Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




NATALE ALL’INFERNO – 2016

CHRISTMAS IN HELL – 2016
(Italian)

A cura Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
Domenica mattina, 18 dicembre 2016
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, December 18, 2016


Mi sono chiesto se avessi dovuto predicare questo sermone: “Natale all’Inferno”. Satana ha detto: “Oh, no! Non è un bell’argomento da esporre verso Natale. È troppo duro”. Appena ho detto queste cose, ho capito di essere tentato di poter offrire un evangelicalismo debole come quello che noi tutti incontriamo al giorno d’oggi. Già in passato abbiamo seguito questa debolezza e poi abbiamo avuto bisogno di toglierla da noi. Va estirpata, altrimenti non saremo in grado di essere i guerrieri he Dio vuole che noi siamo, o saremo troppo timidi e deboli per conquistare i Filistei con l’evangelicalismo del nostro tempo.

Non voglio che Satana mi intimorisca dal farmi parlare dell’Inferno a Natale o nel periodo natalizio. L’Inferno è qui durante tutto l’anno. Perché allora non predicarlo a Natale? Perciò, esporrò uno dei miei classici sermoni “Natale all’Inferno”. Ho predicato questo sermone molte volte negli ultimi trentadue anni. Molti predicatori femminizzati che abbiamo oggi mi hanno detto di predicare su queste tematiche, ma se non predichi dell’Inferno a Natale, allora che significato ha il Natale?” Il Natale non ha significato a meno che non ci sia un Inferno ardente che attende I peccatori perduti. Gesù bambino non sarebbe nato a Betlemme per darci un albero di Natale e qualche lucina scintillante. Gesù è nato a Betlemme per morire sulla croce, per morire affinché i peccatori ottenessero la purificazione dei loro peccati mediante il Suo Santo Sangue! Se si toglie l’inferno dal Natale, diventa semplicemente una mera festa pagana. Perciò io voglio predicare questa mattina un sermone dal titolo “Natale all’Inferno”. Questo è l’ultimo sermone che ho predicato nella Chiesa cinese prima che loro si allontanassero dall’insegnamento del Dr. Timothy Lin e cominciassero a essere deboli, insipidi come la chiesa di Laodice. Questi sermoni sono stati rifiutati dai due giovani predicatori che il Dr. Lin aveva lasciato in carica. Loro hanno disprezzato questo sermone anche se 27 persone si sono alzate e sono venuti verso il pulpito piangendo, e anche se io ho trascorso due ore a parlare con queste persone e ho visto molte conversioni. Quei due predicatori si sbagliavano e si sbagliano, e purtroppo la loro chiesa non è più quella che aveva lasciato il Dr. Lin. Non è la stessa chiesa che lui ha costruito, perché gli uomini che predicano lì sono dei codardi e timorosi, sono uomini senza ossa, e senza fuoco, e non sono dei veri messaggeri di Dio. Loro predicano per far piacere alle loro donne che pagano le bollette. Non predicato per la salvezza dei giovani dall’Inferno eterno.

Io ritengo che “Natale all’Inferno” sia uno dei migliori sermoni che io abbia mai predicato. Quindi intendo proseguire! Anche senza sostenitori! Il versetto è di Luca 16:25, potete leggerlo a pag. 1291 della Bibbia Scofield in italiano. Alziamoci in piedi e leggiamo le prime due parole di questo versetto. Luca 16:25.

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25).

Potete sedervi.

L’uomo ricco è morto. La sua anima è andata direttamente nelle fiamme dell’Inferno “E nell'Ades, essendo nei tormenti, alzò gli occhi …” (Luca 16:23). L’uomo ricco vide Abraamo da “lontano” nel Paradiso. Lui voleva avere un po’ di acqua per “rinfrescare la sua lingua; perché era tormentato nella sua fiamma” (Luca 16:24). Abraamo gli disse:

“Figlio, ricordati che tu nella tua vita hai ricevuto i tuoi beni e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato” (Luca 16:25).

Il Signore Gesù ha detto questo racconto, per avvisare i peccatori perduti dell’inferno.

Spurgeon è stato il più grande predicatore battista di tutti I tempi. Spurgeon disse che dopo la sua morte gli uomini avrebbero avuto paura a predicare l’Inferno. William Booth è stato il fondatore dell’esercito della Salvezza. Sia Booth che Spurgeon sono stati dei predicatori del Diciannovesimo secolo e hanno predicato che nel ventesimo secolo non si sarebbe più predicato l’Inferno. E avevano ragione, e oggi va sempre peggio! A Booth fu chiesto quale fosse il maggiore pericolo del ventesimo secolo, e lui rispose “Paradiso senza inferno (traduzione da The War Cry, January 1901, p. 7). La predizione di Booth era vera. Oggi se predichi l’Inferno è raro, ma non dovrebbe essere così. Lo disse anche il famoso teologo il . Dr. J. I. Packer

Gli evangelisti cristiani osano [parlano] dell’Inferno, fa parte del loro lavoro … Secondo Gesù e gli Apostoli, la vita continua dopo la morte fisica, e il prospetto per cui senza Cristo il mondo sarà sempre peggio di quanto già lo sia, e ognuno ha bisogno che questo gli venga detto (Traduzione di J. I. Packer, Ph.D., foreword to Whatever Happened to Hell? by John Blanchard, D.D., Evangelical Press, 2005 edition, p. 9).

Sono un uomo anziano e non starò qui a lungo. Coloro che predicheranno dopo di me avranno timore di predicare l’Inferno. Saranno convinti di salvare i peccatori attraverso l’insegnamento di dolci parole. Ascoltate questo vecchio predicatore mentre sono ancora qui!

L’unica critica che ho verso il Dr. Parker è che assegna la predica sull’Inferno solamente ai “Cristiani evangelisti”, ma l’Apostolo Paolo disse che i pastori devono svolgere anche “il compito di evangelista” (II Timoteo 4:5). I Pastori devono anche “osare di parlare dell’Inferno, perché è parte del loro lavoro” (Packer, ibid.). Spero e prego affinché i giovani che mi seguiranno quando sarò morto predichino il peccato, l’Inferno e il giudizio come io ho fatto per più di cinquant’anni!

Gesù è il nostro modello “Cristo ha sofferto per voi, lasciandovi un esempio, perché seguiate le sue orme” (I Pietro 2:21). Gesù ha spesso predicato sull’Inferno, quindi Lui è il nostro esempio. Nell’essere sinceri con Cristo, ogni pastore dovrebbe predicare ogni tanto sull’Inferno, chiaramente e dettagliatamente, proprio come fece Gesù quando predicò “Il ricco e Lazzaro”. Gesù disse che quell’uomo ricco morì e andò direttamente all’Inferno dove era tormentato in una fiamma. L’uomo chiese ad Abramo un po’ di acqua, ma Abramo disse:

“Figlio, ricordati che tu nella tua vita hai ricevuto i tuoi beni e che Lazzaro similmente ricevette i mali; ma ora qui egli è consolato, e tu sei tormentato” (Luca 16:25).

Vorrei dare particolare luce a queste parole del versetto:

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25).

Questo è il periodo natalizio. La nostra Chiesa è ben decorate. Cantiamo le canzoni natalizie. Questa sera faremo un bellissimo banchetto di Natale. Inoltre faremo la cena di natale sabato prossimo alle 8:00, per la vigilia, ma durante tutte queste bellissime e significative celebrazioni della nascita di Gesù, non dimentichiamoci dell’inferno. L’inferno è il risultato del nostro peccato. Gesù è nato per morire sulla Croce per salvarti dal peccato, affinché tu non sia gettato in quelle terribili fiamme. L’Apostolo Paolo disse:

“Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori” (I Timoteo 1:15).

L’angelo del Signore disse a Giuseppe:

“Ella partorirà un figlio, e tu gli porrai nome GESÚ, perché è lui che salverà il suo popolo dai loro peccati” (Matteo 1:21).

Non è dunque questo il vero significato del Natale? Non è questo il vero messaggio del Natale, il fatto che Gesù è venuto dal Cielo? Gesù è venuto per morire sulla Croce, per pagare il tuo peccato, per mantenere i peccatori come te ontani dall’Inferno?

Ma cosa ne sarebbe di te, se tu morissi prima di Natale? Potrebbe esserci qualcuno che potrebbe morire nei prossimi giorni, che ne sarebbe di te se tu trascorressi il 25 dicembre all’Inferno? Ti verrà detto come è stato detto all’uomo ricco:

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25)

Se continui nel tuo peccato, forse non questo Natale, ma un giorno, forse prima di quanto tu pensi, trascorrerai il tuo primo Natale nel posto del tormento. Cosa ricorderai durante il tuo primo Natale all’Inferno?

I. Primo, ricorderai i sermoni che hai trascurato.

Ricorderai ciò che hai imparato ma poi hai spento la tua mente, così come ha spento I sermoni. Ricorderai che lo facevi, sin dal primo sermone. I sermoni ti fanno riflettere sulle cose eterne, ma più il tempo passerà, e più sarà facile per il diavolo “portare via” le parole dei sermoni dal tuo cuore (vedi Matteo 13:19).

“Quelli lungo la strada sono coloro che ascoltano, ma poi viene il diavolo e porta via la parola dal loro cuore, affinché non credano e non siano salvati” (Luca 8:12).

Inizialmente è difficile per Satana, ma più passano i mesi e più i trucchi di Satana non ti faranno più preoccupare, e comincerai a dormire durante i sermoni. Infine la tua coscienza diventerà arida, e il tuo cuore calloso mentre Gesù ti dirà:

“Perché non potete dare ascolto alla mia parola” (Giovanni 8:43).

Puoi essere duro al ascolto, e sordo nei confronti della Parola di Dio, che potrebbe essere detto di te “Dio li ha abbandonati in balìa della loro mente perversa sì che facessero ciò che è sconveniente” (Romani 1:28):

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25)

Figlia ricordati! All’Inferno ricorderai molti sermoni. Quando passerai il tuo primo Natale in quella caverna di fiamme senza dubbio ricorderà questo stesso sermone! All’Inferno ricorderai tutti i sermoni che hai lasciato perdere. Poi piangerai “O Dio, perché non ho dato ascolto a questo o quel predicatore? O Dio ora è troppo tardi! È troppo tardi epr sempre. Sto bruciando nell’Inferno. Perché, ma perché non ho dato ascolto a quel predicatore all’antica quando mi ha avvertito?

II. Secondo, ricorderai lo Spirito di Dio che hai rifiutato.

Durante il tuo primo natale all’Inferno, ricorderai tutte le volte che lo Spirito Santo I ha convinto di peccato. Gesù disse:

“Quando sarà venuto, convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio” (Giovanni 16:8).

Quando passerai il tuo primo Natale all’Inferno, ricorderai quando lo Spirito di Dio ha reso tenero il tu cuore. Ricorderai quando lo Spirito ha messo in te il timore. Ricorderai in te quando lo Spirito ti ha fatto piangere, e ricorderai anche quanto hai resistito alla Sua opera di convinzione, come hai resistito a Cristo finché lo Spirito si è ritirato da te, e Dio ha detto:

“Efraim si è unito agli idoli; lascialo!” (Osea 4:17).

Come ha scritto il Dr. John R. Rice:

Come sarà triste vedere il giudizio, quando non ci sarà grazia
   Quando tu hai indugiato e tardato e lo Spirto se ne è andato.
Che rimproveri e cordoglio, se la morte ti trovasse senza speranza
   Perché tu hai tardato e indugiato e hai aspettato troppo!
(Traduzione di “If You Linger Too Long” di Dr. John R. Rice, 1895-1980).

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25)

Quando passerai il tuo primo Natale all’Inferno ti ricorderai che hai resistito all’opera di convinzione dello Spirito di Dio “indugiato e tardato” (Rice, ibid.).

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25)

Figlia, ricordati! Quando il sipario verrà calato, e le luci si spegneranno, e la tua anima andrà all’Inferno! Figlio, ricorda! Figlia, ricorda! Ricorderai questo sermone che hai rifiutato! Ricorderai lo Spirito di Dio che ha rifiutato!

III. Terzo, ricorderai il Salvatore che disprezzato.

No! Non dirmi che rispetti Cristo! Non mentire! Non hai alcun rispetto di Lui! Niente affatto! La Bibbia dice che disprezzi e detesti Cristo:

“Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare con la sofferenza, pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia, era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna” (Isaia 53:3).

Se tu avessi rispetto per Cristo lo cercheresti. Se avessi rispetto per Cristo ti sforzeresti “di entrare per la porta stretta” per andare a Lui (Luca 13:24). A cosa aspiri? Hai pregato per ore come Lutero? Sei stato in agonia come Bunyan? Hai digiunato come Whitefield? Hai fatto come Wesley? Sei uscito per affrontare una tempesta per cercare Gesù Cristo come ha fatto Spurgeon? Io dico che non ti sei sforzato affatto! E un giorno, quando sarai all’inferno, ti ricorderai di essere stato pigro, e di non esserti sforzato per trovare Gesù Cristo!

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25)

Figlia, ricordati! Ricorda che lo ricorderai all’inferno! Ricorderai che hai avuto poco rispetto per Gesù Cristo e che non lo ha cercato onestamente. Gesù disse:

“Voi mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il vostro cuore” (Geremia 29:13).

Figlio, ricordati! Figlia ricordati! O ti ricorderai nelle fiamme eterne, ricorderai come hai disprezzato Gesù, come hai rifiutato la sua salvezza. Ricorderai come mi hai disprezzato mentre predicavo queste cose. Ricorderai come desideravi un giovane bello che portasse uno studio Biblico per attirarti a sé stesso anziché esortarti al pentimento dal tuo peccato e di andare a Cristo! Sì, lo so, alcuni di voi saranno contenti quando morirò, ma voi andrete all’Inferno, anche quando io non ci sarò più per avvertirvi. Ascoltiamo cosa ha detto il grande Dr. John R. Rice:

Hai aspettato, lo hai rifiutato con leggerezza
   Hai peccato, il tuo cuore ha sbagliato
Se Dio si impazienta, lo Spirito si offende
   Se Lui non ti chiama più, avrai la condanna
Come sarà triste il giudizio, senza la Sua misericordia.
   Tu hai indugiato e Gesù se ne è andato
Che rimorso il giorno della tua morte
   Perché hai indugiato nell’andare a Gesù!
(Traduzione di “If You Linger Too Long” di Dr. John R. Rice, 1895-1980).

Se vieni avanti durante l’appello, non voglio che tu dica una parola sull’Inferno. Voglio parlare con te del tuo peccato e di Gesù. Solamente Gesù può perdonare il peccato. Solamente Gesù può lavare il peccato con il Suo Prezioso Sangue. Vai a Gesù per essere salvato da Lui da ogni tuo peccato.

Quanto è brutto quando vengono delle persone e non vogliono parlare di Gesù. Se nei mie sermoni parlo della provvidenza, allora volete parlare della provvidenza. Se parlo dell’elezione, volete parlare dell’elezione. Se menziono Satana, volete parlare di Satana. Se menziono il peccato originale e la chiamata, volete parlare di quelle cose. Se predico sull’Inferno, ecco di cosa volete parlare!

I miei sermoni sono focalizzati su Gesù Cristo, ma io non posso farvi parlare di Gesù cristo Stesso. Non possiamo farti pensare a Gesù. Tu lo disprezzi e lo rifiuti (vedi Isaia 53:3), tuttavia nessun altro può salvarti dal peccato. Joseph Hart (1712-1768) disse: “Nessuno se non Gesù, può aiutare il perduto peccatore” (dal canto “Vieni o peccatore”).

Il tuo peccato è stato posto su Gesù nel Giardino del Getsemani. Gesù è stato schiacciato dal peso dei miei e i tuoi peccati in quel Giardino, finché Lui è caduto a terra e ha sudato sangue. Pilato lo ha fatto flagellare fin a che la sua pelle è stata staccata dalla carne. Gesù è stato inchiodato alla croce. Un soldato ha forato il suo costato con una lancia “e subito ne uscì sangue e acqua” (Giovanni 19:34). Gesù ha dovuto sperimentare tutti questi orrori, dolore, agonia per pagare il debito del tuo peccato, per purificarti dal peccato mediante il Suo Santo Sangue! La Bibbia dice “Cristo è morto per i nostri peccati” (I Corinzi 15:3).

O pensa ai tuoi peccati! O pensa a Gesù, che ha sofferto, che ha sanguinato ed è morto per te per salvarti dal tuo peccato. Pensa a Gesù, Lui solo può perdonare e purificarti da ogni peccato! Pensa al tuo peccato! Solo Gesù può salvarti! Vieni a Gesù! Vieni a Lui. “Nessuno se non Gesù, può aiutare il perduto peccator”

Che il mio zelo non trovi pace
   che le mie lacrime scorrano per sempre
ogni mio peccato non può essere espiato
   Tu devi salvarmi, Tu solo puoi farlo.
(Traduzione letterale dell’inno “Rock of Ages, Cleft For Me”
      di Augustus Toplady, 1740-1778).

“Nessuno se non Gesù, può aiutare il perduto peccator”. Vieni a Lui semplicemente con fede! Il centurione che si trovava ai piedi della Croce vide Gesù morire per il suo peccato. Inginocchiati e credi in Gesù. Un uomo che era vicino a Gesù sulla croce, fu salvato in quello stesso momento da Gesù! Uno degli uomini che uccise Gesù disse: “Veramente costui era il Figlio di Dio” (Marco 15:39). La tradizione racconta che quest’uomo è diventato un Cristiano. Vuoi andare a Gesù e credere in Lui come ha fatto i Centurione? Gesù ti ama e ti vuole salvare.


QUANDO SCRIVI AL DR. HYMERS DOVRESTI INDICARE GENTILMENTE DA QUALE PAESE STATI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se questi sermoni ti stanno benedicendo scrivi un’email al Dr. Hymers e diglielo, per favore indica il paese dal quale stai scrivendo. L’email è-, rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Se puoi scrivi in inglese, anche se puoi scrivere al Dr. Hymers in qualsiasi lingua, Se vuoi scrivere al Dr. Hymers via posta fallo al seguente indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Oppure telefona al numero: (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Questi manoscritti non sono coperti da copyright, quindi possono essere utilizzati senza il
permesso del Dr. Hymers. Invece tutti i video messaggi del Dr. Hymers e tutti i video
sermoni della nostra chiesa, hanno il copyright e possono essere utilizzati solamente con permesso.

Lettura prima del sermone di Abel Prudhomme: Luca16:19-25.
Canto prima del sermone condotto da Benjamin Kincaid Griffith:
“If You Linger Too Long” (di Dr. John R. Rice, 1895-1980).


SCHEMA DE

NATALE ALL’INFERNO – 2016

CHRISTMAS IN HELL – 2016

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Figlio, ricordati” (Luca 16:25).

(Luca 16:23, 24, 25; II Timoteo 4:5; I Pietro 1:21;
I Timoteo 1:15; Matteo 1:21)

I.   Primo, ricorderai i sermoni che hai trascurato, Matteo 13:19;
Luca 8:12; Giovanni 8:43; Romani 1:28.

II.  Secondo, ricorderai lo Spirito di Dio che hai rifiutato, Giovanni 16:8;
Osea 4:17.

III. Terzo, ricorderai il Salvatore che disprezzato, Isaia 53:3;
Luca 13:24; Geremia 29:13; Giovanni 19:34; I Corinzi 15:3;
Marco 15:39.