso il padre. I suoi capelli erano intrisi di neve fusa, era spettinato e con il volto arrossato

.

Dutch afferrò la giacca [di suo] padre e lo trascinò verso la porta. Lo trascinò per la casa verso la camera da letto … è stato un momento molto triste per il padre e per il figlio. Dutch non sentiva rabbia, né risentimento, ma solo dolore … Il suo mondo era una confusione totale, ancora una volta era solo e aveva solamente 11 anni.

Questo episodio si verificò in un momento cruciale per lo sviluppo spirituale di Reagan. Quattro mesi dopo è stato battezzato, cominciando una vita come membro di chiesa. Il pensiero di quel giorno di suo padre steso sulla neve potrebbe essersi soffermato nella mente di Reagan, così come per il resto della sua vita.

[A questo punto, sua madre] divenne una figura formativa nel condurre Ronald Reagan a diventare un Cristiano.

I biografi solitamente fanno cominciare la storia della fede di Nelle (la madre di Reagan) a Dixon, ma il suo ruolo nella chiesa di Tampico riserva la nostra attenzione. Negli ultimi mesi prima che [suo padre] si trasferisse con tutta la famiglia nuovamente, nelle era molto attiva nella chiesa… arrivò in quella chiesa attratta da un risveglio che vi era, una fonte dice che praticamente Nelle diresse quella chiesa senza pastore praticamente da sola, scrivendo bollettini, preparando programmi per la Domenica, esortava la congregazione a essere di supporto alla chiesa, e persino facendo diverse predicazioni …. Persino dopo essersi trasferita a Dixon, Nelle fece diversi viaggi verso Tampico per aiutare la sua vecchia chiesa, con il figli Dutch a seguito.

[Successivamente] la madre di Reagan si unì alla chiesa di Dixon]. La [chiesa] si riuniva inizialmente nel seminterrato della YMCA finché non riuscì a prendere un edificio. La nuova chiesa fu aperta il 18 giugno 1922.

Nelle Reagan divenne una leader, un pilastro della chiesa locale. A fianco al ministro di culto, lei era colei che si vedeva più spesso … La classe della [Scuola domenicale] di Nelle era la più grande. Il registro della chiesa del 1922 riporta che aveva trentuno studenti nella sua classe, mentre la classe del pastore ne aveva solo cinque e quello della moglie del pastore nove.

Nelle fece letture religiose, sia fuori che dentro la chiesa, un servizio per cui era molto richiesta. Benedetta da una voce coinvolgente e da una confidenza natiraòe, qualità che ha passato senz’altro a suo figlio, recitò anche in molte commedie … Nel giugno del 1926, portò da casa alla chiesa Battista una lettura intitolate “La nave della Fede.”

… Nelle pubblicò un “Poema del giorno dell’Armistizio” nel 1926, in cui incoraggiava dicendo che “Dio non ci permette di dimenticare” o soldati che hanno dato le proprie vite [nella Prima Guerra Mondiale]. Quegli uomini coraggiosi, scrisse Nelle, “Hanno vinto per la democrazia mondiale, condannando per sempre l’autocrazia crudele” … Nel 1927, Nelle è comparsa nella Legione Americana per dare quello che viene descritto come un “discorso splendido” sull’infanzia di George Washington, sicuramente una storia che deve essere rimasta impressa nella mente [di suo figlio].

Una credente ferma nella potenza della preghiera, condusse incontri di preghiera in chiesa. Quando il ministro andava in vacanza … diventava la responsabile dell’incontro infrasettimanale di preghiera, e conduceva discussioni in preghiera …. Nelle agiva come una “Leader,” provvedendo “al servizio di preghiere casa per casa.”

[Ecco la testimonianza della Signora Mildred Neer, concernente la preghiera di Nelle Reagan per sua figlia. La ragazza era diventata così ammalata da non poter né mangiare e né dormire. La madre andò in chiesa ed ecco cosa le disse]:

     Quando la riunione terminò, non potevo lasciare il mio posto. Tutti andarono via, tranne la signora Reagan.
     Pensai: “Se solo potessi parlare con la signora Reagan,” e andai verso di lei … Le raccontai di mia figlia, e lei mi disse: “Andiamo nella stanza di dietro.” Ci andammo. E lì la signora Reagan mi disse: “Inginocchiamoci e preghiamo.” Poi fece una preghiera meravigliosa e quando [ci alzammo] compresi che la preghiera era stata esaudita. Ritornai a casa. Presto bussarono alla porta. Era la signora Reagan. Lei trascorse tutto il pomeriggio [in preghiera] con noi. Poi se ne andò alle sei. Pochi istanti dopo l’ascesso [di mia figlia] scoppiò. Il giorno dopo il dottore disse: “Non occorre operarlo.” Dio aveva ascoltato la preghiera di Nelle Reagan e aveva risposto.

Un altro membro della congregazione disse:

… Lei non ha mai imposto le mani o cose del genere. Era il modo in cui pregava, in ginocchio, con gli occhi rivolti verso l’alto e parlava come se conosceva Dio personalmente, come se avesse avuto molto a che fare con lui prima. Se qualcuno aveva dei veri guai o era ammalato, Nelle andava a casa sua e si inginocchiava e pregava … tutti erano in grado di gestire le cose molto meglio dopo che lei andava.

… è sorprendente che persino da adulto suo figlio ha creduto fortemente nel potere della preghiera.

Nelle Reagan ha dedicato la sua vita seriamente ai “poveri e bisognosi.” Disse che era una promessa che aveva fatto a sua madre su letto di morte … Diede particolare attenzione ai carcerati ... [spesso] andava fedelmente al carcere per leggere la Bibbia agli incarcerati … Ci sono persino dei racconti di criminali che hanno cambiato comportamento come risultato diretto di questo suo ministero, uno nel mezzo di un atto criminale.

[Un giovane criminale parlò con Nelle in carcere. Dopodiché, quando uscì dal carcere, chiese un passaggio in autostop e pensò di rapinare a mano armata quel conducente. Ma scese dalla macchina, e disse: “Arrivederci, grazie per il passaggio” … “C’era una pistola sul sedile posteriore, ero intenzionato ad usarla, ma avevo parlato con una donna in carcere ….” Nelle Reagan lo aveva persuaso a lasciare una vita di crimine

.

Nell’estate del 1924, aiutò a raccogliere dei soldi per costruire la cappella della chiesa Russa a New York City, un atto simbolico che mostrava solidarietà con i Cristiani russi [sotto il Comunismo].

Nell’aprile del 1927 … tenne un discorso sul Giappone e sull’essere Cristiani lì.

Nelle Reagan aveva un cuore per Dio, e fece del suo meglio per impartire quella fede a suo figlio Ronald. Fu per una sua preghiera che un giorno volle portare questa fede al mondo.

Il 21 giugno 1922, tre giorni dopo l’apertura della Chiesa … Dutch, suo fratello Neil e altri ventitré furono i primi a essere battezzati nella nuova Chiesa. Fu un’idea di Ronald Reagan di voler essere battezzato. Disse di aver avuto “una esperienza personale con Cristo.”

Da adulto, il [Presidente] Reagan fece riferimento alla Bibbia come il suo libro preferito, e come “il più grande messaggio che fosse mai stato scritto.” Che la Parola di Dio avesse un’origine divina e che fosse ispirata “non ne aveva mai avuto il dubbi.”

Dopo essere stato battezzato [Ronald] Reagan divenne un membro attivo [della chiesa]. [Reagan, sua madre, e suo fratello facevano la stessa cosa ogni Domenica. Suo fratello ricordava il calendario.] “La Scuola Domenicale di Domenica mattina, culto di Domenica mattina, e l’incontro di preghiera di mercoledì” … All’età di quindici anni, Dutch cominciò a insegnare auna sua propria classe di scuola domenicale … “Divenne un leader tra i ragazzi,” lo ha ricordato così un suo amico di infanzia Savila Palmer. “Lo ammiravano tutti.”

Ronald Reagan proseguì frequentando un college Cristiano. Nel 1981 divenne il Presidente degli Stati Uniti d’America. Ha fatto giuramento come Presidente con la mano sulla Bibbia di sua madre dicendo: “Dio mi aiuti.”

Come Presidente, Ronald Reagan si è opposto all’aborto grazie alle sue basi Bibliche. Disse a tal proposito:

Credo che nessun cambiamento sia più importante per il carattere dell’America che la restaurazione del diritto alla vita per tutti gli esseri umani. Senza questo diritto, gli altri diritti non hanno significato. “Lasciate che i bambini vengano da me; non glielo vietate, perché il regno di Dio è per chi assomiglia a loro.”

Nel suo discorso di Stato alla Nazione del 1986 disse:

Oggi c’è una ferita nella coscienza nazionale. L’America non sarà mai al completo fintantoché il diritto alla vita concesso dal nostro Creatore è negato ai non nati.

L’aborto era una questione morale per cui il Presidente rifiutò di avere un compromesso.

Il Presidente Reagan si è fortemente opposto al Comunismo ateo per tutta la sua presidenza. Ha chiamato l’Unione Sovietica un “Impero del male.” Disse in un suo grande discorso al Muro di Berlino: “Mr. Gorbachev, abbatta questo muro.” Credeva che l’ateismo del Comunismo fosse di per sé un male. Ha costruito la potenza militare Americana sapendo si sarebbe dovuto accordare con l’Unione Sovietica, e che il risultato si sarebbe sgretolato. Si sgretolò, esattamente come pensava che sarebbe accaduto, più di ogni altro individuo, Ronald Reagan è stato responsabile della fine “dell’Impero del male,” e della fine del Comunismo più vasto nel mondo. Il suo biografo Edmund Morris disse che: “Reagan voleva semplicemente la Cristianità a Mosca” E Ronald Reagan visse per vedere la sua preghiera divenuta realtà.

Oggi è il giorno della festa della Mamma. Vorrei che voi madri andaste via dalla chiesa con questa ispirazione presa di Jochebed, la madre di Mosè; e da nelle Reagan, la madre del nostro quarantesimo Presidente. Vorrei che voi sapeste che Gesù Cristo è morto al vostro posto sulla Croce, per pagare a causa del vostro peccato. Vorrei che voi sapeste che il Sangue di Gesù può purificarci da ogni peccato. Gesù è risorto dalla morte corporalmente ed è vivente alla destra di Dio. Vorrei tanto che andaste a Gesù per credere pienamente in Lui. Poi assicuratevi di essere in chiesa ogni Domenica. Assicuratevi di essere spiritualmente incisi sui vostri figli nella vita per Gesù cristo. Dio vi benedica. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scritture lette prima del sermone dal fratello Abel Prudhomme: Ebrei 11:23-27.
Assolo cantato prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“I Will Praise Him” (di Margaret J. Harris, 1865-1919).