Print Sermon

Questi manoscritti e video sono disponibili per 116.000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com. Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 34 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net.




LE ARMI DELLA NOSTRA GUERRA

THE WEAPONS OF OUR WARFARE
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato press il tabernacolo Battista di Los Angeles,
Sabato sera, 7 gennaio 2017
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Saturday Evening, January 7, 2017

“Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4).


Amici cari, siamo in guerra. Non è quel genere di guerra di cui il mondo parla, non è la guerra contro gli estremisti Musulmani. Non è una guerra tra nazioni. È una guerra diversa, molto diversa dalle altre. Non possiamo vincere questa guerra con le pistole, granate o bombe. I nostri padri hanno combattuto la guerra contro Hitler e le sue armi, hanno vinto al Seconda Guerra Mondiale, con “sangue, sudore e lacrime” come ha detto Churchill. Loro hanno vinto contro una forza schiacciante. L’esercito di Hitler era il più forte delle forze inglesi e americane messe insieme. Se Hitler avesse vinto, avrebbe sterminato il nostro modo di vivere. Avrebbe posto dine al mondo occidentale. Oggi vivremmo in uno stato violento, distrutto e devastato, come in una discarica di rifiuti bombardata. Grazie a Dio uomini come Churchill, Roosevelt e i loro eserciti messi insieme, hanno distrutto la dominazione tirannica, con una furia contro quell’uomo diabolico di nome Adolf Hitler e contro la su guerra Nazista.

Ho una fioca memoria di quella guerra, ma è stata incisa sul mio cervello da bambino attraverso i blackout, le sirene e la paura. In ogni caso il nostro versetto ci parla di un’altra guerra. Non è un guerra contro nemici fatti di carne e sangue. È una guerra insidiosa e distruttiva, una battaglia contro le più grandi potenze che il modo possa immaginare; questa è una battaglia contro Satana e i suoi angeli di forze demoniache.

L’Apostolo Paolo lo dice chiaramente. “Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:3). Siamo solamente uomini, non possiamo sconfiggere questo nemico con le forze umane. Nessun politico, o Generale o comandante, neanche Donald Trump, né nessun altro uomo in carne ed ossa può vincere la più malefica di tutte le guerre.

“Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4).

I. Primo, dobbiamo riconoscere che siamo in guerra.

L’uomo medio non ha neanche realizzato che questa guerra è in atto. Gioca come un bambino con il suo cellulare. Fuma marijuana e non pensa agli effetti che essa produce. Gioca ad avere rapporti sessuali con donne adultere o con uomini pervertiti. Il Dr. Tozer ha detto bene: “Il mondo è un campo da gioco piuttosto che un campo di battaglia”.

Anche le nostre chiese fanno giochi di vario tipo. I predicatori ciechi hanno chiuso le chiese di domenica sera. Non pensano ai giovani, che non hanno dove andare se non nelle tenebre del peccato della domenica sera. Non fa differenza per questi predicatori senza cervello. Collezionano solo I loro soldi che danno la domenica mattina, così la domenica sera possono avere tempo di guardare la televisione, o di guardare pornografia. Persino quella che una volta era il grande Istituto Moody Bible ora permette l’uso di alcool e tabacco per gli studenti, e l’università Biola ha fatto una cosa simile l’anno scorso. (Don Boys, Ph.D., December 26, 2016). Io e mia moglie siamo rimasti sconvolti quando abbiamo visto birra e vino al matrimonio di un figlio di un pastore di una Chiesa che ho fondato anni fa. “Birra, Bibbie e fratellanza” troviamo nel libro di Rick Warren di una chiesa di Oxford, nel Connecticut. Alcuni eventi stanno verificandosi in tutta l’America (Boys, ibid.).

Musica selvaggi viene suonata in molte chiese per quasi un’ora la domenica mattina, seguita da quindici minuto di “insegnamento” senza Vangelo e senza menzione di Cristo; nessun perduto viene evangelizzato, nessuna citazione di come un peccatore perduto può essere salvato! Sì, si sta svolgendo un grande battaglia mentre queste chiese sono completamente cieche, mentre giocano a questi piccoli giochi e pensano di essere veri Cristiani. Non frequentano mai gli incontri di preghiera, non invitano mai i perduti ad ascoltare la predicazione del Vangelo. “Ritiratevi da loro”. Non vi unite mai a chiese così. Se ti sei già unito a uno, scappa, come ha fatto Lot da Sodoma il giorno del suo giudizio.

Sono anziano e ho i capelli bianchi. Un giorno non sarò più qui, ma vorrei raccomandarvi di non portare mai in questa chiesa pazzie del genere. Non fate entra cose mondane stupide. Non fatele entrare! Mai! Mai! Mai. Non abbandonate mai vecchi inni del risveglio del passato. Non abbandonate mai i cantici di Griffith, come quello che abbiamo cantato pochi minuti fa! È il numero dieci. Cantiamolo. “Avanti soldati di Cristo”. Alziamoci in piedi e cantiamo, con voce piena e chiara!

Avanti, soldati di Cristo marciamo come in guerra,
   Con la croce di Gesù in alto come nostro stendardo.
Cristo il nostro Capo e Conduttore reale contro il nemico;
   Verso la battaglia, vediamo andare la sua insegna.
Avanti, soldati di Cristo marciamo come in guerra,
   Con la croce di Gesù in alto come nostro stendardo.

La Chiesa di Dio di muove come un potente esercito;
   Fratelli, noi siamo in amrcia
non siamo divisi, siamo un solo copro,
   Una è la speranza e una la dottrina, una la carità.
Avanti, soldati di Cristo marciamo come in guerra
   Con la Croce di Cristo Gesù che va davanti a noi.

Troni e potestà periranno, I regni crescono invano
   ma la Chiesa di Gesù rimarrà per sempre
Le porte dell’Inferno non potranno vincere la chiesa
   Abbiamo Cristo come promessa, e non falliremo.
Avanti, soldati di Cristo marciamo come in guerra,
   Con la croce di Gesù in alto come nostro stendardo.
(Traduzione letterale dell’inno “Onward, Christian Soldiers”
     di Sabine Baring-Gould, 1834-1924).

Potete sedervi.

“Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4).

Le armi della nostra guerra non sono carnali, né umane. Sono armi soprannaturali. Devono essere armi soprannaturali perché è una guerra contro forze soprannaturali. Stiamo combattendo contro Satana e i suoi demoni. Stiamo lottando “contro le insidie del diavolo” (Efesini 6:11). Noi che siamo Cristiani stiamo lottando contro le insidie del Diavolo. Stiamo lottando contro gli ordigni, false idee e pensieri contorti. La Bibbia dice: “il nostro combattimento infatti non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potenze, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze spirituali della malvagità, che sono nei luoghi celesti” (Efesini 6:12). Dobbiamo lottare contro il Diavolo e i suoi demoni. Dobbiamo lottare contro i demoni per le anime perdute che portiamo in chiesa. Il diavolo non abbandonerà le anime senza una lotta.

Se non sei stato ancora salvato, devi sapere che ci sono dei demoni che lavorano nella tua mente proprio adesso! Il Diavolo sta lavorando in questo momento, durante questo incontro. Il Diavolo ti sta ingannando mentre io parlo. Il Diavolo è “o il principe della potenza dell'aria, è quello spirito che opera oggi negli uomini ribelli” (efesini 2:2). La Bibbia dice che il Diavolo “è all’pera adesso” nella tua mente e nel tuo cuore.

Ascoltiamo cosa ha detto una ragazza di nome Julie prima di essere salvata. “Dr. Hymers mi ha detto che ero perduta, e mi ha invitato ad andare nella stanza per le consulenze. In quel momento ho temuto di andare in chiesa”. Quello era il Diavolo che parlava alla mia mente e al mio cuore. Alcuni di voi, proprio in questo momento sono ingannati dal Diavolo. Io vi dico che siete perduti, ma lui non vuole che lo ascoltiate. Se non vuoi sentire che sei un perduto, stai ascoltando Satana nei tuoi pensieri. Julie ha poi detto: “Pensavo di essere buona, ed era perfetto per la mia vita”. Questa ragazza è stata in una chiesa tutta la sua vita, non era buona abbastanza? “Perché il Dr. Hymers mi dice che sono perduta? Io sono una brava persona. Ero fiera di non aver fatto cose che invece altri avevano fatto … orgogliosa dentro di me mentre pensavo che non c’era niente di sbagliato in me. Questo era il Diavolo che lavorava nel mio cuore.”

Questo è ciò che pensi anche tu? Pensi di essere abbastanza buono? La Bibbia dice che il Diavolo “è all’opera nei figli ribelli”. Il diavolo è all’opera in te! Nella tua mente e nel tuo cuore!

Julie pensava: “Sono stata buona più che ho potuto. Cosa posso fare di più? … Ero ansiosa prima di ogni sermone. Ho cominciato a sentirmi preoccupata ogni singolo giorno della settimana”. Il Diavolo era all’opera in lei, le diceva che era una brava persona. Le diceva che non aveva bisogno di essere salvata, perché era una brava persona, e che tutto sommato gli altri erano peggiori di lei, loro sì che avevano bisogno di essere salvati, non lei! Lei era già buona. Questo veniva dal Diavolo, era nelle grinfie di Satana, era schiava di Satana. Era incatenata al Diavolo, incatenata a lui perché credeva nella sua menzogna di essere buona, gli altri avevano bisogno del Sangue di Cristo, ma non lei. Dopo tutto, lei frequentava la chiesa tutte le domeniche. Dopo tutto lei leggeva la Bibbia e pregava. “Cosa posso fare di più?” Julie non mi amava, perché io le dicevo che era perduta, ma l’irresistibile grazia di Dio l’ha riportata in Chiesa riunione dopo riunione. Lei ha così potuto ascoltare il Vangelo predicato dall’irresistibile grazia di Dio per quelli che Lui ha scelto per la salvezza.

Perché doveva ritornare? Un’amica che lei aveva portato con sé nella nostra chiesa era irritata quando dicevo che lei aveva bisogno di venire nella stanza delle consulenze, e poi non è tornata più. Quella ragazza ha sentito la voce del Diavolo ed è tornata nella sua vecchia chiesa, una chiesa dove nessuno le aveva detto di essere perduta. L’altra ragazza ha ascoltato il Diavolo ed è scappata dalla chiesa perché non voleva sentirmi predicare sul peccato. Il padre di Julie mi ha detto qual era il peccato di quella ragazza. Era un peccato sporco e lei non voleva abbandonarlo. Lei è scappata dalla verità e non è stata più salvata, perché ha preferito ubbidire al padrone degli schiavi, il Diavolo.

In questa sala ci sono persone come lei. Sei incatenato dal Diavolo, ami il peccato, ami la pornografia, ami la sporcizia, ami come sei nel tuo intimo, Se non lo realizzi, sei stato fatto schiavo del Diavolo!

Il peccato più grave che tu abbia commesso è rifiutare Gesù. Gesù vuole salvarti e purificarti mediante il Suo Sangue, ma tu rifiuti ogni pensiero si Gesù dalla tua mente e vai avanti nel tuo peccato.

II. Secondo, le armi della nostra guerra.

Il versetto dice: “le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti”. Le armi che si possono usare contro il Diavolo sono prima di tutto la preghiera e la legge di Dio, la legge ti dice che sei un peccatore perduto. La legge dice che sei un peccatore. Le nostre preghiere portano lo Spirito Santo a convincerti di peccato.

Ecco perché dobbiamo pregare on tutto il cuore per i perduti, affinché siano convinti di peccato. Ci sono persone nella nostra chiesa qui presenti che non saranno mai salvate a meno che noi non preghiamo per loro, non preghiamo per loro con lacrime. Solamente se preghiamo con lacrime vedremo i peccatori perduti andare sotto convinzione di peccato. Le preghiere senza lacrime vengono raramente ascoltare. Dobbiamo pregare come faceva Isaia:

Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi!
Davanti a te sarebbero scossi i monti.” (Isaia 64:1).

Dobbiamo pregare, come non abbiamo mai fatto prima, affinché lo Spirito di Dio scenda e convinca i perduti del loro peccato, di convincerlo che la pornografia è peccato, che l’odio per i genitori è peccato, che l’orgoglio della propria bontà è peccato, e soprattutto che rifiutare Gesù è peccato.

E noi dobbiamo predicare la legge. La preghiera e la predicazione della legge sono le armi migliori di questa Guerra contro il Diavolo. Io ho predicato al legge ogni Domenica per Julie. Lei ha detto: “Quando il Dr. Hymers ha cominciato a predicare direttamente sul mio peccato, e ha cominciato a dire che siamo dei peccatori quando ci ribelliamo ai nostri genitori, sono scoppiata a piangere. Quello era un peccato che Dio mi stava imputando. Ero veramente una figli orribile, soprattutto con i miei genitori. Coprivo l’odio che avevo per mio padre. Lo Spirito Santo mi ha msotrato che non ero una buona persona come pensavo di essere. None ro affatto una uona persona. Non ero buona come tutti credevano che io fossi, o come io pensavo di essere. Ero una persona terribile, ero egoista e molto orgogliosa, così ho cominciato a vergognarmi di me stessa e di quella che ero nel profondo del mio cuore. Avevo un disperato bisogno di perdono, ma mi sentivo indegna di questo perdono. Mi sentivo peccatrice e sbagliata. Come poteva qualcuno perdonare una persona come me?” Le armi della preghiera e della predicazione della legge hanno ucciso la potenza del Diavolo su di lei. “Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4). La fortezza di Satana è potente. Ci son fortezze nel tuo cuore che ti trattengono nella prigione di Satana. Ci vuole la potenza di Dio per abbattere le sbarre e i muri della prigione di Satana per renderti libero.

Gesù spezza il potere del peccato
   Gesù libera i prigionieri
Il Suo Sangue può purificare
   Il Suo Sangue è stato versato per me.
(Traduzione letterale dell’inno “O For a Thousand Tongues”
     di Charles Wesley, 1707-1788).

Quali sono le tue fortezze? Cosa ti tiene rinchiuso nella prigione del Diavolo? La pornografia? Le droghe? O il fatto che pensi di essere bravo e buono abbastanza da non aver bisogno di conversione perché vieni sempre in chiesa, leggi la Bibbia e preghi? È questo è il modo in cui Satana ti tiene rinchiuso nella sua fortezza, nella sua prigione?

Ringrazio Dio per coloro che hanno pregato tanto per Julie affinché fosse liberata! Grazie a Dio che ho predicato la legge, e le ho detto in ogni sermone che era perduta.

“Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4).

Julie è venuta nella stanza delle consulenze dopo un dei miei sermoni, e mi ha detto: “Dr. Hymers dimmi che Gesù è morto sulla Croce al posto mio, e che il giudizio di [Dio] è caduto su di Lui, di modo che non possa cadere su di me. SO di aver bisogno di Gesù e del Suo Sangue … So che ho bisogno di Gesù per il perdono dei miei peccati [mediante il Suo Sangue]. Dr. Hymers dimmi che Gesù mi ha amato così tanto da salvarmi, non importa i peccati che ho fatto nella mia vita. Dr. Hymers mi ha detto di credere in Gesù. Non ho potuto trattenere le lacrime, ero pronta a credere in Gesù. Mi sono inginocchiata e ho creduto. Ho creduto in Gesù, non nella mia bontà. Ho riposto la mia fiducia in Cristo e nel Suo Sangue. Non ho più contato su quanto buona potessi essere e ho abbandonato i mio orgoglio. Ho creduto in Gesù ed Egli mi ha salvato!”

Che bella testimonianza! Ora Julie è salvata, è mia amica! Credo fermamente che adesso sia una Cristiana, così come lo crede il Dr. Cagan. Elei sarà battezzata breve.

Le sue parole ti hanno parlato questa sera? Seti quanto sei peccatore? Senti il bisogno di credere in Gesù per la purificazione di ogni tuo peccato mediante il Suo Sangue versato sulla Croce? Gesù ci ama moltissimo. Vuoi parlare con me, John Cagan o il Dr. Cagan? Mentre gli altri vanno di sopra per il pranzo, vuoi venire nella stanza delle consulenze per pregare? Se hai bisogno di ristorazione, ritorna a trovarci. Dio benedica il cibo benedica ogni persona che creerà in Gesù Cristo questa sera! Amen!

Alziamoci e cantiamo l’inno numero 11. Cantiamo “Riempi ogni mia visione”. Il numero undici, Mentre cantiamo, puoi venire, così che io possa pregare per te.

Salvatore ti prego riempi tutte le visioni
   fa che io oggi possa vedere solo Gesù
Tu mi guidi nella valle
   Che la tua gloria mi accompagni
Riempi tutte le visioni Salvatore divino,
   Che la Tua Gloria faccia illumini il mio spirito
Riempi tutte le vie visioni e fa che io possa vedere
   Che la tua Santa immagine rifletta in me.

Riempi tutte le visioni e non permettere che il peccato
   Faccia ombra sulla luce che splende
Fammi vedere solo il Tuo volto,
   Nutri la mia anima con la Tua grazia infinita.
Riempi tutte le visioni Salvatore divino,
   che la Tua Gloria illumini il mio spirito.
Riempi tutte le vie visioni e fa che io possa vedere
   Che la tua Santa immagine rifletta in me.
(Traduzione letterale dell’inno “Fill All My Vision”
     di Avis Burgeson Christiansen, 1895-1985).

Amen.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura delle Scritture prima del sermone di John Samuel Cagan: II Corinzi 10:3-5.
Canto prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Onward, Christian Soldiers” (di Sabine Baring-Gould, 1834-1924;
Strofe and coro, versi 1, 2 e 3).


SCHEMA DE

LE ARMI DELLA NOSTRA GUERRA

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Infatti le armi della nostra guerra non sono carnali, ma hanno da Dio il potere di distruggere le fortezze, poiché demoliamo i ragionamenti” (II Corinzi 10:4).

(II Corinzi 10:3)

I.   Primo, dobbiamo riconoscere che siamo in guerra,
Efesini 6:11, 12; Efesini 2:2.

II.  Secondo, le armi della nostra guerra, Isaia 64:1.