Print Sermon

Questi manoscritti e video sono disponibili per 116.000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com. Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 34 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net.




LOGICA IN FIAMME!

LOGIC ON FIRE!
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore, 11 ottobre 2015
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Morning, October 11, 2015

“Questi sono quelli che vengono dalla grande tribolazione. Essi hanno lavato le loro vesti, e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello” (Apocalisse 7:14).


Il Dr. W. A. Criswell fu il grande e potente pastore della Prima Chiesa Battista di Dallas, in Texas. Predicò lì per circa sei anni. All’età di ottant’anni, questo canuto patriarca della Southern Baptist Convention predisse la rovina dell’America e dell’Occidente. E il Dr. Criswell disse:

Abbiamo abbandonato gli assoluti morali…Il governo e I politici condonano omicidio, menzogne, e furto come giustificabili…I professori [nei nostri college] giustificano la promiscuità sessuale come espressione della libertà individuale. Innumerevoli ministri dal pulpito giustificano [gli attacchi] contro la Parola di Dio come libertà accademica; noi facciamo lo stesso nei nostri [Southern Baptist] seminari ed università. Oscenità, violenza, ed immoralità sono accettate nelle canzoni, nel teatro, alla radio, e alla televisione. Questa generazione e la generazione successiva affogheranno nel materialismo edonistico e nella ricerca del piacere. L’intero mondo [occidentale] sta diventando non cristiano al tasso di 125.000 persone al giorno. (Traduzione da W A. Criswell, Ph.D., Great Doctrines of the Bible, volume 8, Zondervan Publishing House, 1989, pp. 148, 147).

Dal momento che il Dr. Criswell diede questo triste rapporto, le chiese della Southern Baptist hanno iniziato a morire. I loro numeri scendono ogni anno ormai. L’ultimo anno soltanto 200.000 membri ne hanno abbandonato le chiese per non farvi più ritorno. Ogni anno 1.000 chiese della Southern Baptist chiudono le proprie porte per sempre in questo paese soltanto. L’ultimo anno le Southern Baptist hanno dovuto chiamare a casa circa 800 missionari stranieri dai campi di missione sparsi per il mondo. L’ammontare delle offerte per i missionari è sceso talmente tanto che non possono più supportarli. E le nostre chiese Battiste indipendenti non stanno facendo meglio. Un pastore delle Assemblee di Dio mi ha detto che la loro denominazione sta arrancando. E in tutte le altre denominazioni è anche peggio di così. Nelle mie mani ho due libri che ci raccontano questa storia. Uno è “La grande recessione evangelica: 6 fattori che si schianteranno contro la chiesa americana” (di John S. Dickerson, Baker Books, 2013). L’altro libro è intitolato “La imminente crisi evangelica” (di John H. Armstrong, general editor, Moody Press, 1996). Ogni libro che leggo e ogni articolo che vedo punta sul fatto che le nostre chiese evangeliche sono in grande difficoltà. I giovani cresciuti nelle chiese le stanno lasciando, e le chiese non sono in grado di conquistare giovani dal mondo. John Dickerson disse: “Stiamo fallendo nel fare nuovi discepoli. I nostri discepoli attuali non sono generalmente riproduttivi nella loro vita o trasformati nel loro modo di pensare” (ibid., p. 107, 108). Ma allora lui continua suggerendo un numero di cose da fare per correggere il problema. Le ho provate tutte, e so che non funzionano. Perché? Perché non vanno alla radice del problema.

Prendete me come esempio. Come teenager ero un frutto maturo, pronto da cogliere. Desideravo stare in una chiesa. Venivo da una famiglia spezzata. Non vivevo con i miei genitori. Volevo davvero essere parte della Chiesa. Ma la Chiesa Bianca (caucasica) di Huntington Park, in California, non mi prese! Perché? C’erano molte ragioni: le riunioni erano programmate per accontentare delle carnali donne di mezza età, non un giovane. I membri di chiesa non erano interessati a me, nemmeno il pastore. Dopo tutto ero solo un giovane senza soldi, e proveniente da una famiglia disagiata. Allora anche c’era la predicazione. Ebbi tre pastori mentre ero lì. Cercavo sinceramente di ascoltarli, ma per la mia vita non riesco a ricordare nulla di ciò che abbiano predicato nei loro sermoni! Niente di niente dai primi due pastori. E nulla di veramente importante dall’ultimo. I loro sermoni non mi parlavano affatto. Non mi ispiravano, nè mi sfidavano o mi convincevano del mio peccato.

Ecco qual è la radice del nostro problema: la predicazione! A meno che la nostra predicazione non cambi non c’è speranza, nessuna speranza, per le nostre chiese! Ho appena letto un articolo nel Febbraio 2014 del giornale Banner of Truth, di John Murray. In sette punti lui descrive la “condizione dalla quale dobbiamo essere liberati”. Sono d’accordo con tutti i punti che lui menziona, ma non lo sono in quanto all’ordine in cui li menziona. Per lui “la potenza nella predicazione” è la settima cosa che deve cambiare. Non sono d’accordo. Penso che sia la prima cosa. Lui ha detto che dobbiamo essere liberati “dalla mancanza di una predicazione potente”, che la “predicazione oggi non è popolare”. Come mai non lo è? Perché è noiosa. È semplice! Ha detto che “c’è fame di ascoltare la Parola di Dio”. Come mai c’è questa carestia? Perchla predicazione è noiosa. Semplice. Ma perchè la predicazione di oggi è noiosa? Ci sono diverse ragioni.

Prima di tutto, la maggior parte dei predicatori non sono mai stati “chiamati a predicare”. Non usiamo nemmeno più l’espressione “chiamati a predicare”. E molti predicatori non sono nemmeno credenti. E quelli che lo sono spesso non sono stati chiamati a predicare. Non hanno il peso, non hanno timore, unzione, compassione per i perduti. La maggior parte di loro non conoscono nemmeno la differenza fra predicare e insegnare! Il Dr. Timothy Lin è stato il mio pastore per molti anni. Disse che il professore di un seminario rimarcò: “Insegnare e predicare sono esattamente la stessa cosa”. Il Dr. Lin disse che “come professore di un seminario non sapeva nemmeno dire la differenza fra predicare e insegnare. Potrebbero predicare i suoi studenti allora? La risposta è un chiaro «no»” (Vedi The Secret of Church Growth, p. 20).

Ascoltiamo John MacArthur. Sta predicando? Ascoltiamo invece John Piper, sta predicando? Ascoltiamo David Jeremiah, Paul Chappell, Bill Hybels, Rick Warren, o Charles Stanley, stanno predicando? Sanno cosa vuol dire predicare? Alcuni di loro sono dei bravissimi uomini, sì lo sono veramente, ma penso che non sappiano cosa sia realmente la predicazione. Il Dr. Martyn Lloyd-Jones disse: “Cosa vuol dire predicare?” Logica sul fuoco! La predicazione è teologia attraverso un uomo infiammato!” (Preaching and Preachers, p. 97). Gli uomini che ho menzionato sono infervorati? Hanno mai ascoltato un predicatore in fervore? Un uomo simile predicava alla radio ed è morto da circa 30 anni! Chi è che oggi predica come Oliver B. Greene? Sì, “la predicazione è teologia attraverso un uomo infiammato” Un uomo come Lutero, come Whitefild, come Howell Harris, come Daniel Rowland, come W. P. Nicholson, come Dr. John Sung, come Spurgeon, come McCheyne, come John Cennick o come John Knox.

Nella stessa rivista Banner of Truth si trova un articolo di John Knox (pp29, 30). L’articolo dice che Knox predicava “con potenza.” Il sermone è stato elargito con forza e luce fulminante dal Cielo.” L’articolo si conclude dicendo: “Se la chiesa vuole vedere un’altra riforma in questi giorni, ci deve essere una nuova generazione che predica così … proprio come Knox, devono esporre l’araldo del pieno consiglio di Dio, [se popolare] o no, senza indecisioni o interruzioni.” Spurgeon disse: “Il vangelo di John Knox è il mio Vangelo, che ha rituonato attraverso la Scozia verso l’Inghilterra” (Autobiography, vol. 1, p. 162).

Stiamo lontani da quegli uomini che ci portano verso la sonnolenza con le loro dolci parole e il loro tocco femminile! Ci hanno stancato! Ci hanno stancato da morire! Non vi meravigliate che i nostri giovani odiano ascoltarli! “La predicazione è teologia attraverso un uomo infiammato.” Di chi hanno paura questi predicatori? Riflettete! Devono aver paura di qualcuno! Di chi? Hanno paura delle donne carnali di mezza età che sono nelle loro chiese. “Se predichi in questo modo queste donne non torneranno più in chiesa!” So che funziona così. Hanno tentato di farlo anche qui! Ho solo continuato a predicare nel modo che ho sempre fatto, finché le ho avuto la meglio! John Knox non aveva paura di Maria la sanguinaria, e anche noi non dobbiamo avere paura delle donne carnali che suonano l’organo, o che sono le responsabili della scuola domenicale! Io credo che dovremmo predicare e in questo modo i giovani saranno attratti! Non sarà noioso! Questo catturerà l‘attenzione dei giovani! E di conseguenza si avrà un gruppo di giovani infervorati per Dio, come ci sono qui questa mattina. Basta essere spaventati di predicare come John Knox!

Predicare non vuol dire dare delle informazioni! Stiamo lontani dai cosiddetti “sermoni espositivi.” Lontani da loro! Il Dr. Lloyd Jones predicava solamente da due o tre versetti, come facevano anche I Puritani. Lui diceva: “Il predicatore non deve stare sul pulpito solamente per dare delle informazioni o conoscenza alle persone, ma è lì per ispirarli, per entusiasmarli, per ravvivarli e per farli uscire dal locale che glorificano Dio in Spirito” (The Puritans, p. 316).

Lloyd-Jones,. “La predicazione, come dice il Dottore, è designata per alcuni” (Lloyd-Jones, Preaching and Preachers, p. 85). Cosa dovrebbe fare la predicazione per questi uomini? Bene, prima di tutto, deve farli o arrabbiatarrabbiare o spaventare! Arrabbiare perché gli state dicendo che hanno un cuore sudicio e ribelle! Arrabbiare perché gli state dicendo che non sono così intelligenti e giusti come pensano di essere. Sono dei non credenti perché sono intelligenti? Nessuno di loro è intelligente come Dr. Chan, nessuno di loro è intelligente come il dr. Cagan, e nessuno di loro è intelligente come me, secondo me. Ecco perché non ho paura di loro! Ron Reagan è andato in TV la scorsa settimana dicendo: “Sono Ron Reagana, e sono un ateo a vita.” “Non ho paura di andare all’Inferno.” Questo uomo pensa veramente di essere più intelligente di suo padre, il Presidente Reagan? Non può competere con suo padre, non potrà mai essere lo scrittore, l’oratore, il leader del mondo libero e il grandissimo Presidente del Ventesimo secolo che è stato suo padre! Può solamente essere un ballerino (quello che ha fatto nella sua vita) e come ballerino ha potuto fare soldi solamente grazie al buon nome di suo padre! No, non sono non credenti perché sono intelligenti, no, sono increduli perché non vogliono confrontarsi con il fatto di avere un cuore malvagio, una ribellione contro Dio che li ha fatti! “Non dire così, li farai scappare via!” Bene, forse uno scapperà, ma due verranno, e così andremo avanti! Se non predico così, nessuno sarà salvato. Nella mia predicazione devo dirvi che il vostro cuore è sporco, sudicio, malvagio e ribelle! Sì, e devo dirvi che Gesù Cristo vi dice che andrete all’Inferno a causa del vostro peccato. Ron Reagan non ha paura dell’Inferno perché è uno sciocco che crede di essere più intelligente di Gesù Cristo e del Presidente degli Stati Uniti d’America. Non si può aiutare uno sciocco simile. “Lo stolto ha detto in cuor suo: «Non c'è Dio»” (Salmo 14:1). Adesso è troppo vecchio per fare il ballerino, può quindi solamente ridicolizzare la fede di suo padre per fare soldi. Che vergogna! Comincia a diventare come una vecchia donna carnale.

C’è un Inferno che aspetta coloro che hanno il cuore ribelle verso Dio! Il Signore Gesù disse:

“Allora il re disse ai servitori: "Legatelo mani e piedi e gettatelo nelle tenebre di fuori. Lì sarà il pianto e lo stridor dei denti". Poiché molti sono i chiamati, ma pochi gli eletti»” (Matteo 22:13, 14).

Sì, c’è un Inferno terribile che sta aspettando coloro che sono stati troppo ribelli nel credere al Signore Gesù Cristo!

Ma “Il Signore … è paziente verso di voi, non volendo che qualcuno perisca” (II Pietro 3:9). Ed è per questa ragione che Dio ha mandato il Suo unigenito Figlio a morire al posto dei peccatori, come sostituto, Gesù è morto sulla Croce per pagare il prezzo dei nostri peccati.

Quindi. Ritorniamo al versetto di oggi. L’Apostolo Giovanni ha avuto una visione del paradiso, ed è scritto che lui vide “una folla immensa che nessuno poteva contare, proveniente da tutte le nazioni, tribù, popoli e lingue, che stava in piedi davanti al trono e davanti all'Agnello, vestiti di bianche vesti e con delle palme in mano. Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione. Essi hanno lavato le loro vesti, e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello.” (Apocalisse7:9, 14). Color che sono in cielo sono sati purificati dal Sangue di Gesù, perché “Il sangue di Gesù, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato. (I Giovanni 1:7). Il Dr. Andrew Murray (1828-1917) disse:

Posso incontrare la morte con piena confidenza, ho una giustizia in cielo … Chi sono coloro che avranno un posto davanti al trono di Do? “Essi hanno lavato le loro vesti, e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello” … Non ingannante voi stessi pensando di avere una speranza in cielo se non siete stati purificati dal questo prezioso Sangue. Non pensate di poter incontrare la morte senza avere conoscenza del Signore Gesù Cristo che ha fatto la purificazione mediante il Suo sangue (Traduzione di Andrew Murray, D.D., The Power of the Blood of Jesus, CLC Publications, 2003 edizione, p. 221).

Vi chiedo di credere in Gesù questa mattina, perché dal momento che confiderete in Lui sarete purificati dal Suo Santo Sangue! Ecco cosa vuol dire diventare un uomo reale! Questo avviene quando si diventa un soldato della croce!

Ascoltate le parole di alcuni convertiti da poco della nostra Chiesa, una ragazza ha dato questa sua testimonianza:

“Vuoi credere in Gesù?” Questa è stata la domanda del Dr. Hymers. “Inginocchiati e credi in Lui.” Io l’ho fatto ed ho creduto. Mi sono abbandonata a Gesù. Gesù mi ama! Gesù mi ama! Non ci sono questioni o bisogno di sentire sicurezza … Gesù mi ama! Egli ha versato il suo Sangue per me sulla Croce, per pagare il mio peccato … Che amore stupendo! Ringrazio Dio per avermi attirato al Suo amato Figlio. Amo Gesù perché Egli mi ha amato per primo.

Ecco un’altra testimonianza di un giovane universitario:

Questa mattina sono stato salvato. Il Dr. Hymers ha predicato su come Satana acceca coloro che sono senza Cristo, ed ha spiegato uno dei modi con cui Satana fa quest’opera nella mente di una persona perduta facendogli sentire un sentimento di sicurezza. Ho detto fra me e me: “Questo sono io! Questo è esattamente ciò che io penso” … Ho girovagato e non ho mai contemplato Cristo. Avevo la vita davanti a me e rifiutavo di rischiare con Gesù … Ma come potevo respingerlo ancora? Come potevo continuare a tenere stretto il mio peccato e non guardare a Gesù? Colui che ama la mia anima? O quanto avevo disperatamente bisogno che Lui prendesse il fardello del mio peccato. Quanto contrastavano le tenebre del mio cuore con la bellezza della Giustizia di Gesù? Non volevo più ascoltare le menzogne di Satana, sapevo che avrei avuto bisogno di Gesù dal quel momento in poi. Non potevo più aspettare! Non potevo continuare a rimanere uno schiavo di Satana. Dovevo andare a Gesù per la purificazione del mio peccato, così io andai a Lui! Sia lode a Dio che ha dato il Suo figlio Gesù per salvarmi e perdonare il mio peccato con il Suo Sangue!

Ecco ancora un’altra testimonianza. Sono tute testimonianze di giovani ragazzi, e uno di loro è cresciuto in questa Chiesa. Gli altri due sono dei giovani universitari che sono stati invitati in Chiesa per ascoltare il Vangelo. Ecco la testimonianza di un giovane che non è mais tato in chiesa rima che qualcun lo invitasse:

     Conoscevo così poco del mondo dalle scuole superiori. Ho vissuto la mia vita passando da una promozione all’altra, e cercando di avere una buona carriera e poi cominciare ad avere una famiglia. Questo era il mio futuro ideale, ma non aveva un senso per me. A scuola non avevo un credo religioso specifico, seguivo solamente ciò che per me era una buona morale. Anche se le religioni mi interessavano. Comunque, per me Gesù era semplicemente una figura religiosa come tante altre. La Sua Crocifissione era solamente un racconto storico.
     Dopo aver ascoltato il vangelo, ho cominciato a chiedermi veramente chi fosse Gesù. Nella mia natura peccaminosa, ho provato a studiare come essere salvato mediante la Bibbia e osservando altre persone. In quel momento ho pensato che credere in Gesù era un fallimento, e pensavo di potermi salvare da solo. Più cercavo di farlo e più accresceva la distanza fra me e Lui.
     Il 7 giungo del 2015 mi è stato detto dal Dr. Hymers e dal Dr. Cagan di essere ancora perduto. Mi era stato detto già diverse volte prima di allora, ma in quel momento è stato diverso. Dio era lì, i miei peccati hanno cominciato a essere pesanti nel mio cuore, e mi sentivo come non mi ero mai sentito prima, e odiavo me stesso perché avevo rifiutato Gesù tantissime volte. Avevo perso ogni speranza, ma in quel momento, è avvenuto un miracolo. Gesù era reale! Potevo pensare solamente al suo sacrificio d’amore mentre piangevo, pregavo e ringraziavo Dio per il Suo amore. Gesù è stato torturato e ha versato il Sui Sangue sulla croce per lavare i miei peccati. È incredibile quanto ci ha amato e quanto amore riversa sui peccatori. Nessun altro lo avrebbe fatto se non Gesù. Gesù ci chiede semplicemente di tornare a credere in Lui. Quanto è meraviglioso credere in Gesù. Non sono più solo, perché ho qualcuno con cui parlare. Non sono più un vagabondo, perché egli mi guida. Lui è il mio amico, il mio dio e il mio Salvatore.

E ora caro amico, vuoi credere in Gesù per essere purificato dal tuo peccato mediante il Suo Sangue? Se credi nel Salvatore potrai cantare:

Parlami dell’amore del Salvatore, che morì per liberarmi.
   Parlami del suo prezioso sangue, la preghiera perfetta per il peccatore,
O quanto amo Gesù, oh quanto lo amo.
   O quanto amo Gesù, perché Egli mi ha amato per primo!
(Traduzione letterale dell’inno “Oh, How I Love Jesus”
      di Frederick Whitfield, 1829-1904).

Dr. Chan, per favore, conducici in preghiera. Amen.


Se questo sermone è stato per te fonte di benedizione il Dr. Hymers vorrebbe ascoltarti. SE SCRIVI AL DR. HYMERS INDICA IL PAESE DAL QUALE STAI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se i sermoni ti stanno portando delle benedizioni scrivi un’email al Dr. Hymers per dirglielo, ma indica anche il paese dal quale stai scrivendo, per favore. L’indirizzo email del Dr. Hymers è: rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Puoi scrivere in qualsiasi lingua, ma se puoi scrivi pure in inglese. Se vuoi scrivere tramite la posta tradizionale ecco l’indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Puoi anche telefonare al numero (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Lettura prima del sermone di Abel Prudhomme: Apocalisse 7:9-17.
Assolo cantata prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“Oh, How I Love Jesus” (di Frederick Whitfield, 1829-1904).