Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 40 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




L’ISOLA DELLE ANIME PERDUTE

THE ISLAND OF LOST SOULS
(Italian)

a cura del Dott. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore, 21 luglio 2013
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Evening, July 21, 2013

“Ma ciò che brama la carne è morte, mentre ciò che brama lo Spirito è vita e pace; infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:6-8).


L’apostolo Paolo disse:”ciò che brama la carne è morte.” Tutto ciò descrive la condizione di coloro che sono perduti. La “morte” di cui parla Paolo è la morte spirituale. Parla di questa morte due volte nel secondo capitolo dell’epistola agli Efesini. Paolo dice che siamo: “morti nelle colpe e nei peccati” (Efesini 2:1). Dice anche che “eravamo morti nei peccati” (Efesini 2:5). La nota di Scofield in riferimento al versetto di Efesini 2:5 dice: “La morte spirituale è la condizione dell’uomo naturale e non rigenerato, che vive ancora nel peccato, estraneo alla vita di Dio e privo dello Spirito” (La Sacra Bibbia con note e commenti di C.L. Scofield, Nuova Riveduta, edizione del 2003, nota di Efesini 2:5).

L’apostolo contrappone il termine “Morte” con “vita e pace.” Non essere convertito significa essere “morto” spiritualmente. Essere convertito significa avere “vita e pace.” Martyn Lloyd-Jones ha sottolineato che “pace” è la parola chiave del capitolo 8 di Romani. Coloro che sono perduti non hanno pace. È questo dunque il significato di avere “pace con Dio”:

“Giustificati dunque per fede, abbiamo pace con Dio” (Romani 5:1).

Perché coloro che non sono Cristiani non hanno pace con Dio? La ragione ci viene data al versetto 7 del nostro testo. Costoro non hanno pace con Dio:

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

La Bibbia di Ginevra del 1599 traduce “carnale” come “carne” e la nota relativa a questo versetto dice: “Secondo la carne significa: un uomo non rigenerato.” La persona che non è salvata, che non è stata rigenerata “è inimiciza contro Dio.”

Se preso sul serio, questo versetto ci dà un visione terribilmente negativa della razza umana nel suo stato di non convertito dal peccato.

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

Anche se è molto negativo, questa è la vera descrizione del genere umano. Vogliamo riflettere su due punti che vengono fuori dal nostro testo.

I. Primo, il testo è una descrizione assolutamente vera della razza umana.

Domenica scorsa stavo nuotando nella piscina della palestra che frequento e ho incontrato una donna che non vedevo da diversi mesi. È una signora molto simpatica con una bella personalità. Ero contento di rivederla dopo tanti mesi. Ovviamente lei sa che io sono una Pastore. Come sempre ho cercato di mantenere la conversazione positiva e senza conflitti. Non ricordo come mai, ma non passarono più di tre o quattro minuti prima che lei mi disse che non poteva credere in un Dio che permetteva così tanta sofferenza nel mondo. Dato che c’è così tanta sofferenza, lei disse di non credere in Dio e questa era la Sua colpa. Lei avrebbe creduto in Dio se Egli avesse fatto le cose nel modo che lei pensava che dovevano essere fatte. Bene, certamente, ho difeso Dio. E le ho detto: è stato l’uomo, non Dio che ha portato così tante sofferenze nel mondo attraverso la sua ribellione contro Dio. Ma i suoi occhi cominciarono a essere sfuggenti, non stava ascoltando. Così ho cambiato argomento e dopo questo abbiamo avuto una piacevole conversazione.

Quello che questa signora ha detto è un perfetto esempio di quello che pensano le persone perdute. “Ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio.” A loro non piace il modo in cui Dio fa le cose. Sono infastiditi da Dio. Quando pensano a Dio, sono arrabbiati con lui o per un motivo o per un altro. “Il prete mi ha molestato.” Questo è uno dei motivi più diffusi tra i cattolici. Essi dicono:“Se ci fosse stato un Dio, non avrebbe dovuto permetterlo.” Ed io rispondo: “Sì, ma Dio non ha niente a che vedere con questo. È stato un uomo nel peccato a fare questo! I loro occhi guardano altrove, non vogliono ascoltarti e proseguono la loro vita incolpando Dio.

“Ho visto gente ipocrita nella chiesa.”, dicono i Battisti e i Pentecostali. E io rispondo: “Sì, ma Dio non ha voluto questo. Uomini peccatori hanno causato tutto questo. Non è stato Dio a renderli ipocriti, loro stessi sono diventati ipocriti.” E anche loro, cominciano a guardare occhi altrove e cominciano ad avere uno sguardo sfuggente. E così è per ogni singola persona che non è convertita con cui parlo. Ognuno crede che sta dicendo una cosa molto profonda , come se nessun altro lo avesse mai pensato!!! Eppure le loro lamentele sono così comuni che sono virtualmente universali!!! Ogni persona che non è convertita parla di Dio esattamente nello stesso modo. È come se venissero fuori dalle stesse formine per tagliare biscotti! I loro argomenti non solo sono universali, ma sono piuttosto infantili. “Non condivido il modo in cui Dio fa le cose, così lo punirò non credendo in Lui.” Che sciocchezza! Fanno solamente del male a loro stessi. Fanno il muso come dei bambini viziati che raccolgono i loro giocattoli quando il gioco della vita non va esattamente nel modo in cui loro insistevano a giocare!

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

Notate come è corrotto l’uomo e come la sua natura carnale si esprime in una chiesa. Le divisioni di una chiesa sono sempre causate da membri di chiesa non convertiti. Non credo che ci siano eccezioni, almeno io non ne ho ascoltate e sentite. Quando le cose non vanno esattamente nella maniera in cui queste persone vogliono che vadano, raccolgono i loro giocattoli, dicono qualcosa con ira e vanno via! La soffiata arriva quando provi a ragionare con loro, o quando gli mostri le Scritture. Se gli dici: “Ma Dio non vuole che abbandoniamo la chiesa.” Loro non ti ascoltano, cominciano a guardare altrove e il loro sguardo diventa sfuggente. Non ho mai sentito una sola persona che poteva essere riconciliata e in seguito ha deciso di lasciare una chiesa, nessuna! Perché?

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

Una delle ragazze che lavora come cassiera presso la mia banca mi ha detto che era abituata a frequentare una piccola chiesa Battista del sud vicino casa mia. M mi ha detto che i suoi genitori si sono arrabbiati e sono andati via, e da quel momento lei non si è più sentita a suo agio con loro. Ho provato a ragionare con lei, ma il suo sguardo andava altrove, e cominciava ad avere uno sguardo sfuggente. Lei credeva che i suoi genitori avessero avuto ragione a far dividere la chiesa, anche se adesso loro non frequentano nessun altra chiesa e lei stessa è stata separata dalla chiesa, perché da diverso tempo non frequenta più, e la chiesa stessa è stata decimata ed esiste a malapena. C’è solo un gruppetto di signore anziane che frequentano! Quando provi a ragionare con questo tipo di persone, e gli mostri le Scritture, reagiscono tutti esattamente nello stesso modo, come se fossero tagliati dalla stessa formina taglia biscotti! I loro occhi guardano altrove, e il loro sguardo diventa sfuggente. Perché?

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

Ancora un’altra prova! Parla con coloro che non sono dei Cristiani nati di nuovo. Dai a loro dei solidi sermoni evangelistici, dai a loro delle potenti riunioni di preghiera, dai a loro del cibo, la comunione fraterna e grande consulenza spirituale, e cos’ è che quasi tutti loro fanno? Trovano qualcosa per cui non sono d’accordo! Troveranno sempre qualche scusa per essere disturbati. Non è colpa loro! Oh, no, non potrebbe mai essere colpa loro! Puoi fare tutto quello che è umanamente possibile per mantenerli, e loro cosa fanno? I loro occhi guardano altrove, e il loro sguardo diventa sfuggente.

“Infatti ciò che brama a carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

Sì, questo testo dà assolutamente una vera descrizione della razza umana nel suo stato da non convertito.

II. Secondo, il testo mostra l’universalità di questa malvagia condizione.

Nessuno è stato mai più chiaro dell’Apostolo Giovanni quando ha detto:

“Tutto il mondo giace sotto il potere del maligno” (I Giovanni 5:19).

Tutto il mondo giace sotto la maledizione di Adamo. e perciò:

“ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo” (Romani 8:7).

H. G. Wells era un ateo che promuoveva fortemente il darwinismo. Si può notarlo in tutti i film di fantascienza tratti dai suoi romanzi, come “La Guerra dei mondi,” “La macchina del tempo,” “Il mondo perduto,” e soprattutto “ L’isola delle anime perdute.” Non ho avuto tempo di leggerlo, ma ho visto il film del 1932 due volte. Sono stati realizzati tre film de “L’isola delle anime perdute”, ma la versione del 1932 è l’unica degna di essere guardata. Il critico cinematografico Leonard Maltin gli ha dato tre stelle e mezzo su quattro. Racconta la storia di uno scienziato pazzo, interpretato da Charles Laughton, che vive da solo su in’isola lontana, dove trasforma le bestie della giungla in mostri semi-umani chiamati “humanimals.” Una di queste creature è interpretata da Bela Lugosi, l’attore che ha interpretato Dracula nella prima versione del film. Alla fine del film Lugosi mezzo uomo e mezzo cane attacca Laughton dicendogli ”Non siamo noi uomini?” Come sempre le storie H. G. Wells hanno diversi riferimenti al darvinismo. Se guardate questo film state ben attenti che i bambini non lo guardino. È stato girato nel 1932 prima che il codice Hays entrasse in vigore. È abbastanza orripilante in alcune scene, ma soprattutto nella scena finale. “L’isola delle anime perdute.”

Poco prima di morire C.S. Lewis disse a un suo amico che era arrivato a credere che l’evoluzione è “la menzogna principale dei nostri tempi.” E aveva ragione. La teoria di Darwin è realmente pura fantascienza. La maggior parte delle persone non realizzano che Darwin stesso non aveva nemmeno ottenuto una laurea triennale in scienze. L’ unica laurea che possedeva era in Teologia Unitaria. In realtà i suoi libri devono essere letti come libri di fantascienza vittoriani o come le storie di Jules Verne. Eppure questa “teoria dell’evoluzione” ha generato molti mali nel mondo moderno, incluso il Nazismo di Hitler, il Comunismo e l’olocausto dell’aborto. H. G, Wells era un discepolo di Darwin.

Eppure “L’isola delle Anime perdute” descrive stranamente il mondo in cui viviamo oggi! La razza umana sta vivendo su un’ “Isola di anime perdute.” Ma non siamo arrivati a questo punto grazie all’evoluzione della specie! Esiste un’ antica poesia che parla di due scimmie che parlano sopra un albero. Una di loro dice all’altra:

“Sì, l’uomo è disceso, è maledetto,
    ma fratello, non discende da noi!”

In realtà gli uomini sono divenuti “anime perdute” da quando Adamo si è ribellato contro Dio nel Giardino dell’Eden, nel principio dei tempi. E la ribellione del nostro progenitore è stata tramandata a tutti i suoi discendenti. La Bibbia dice: “Per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo” (Romani 5:12). E ancora “per la disubbidienza di un solo uomo molti sono stati resi peccatori” (Romani 5:19). Ogni essere umano è quindi nato con un natura contaminata dal “peccato originale.” La Bibbia di Ginevra del 1599 dice: “Per peccato si intende ciò che è nostro per eredità, ciò che gli uomini chiamano comunemente peccato originale” (nota di Romani 5:12).

So che gli uomini “moderni” odiano la dottrina del “peccato originale.” Ma il loro stesso odio conferma il fatto che è vero! Non credo che qualsiasi altra dottrina della Bibbia (fatta eccezione per l’inferno) è più odiata del peccato originale, e di conseguenza, la depravazione totale. Eppure C. S. Lewis ha sottolineato che nessuna dottrina della Bibbia è più facile da provare osservando l’umanità.

Ad esempio, devi insegnare a un bambino a essere cattivo? Certamente no! Sono cattivi per natura. La Bibbia dice: “ti chiami Ribelle fin dal seno materno” (Isaia 48:8).

L’autore William Golding ha rappresentato la depravazione totale dell’umanità nel suo celebre romanzo il “Signore delle mosche.” È la storia di un gruppo di ragazzi di un coro inglese arenati su un’isola. Inizialmente questi giovani si comportavano in maniera molto raffinata e da gentlemen. Ma in breve tempo si sono abbassati alla pazzia e alla ferocia. Nessuno ha dovuto insegnare loro a essere dei selvaggi, era qualcosa che gli veniva naturale, proprio della loro natura depravata, del peccato originale ereditato dal nostro progenitore Adamo. A proposito del “Signore delle mosche” è il nome che la Bibbia dà a Satana, viene dalla forma Beelzebub. Il piccolo coro di ragazzi inglesi, una volta fuori dalle restrizioni della civiltà sono discesi in breve tempo nel selvaggio, sotto il dominio di Satana, il Signore delle mosche.

Chi conosce i bambini e li osserva in chiesa, vede questo fenomeno tantissime volte. I bambini vengono in chiesa con i loro vestiti carini, con la Bibbia tra le mani. Ma appena si accorgono che nessun adulto li sta guardano fanno qualcosa di ribelle, come: dire una bugia, rubare qualcosa; or bene, conoscete quello che fanno i bambini! Non occorre insegnare loro a fare i monelli o a essere ribelli. Lo fanno naturalmente. Sapete che c’è un gruppo hip hop chiamato “Naughty by Nature” (cattivi per natura)? Che nome! Rappresenta veramente la descrizione della razza umana, cattivi per natura!

Quando i bambini in chiesa vedono il pastore o un diacono, spesso retrocedono come se fossero stati sorpresi in flagrante! Reagiscono così anche se in quel momento non stanno facendo nulla di male! Fanno un passo indietro con uno sguardo sorpreso, proprio come deve aver fatto il nostro progenitore Adamo quando è stato sorpreso da Dio dopo aver peccato nel Giardino dell’Eden.

I miei “cari” adolescenti della Scuola Domenicale del 1950 sorridevano e facevano gli occhi dolci quando un adulto era presente. Ma appena un adulto andava via, cominciavano a raccontare barzellette sporche. In un primo momento questa cosa mi aveva confuso, ma poi ho capito (come lo ero anche io prima di convertirmi) che erano dei falsi cristiani, non erano dei veri cristiani. Ci vuole la grazia di Dio vedere questo. La maggior parte delle persone non vedono le cose in questo modo. Perciò si dice che la chiesa è piena di ipocriti. Ho sentito dire questa cosa tante volte: “Ho lasciato la chiesa perché è piena di ipocriti.” Ma questo non è vero! Ciò vuol dire che ci sono nella chiesa delle persone che non sono dei Cristiani, e sono persone che non si sono mai convertite. Sono arrivato a credere che il termine “ipocrita” non è proprio la parola giusta per descrivere la maggior parte di queste persone. Essi sono solamente persone perdute. Sono persone che frequentano la chiesa ma non si sono mai convertite. Queste persone sono “cattive per natura.” Non possono essere nient’ altro! Essi sono intrappolati nel peccato e non possono fuggire da esso! Proprio come gli “humanimals” de “L’isola delle anime perdute,” non possono superare la loro natura peccaminosa e carnale” L’ “humanimal”, interpretato da Bela Lugosi, dice: “Non siamo noi uomini?” Erano così degenerati che erano più animali che umani! Che ritratto della maggior parte degli uomini decadenti del mondo d’oggi! E infine, in misura minore, che immagine della gente non convertita delle nostre chiese. Alcune volte ho visto alcune persone comportarsi veramente più come degli animali che come esseri umani!

“Infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:7-8).

Il Pastore Richard Wurmbrand è stato un ministro luterano che è stato torturato a causa di Cristo per quattordici anni dai Comunisti in Romania. Quando ha parlato davanti un comitato nel Senato degli Stati Uniti, il Pastore Wurmbrand ha detto ai Senatori:

I Cristiani [venivano] legati sopra delle croci per quattro giorni e quattro notti. Le croci erano collocate nel terreno e centinaia di prigionieri potevano soddisfare pienamente le loro necessità corporali su coloro che venivano crocifissi. Quando le croci venivano fatte erigere, i Comunisti schernivano e deridevano i crocifissi , dicendo loro: “Guardate al vostro Cristo! Quanto è bello! Che fragranza porta dal cielo!” Dopo essere stato cacciato via con torture folli, ho descritto come un prete era stato forzato a consacrare escrementi e urine umane e a darle come Santa Comunione ai cristiani in questa forma. Questo è avvenuto in Romania nella prigione di Pitesti. Dopo questa cosa ho chiesto al prete come mai non avesse preferito morire piuttosto che partecipare a questo scherno. Egli mi rispose: “Non giudicarmi, per favore! Ho sofferto più di Cristo.” Tutte le descrizioni bibliche dell’inferno e le pene descritte nell’Inferno di Dante sono niente in confronto alle torture che, sono state inflitte nelle prigioni Comuniste. (Traduzione di Richard Wurmbrand, Th.D,. Tortured for Christ, Living Sacrifice Book Company, 1998 edition, pp. 36, 37).

Queste immagini di orrore possono verificarsi perché l’uomo è stato avvelenato dal peccato!

“Infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:7-8).

Il dott. Lloyd-Jones ci ha lasciato questa spiegazione perspicace del nostro testo. Ascoltate attentamente, perché descrive voi che non siete convertiti.

Il non credente non è solo morto spiritualmente, ma allo stesso tempo è “inimicizia contro Dio,” tutta la sua comprensione di Dio è totalmente errata. Egli considera Dio come un nemico, Dio è qualcuno [che non gli piace]. Può anche dire di credere in Dio, ma … sente che Dio è contro di lui, e in fondo vorrebbe che non ci fosse un Dio. Ovviamente un tale uomo non può assolutamente piacere a Dio e nemmeno può compiersi in lui la giustizia di Dio. Una seconda verità a proposito del non credente è che lui non è sottomesso alla legge di Dio, anzi odia la legge di Dio. Oggi il mondo lo dimostra. Il mondo odia la nozione stessa di diritto, ma odia la disciplina, e tutto quello che viene descritto come libertà non è niente altro che [illegalità]. L’uomo per natura è nel peccato e vuole essere legge a sé stesso, vuole fare ciò che gli piace, ciò che gradisce … e obbietta per ogni legge e ogni disciplina …. Il non credente non è sottomesso alla legge di Dio, e “nemmeno può esserlo.” Perché il non credente è quello che è a causa del male che è in lui, a causa della perversione e della potenza del peccato in lui non può desiderare di essere sottomesso alla legge di Dio (Traduzione di Martyn Lloyd-Jones, M.D., Romans: An Exposition of Chapter 8:5-17, the Banner of Truth Trust, 2002 reprint, p. 43).

E ancora, commentando lo stesso passo di Romani 8, Lloyd-Jones ha detto: “Prima che noi diventassimo Cristiani abbiamo lottato contro la Legge di Dio, ma nel momento che siamo diventati Cristiani questa lotta è terminata e abbiamo ottenuto la pace” (ibid., p. 45).

“Infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:7-8).

Se non sei convertito, questa descrizione non descrive te, almeno in un certo senso? Non è vero che realmente tu non ami cantare degli inni? Non è vero che non ti piace star seduto agli incontri di preghiera di Domenica sera, perché non ti piace ascoltare i Cristiani che pregano? Non è vero che veramente non ti piace portare le anime a Cristo? Non è vero che vorresti essere in qualsiasi altro posto la Domenica, anche solo per un attimo? Non è vero che spesso pensi che la chiesa è troppo severa? Non è vero che ti piace pensare alle cose che sai che sono sbagliate, ma per cui odi veramente pregare quando sei da solo? E non è vero che tutte queste cose mostrano che sei un peccatore perduto, con una mente carnale e perduta?

“Infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:7-8).

Ora, se una di queste cose ti descrive, cosa puoi fare? Ci sono due cose che puoi fare. Ci sono due opzioni.

1.  Puoi continuare a sforzarti a venire in chiesa per un po’ e poi andartene. Abbiamo persone che hanno abbandonato la chiesa da tempo per diverse ragioni. Queste persone non hanno voluto ascoltare quello che Dio gli chiedeva e non hanno voluto essere sottomessi alle regole severe della chiesa. Perciò hanno abbandonato la chiesa. Questo li esonera per un po’, ma “la via dei perfidi è senza fine” (Proverbi 13:15). “Non c’è pace per gli empi, dice il mio Dio” (Isaia 57:21). Perciò i loro cuori sono senza pace e insoddisfatti. Come disse Sant’Agostino a Dio: “I nostri cuori sono senza pace finché non trovano pace in te.”

2.  Puoi pregare affinché Dio cambi il tuo cuore e rinnovi la tua mente. Solo Cristo può fare qualcosa in te e per te! Solo Cristo può darti pace con Dio, pace all’anima tua. “Bisogna che nasciate di nuovo” (Giovanni 3:7). Solo Dio può fare questo in te. Solamente Dio può portarti a essere convinto di peccato e può portarti a Cristo per essere purificato dal Suo prezioso Sangue! Grida a lui, perché solo Lui può salvarti. Solo Cristo può togliere la tua mente carnale e darti un nuovo cuore per amare Dio, al posto del cuore ribelle che invece hai adesso! “Perché”, dici, “sarebbe un miracolo!” Hai ragione! Sarebbe un miracolo!

Quando Cristo salvo l’anima mia,
   mi purificò e mi fece nascere di nuovo,
è stato un miracolo di amore e di grazia!
   (Traduzione letterale dell’inno inglese “It Took a Miracle”
       di John W. Peterson, 1921-2006).

Un inno scritto da un’autrice del Primo Grande risveglio, Anne Steele (1760) dice:

Oh cambia questi nostri miseri cuori,
   e dona loro la vita divina!
Che le nostre passioni e le nostre energie siano tue.
   Oh Onnipotente Dio, siano tue!
(Traduzione dell’inno inglese “How Helpless Guilty Nature Lies”
     di Anne Steele, 1717-1778;
     sulla melodia dell’inno “O Set Ye Open Unto Me”).

Se vuoi parlare con noi a proposito della nuova nascita, e desideri diventare un vero Cristiano, per favore lascia il tuo posto e recati dietro l’auditorium in questo momento. Il dott. Cagan ti porterà in una stanza più tranquilla dove possiamo parlare e pregare. Fratello Chan, per favore, prega per coloro che hanno risposto. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo: rlhymersjr@sbcglobal.net
o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015; puoi
telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Scrittura letta prima del Sermone dal fratello Abel Prudhomme: Romani 8:1-8.
Assolo cantato prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“It Took a Miracle” (di John W. Peterson, 1921-2006).


SCHEMA DE

L’ISOLA DELLE ANIME PERDUTE

a cura del dott. R. L. Hymers, Jr.

“Ma ciò che brama la carne è morte, mentre ciò che brama lo Spirito è vita e pace; infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.” (Romani 8:6-8).

(Efesini 2:1, 5; Romani 5:1)

I.   Primo, il testo è una descrizione assolutamente vera della razza
umana, Romani 8:7.

II.  Secondo, il testo mostra l’universalità di questa malvagia
condizione, I Giovanni 5:19; Romani 5:12, 19; Isaia 48:8;
Proverbi 13:15; Isaia 57:21; Giovanni 3:7.