Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




LEZIONI DI VITA DA ABRAAMO E ISACCO

(SERMONE #85 SUL LIBRO DELLA GENESI)
LIFE LESSONS FROM ABRAHAM AND ISAAC
(SERMON #85 ON THE BOOK OF GENESIS)
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore, 29 novembre 2015
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Evening, November 29, 2015

“Allora Gesù disse loro: «O insensati e lenti di cuore a credere a tutte le cose che i profeti hanno dette! E, cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture le cose che lo riguardavano.” (Luca 24:25, 27).


Cristo disse ai Suoi discepoli che Mosè e tutti I profeti parlarono di Lui. L’Antico Testamento fornisce molti ritratti di Cristo. Sono ritratti di Gesù e di Dio fatti di parole. La più grande predicazione della storia avvenne al tempo del Libro degli Atti – prima che il Nuovo Testamento fosse scritto. Cosa predicavano? Predicavano di Dio e di Cristo a partire dall’Antico Testamento! Alcuni dei più grandi sermonic che io abbia mai ascoltato erano basati sull’Antico Testamento. Il Dr. Timothy Lin, che fu il mio pastore per molto tempo, era un grande studioso dell’Antico Testamento. Dopo cinquant’anni ricordo ancora il suo Sermone su Geremia 1:10, su Daniele 10:13,20,21, su Malachia 4:6, e su Genesi 3:21. Uno dei sermoni più grandi che io abbia mai ascoltato fu “Prima o poi bisogna pagare” – sul giudizio di Acab e Iezebel – predicato dal libro dell’Antico Testamento, I Re. E non dimenticherò mai di aver ascoltato di persona il Dr M. R. DeHaan predicare una serie di sermoni da Ezechiele da 37 a 39. Ho anche ascoltato una registrazione di parti di un sermone di cinque ore del Dr. W. A. Criswell, “il filo scarlatto attraverso la Bibia”, predicato a Capodanno 1961, nella grande Prima Chiesa Battista di Dallas, Texas. Quando vi capita di avere cinque ore, potete ascoltare la registrazione all’indirizzo www.wacriswell.org. Oltre metà di quel potente sermone è una esposizione dell’intero Antico Testamento! Ho anche ascoltato il Dr. J. Vernon McGee quasi ogni giorno per circa dieci anni, quando insegnava l’intero Antico Testamento alla radio. Da questi grandi uomini di Dio ho imparato a fidarmi e ad amare l’Antico Testamento. E ho imparato che Gesù Cristo è preannunciato quasi in ogni sua pagina. A volte è preannunciato in parole specifiche, come “Ecco, la giovane concepirà, partorirà un figlio, e lo chiamerà Emmanuele.” (Isaia 7:14). Altre volte si parla di Lui attraverso figure o tipi. Come abbiamo visto questa mattina, un tipo è una persona, un luogo o una cosa dell’Antico Testamento che rappresenta una persona, un luogo o una cosa nel Nuovo Testamento.

Il 22° capitolo della Genesi è molto ricco di tipi di Dio Padre e di Cristo, il Figlio. Vorrei che apriste qui le vostre Bibbie. Pagina 32 e 33 della Bibbia da studio Schofield. Per favore mantenete qui aperte le vostre Bibbie durante il sermone.

Genesi 22 è uno dei più grandi brani cristologici dell’Antico Testamento. Nel Salmo 22 e in Isaia 53m leggiamo la profezia delle sofferenze di Cristo per il nostro peccato. Ma in Genesi 22 comprendiamo chiaramente che Gesù Cristo è il sacrificio sostitutorio. E ci viene anche fornito un ritratto di Dio Padre e dell’uomo nel peccato. Ho letto questo grande capitolo molte volte, e penso che possiamo sicuramente dire che:

presenta Abraamo come tipo del vero Cristiano,
presenta Abraamo come tipo di Dio Padre.

Esso inoltre:

presenta suo figlio Isacco come un tipo di Cristo
e presenta Iacco anche come un tipo del peccatore perduto.

Ecco qui dunque queste figure, o tipi.

I. Primo, il brano rappresenta la prova dei Cristiani.

Leggete Genesi 22:1,2

“Dopo queste cose, Dio mise alla prova Abraamo e gli disse: «Abraamo!» Egli rispose: «Eccomi». E Dio disse: «Prendi ora tuo figlio, il tuo unico, colui che ami, Isacco, e va' nel paese di Moria, e offrilo là in olocausto sopra uno dei monti che ti dirò»” (Genesi 22:1, 2).

Il Dr. Ryrie disse: “Dio non tenta nessuno con il male (Giacomo 1:13), ma…Egli di sicuro ci prova, come nel caso di Abraamo” (Ryrie Study Bible; nota su Genesi 22:1). Ricordo che molti anni fa fui rimproverato aspramente per aver fornito esattamente la stessa traduzione della NASV, ed esattamente la stessa spiegazione del Dr. Ryrie. Ma avevo ragione allora, e ho ragione stasera, oltre cinquant’anni dopo. Giacomo 1:13 ci dice che Dio non ci tenta per peccare. Ma Genesi 22:1 ci mostra che Dio ci mette alla prova nella nostra vita Cristiana. Abraamo qui è un tipo del Cristiano che è provato, così come tutti noi veniamo messi alla prova.

La nota di Scofield dice correttamente “L’esperienza spirituale di Abraamo fu segnata da quattro crisi, ognuna delle quali comportò la rinuncia a qualcosa che gli era estremamente caro per natura.” In particolare:

1. Abraamo dovette rinunciare al suo paese e ai suoi parenti (Genesi 12:1). Sono convinto che Abraamo non sarebbe mai stato salvato se non avesse ubbidito a Dio su questo punto. Moltissime persone (specialmente giovani) non sperimentano mai la salvezza perché non rinunciano agli amici mondani. Invece ci si aggrappano – e quindi non sono mai salvati.

2. Abraamo dovette rinunciare a suo nipote Lot, che gli era molto vicino, un possibile erede, Genesi 13:1-8.

3. Abraamo dovette rinunciare a un piano per l’altro suo figlio, Ismaele, Genesi 17:17,18.

4. Abraamo dovette rinunciare al figlio che aveva amato nel profondo del suo cuore, Genesi 22:1,2.

“E Dio disse: «Prendi ora tuo figlio, il tuo unico, colui che ami, Isacco, e va' nel paese di Moria, e offrilo là in olocausto sopra uno dei monti che ti dirò»” (Genesi 22:2).

Rinuncia a Isacco! Rinuncia a Isacco! Rinuncia a Isacco! Perché? Abraamo aveva aspettato tutta la sua vita per questo figlio! E Dio ora gli dice di offrirlo come offerta bruciata dal fuoco! Quella è la prova| Dio ti chiede “A cosa rinuncerai per me?”

Volevo essere un missionario straniero. E poi Dio non me lo premise. Ho costruito una Chiesa con più di 1000 membri, e poi Dio me la tolse.

Sebbene la via sembri dritta e stretta,
   Tutto ciò che volevo fu spazzato via;
Le mie ambizioni, i miei progetti e desideri,
   Sono qui ai miei piedi in polvere.
(Traduzione in Italiano di “I Will Praise Him”
   di Mrs. Margaret J. Harris, 1865-1919).

Tutto ciò che hai è deposto sull’altare del sacrificio?
   Il tuo cuore è controllato dallo Spirito?
Puoi essere benedetto ed avere pace e dolce riposo,
   Quando cedi a Lui il tuo corpo e la tua anima.
(Traduzione in Italiano di “Is Your All on the Altar?”
   di Elisha A. Hoffman, 1839-1929).

Tutti I veri cristiani della storia hanno dovuto rinunciare ai propri pianni e alle proprie speranze. Tutti loro hanno dovuto sacrificarsi per fare piacere a Dio.

John Chrysostom fu esiliato dall’imperatrice Eudoxia.
   Martin Lutero fu scomunicato dalla Chiesa Cattolica.
      Richard Baxter fu imprigionato nella Torre di Londra
         John Bunyan fu incarcerato per dodici anni.
            John Wesley fu espulso dalla Chiesa Anglicana.
               George Whitefield fu bandito da tutte le chiese di Londra.
                  Jonathan Edwards fu cacciato dalla sua stessa chiesa.
                     Spurgeon venne censurato dalla Baptist Union.
                        J. Gresham Machen fu sconsacrato dalla Chiesa Presbiteriana.
                           John R. Rice fu cacciato dalle Southern Baptists.
                              Jim Elliot fu ucciso dagli Indiani Auca.
                                 Richard Wurmbrand fu incarcerato per 14 anni.
                                    L’Apostolo Paolo fu picchiato e lapidato, imprigionato,
                                       e decapitato.

Tutti gli Apostoli tranne Giovanni furono condannati a morte. Patirono morti orribili pur di non rinnegare Cristo. I primi Cristiani furono buttati nel Colosseo dove venivano fatti a pezzi da Leoni ed orsi davanti a grandi folle di sorridenti pagani. I Nazisti impiccarono Dietrich Bonhoeffer con una corda di pianoforte pochi giorni prima che gli alleati liberassero la Germania. Il Dr. Martyn Lloyd-Jones fu criticato ed ostracizzato per non aver supportato il decisionismo delle cruciate di Billy Graham. Il Dr. Harold Lindsell fu attaccato ed ostracizzato per aver scritto “La battaglia per la Bibbia”, che denunciava il liberalismo nei seminari. Il Dr. Bill Powell morì da solo in esilio, per aver reso noti gli attacchi contro la Bibbia nei seminari della Southern Baptist. Migliaia di Cristiani vengono oggi decapitati dai moderni Mussulmani.

Abraamo ha aspettato 100 anni prima che Dio gli desse suo figlio Isacco. Poi Dio lo mise alla prova chiedendogli di prendere il figlio che amava ed ucciderlo, ed offrirlo come sacrificio bruciato dal fuoco sul Monte Moria. Ogni buon Cristiano perde qualcosa di molto caro, o non passa il test che Dio gli manda. Ogni buon Cristiano sa cosa la Signora Harris voleva dire quando scrisse:

Sebbene la via sembri dritta e stretta,
   Tutto ciò che volevo fu spazzato via;
Le mie ambizioni, i miei progetti e desideri,
   Sono qui ai miei piedi in polvere.

Tutti loro sanno cosa il Signor Hoffman voleva dire quando pose quella domanda così penetrante:

Tutto ciò che hai è deposto sull’altare del sacrificio?
   Il tuo cuore è controllato dallo Spirito?
Puoi essere benedetto ed avere pace e dolce riposo,
   Quando cedi a Lui il tuo corpo e la tua anima.

II. Secondo, Abraamo rappresenta Dio Padre.

Sebbene forse non sia un tipo, Abramo certamente rappresenta Dio Padre, che manda il Suo unico figlio per soffrire e morire alla Croce. Certamente Genesi 22:2 ci dà un quadro del cuore di Dio Padre. Egli prende duo Figlio, che Lui ama, al monte Calvario, che è sulla stessa dorsale del monte Moria, e lo offre lì per pagare la condanna per il peccato dell’umanità.

Guardate Genesi 22:9, la seconda parte. Abraamo “Abramo costruì l'altare, collocò la legna, legò il figlio Isacco e lo depose sull'altare, sopra la legna”. La nota di Scofield in fondo alla pagina dice “Abramo, tipo del Padre «che non ha risparmiato il proprio figlio ma lo ha dato per noi tutti» [Romani 8:32]” Abbiamo forse ascoltato così spesso Giovanni 3:16 che non ci pensiamo più tanto?

“Poiché Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio...” (Giovanni 3:16).

Pensate a Giovanni 3:16 mentre guardate ancora a Genesi 22:2:

“Prendi ora tuo figlio…che ami…e offrilo là” (Genesi 22:2).

Il Dr. J. Vernon McGee disse: “Durante le ultime tre ore, quella crove divenne un altare su cui l’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo fu offerto. La transazione tra il Padre e il Figlio sulla croce…la figura è la stessa qui: è Abraamo solo con Isacco” (Traduzione di Thru the Bible, vol. 1, p. 91)

Il Dr. M. R. DeHaan disse:”Non saremo mai capiaci di capire ciò che accadde tra [Dio] il Padre e Suo Figlio Gesù Cristo durante quelle ultime ore di agonia”. Nessun occhio umano poté vedere la scena [perché ci fu oscurità su tutta la terra]…Quando la crisi finale venne e il sacrificio fu consumato, Dio [mandò le tenebre]…fino a che finalmente il culmine giunse all’ultimo grido agonizzante [di Gesù sulla croce] ‘Mio Dio, mio Dio, perché mi hai abbandonato?’” (Traduzione in Italiano di M. R. DeHaan, M.D., Portraits of Christ in Genesis, Zondervan Publishing House, 1966, p. 137).

Sicuramente il cuore di Abraamo era rotto dalla vicina morte di Isacco. E, proprio con la stessa certezza, il cuore di Dio era rotto quando voltò le spalle a suo Figlio Gesù mentre gridava a Lui dall’oscurità, “Poiché Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio” – per salvare te e me dal peccato e dall’Inferno. Sicuramente Dio ha udito la voce di Suo Figlio gridare a Lui dalla Croce “Mio Dio, mio Dio, perché mi hai abbandonato?” Sicuramente le lacrime di Dio Padre scorrevano quando voltava le spalle a suo Figlio Gesù mentre portava i peccati da solo su quella croce!

III. Terzo, Isacco rappresenta Gesù.

La nota di Scofield dice: “Isacco tipo di Cristo, «ubbidiente fino alla morte» (Filippesi 2:5-8)”

“Trovato esteriormente come un uomo, umiliò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte di croce.” (Filippesi 2:8).

Ora guardate il versetto 6,

“Abraamo prese la legna per l'olocausto e la mise addosso a Isacco suo figlio” (Genesi 22:6).

Questo raffigura Cristo che porta la sua croce,

“Ed egli, [Gesù] portando la sua croce, giunse al luogo... che in ebraico si chiama Golgota: dove lo crocifissero” (Giovanni 19:17, 18).

Ora guardate i versetti 7 e 8:

“Isacco parlò ad Abraamo suo padre e disse: «Padre mio!» Abraamo rispose: «Eccomi qui, figlio mio». E Isacco: «Ecco il fuoco e la legna; ma dov'è l'agnello per l'olocausto?» Abraamo rispose: «Figlio mio, Dio stesso si provvederà l'agnello per l'olocausto». E proseguirono tutti e due insieme.” (Genesi 22:7, 8).

Isacco dice: “Ecco il fuoco e la legna; ma dov'è l'agnello per l'olocausto?” Abraamo risponde: “Figlio mio, Dio stesso si provvederà l'agnello per l'olocausto” Ora guardate il versetto 9:

“Giunsero al luogo che Dio gli aveva detto. Abraamo costruì l'altare e vi accomodò la legna; legò Isacco suo figlio, e lo mise sull'altare, sopra la legna.” (Genesi 22:9).

This pictures Jesus, as Isaiah tells us, Questo raffigura Gesù come Isaia ci dice:

“Come l'agnello condotto al mattatoio, come la pecora muta davanti a chi la tosa, egli non aprì la bocca.” (Isaia 53:7).

Il Dr. McGee ha evidenziato che Isacco aveva circa 33 anni. Ha individuato quesa cifra studiando attentamente il racconto di Genesi. Isacco, con ubbidienza ha permesso a suo padre di legarlo e sdraiarlo sulla legna. Ora guardate il versetto 10:

“Abraamo stese la mano e prese il coltello per scannare suo figlio” (Genesi 22:10).

Sebbene Abraamo non capisse cosa stesse per fare, aveva imparato tempo prima ad ubbidire a ciò che Dio gli aveva detto di fare. E, facendo così, superò la prova. Guardate il versetto 12:

“E l'angelo: «Non stendere la mano contro il ragazzo e non fargli male! Ora so che tu temi Dio, poiché non mi hai rifiutato tuo figlio, l'unico tuo»” (Genesi 22:12).

Il Dr. McGee disse: “Dio ha provato Abraamo. Credo che qualsiasi persona chiamata da Dio…ogni persona che Dio usa deve essere provata, per rafforzare la nostra fede, per fortificarci, e per renderci utili per Lui” (ibid., nota su Genesi 22:12) Ascoltate di nuovo il canto della signora Harris:

Sebbene la via sembri dritta e stretta,
   Tutto ciò che volevo fu spazzato via;
Le mie ambizioni, i miei progetti e desideri,
   Sono qui ai miei piedi in polvere.

Ma poi continua:

Poi il fuoco di Dio sull’altare
   del mio cuore fu acceso;
Non smetterò mai di lodarlo,
   Gloria, gloria al Suo nome!
Lo loderò! Lo loderò!
   Lodate l’Agnello ucciso per i peccatori;
Date a Lui la Gloria, voi tutti, popolo Suo,
   Perché il Suo Sangue può lavare ogni macchia.

Penso che questa fosse la sua testimonianza. Tutto ciò che voleva fu spazzato via. Le sue ambizioni, progetti e desideri giacevano in polvere ai suoi piedi. “Poi” – oh, questo è buono! - “Poi il fuoco di Dio fu acceso sull’altare del mio cuore; non smetterò mai di lodarlo! Gloria, gloria al Suo nome!” Come disse il signor Hoffman: “Puoi essere benedetto ed avere pace e dolce riposo Quando cedi a Lui il tuo corpo e la tua anima.

Pensa ora alle persone fedeli che hanno salvato la nostra Chiesa dalla rovina finanziaria. Ognuno di loro ha dovuto passare le prove che Dio ha mandato loro. Altri sono fuggiti durante questa divisione. Ma i fedeli sono rimasti, anche se gli è costato molto rimanere e superare la prova. Ricordo cosa costò alla Signora Salazar, al fratello Prudhomme, a mia moglie, al Dr. Chan, al Dr. Cagan, alla Signora Cagan, alla Signora Bebout, e a tutti gli altri. Avrebbero potuto dire “Tutto ciò che volevo fu spazzato via, le mie ambizioni, i miei progetti e desideri sono qui ai miei piedi in polvere”. Questo è ciò che è accaduto al Padre Abraamo, quando alzò il suo coltello per uccidere il figlio che amava più della sua stessa vita! Tutte le sue ambizioni, i suoi progetti e desideri giacevano in polvere ai suoi piedi! Ed è così che lui e tuti gli altri hanno superato il test. Ti chiedi perché la Signora Salazar è una tale santa? Tutte le sue ambizioni, progetti e desideri giacciono in polvere ai suoi piedi!

Non si diventa grandi Cristiani semplicemente studiando la Bibbia, ma sacrificando le proprie ambizioni, progetti e desideri a Dio! Si diventa grandi Cristiani nello stesso modo in cui lo divenne Abraamo! Non c’è un’altra via! Per favore alzatevi in piedi e cantate l’inno numero 4 “Gesù io ho preso la mia croce”

Gesù, io ho preso la mia croce, per lasciare tutto e seguire te;
   Indigente, disprezzato, abbandonato, Tu da ora sarai il mio tutto:
Muoia ogni ambizione, tutto ciò che ho cercato, sperato e conosciuto;
   Pur quanto è ricca questa mia condizione, Dio e il Cielo sono ancora miei!

Che il mondo mi disprezzi e mi abbandoni, hanno abbandonato anche il mio Salvatore;
   I cuori umani e gli sguardi mi ingannano; Tu non sei falso come gli uomini;
E mentre Tu mi sorriderai, Dio saggio, d’amore e potente,
   I nemici mi odieranno, gli amici mi schiveranno; mostrami il tuo volto, e tutto sarà luminoso.

Gli uomini mi possono causare guai ed angosce, ciò mi porterà verso il tuo seno;
   La vita con prove dure mi potrà schiacciare; il Cielo mi porterà riposo dolce
O il dolore non mi farà del male, mentre il tuo amore mi rimane;
   Non saranno le gioie ad affascinarmi, se non saranno con Te.

Affrettati di grazia in gloria, armati per fede, e alati con la preghiera;
   Il giorno eterno del cielo davanti a te, e la mano di Dio ti guiderà lì.
Presto la tua missione terrena si finirà, veloci passeranno i tuoi giorni di pellegrinaggio,
   La speranza cambierà in gioioso godimento, la Fede in vista, e la preghiera in lode.
(Traduzione in Italiano di: “Jesus, I My Cross Have Taken” di Henry F. Lyte, 1793-1847).

Potete sedervi.

Ah non avevo progettato questo sermone così per nulla! Ho scritto un bello schema prima di inziare a scrivere il sermone. Mi ha impegnato tutto il giorno di venerdì. Alla fine il mio bello schema è stato “spazzato via e giave in polvere ai miei piedi!” Che resti così! Credo che dà al messaggio di Abraamo e Isacco più forza che se avessi seguito il mio bello schema!

Il Dr. DeHaan ha detto “Qui la tipologia cambia e abbiamo un esempio di un doppio tipo. Isacco può essere un tipo di Cristo solo fin qui e non oltre, perché Isacco stesso [era un peccatore che] aveva bisogno di un sostituto che potesse essere ucciso al posto suo. E così la figura cambia da Isacco come figura di Cristo, a un montone come sostituto per Isacco” (ibid., p. 141). Ora guardate il versetto 13:

“Abraamo alzò gli occhi, guardò, ed ecco dietro a sé un montone, impigliato per le corna in un cespuglio. Abraamo andò, prese il montone e l'offerse in olocausto invece di suo figlio.” (Genesi 22:13).

Notate la frase “al posto di suo figlio”. È una immagine della morte sostitutoria di Cristo, al posto dei peccatori. Il montone sacrificato al posto di Isacco è una perfetta immagine di Gesù sacrificato al tuo posto, per pagare i tuoi peccati alla Croce, Gesù, “che ha portato i nostri peccati nel suo corpo, sul legno della croce”, 1 Pietro 2:24.

Vi chiedo di confidare in Gesù. Nel momento in cui confiderete in Lui, la sua morte sulla Croce paga il pieno prezzo del tuo peccato. E il Sangue che Egli ha versato sulla Croce ti purificherà da tutto il peccato – nel momento in cui confiderai in lui con tutto il tuo cuore. Confida solo in Lui. Confida solo in Lui. Confida solo in Lui, adesso. Ti salverà. Ti salverà. Ti salverà. Amen.


Se questo sermone è stato per te fonte di benedizione il Dr. Hymers vorrebbe ascoltarti. SE SCRIVI AL DR. HYMERS INDICA IL PAESE DAL QUALE STAI SCRIVENDO ALTRIMENTI NON POTRÁ RISPONDERE ALLA TUA EMAIL. Se i sermoni ti stanno portando delle benedizioni scrivi un’email al Dr. Hymers per dirglielo, ma indica anche il paese dal quale stai scrivendo, per favore. L’indirizzo email del Dr. Hymers è: rlhymersjr@sbcglobal.net (clicca qui). Puoi scrivere in qualsiasi lingua, ma se puoi scrivi pure in inglese. Se vuoi scrivere tramite la posta tradizionale ecco l’indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015. Puoi anche telefonare al numero (818)352-0452.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dr. Hymers ogni settimana sul nostro sito Internet
all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com.
Clicca su “Sermoni in italiano.”

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Lettura prima del sermone di Abel Prudhomme: Genesi 22:1-14.
Assolo cantato prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“Is Your All on the Altar?” (di Elisha A. Hoffman, 1839-1929).


SCHEMA DE

LEZIONI DI VITA DA ABRAAMO E ISACCO

(SERMONE #85 SUL LIBRO DELLA GENESI)
LIFE LESSONS FROM ABRAHAM AND ISAAC
(SERMON #85 ON THE BOOK OF GENESIS)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Allora Gesù disse loro: «O insensati e lenti di cuore a credere a tutte le cose che i profeti hanno dette! E, cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture le cose che lo riguardavano.” (Luca 24:25, 27).

(Isaia 7:14)

I.   Primo, il brano rappresenta la prova dei Cristiani, Genesi 22:1, 2;
Giacomo 1:13; Genesi 12:1; 13:1-8; 17:17, 18; 22:1, 2.

II.   Secondo, Abraamo rappresenta Dio Padre, Genesi 22:9;
Romani 8:32; Giovanni 3:16; Genesi 22:2.

III. Terzo, Isacco rappresenta Gesù, Filippesi2:8; Genesi 22:6;
Giovanni 19:17, 18; Genesis 22:7, 8, 9; Isaiah 53:7;
Genesi 22:10, 12, 13; I Pietro 2:24.