Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




UNA DOLCE E VIOLENTA TRISTEZZA

A SOFT AND VIOLENT SADNESS
(Italian)

A cura di John Samuel Cagan
by Mr. John Samuel Cagan

Sermone predicato presso il tabernacolo Battista di Los Angeles
La mattina del giorno del Signore, 30 Aprile 2017
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, April 30, 2017

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno, si avvicinò di dietro e gli toccò il lembo della veste; e in quell'istante il suo flusso ristagnò.” (Luca 8:43-44).


Una donna era stata terribilmente malata. Aveva fatto tutto il possibile per curare la sua malattia. Era andata dai medici, ma non avevano potuto curarla. Aveva speso tutti i soldi che aveva per curare la sua malattia. Aveva provato ogni trattamento che poteva permettersi, ma nessuno aveva potuto curarla. Sotto la cura dei medici del suo tempo, soffriva nonostante tutte le soluzioni che avrebbero potuto offrirle. Era considerata immonda dal popolo ebraico del suo tempo. Ha vissuto nell'isolamento religioso e sociale. Era sola e nessuno poteva parlare con lei.

Aveva esaurito le opzioni. Aveva esaurito la speranza. Non aveva speranza, finché non vide Gesù. Ha visto Gesù in una folla. Sapeva che Gesù poteva curarla. Doveva arrivare a Lui. Non sapeva se sarebbe riuscita a raggiungere Gesù. Sembrava così lontano che le pareva impossibile che sarebbe mai stata guarita. Ma aveva provato tutto e sapeva che l'unica persona che poteva aiutarla era Gesù. Si fece spazio tra la folla, e raggiunse Gesù. Non riusciva a toccare Gesù, ma riuscì a toccare il lembo del suo abito. Nel momento in cui toccò il lembo della veste di Cristo, la sua malattia fu stata curata e Gesù la ristabilì. Questa storia si collega direttamente a te.

I. Primo, tu sei ammalato.

Tutta l'umanità è malata. L'umanità è stata infettata da una malattia che ha avvolto l'umanità su se stessa. Come risultato di questa malattia, le persone si feriscono a vicenda, si sfruttano tra loro e, infine, distruggono anche se stessi. La malattia non è un segreto. Sia la scienza sia la storia l'hanno incontrata, sebbene possano chiamarla con nomi diversi. Questa malattia è conosciuta da Dio come peccato. Il peccato ha infettato tutta l'umanità. Il peccato ha infettato anche te. La Bibbia dice:

“Infatti tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio” (Romani 3:23).

Tutti sono stati infettati dalla malattia del peccato. Anche se il peccato è praticato e perfezionato per tutta la vita, il peccato non ha bisogno di essere imparato. Il peccato si sviluppa e cresce naturalmente dentro di te. Il peccato colpisce tutto quello che fai. Quando sei disonesto, è la prova della malattia del peccato. Quando guardi la pornografia, è perché sei peccatore. Non diventi un peccatore facendo cose che sono sbagliate. La tua malattia del peccato è ereditata. Sei nato peccatore. Tu sei un peccatore ed è perché sei un peccatore, che fai le cose che sono sbagliate. Il peccato ha infettato il tuo cuore. Nei tuoi pensieri silenziosi desideri fare molte cose terribili che non fai. Saresti molto peggiore di ciò che sei se le facessi. Il tuo cuore può immaginare le bugie con facilità come i polmoni producono respiro. Il tuo cuore ti permette di desiderare cose terribili in segreto, contemporaneamente mascherandoti come una buona persona. Tu sei infettato dal peccato, e il peccato è ciò che rende le persone egoiste, ingannevoli e brutte. La Bibbia dice:

“Tutti quanti siamo diventati come l'uomo impuro, tutta la nostra giustizia come un abito sporco; tutti quanti appassiamo come foglie e la nostra iniquità ci porta via come il vento” (Isaia 64:6).

Il peccato è una malattia. Il peccato ha sintomi ed effetti. Come risultato del peccato, le persone sono spesso profondamente infelici nella propria vita. La gente si vergogna, è depressa e nel dolore a causa del peccato. In momenti di riflessione silenziosa, a volte puoi avvertire un'oscurità dentro di te. Di tanto in tanto si può sentire dentro di te le tenebre che sembrano accompagnare l'assenza di innocenza. La tua vita è soffocata da una sensazione vuota che non può essere quasi nemmeno descritta. Hai sentito i sintomi del peccato. A volte hai sentito profondamente dentro di te la gravità della tua condizione, mentre ti attira con una tristezza dolce e violenta. Hai avuto momenti in cui ti sei sentito in questo modo, ma sapevi che non potresti vivere a lungo sentendoti così. Quasi come per rispondere ad un istinto di sopravvivenza, hai cominciato a cercare una cura. E proprio come il resto del mondo, hai cominciato a cercare le cure che si possono trovare in questo mondo.

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno” (Luca 8:43).

II. Secondo, hai cercato cure per la tua malattia.

Ci sono stati molti trattamenti che offerti per i sintomi del peccato. Le persone hanno imparato a sopprimere i sintomi del peccato con i godimenti del piacere. In tutto il mondo, le persone prendono droghe per sfuggire ai sintomi del peccato. Qualcosa dell'essere vivo è molto insoddisfacente, e una pillola, un ago o una bottiglia può allontanarlo, anche se solo per un po'. Puoi anche perderti nel piacere, come metodo per eludere i sintomi del peccato. Il tuo farmaco preferito può non essere eroina o alcool, ma qualunque cosa sia, è un trattamento e crea dipendenza.

I trattamenti del piacere sono presentati in molti travestimenti. Oggi le persone sono dipendenti dai piaceri del mondo virtuale. Uno studio recente discusso in Business Insider ha scoperto che la persona media tocca il suo smartphone da 2.000 a 5.000 volte ogni singolo giorno. Le persone sono dipendenti dalla corsa delle informazioni, della comunicazione e dell'esplorazione che la tecnologia offre loro. Sono costantemente sopraffatti dai dati, per cui non devono mai pensare - per sentire i sintomi del peccato.

Anche tu hai uno smartphone in tasca. In ogni momento libero, ti perdi nel tuo telefono. Negli spazi tra le azioni deliberate, lo tiri involontariamente dalla tasca. È come una fuga. Una dose. Stai trattando i sintomi del peccato, ma non li hai curati.

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno” (Luca 8:43).

La tecnologia ti dà accesso ad un altro mondo. Consente di trovare un mondo che sembra più desiderabile di quello in cui sei nato. La gente trascorre ore ogni giorno sui social media. Le persone prendono dieci o quindici o venti foto di se stessi, prima che possano trovare la loro perfetta presentazione di sé da custodire nella propria realtà virtuale. Si presentano come qualcosa che non credono di essere. Eseguono con attenzione ogni immagine e ogni post, in modo che il mondo possa vedere una versione ideale di chi sono.

Hai un account Facebook. Hai un account Instagram. Trascorrere anche del tempo, scegliendo le migliori angolazioni e le caratteristiche di te stesso, in modo che il mondo non veda la persona che sai di essere. Se lo fai nel modo giusto, forse il mondo può convincerti di essere bello, bravo, che non soffri dei sintomi del peccato. Hai trovato un trattamento, ma non sei stato curato.

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno” (Luca 8:43).

Nota quanto sia occupata la tua vita. Sentire la tua vera condizione richiede tempo. Quindi, nel tentativo di sfuggire alla vera condizione, pianifichi la tua vita per essere completamente priva di tempo. Anche il tempo libero non è gratuito. La tua coscienza è sovraccaricata di distrazione. Ogni giorno trascorri ore a giocare ai videogiochi. Il tuo mondo virtuale ha invaso quello reale. Mentre sei seduto in classe, o nel traffico, o in questo sermone, stai pensando di tornare a casa e di giocare a videogiochi, solo un po' di più. Sei troppo occupato per sentire la dolce e violenta tristezza della tua vita. Sei troppo occupato per far fronte alla realtà della tua situazione

.

Hai perso intere giornate di fronte a uno schermo del computer. Non ti piaceva come ci si sente a sedersi da solo con la tua mente, e quindi cerchi la costante compagnia di Internet. Non puoi fermarti nemmeno per un attimo perché sei sempre connesso. Sei collegato a musica, a videogiochi, a Internet, a esperienze piacevoli, a qualunque cosa, eccetto che alla vita reale. Tu dici a te stesso, che non hai veramente paura dei sintomi del peccato. Fai tutte le cose che fai a causa della noia. Le fai queste cose, perché sono divertenti, non perché ti servano. Eppure, se hai smesso di notare quanto fortemente tu abbia ricercato il divertimento, potresti notare che si stanno gettando sulla tua vita. Non c'è tempo per preoccuparsi o interessarsene, perché hai progettato la tua vita per essere troppo occupato. La Bibbia dice:

“Vale più una mano piena, con riposo, che entrambe le mani piene, con travaglio e corsa dietro al vento.” (Ecclesiaste 4:6).

Tu dici che non puoi fare a meno di essere così occupato. Hai un esame, poi un progetto, e poi un lavoro. Questo un giorno non cambierà. Sarai sempre così occupato. Hai bisogno che la tua vita lo sia. Credi che da qualche parte là fuori nel tuo futuro, sarai diverso. Credi che sarai laureato, e comincerai a fare soldi, e finalmente sarai qualcuno di cui sei orgoglioso. Ma non importa dove ti sei diplomato, non importa quanti soldi fai, non sarai soddisfatto e non sarà mai abbastanza. La Bibbia dice:

“Uscito nudo dal grembo di sua madre, quel possessore se ne va com'era venuto; di tutta la sua fatica non può prendere nulla da portare con sé.” (Ecclesiastes 5:15).

Le tue speranze non saranno niente per te. Nessuna quantità di denaro, e nessun lavoro perfetto ti darà all'improvviso l'esperienza più pura del vivere che la tua anima brama. La tua vita non ti soddisferà mai. Tu non sei felice. Soffri dei sintomi del peccato, e li stai trattando. Stai trattando i sintomi del peccato, ma non troverai mai la cura.

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno” (Luca 8:43).

Nessuna cura sarà mai sufficiente per il peccato. Tutto il piacere del mondo non potrà mai curare la tua malattia del peccato. Tutti i soldi del mondo messi insieme non possono mai comprare una cura. Un vecchio canto dice così:

Ettari di diamanti e montagne d’oro,
   Fiumi d’argento, gioielli mai visti,
Tutti questi insieme non potrebbero comprare te o me
   La pace quando dormiamo o una coscienza pulita.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno
      “Acres of Diamonds” di Arthur Smith, 1959).

Non hai più bisogno di trattamenti per la malattia del peccato. I trattamenti che provi uno dopo l'altro gestiscono solo i sintomi. I trattamenti gestiscono i sintomi, ma non curano la malattia. Continuerai nei tuoi trattamenti finché non hai esaurito tutta la vita che hai. E un giorno, improvvisamente, sarà troppo tardi. La tua malattia del peccato sarà peggiorata e continuerà a peggiorare. La tua malattia è cronica, maligna e terminale. Questa malattia del peccato ti distruggerà. La Bibbia dice:

“Poiché il salario del peccato è la morte, ma il dono di Dio è la vita eternal in Cristo Gesù nostro Signore” (Romani 6:23).

Hai bisogno di una cura per la tua malattia, dell’unica cura esistente. Hai bisogno di Gesù Cristo.

III. Terzo, la cura per la tua malattia del peccato è Gesù.

La cura per la tua malattia del peccato deve andare più in profondità dei trattamenti superficiali. Proprio come ha fatto la donna nel nostro testo, devi allontanarti dai trattamenti palliativi e volgerti a Gesù.

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno, si avvicinò di dietro e gli toccò il lembo della veste; e in quell'istante il suo flusso ristagnò.” (Luca 8:43-44).

Questa donna aveva provato tutto ciò che poteva, e niente curava la sua malattia, finché non si rivolse a Gesù. Anche se molti avevano provato, nessuno aveva potuto curarla. Si rivolse a Gesù come la sua ultima speranza, e Gesù la curò. Gesù è l'unica cura per la malattia del peccato. Solo Gesù può curare la malattia del tuo peccato, perché solo Gesù è morto per il tuo peccato. Gesù è perfetto in tutti i sensi. Gesù è l'Agnello immacolato, senza peccato che ha portato il peso del tuo peccato sul Suo corpo alla Croce. È stato inchiodato ad una Croce per espiare il tuo peccato. Gesù ha versato il Suo Sangue come l'antidoto per il tuo peccato. La Bibbia dice:

“Tuttavia erano le nostre malattie che egli portava, erano i nostri dolori quelli di cui si era caricato; ma noi lo ritenevamo colpito, percosso da Dio e umiliato! Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni, stroncato a causa delle nostre iniquità; il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.” (Isaia 53:4-5).

Gesù ha fatto tutto questo perché ti ama. Gesù è morto per i tuoi peccati in modo che la tua malattia del peccato potesse essere curata. Tu sei un peccatore. Hai provato i trattamenti. I trattamenti non hanno guarito il tuo peccato. Nessun dosaggio di alcun trattamento ti curerà. Tu stai soffrendo della malattia mortale del peccato. Devi convincerti di essere malato. Se non sai di essere malato, sarai persuaso che l'assenza di sintomi dimostra che non hai bisogno di una cura. Ma tu hai bisogno di una cura. Gesù disse:

“Gesù, udito questo, disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Io non sono venuto a chiamare dei giusti, ma dei peccatori».” (Marco 2:17).

Devi vedere e sentire le realtà della tua malattia del peccato. E una volta che li hai sentiti, non rivolgerti ad alcun trattamento, rivolgiti alla cura. Allontanati dal mascherare i sintomi del peccato e rivolgiti a Gesù. Solo Gesù ti può salvare dal peccato. La salvezza che Gesù offre non è guadagnata. La donna fu guarita, perdonata dal peccato e salvata da Gesù. Non ha pagato per la sua cura. Non ha persuaso Gesù a curarla. Sembrava che non riuscisse a raggiungere Gesù, ma si avvicinò verso di Lui lo stesso. Si avvicinò verso Gesù, toccò il lembo della sua veste e fu salvata per fede! Anche se non puoi raggiungere Gesù, allungati verso di Lui! Anche se senti che non riesci a raggiungere Gesù, distendi la fede verso Cristo e ti salverà! Abbi fiducia in Gesù per fede e ti salverà! Fidati di Gesù e guarirà dalla malattia del peccato. Amen.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura prima del sermone di Noah Song: Luca 8:43-48.
Canto prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“Turn Your Eyes Upon Jesus” (di Helen H. Lemmel, 1863-1961).


SCHEMA DE

UNA DOLCE E VIOLENTA TRISTEZZA

A SOFT AND VIOLENT SADNESS

A cura di John Samuel Cagan

“Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni e aveva speso tutti i suoi beni con i medici senza poter essere guarita da nessuno, si avvicinò di dietro e gli toccò il lembo della veste; e in quell'istante il suo flusso ristagnò.” (Luca 8:43-44).

I.   Primo, tu sei ammalato.,
Romani 3:23; Isaia 64:6.

II.  Secondo, hai cercato cure per la tua malattia.,
Ecclesiaste 4:6; 5:15; Romani 6:23.

III. Terzo, la cura per la tua malattia del peccato è Gesù,
Isaia 53:4-5; Marco 2:17.