Print Sermon

Questi manoscritti e video sono disponibili per 116.000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com. Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 34 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net.




CHIEDERE IL PANE PER I PECCATORI –
UN NUOVO PENSIERO!

ASKING BREAD FOR SINNERS – A NEW THOUGHT!
(Italian)

A cura del Dr, Hymers Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
Sabato sera, 22 Aprile 2017
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Saturday Evening, April 22, 2017


John Samuel Cagan ha letto Luca 11:5-13 pochi minuti fa, ma io vorrei rileggerlo con voi. Andiamo a pagina 1281 della Bibbia Scofield. Questa è la Parabola dell’amico inopportuno. Vorrei estrapolare delle verità importanti questa sera da questa parabola.

Prima di tutto possiamo vedere che sono presenti tre persone in questa parabola.

“Poi disse loro: «Se uno di voi ha un amico e va da lui a mezzanotte e gli dice: "Amico, prestami tre pani, perché un amico mi è arrivato in casa da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti"?” (Luca 11:5-6).

Il primo “amico” ha pane in abbondanza, ed è Dio Padre. Il secondo amico è l’uomo che chiede del pane, ovvero il cristiano che ha bisogno di pane. Il terzo amico è colui che va dal Cristiano, ed è una persona perduta, una persona che non è stata salvata. Questa persona ha bisogno di pane. Io e te che siamo dei veri Cristiani stiamo tra Dio e i perduti. Cosa rappresenta il “pane” in questa Parabola? Una volta alcuni pensavano che il pane fosse lo Spirito Santo, ma adesso credo che ci sia un errore in questa interpretazione. È vero che lo Spirito Santo viene dato in risposta alla preghiera, vediamo il versetto 13:

“Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!” (Luca 11:13).

Ora credo che il “pane” di cui si parla qui, non sia lo Spirito Santo. Il Dr. John R. Rice ha scritto dettagliatamente un commento su questa Parabola di Luca (Vedi Prayer: Asking and Receiving, Sword of the Lord, 1970, p. 70). Dr. Rice dice che il “pane” è Cristo. “Gesù stesso è questo Pane” (vedi Giovanni 6:35). Anche io credevo che il “pane” fosse lo Spirito Santo, ma mi sbagliavo. Il Pane è Cristo stesso. Questo è molto chiaro nel Nuovo Testamento, infatti quasi un intero capitolo parla di Gesù come “pane” della vita”. Ascoltate cosa ha detto Gesù nel sesto capitolo di Giovanni:

“Poiché il pane di Dio è quello che scende dal cielo, e dà vita al mondo” (Giovanni 6:33).

“Io sono il pane della vita” (Giovanni 6:35).

“Io sono il pane della vita” (Giovanni 6:48).

“Io sono il pane vivente” (Giovanni 6:51).

“Il pane che io darò per la vita del mondo è la mia carne” (Giovanni 6:51).

Di volta in volta ci viene detto che Gesù stesso è il “pane della vita”.

Dunque come mai il Cristiano dice in Luca 11: 6, "perché un amico mi è arrivato in casa ... e non ho nulla da mettergli davanti"? Perché siamo impotenti per potergli dare da mangiare "il pane della vita"! Nel poter vincere anime e nella nostra predicazione, semplicemente non abbiamo il potere di dare loro il pane della vita! Conosciamo il Vangelo, ma sentiamo che non abbiamo potere, perché sappiamo che: " un amico mi è arrivato in casa ... e non ho nulla da mettergli davanti" (Luca 11: 6).

Questa è la mia confessione - "Non ho niente da mettere davanti a lui". È così che molti giovani si sentono quando visitano oggi una chiesa battista. Sentono che la chiesa non offre loro nulla di cui hanno bisogno. Nella maggior parte delle nostre chiese battiste, "non c'è nulla da mettere davanti a loro, se non alcune canzoni contemporanee". Come li odio! Sembrano tutti uguali! Sono "canti di adorazione" - e non contengono nulla per fare in modo che un peccatore rifletta sul suo bisogno di Gesù! Non ho niente da mettere davanti a lui! Niente! Niente! Nient'altro che un'arida canzone di "adorazione". Niente! Niente! Niente da mettere davanti a lui! Niente! Niente! Niente se non una canzone sterile, senza vita, un’esposizione biblica versetto per versetto. Nient'altro, solo canzoni "di adorazione" morte e uno studio biblico noioso noioso. L'abbiamo sentito l'altra sera! Nessun giovane, sano e normale può essere aiutato da questo modo di fare. L'unica cosa sana è stato cantare l'inno di Pasqua di Paul Rader, "Alive Again". Eravamo così ipnotizzati da un culto mezzo-morto che io dovevo gridare e sudare per cantare bene! Quindi, non dobbiamo meravigliarci che le nostre chiese non vincono giovani perduti dal mondo! Non c'è da stupirsi, quando perdiamo il 90% dei giovani già presenti nella chiesa. Non c'è da stupirsi che sia successo anche a me quando ero giovane. Non c'era niente nella mia chiesa che mi piacesse. Era tutto morto, secco e alla buona. Non c'era niente nella mia prima chiesa che mi sfidasse. La mia mente è una tabula rasa ad ogni riunione. La mia mente era arida perché Gesù non era lì. Mi sembrava che tutti le riunioni fossero state progettate per soddisfare le signore della chiesa. Non avevano niente da mettere davanti a me! Date un'occhiata a Charles Stanley in TV, o Paul Chappell su Internet. Mollaccione, arido, poco interessato, non ha niente a che fare con Gesù Cristo, in risposta al loro peccato, alla loro solitudine e al loro destino eterno. "un amico mi è arrivato in casa da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti!" io sono stato nella chiesa di Rick Warren, nella prima chiesa battista di Dalla e nelle nostre chiese BBFI! Mi sembrano tutti drogati e non realizzano di non avere "niente da mettere davanti".

La risposta la troviamo al versetto 9 e 10.

“Io altresì vi dico: chiedete con perseveranza, e vi sarà dato; cercate senza stancarvi, e troverete; bussate ripetutamente, e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa. E chi è quel padre fra di voi che, se il figlio gli chiede un pane, gli dia una pietra? O se gli chiede un pesce, gli dia invece un serpente? Oppure se gli chiede un uovo, gli dia uno scorpione? Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono!» Guarigione di un indemoniato?” (Luca 11:9-13).

Gesù conclude la parabola dicendoci di cercare, bussare e chiedere fino a quando il nostro Padre in cielo non dia "lo Spirito Santo a coloro che lo chiedono" (Luca 11:13). Continuate a chiedere (questo è quello che significa il greco). Continuate a cercare! Continuate a bussare! Continua a chiedere!

Vedete, dobbiamo avere lo Spirito Santo nelle riunioni. Dobbiamo avere lo Spirito Santo o Gesù non sarà importante - e Gesù non sarà nemmeno presente! E nessuno sarà salvato! Al versetto 8 il Salvatore dice:

“Io vi dico che se anche non si alzasse a darglieli perché gli è amico, tuttavia, per la sua importunità, si alzerà e gli darà tutti i pani che gli occorrono.” (Luca 11:8).

Il termine greco tradotto con "importunità" nella KJV significa "persistenza sconvolgente". La persistenza - indica che dobbiamo pregare per il potere dello Spirito Santo in ogni riunione. La "manna" nel deserto si sarebbe rovinata se gli israeliti avessero cercato di conservarla durante la notte. Oggi è lo stessa cosa. Gli incontri di preghiera e i culti saranno "marci" a meno che noi "persistiamo senza vergogna" nella preghiera prima di ogni incontro di preghiera e di ogni culto!

Abbiamo escluso Gesù dai nostri servizi - proprio come è stato escluso dalla Chiesa Laodicea nel Libro dell'Apocalisse. Era tiepida. Nessun fuoco! Nessun tuono! Nessuna canzone dinamica! Nessuna predicazione - solo un'esposizione biblica versetto per versetto! Non hai bisogno dello Spirito Santo per esporre un sermone morto! Le prediche esplicative parlano al cervello! Le prediche evangeliche parlano al cuore! Al cuore! Al cuore! "infatti con il cuore si crede per ottenere la giustizia" (Romani 10:10). Con il cuore - non con il cervello! Non solo con la tua mente! Cristo deve parlare al cuore delle persone o nessuno sarà salvato - o nessuno sarà risuscitato - o nessuno assaporerà il pane della vita! Gesù è stato escluso dai nostri culti evangelici e battisti! Gesù è vicino! Vicino! Vicino! Gesù dice: "Io sto alla porta e busso" (Apocalisse 3:20). Perché Gesù bussa alla porta fuori dalla chiesa? Perché lo abbiamo lasciato fuori, ecco perché. Se non preghiamo che lo Spirito Santo sia presente ad ogni riunione, non avremo mai Gesù a quelle riunioni! Gesù viene solo quando lo Spirito Santo è presente - e lo Spirito Santo è presente solo quando preghiamo! È presente solamente quando noi preghiamo! Solamente quando preghiamo! Molti dei nostri culti non sono migliori di una Messa cattolica. Lo hai visto e lo sai. Infatti, alcuni culti sono peggiori di una Messa cattolica! E sai che ho ragione!

“Perché un amico mi è arrivato in casa da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti” (Luca 11:6).

E qual è il "pane" che quell'uomo ha chiesto a mezzanotte? Che cosa voleva quando ha bussato alla porta del suo prossimo? Il pane che cercava e il pane per cui ha bussato, e il pane che chiese era Gesù stesso. Cosa altro potrebbe essere quello di cui i peccatori hanno bisogno? Alla fine del versetto 13, Gesù disse: "Quanto più il tuo Padre celeste dà lo Spirito Santo a coloro che lo chiedono Se voi, dunque, che siete malvagi, sapete dare buoni doni ai vostri figli, quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono?" (Luca 11:13). La nota di Scofield manca il bersaglio in questo punto. Il guerriero di preghiera non chiede lo Spirito Santo per se stesso. Prega affinché lo Spirito Santo sia per il suo amico perduto, che non potrebbe mai credere in Gesù se lo Spirito Santo stesso non gli apre il cuore e lo attiri a Gesù!

“Perché un amico mi è arrivato in casa da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti.”

Infatti, se Dio non dà lo Spirito Santo, in risposta alle vostre preghiere, non hai proprio nulla da dare ai peccatori perduti! Il dottor John R. Rice lo ha espresso bene:

     Gesù ha detto tuto alla fine di questa lezione …. La preghiera; Gesù voleva insegnare ai discepoli di pregare per lo Spirito Santo … che porta veramente i risvegli, che convince i peccatori e li converte, che dà saggezza e potenza ai conduttori nella mano di Dio! Quando chiediamo in preghiera il pane per i peccatori, vuol dire che veramente abbiamo bisogno … dello Spirito di Dio (Traduzione di Rice, ibid., p. 96).

Ora mi rivolgo a quelli tra di voi che sono ancora perduti. Gesù Cristo è il pane in questa parabola. Il Signore Gesù Cristo è ciò di cui tu hai bisogno più di ogni altra cosa! E se lo Spirito Santo non è presente nelle nostre riunioni di Chiesa non sarai mai convinto dei tuoi peccati. Gesù disse:

“Quando sarà venuto, convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio” (Giovanni 16:8).

Stiamo pregando affinché lo Spirito Santo scenda per far sentire a un peccatore perduto come te, il terribile peso del peccato nel cuore, e la profonda peccaminosità del tuo duro cuore. Se lo Spirito Santo non ti fa sentire niente, non sentirai mai il bisogno di Cristo.

Allora, anche, dobbiamo pregare affinché lo Spirito di Dio vi conduca a Cristo per la piena salvezza. Infatti il Salvatore disse:

“Nessuno può venire a me se non lo attira il Padre, che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno” (Giovanni 6:44).

Quindi, dobbiamo pregare affinché lo Spirito di Dio ti porti a Gesù, perché solo Gesù ti può salvare dal peccato e dall'Inferno.

Fino ad ora hai solo ascoltato il Vangelo. Hai sentito dire che Gesù è morto sulla Croce per pagare la pena del tuo peccato. Hai sentito che il Sangue di Gesù può lavare i tuoi peccati e giustificarti a cospetto di Dio. Hai sentito che Gesù è risuscitato dai morti, e che è vivo in Paradiso, dove prega per te. Hai sentito parlare di questo cose, ma non le hai mai realizzate veramente nella tua vita. E non potrai mai sperimentare tutte queste verità meravigliose, se ti siedi in chiesa una domenica dopo un'altra domenica, ascoltandolo tutte le volte. Non serve solo ascoltare queste cose, ma devono anche realizzarsi in te o non potrai mai essere salvato!

Lo Spirito Santo deve scendere e farti sentire peccatore. Lo Spirito Santo deve scendere e portarti a Gesù. Lo Spirito Santo deve scendere per farti avere un incontro divino-umano con il Cristo vivente. Ci vorrà un miracolo per essere attratti dal Salvatore. Ci vorrà un miracolo per essere un nato di nuovo. E solo lo Spirito di Dio può fare accadere questo miracolo nella tua vita. Se lo Spirito Santo non è presente per soddisfare le vostre esigenze spirituali, se lo Spirito Santo non è nei nostri culti, se è assente possiamo solo dire:

“Perché un amico mi è arrivato in casa da un viaggio e non ho nulla da mettergli davanti"” (Luca 11:6).

Ecco perché abbiamo pregato per la tua salvezza. Ecco perché continuiamo a chiedere. Ecco perché continuiamo a cercare. Ecco perché continuiamo a bussare - e lo faremo fino a quando Dio aprirà il Cielo per mandare il Suo Spirito per convertire e cambiarti e darti la vita eterna! Gesù ha detto che " quanto più il Padre celeste donerà lo Spirito Santo a coloro che glielo chiedono" (Luca 11:13). Noi stiamo pregando per te. Chiediamo a Dio di mandare il Suo Spirito per convincerti di peccato e di condurti a Cristo attraverso l'esperienza miracolosa della conversione! Cristo laverà il tuo peccato con il Suo Sangue. Cristo ti vestirà con la sua giustizia e ti darà un cuore che ama Dio e odia il peccato. Egli toglierà da te il cuore di pietra e ti darà un cuore di carne! "Per te sto pregando." Cantiamo insieme il ritornello!

Per te sto pregando, per te sto pregando,
   Per te sto pregando,
Sto pregando per te.
   (Traduzione in italiano dell’inno “I Am Praying For You”
      di S. O’Malley Clough, 1837-1910).

Abbiamo pregato Domenica scorsa per lo Spirito Santo, quando tutti sono usciti, io ho pregato insieme al Dr. Cagan. Poi Tom Xia è venuto ed è stato salvato, perché noi abbiamo pregato affinché lo Spirito Santo scendesse! Amen!


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura prima del sermone di John Samuel Cagan: Luca11:5-13.
Canto prima del sermone di Benjamin Kincaid Griffith:
“I Am Praying For You” (di S. O’Malley Clough, 1837-1910).