Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




ILGIUDIZIO DI DIO – UNA COSA TERRIBILE

GOD’S JUDGMENT – A FEARFUL THING
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato nel Tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore, 17 Novembre 2013
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Evening, November 17, 2013


Il canto che il fratello Griffith ha appena cantato è stato scritto da John R. Rice. È un canto che è indispensabile avere nelle nostre chiese. Difficilmente oggi ci sono dei cantici sul giudizio, ed io non ne conosco alcuno sull’Inferno. I Puritani cantavano dell’Inferno. Ma gli evangelici di oggi si ritengono più intelligenti e sofisticati per farlo. Puck [un personaggio dell’opera “Sogno di una notte di mezza estate”] di Shakespeare diceva: “Che folli sono questi mortali.” Lo avrebbe detto anche oggi a proposito di molti neo evangelici progressivi. Solitamente ci sono circa 40 anni dietro le mode del momento del mondo perduto. Uomini perduti portavano la barba alla Van Dyke quarant’anni fa. Oggi molti predicatori evangelici “progressivi” portano la barba così, solo che non sono abbastanza intelligenti da chiamarla alla “Van Dykes.” Nella loro pseudo sofisticazione la chiamano “pizzetto.”

Circa quarant’anni f a nel mondo è cominciata una campagna contro il fumo. Come previsto, i neo evangelici “progressivi” hanno cominciato a fumare, come se il fumo fosse un segno di intelligenza e di sofisticatezza. Allo Wheaton College, dove si laureò Billy Graham e tutte e sei le figlie del Dr. John R. Rice, adesso permettono ai professori e agli studenti di fumare. E sapevate che lo scorso mese l’Istituto Biblico Moody di Chicago ha fatto la stessa cosa e ha eliminato il divieto di fumare? E l’attuale edizione di [Cristianità oggi] Christianity Today ha un’enorme pipa sulla sua copertina, un segnale che il fumo è cool e intellettuale, proprio come C. S. Lewis, che fumava la pipa. Nel nome della mondanità i neo-evangelici stanno condividendo il fumo, quarant’anni dopo che il mondo ha cominciato a smesso di farlo!

Adesso è fuori moda cantare gli inni in chiesa. Si cantano ripetutamente ritornelli superficiali, fino a che tutti sono quasi in uno stato di stordimento semi-ipnotico. Si presume che tutto ciò dovrebbe “prepararli” all’ascolto del sermone. È probabile che li prepari al sonno, che la maggior parte di loro fa durante il leggero “Studio Biblico” che segue. Ed è per questo che oggi nessuno canta dell’Inferno nelle nostre chiese. Avvertimenti contro l’Inferno ci sono in tutta la Bibbia, ma gli evangelici mondani non vogliono cantare questi avvertimenti, e certamente non vogliono predicarci! Così il Dr. Rice ha fatto un grande servizio scrivendo questo cantico sul Giudizio Finale:

Cosa dirai a Gesù, allora,
   Quando affronterai tutto quello che hai potuto vedere,
E il Redentore che hai rifiutato per tanti anni?
   Come risponderai in quel momento,
Quando al Giudice in tutta la Sua Potenza,
   Esporrai la tua testimonianza e dovrai rispondere con le tue lacrime?
Cosa dirai? Cosa dirai?
   Se non sarai stato perdonato davanti al Signore [Dio] in quel giorno?
Cosa dirai? Cosa dirai?
   Davanti al Signore che hai disprezzato fino a quel giorno?
(Traduzione letterale in italiano dell’inno inglese “What Will You Say Then?”
      di Dr. John R. Rice, 1895-1980).

Per piacere aprite con me la Bibbia in Ebrei 10:31, e alziamoci in piedi per leggere la Parola di Dio.

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Potete sedervi.

Questo è un testo importante soprattutto per i nostri tempi. La Bibbia Dice: «Non c'è timor di Dio davanti ai loro occhi» (Romani 3:18). Non abbiamo mai incontrato nessuno che abbia timore di Dio! Mai! Senza eccezioni alcune! «Non c'è timor di Dio davanti ai loro occhi». Ma, tuttavia, il nostro testo dice: “È terribile cadere nelle mani del Dio vivente” (Ebrei 10:31). Così la Bibbia smentisce l’uomo moderno e la sua pseudo-sofisticatezza e l’ignorante visione di Dio. La Bibbia dice in maniera forte e chiara:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Nonostante l’uomo moderno non abbia “Timore di Dio davanti ai [sui] occhi,” è nell’errore, è completamente nell’errore. Stasera vorrei prendere pochi minuti per dimostrare a ogni persona che abbia una mente razionale che è proprio così, è davvero “terribile cadere nelle mani dell’Iddio vivente.” Non voglio ricorrere alle vostre emozioni. Questo sermone vuole essere un argomento logico e ragionevole per il fatto in sé che “È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.”

Primo, questo è comprovato da quello che Dio è.

Notiamo che il testo dice che è “terribile” cadere nelle mani del “Dio vivente.” Tutti noi sappiamo che ci sono idoli “morti.” Mia moglie ed io abbiamo camminato nel Tempio di Karnak in Egitto. È una splendida costruzione fino al giorno d’oggi. Ma ognuno sa che gli affreschi degli dei sulle pareti dell’antico tempio, sono idoli morti. Anche il “dio” del Protestantesimo liberale è un dio morto. Il Dr. Edward John Carnell era una famoso insegnante del Seminario Teologico Fuller. È stato presidente del Fuller e poi ne è diventato un professore. Nel 1959 il Dr. Carnell ha scritto un libro intitolato” [Il caso per la Teologia Ortodossa] “The Case for Orthodox Theology.” Il suo libro mostra che il Fuller Seminary è stato rovinato dal 1959. Il suo libro insegna l’evoluzione da una specie a un’altra; insegna che tutte le parti della Bibbia non sono ugualmente ispirate, attacca la Seconda Venuta Premilleniale di Cristo, e promuove la traduzione liberale mutilata e mal tradotta della Bibbia RSV [Revised Standard Version]. Un anno e mezzo più tardi ho sentito predicare il Dr. Charles Woodbridge. Il Dr. Woodbridge aveva appena lasciato il consiglio di facoltà del Fuller Seminary per gli attacchi di Carnell alla Bibbia. Il Dr. Woodbridge ha predicato contro le vedute liberali di Carnell. Sono stato salvato quando il Dr. Woodbridge ha predicato questo sermone. Ho saputo che il dio di Edward John Carnell non era il mio Dio. Purtroppo il Dr. Carnell si è suicidato alcuni anni più tardi in una camera di un hotel a Oakland in California. Il suo “dio” non era il mio Dio! Il mio Dio era ed è “il Dio vivente.”

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Non è terribile cadere nelle mani del dio morto del Fuller Seminary! Oh, no! Rob Bell, un laureato alla Fuller, è colui che ha scritto Love Wins (HarperOne, 2011). In questo libro Bell ha detto che la dottrina Biblica dell’eterna “punizione nell’inferno” è “distorta e tossica” (p. viii). Ovviamente deve averlo imparato al Fuller Seminary. Il suo dio non è il mio Dio! Il suo Dio non è il “Dio vivente.”

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Secondo, questo è comprovato da quello che Dio ha fatto in passato.

Il carattere dell’Iddio vivente è rivelato dai Suoi giudizi nel passato. Spurgeon disse: “Il Dio di Abramo, così come è rivelato nell’Antico Testamento è diverso dal Padre universale dei sogni [dei liberali] moderni, tanto quanto lo sia da Apollo o Bacco” (Traduzione in italiano di C. H. Spurgeon, “Future Punishment a Fearful Thing”).

Il “Dio vivente” della Bibbia ha distrutto l’intera peccaminosa razza umana nel Grande Diluvio. La Bibbia dice:

“Il SIGNORE vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che il loro cuore concepiva soltanto disegni malvagi in ogni tempo … E il SIGNORE disse: «Io sterminerò dalla faccia della terra l'uomo che ho creato …” (Genesi 6:5, 7).

Questo ci viene detto anche dall’Apostolo Paolo quando Dio distrusse Sodoma e Gomorra. Allo stesso modo, Dio uccise tutti i primogeniti degli egiziani in una notte; Dio distrusse il Faraone e tutto il suo esercito nel Mar Rosso; gli Ittiti, i Gebusei e tutte le altre nazioni caddero per spada all’ordine di Dio. Mosè disse:

“Ma a quelli che lo odiano rende immediatamente ciò che si meritano, e li distrugge; non rinvia, ma rende immediatamente a chi lo odia ciò che si merita.” (Deuteronomio 7:10).

La Bibbia insegna ripetutamente che:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Terzo, questo è comprovato da quello che Gesù stesso ha detto.

La Bibbia insegna che Gesù Cristo è Dio in carne umana, Dio incarnato. È un dato di fatto che nessun’altra persona della Bibbia abbia detto delle cose così terribile sull’Inferno come il Signore Gesù Cristo. Ecco alcune cose che Gesù ha detto sulla punizione eterna.

“Temete piuttosto colui che può far perire l'anima e il corpo nella geenna.” (Matteo 10:28).

Di nuovo, Gesù ha detto:

“Così avverrà alla fine dell'età presente. Verranno gli angeli, e separeranno i malvagi dai giusti e li getteranno nella fornace ardente. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti.” (Matteo 13:49-50).

Di nuovo nel capitolo ventidue di Matteo, Gesù ci ha detto che Dio [il Re] dirà:

“Allora il re disse ai servitori: "Legatelo mani e piedi e gettatelo nelle tenebre di fuori. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti". (Matteo 22:13).

Poi, in Marco, capitolo 9, Gesù ci dice che l’Inferno è il posto:

“Dove il verme loro non muore e il fuoco non si spegne” (Marco 9:44).

Ancora:

“Dove il verme loro non muore e il fuoco non si spegne” (Marco 9:46).

Ancora una volta:

“Dove il verme loro non muore e il fuoco non si spegne” (Marco 9:48).

Vi sto semplicemente fornendo alcuni versetti dove Gesù parla dell’Inferno, come conferma del fatto che:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Gesù lo ha reso molto chiaro quando ha raccontato la storia dell’uomo ricco e Lazzaro nel sedicesimo capitolo di Luca.

“E nell'Ades, essendo nei tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abraamo, e Lazzaro nel suo seno” (Luca 16:23).

Gesù prosegue dicendo che l’uomo ricco esclamò:

“Sono tormentato in questa fiamma” (Luca 16:24).

Spero che tu consideri Gesù era amabile, dolce e amoroso. Per questo motive ci ha dato dei forti avvertimenti contro l’Inferno. È solamente per misericordia e amore che Gesù ci ha avvertiti del giudizio che viene, perché:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

IV. Quarto, questo è comprovato nella consapevolezza del peccatore.

È chiaro che, la vasta maggioranza delle persone rifiutano quello che la Bibbia dice sul Dio del giudizio. Costoro rigettano i racconti Biblici del giudizio Divino del passato. E rigettano le cose che Il Signore Gesù Cristo ha detto sul Dio del giudizio.

Vero è che questa gente nel proprio stato naturale rigetta tutte queste prove e avvertimenti, e non cambia fino a che lo Spirito di Dio visiti e cominci a operare un risveglio nelle loro coscienze! Almeno fino a quel momento le coscienze dei peccatori non lavorano correttamente. La Bibbia parla di uomini:

“… sviati dall'ipocrisia di uomini bugiardi, segnati da un marchio nella propria coscienza” (I Timoteo 4-:2).

Il peccato ha bruciato ripetutamente le loro coscienze. Sono stati ustionati così tante volte che ormai sono ricoperti, così per dire, da cicatrici che non funzionano correttamente.

Perciò, trovano delle scuse per i loro peccati. Si nascondono dietro a scuse psicologiche e sociologiche per i loro peccati. Rimproverano i propri genitori per la loro peccaminosità. Biasimano il proprio ambiente per il loro peccato. Si aggrappano a ogni scusa possibile per scusare i peccati orribili registrati nel libro del giudizio di Dio.

Ma se Dio li ha scelti, Egli manderà il Suo Spirito per convincerli di peccato: “Quando sarà venuto, convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio” (Giovanni 16:8). Solo allora cominceranno a stare bene come la giovane donna di cui vi ho raccontato nel sermone di questa mattina.

… Ho cominciato a chiedermi: “Come ho potuto commettere questi peccati?” […] peccati sono venuti fuori da un cuore malvagio e vile […] Mi sono sentita come una vile creatura davanti a un Dio che vede tutto; un Dio che conosceva i miei pensieri e le mie intenzioni; un Dio che sapeva tutto quello che io avevo fatto, anche il lavorare in chiesa aveva le sue radici nel peccato egoista. Ogni volta che andavo in chiesa mi sentivo come un lebbroso […] Ho avuto una fredda avversione contro Cristo [non volevo Cristo].

So che le persone perdute del mondo pensano che dei pensieri così tetri siano anormali e innaturali. In un certo senso, sono giusti. In uno stato “naturale” o “normale” della mente la gente non si è mai sentita così. La Bibbia dice che: “l’Uomo naturale” è inconsapevole del suo peccato. Ci vuole l’opera supernaturale di Dio per risvegliare un tale uomo! Pensieri di convinzione possono venire solamente quando la grazia di Dio apre il tuo cuore per farti vedere quanto realmente sei peccaminoso. Nell’inno [Stupenda Grazia] “Amazing Grace,” John Newton ha detto: “La grazia tua mi insegno di lui ad aver timor.” I Cristiani nei tempi di ritorno alla Parola lo hanno chiamato “risveglio.” Quando sei risvegliato dal tuo cuore peccaminoso, la tua coscienza sarà d’accordo che:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

V. Quinto, questo è comprovato dalla sofferenza di Cristo per salvarci dalla punizione del peccato.

Il grande Spurgeon disse: “Come le sofferenze del Salvatore furono intense aldilà di ogni concezione, il [peccato] deve essere un terribile … male da cui non c’è altra via di fuga per noi se non attraverso il caro figlio di Dio sanguinante e morente. Se credi superficialmente all’Inferno, penserai superficialmente alla croce. Se pensi poco alle sofferenze delle anime perdute, penserai poco al Salvatore che ti salva da esse” (Traduzione di C. H. Spurgeon, “Future Punishment a Fearful Thing,” Metropolitan Tabernacle Pulpit, number 682).

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31)

.

Non è quello che fece Gesù esattamente per salvarti dalla punizione eterna? Non è caduto Gesù nelle mani dell’Iddio vivente? Non ha sopportato Gesù il terribile giudizio sulla Croce come tuo sostituto? Non ha Dio punito Gesù al posto tuo per il tuo peccato? Rifletti su questo grande versetto su Cristo come sostituto del peccatore.

“Ma il SIGNORE ha voluto stroncarlo con i patimenti. Dopo aver dato la sua vita in sacrificio per il peccato” (Isaia 53:10).

Era la volontà di Dio di “schiacciare” Gesù “e di farlo soffrire” (traduzione moderna) per fare di Lui un’offerta per pagare per il nostro peccato.

Questa è la dottrina della “propiziazione.” La Bibbia [in inglese] The Reformation Study Bible dice: “La croce ha propiziato Dio. Ovvero, appagò la Sua Ira … nella Sua sofferenza Cristo ha assunto la nostra identità e ha sopportato il giudizio che toccava a noi” (traduzione in italiano a p. 1617). John Piper ha detto che Cristo “ha assorbito l’ira di Dio” contro i nostri peccati. Questo dimostra che, più fortemente di qualsiasi altra cosa che:

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Gesù ha cominciato a cadere nelle mani di Dio nel Giardino del Getsemani. Dio ha schiacciato Gesù con il carico dei tuoi peccati, e i peccati di tutti il Suo popolo, che il Suo Sudore “diventò” come grosse gocce di sangue. Dio ha punito Gesù così duramente tanto che stava quasi per morire nel Giardino del Getsemani. Allora, secondo un determinato piano “la prescienza di Dio” (Atti 2:13), Gesù è stato flagellato a morte e gli sono state inchiodate le mani e i piedi, torturato da Dio, per propiziare la Sua ira, e salvarti dalla caduta nelle mani del terribile Dio! Dio “ha dato” Gesù per farlo morre al tuo posto. La Bibbia dice:

“Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.2 (Giovanni 3:16).

Dio ha dovuto farlo perché non c’era un altro modo per riscattare i peccatori.

Ogni dolore che Gesù ha provato, quando lo picchiavano in viso, quando gli strapparono la barba, quando è stato colpito sulla schiena e ridotto a brandelli, quando gli hanno conficcato i chiodi nelle Sue manie e nei Suoi piedi; ogni dolore che Cristo sentiva era l’ira di Dio riversata su Lui, anziché essere riversata su di te!

Su quella Croce dove Gesù morì,
   L’ira di Dio fu soddisfatta;
Su di Lui è stato riversato ogni peccato
   Ma nella morte di Cristo io vivo.
(Adattamento in italiano dell’inno “In Christ Alone”
      di Keith Getty, Stewart Townend, 2001).

Dopo aver visto “La Passione di Cristo” ho sentito dire a una ragazza: “Oh, è stato terribile quello che loro hanno fatto a Gesù!” Ma non aveva esattamente ragione. In realtà, è stato terribile quello che Dio ha fatto a Gesù! Dio lo ha punito terribilmente; perché non c’era un altro modo per la Sua ira di essere “assorbita”, propiziata, se non riversata contro Gesù invece che s te. Sì,

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.” (Ebrei 10:31).

Questo è comprovato dalla punizione di Dio riversata su Gesù per espiare a causa dei nostri peccati. La giovane donna di cui vi ho parlato ha detto così:

[Anziché] guardare a me stessa, di controllare i miei sentimenti …. Come avevo fatto fino a prima, ho guardato a Cristo per fede. Così come era! Il Cristo vivente! Egli mi ha slavata, ha immerso i miei peccati nel Suo Sangue prezioso. Ha tolto il fardello pesante dei miei peccati! Ha assorbito l’ira di Dio che doveva essere riversata su di me, in vita, nella morte, al Giudizio Finale e all’Inferno … Il documento riporta “Senza colpa” è sugellato dal Suo Sangue! Egli è il mio avvocato, il mio Mediatore, il mio eroe, e il mio signore! … Auguro a tutti coloro che sono in lotta come me, che possano sperimentare il perdono di Gesù! Egli ha accettato la colpa per i miei peccati. Egli ha pagato tutto!

Sì! Amen! Come diceva un vecchio inno:

Niente di buono c’è in me che possa guadagnare il suo favore
   Perciò lavo le mie vesti nel Sangue dell’Agnello del Calvario.
Ei tutto pagò, io gli appartengo interamente
   Il peccato ha lasciato una macchia che Egli ha lavato e mi ha reso bianco come la neve.

E quando, davanti al trono, sarò complete in Lui,
   La mia bocca ripeterà: “Gesù morì per salvare la mia anima”
Ei tutto pagò, io gli appartengo interamente
   . Il peccato ha lasciato una macchia che Egli ha lavato e mi ha reso bianco come la neve.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno inglese “Jesus Paid It All”
      di Elvina M. Hall, 1820-1899).

Sei interessato a diventare un vero Cristiano? Se vuoi parlare con noi e pregare con noi, per favore lascia pure il tu posto adesso e recati dietro l’auditorium. Il Dr. Cagan ti porterà in un’altra stanza per la consulenza e la preghiera. Vai pure adesso. Dr.Chan, per favore prega affinché qualcuno creda in Gesù. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo: rlhymersjr@sbcglobal.net
o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015; puoi
telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scrittura letta prima del Sermone dal fratello Abel Prudhomme: Ebrei 10:28-31
Assolo canto prima del Sermone dal fratello Benjamin Kincaid Griffith:
“What Will You Say Then?” (si Dr. John R. Rice, 1895-1980) .


SCHEMA DE

ILGIUDIZIO DI DIO – UNA COSA TERRIBILE

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.”
(Ebrei 10:31).

(Romani 3:18)

I.   Primo, questo è comprovato da quello che Dio è, Ebrei 10:31; I Giovanni 1:7.

II.  Secondo, questo è comprovato da quello che Dio ha fatto in passato, Genesi 6:5, 7; Deuteronomio 7:10.

III. Terzo, questo è comprovato da quello che Gesù stesso ha detto,
Matteo 10:28; 13:49-50; 22:13; Marco 9:44, 46, 48;
Luca 16:23, 24.

IV.  Quarto, questo è comprovato nella consapevolezza del peccatore, I Timoteo 4:2; Giovanni 16:8.

V.   Quinto, questo è comprovato dalla sofferenza di Cristo per salvarci dalla punizione del peccato, Isaia 53:10; Atti 2:23; Giovanni 3:16.