Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




IL DIO DEL RISVEGLIO

(SERMONE NUMERO 14 SUL RISVEGLIO)
THE GOD OF REVIVAL
(SERMON NUMBER 14 ON REVIVAL)
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore 2 Novembre 2014
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Evening, November 2, 2014

“Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi! Davanti a te sarebbero scossi i monti. Come il fuoco accende i rami secchi, come il fuoco fa bollire l'acqua, tu faresti conoscere il tuo nome ai tuoi avversari e le nazioni tremerebbero davanti a te. Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti e i monti furono scossi davanti a te.” (Isaia 64:1-3).


Il popolo di Israele si trovava in una pessima condizione. Erano spaventati e afflitti. Ma il profeta prega affinché Dio li ristori. Egli si ricorda di ciò che Dio fece per loro nel passato, e chiede a Dio di operare di nuovo. Dio non cambia mai. Egli è lo stesso ieri, oggi e in eterno. Ciò che ha compiuto nel passato è in grado di compierlo nuovamente anche oggi. Perciò il profeta ricorda:

“Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti e i monti furono scossi davanti a te.” (Isaia 64:3).

Da questo testo possiamo analizzare tre punti.

I. Primo, la presenza di Dio è la nostra sola speranza.

Isaia lo capì mentre pregava, come possiamo vedere al versetto uno: “Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi!” (Isaia 64:1). Poco prima aveva pregato Dio dicendo: “Guarda dal cielo, e osserva” (Isaia 63:15). Ma la sua preghiera cresceva sempre di più. Cominciò così a chiedere a Dio di guardare verso di loro. Quindi ora grida: “scendi.” Adesso il profeta prega affinché Dio squarci i cieli in due, e discenda dal Cielo per aiutare il Suo popolo.

Dio ci aperto la via che ci conduce a Dio. Egli non ha aperto la cortina del Tempio. No! Egli l’ha squarciata in due, da cima a fondo. In questo modo la strada verso Dio è stata aperta per sempre! Cristo è salito attraverso i cieli aperti in Paradiso! E attraverso i cieli aperti lo Spirito Santo è disceso sulla chiesa nel giorno di Pentecoste.

Dobbiamo pregare affinché lo Spirito di Dio discenda tra di noi di nuovo! Preghiamo oggi con tutto il nostro cuore affinché Dio discenda e sia presente tra di noi! Il mio pastore datato presso la Chiesa cinese era il Dr. Timothy Lin. Il Dr. Lin disse:

     Ai tempi dell’Antico Testamento il [prerequisito] che il popolo di Dio doveva avere per essere Benedetto era quello di avere la presenza di Dio …
     Un buon esempio è Isacco. Durante il suo [periodo] nella terra dei Filistei è stato in grado di raccogliere cento volte tra la discriminazione razziale e la persecuzione: perché c’era la presenza di Dio … Tanto che persino il re dei Filistei gli disse: “Noi abbiamo chiaramente visto che il SIGNORE è con te” (Genesi 26:28).
     La stessa cosa è avvenuta con Giuseppe. Dopo essere stato venduto come schiavo in una terra straniera … fu imprigionato ingiustamente, e infine Giuseppe fu in grado di sbarazzarsi dei suoi [abiti] da prigione per rivestirsi di lino fino e di autorità davanti tutta la terra d’Egitto. La [sola] ragione per cui c’è stato un simile risvolto nella sua vita è dovuto alla presenza di Dio che era con lui. “Perché il SIGNORE era con lui, e il SIGNORE faceva prosperare tutto quello che egli intraprendeva” (Genesi 39:23).
     L’importanza di avere la presenza di Dio diventa sempre più evidente nel periodo della Chiesa Nascente… il segreto della crescita della chiesa durante il periodo della Chiesa Nascente era la presenza di Dio, e l’opera dello Spirito Santo che era una certa evidenza della Sua presenza. La Chiesa degli ultimi giorni deve avere la presenza di Dio se vuole crescere, o tutti i suoi sforzi saranno futili (Traduzione in italiano di Timothy Lin, Ph.D., The Secret of Church Growth, FCBC, 1992, pp. 2-6).

“Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi!” (Isaia 64:1).

La presenza di Dio era anche con Mosè, e Dio libero il Suo popolo dalla schiavitù in Egitto. La presenza di Dio era con loro mentre si meravigliavano attraverso il deserto. Egli era in una colonna di nuvola e in una colonna di fuoco che li conduceva nel loro cammino. Quando “Dio con noi” era inciso sulle insegne di Israele, essi conquistavano da mare a mare. Ma essi addolorarono Dio divenendo una nazione debole. Furono deportati in Babilonia come schiavi. La presenza di Dio era la gloria di Israele. Ma senza la presenza di dio non potevano fare nulla.

Questi sono giorni bui e terribili. Le nostre chiese sono deboli. I nostri predicatori sono senza Potenza. Noi siamo qui, nel cuore di questa grande e malvagia città: questa tenebrosa e pagana Sodoma del mondo Occidentale! Le stesse forze dell’Inferno hanno fatto il loro peggio per fermarci. Ma Dio era con noi! Adesso il nostro edificio in cui ci riuniamo è stato pagato: il che è stato un miracolo! Dio è stato con noi e adesso questi sermoni vengono diffusi grazie a Internet a circa 80.000 persone ogni mese! Dio è stato con noi. Ma adesso dobbiamo aiutare molti giovani e rinforzare la chiesa. Puoi pensare che è impossibile. Sì, conosco questo sentimento. Ma questo sentimento viene dalla nostra natura carnale e da Satana. Dobbiamo ricordarci ciò che Dio ha fatto per noi quando ha slavato il nostro edificio. Giovani, dovete pregare come non avete mai pregato prima, affinché la presenza del Dio Onnipotente sia nella nostra evangelizzazione e nelle nostre riunioni!

“Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi!” (Isaia 64:1).

La presenza di Dio è la nostra sola speranza! Nessuno rimarrà nella nostra Chiesa. Nessuno sarà convertito. Nessuno diventerà un membro forte della nostra chiesa, a meno che Dio non discenda dal cielo tra di noi!

II. Secondo, la presenza di Dio crea sorprese.

Il testo dice: Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti.” Alcune traduzioni moderne traducono il termine “terribile” con “tremendo.” Non importa perché è una parola molto utilizzata. È meglio pensare a “che noi non ci aspettavamo.” Gli Israeliti spetto dicevano: “Tu sei il Dio che opera meraviglie” (Salmo 77:14).

Pensate forse che gli israeliti si aspettassero di camminare attraverso il Mar Rosso, con le acque ammucchiate ai due lati? Tuttavia lo fecero, e gli Egiziani li rincorsero e annegarono perché le acque ritornarono al proprio posto. Pensate forse che gli israeliti si aspettassero che il proprio accampamento nel deserto sarebbe stato illuminato ogni notte da una luce meglio della nostra elettricità? E tuttavia furono illuminati da una colonna di fuoco ogni notte. Quado erano affamati, pensate che si aspettassero la manna dal cielo? Quando erano assetati, pensate che aspettassero che l’acqua sarebbe sgorgata improvvisamente dalla roccia? Quando marciarono intorno a Gerico, pensate che si aspettassero che le mura di quella città sarebbero cadute dopo aver suonato il corno di un ariete e aver gridato? No, la storia del Popolo di Israele è piena di cose tremende e meravigliose come queste, “quando noi meno ce lo aspettiamo” allora Dio discende.

Chi mai avrebbe immaginato che Dio sarebbe disceso nella persona di Cristo? Chi mai si sarebbe aspettato che Egli sarebbe morto sulla Croce “lui giusto per gli ingiusti” per condurci in Cielo? (I Pietro 3:18). Chia mai avrebbe immaginato che quei Discepoli spaventati, nascosti in una camera chiusa chiave, avrebbero portato il vangelo di Cristo in tutto il mondo romano? Chi mai avrebbe immaginato che una piccolo isola disarmata, condotta da un vecchio uomo che doveva usare un bastone, avrebbe combattuto contro Hitler e il suo potente esercito e poi avrebbe vinto? Chi mai avrebbe pensato che o Giudei, disseminati in tutto il mondo, sarebbero ritornati in Israele dopo duemila anni di esilio? Chi mai avrebbe pensato che una piccola nazione come Israele avrebbe potuto resistere contro un mare di fanatici Musulmani per più di sessant’anni? Chi mai avrebbe immaginato che pochi Cristiani cinesi avrebbero perseverato per più di mezzo secolo sotto la tremenda persecuzione di Mao Tse Tung e la sua Guardia rossa? Chi mai avrebbe immaginato che dalle loro piccole “chiese domestiche” sarebbe nato uno dei più grandi risvegli della storia? Chi mai avrebbe immaginato che a un grande raduno di anime avrebbero preso parte degli Hippies mezzi nudi e drogati alla fine degli anni Sessanta e nei primi anni Settanta? Chi mai avrebbe immaginato che la nostra chiesa sarebbe sopravvissuta alla peggiore divisione di cui io abbia sentito? Chi mai avrebbe immaginato che trentanove persone avrebbero potuto raggiungere la somma di sedicimila dollari ogni mese per venti anni per poter pagare questo locale? Chi mai avrebbe immaginato che Dio avrebbe mandato a me la più meravigliosa moglie che un pastore potesse avere in tutto il mondo? Chi mai avrebbe immaginato che io avrei avuto due figli forti con me nella chiesa ogni Domenica? Chi mai avrebbe immaginato che Dio ci avrebbe mandato un uomo con due Dottorati di ricerca e un medico ad aiutarci a condurre la nostra chiesa? Chi mai avrebbe immaginato nei propri sogni che la mia povera e depressa mamma sarebbe diventata una notevole Cristiana all’età di ottant’anni?

“Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti ...” (Isaia 64:3).

Quando Dio discende Egli compie cose sorprendenti che nessuno si aspetta!

Mio Dio quanto sei meraviglioso
come splende la tua maestà.
Quanto è bella la tua pietà
Illumina in profondità
Illumina in profondità!

Che meraviglia, che bellezza,
Sarà il vederti faccia a faccia;
La tua infinita saggezza, la tua sconfinata potenza
E la tua tremenda purezza
E la tua tremenda purezza!
   (Traduzione letterale in lingua italiana dell’inno in inglese
      “My God, How Wonderful Thou Art” di Frederick W. Faber, 1814-1863).

Questa sera vi lascerò alcuni sermoni di Spurgeon sulle parole di Isaia. Sto seguendo il suo schema e alcune sue riflessioni.

Quando Dio discende tra I popoli fa cose che noi non cerchiamo … Egli può salvare il più ostinato e portare gli oppositori ai piedi di Gesù. [Pregate] affinché Egli lo faccia. (Traduzione in italiano di C. H. Spurgeon, “Divine Surprises,” MTP, volume XXVI, Pilgrim Publications, 1972 reprint, p. 298).

III. Tre, la presenza di Dio supera i grandi problemi e gli ostacoli.

“Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti e i monti furono scossi davanti a te.” (Isaia 64:3).

Questa espressione è meravigliosa: “i monti furono scossi davanti a te”

Quando Dio discendeva in mezzo a Israele, I nemici più potenti, che apparivano loro come grandi montagne, furono conquistati e queste montagne crollarono alla presenza di Dio. Quando lo Spirito Santo discende in un risveglio, i cuori più incalliti si sciolgono alla presenza di Dio! Abbiamo tra di noi persone con cuori duri come la roccia. Preghiamo per loro, predichiamo loro, ma non accade nulla. Sembra che essi non saranno mai convertiti. Ma quando Dio discende i cuori più duri sono spezzati. Improvvisamente questi cuori sentono i propri peccati. Improvvisamente capiscono che solo Gesù li può salvare, Quando Dio discende sentono di aver bisogno del Sangue di Gesù, per poter essere purificati dal peccato. Lacrime di convinzione addolciranno i cuori più duri.

Dissolto dalla Tua grazia, mi inginocchio
E piango per lodare la grazia che ho trovato.

Ecco cosa accade sempre durante un risveglio. Il Dr. Lloyd-Jones ha definito così il risveglio:

Il risveglio è un torrente dello Spirito di Dio … È lo Spirito che discende sui popoli.

Poi Spurgeon parla di Howell Harris, un grande predicatore Gallese. Howell Harris è stato convertito durante la Cena del Signore. Era in lotta da tanto tempo. Il Diavolo stava tentando di abbattere la sua fede in ogni modo. Ma mentre si avvicinava alla Cena del Signore “i monti furono scossi alla presenza di [Dio].” Howell Harris disse:

Il sangue di Cristo sulla croce era davanti ai miei occhi costantemente, forza mi veniva data nel credere che stavo ricevendo il perdono [dei miei peccati] grazie a quel sangue. Lasciai il mio peso, e ritornai a casa saltellando con gioia … Lo ricorderò con gratitudine per sempre (Traduzione in italiano di Martyn Lloyd-Jones, M.D., “Howell Harris and Revival,” The Puritans: Their Origins and Successors, Banner of Truth, 1996 edition, pp. 289, 285).

Howell Harris divenne uno tra i predicatori più potenti del Primo grande Risveglio. Se leggete i suoi diari, vedrete arrivò il risveglio. I perduti erano convertiti quando lo Spirito Santo scendeva con potenza. Harris disse: “Il grande vento [il forte vento dello Spirito] discese quando ho mostrato l’infinita morte del nostro Salvatore.” “Il Signore è disceso con potenza.” “Un forte vento è disceso mentre mostravo la grandezza della salvezza.” Questo semplice uomo e letteralmente migliaia di altri furono convertiti in Inghilterra così come in Galles.

Possiamo avere un risveglio nella nostra chiesa? Sì, ma dobbiamo veramente volerlo. Ho letto un meraviglioso libricino di una signora norvegese che è stata missionaria in Cina dal 1900 al 1927. Lei pregò per un risveglio anno dopo anno. Digiunò e pregò. Nel 1907 lesse di un grande risveglio in Corea. Ma lei voleva un risveglio in Cina, voleva veramente un risveglio. E arrivò improvvisante, tra un gruppetto di donne cinesi. Poi si diffuse, e ci furono centinaia di convertiti, proprio prima che lei lasciasse la Cina e ritornasse in Norvegia.

Possiamo averne un po’ qui, nella nostra chiesa? Sì, ma dobbiamo pregare come non abbiamo mai pregato prima. Dobbiamo pregare come ha pregato Isaia nel versetto uno.

“Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi! Davanti a te sarebbero scossi i monti.” (Isaia 64:1).

Se non sei stato ancora convertito, pregheremo per te. Pregheremo affinché Dio ti convinca di peccato e che ti conduca a Cristo.

Cristo morì sulla Croce per pagare il tuo peccato. Egli è risorto dalla morte ed è vivente nel terzo Cielo, dove prega per te. Ma devi ravvederti e credere in Lui per poter essere salvato dal tuo peccato.

Potresti dire: “Ah, io non sono un peccatore, sono una brava persona.” Ma la Bibbia dice: “Se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo, e la sua parola non è in noi.” (I Giovanni 1:10). Preghiamo affinché lo Spirito di Dio ti mostri il to peccato, e poi vi conduca a Gesù, per la purificazione mediante il Suo Sangue. Dr. Chan, per favore conducici in preghiera. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scritture lette prima del sermone dal fratello Abel Prudhomme: Isaia 64:1-3.
Assolo cantato prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“My God, How Wonderful Thou Art” (di Frederick W. Faber, 1814-1863;
Sulla melodia dell’inno “Majestic Sweetness Sits Enthroned”).


SCHEMA DE

IL DIO DEL RISVEGLIO

(SERMONE NUMERO 14 SUL RISVEGLIO)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Oh, squarciassi tu i cieli, e scendessi! Davanti a te sarebbero scossi i monti. Come il fuoco accende i rami secchi, come il fuoco fa bollire l'acqua, tu faresti conoscere il tuo nome ai tuoi avversari e le nazioni tremerebbero davanti a te. Quando facesti le cose tremende che noi non ci aspettavamo, tu discendesti e i monti furono scossi davanti a te.” (Isaia 64:1-3).

I.   Primo, la presenza di Dio è la nostra sola speranza, Isaia 64:1; 63:15;
Genesi 26:28; 39:23.

II.  Secondo, la presenza di Dio crea sorprese, Salmo 77:14;
I Pietro 3:18; Isaia 64:3.

III. Tre, la presenza di Dio supera i grandi problemi e gli ostacoli,
Isaia 64:3, 1; I Giovanni 1:10.