Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




QUESTO È CIÓ CHE ACCADE IN UN RISVEGLIO!

(SERMONE NUMERO 8 SUL RISVEGLIO)
THIS IS WHAT HAPPENS IN REVIVAL!
(SERMON NUMBER 8 ON REVIVAL)
(Italian)

a cura del Dr. R.L. Hymers Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Baptist Tabernacle di Los Angeles
La sera del Giorno del Signore, 21 Settembre 2014
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord's Day Evening, September 21, 2014


Vorrei che apriste le vostre Bibbie in Atti 8:5.

“Filippo, disceso nella città di Samaria, vi predicò il Cristo” (Atti 8:5).

Ora scendiamo un attimo al versetto otto:

“E vi fu grande gioia in quella città” (Atti 8:8).

Potete sedervi.

Vorrei tralasciare i dettagli di ciò che è accaduto in Samaria. Potete notare che ciò che è accaduto è simile a ciò che si è verificato a Gerusalemme il Giorno della Pentecoste. Filippo predicò Gesù Cristo al popolo. Il popolo prestò attenzione alla sua predicazione. Molti furono convertiti. “E vi fu grande gioia in quella città” (Atti 8:8).

Tutto ciò è esattamente ciò che è accaduto anche a Pentecoste! Pietro “si mise a parlare ad alta voce” e predicò loro il Cristo. Molti “di loro credettero” e furono convertiti. Ci fu grande gioia di comunione fraterna. La stessa cosa accadde un gran numero di uomini che furono salvati quando gli Apostoli annunciavano “in Gesù la risurrezione dai morti” (Atti 4:2, 4). Leggendo il Libro degli Atti possiamo vedere che le cose che accaddero a Pentecoste si sono ripetute diverse volte. Perciò possiamo concludere che la Pentecoste non è stata “un’esperienza unica.” Non credo che la Pentecoste sia il “compleanno della chiesa” come alcuni insegnano. I discepoli e altri erano già stati convertiti prima della Pentecoste. Le cento e le venti persone che pregarono nella Camera di Sopra prima della Pentecoste erano chiamati “Discepoli” e “fratelli” in Atti 1:15, appunto prima della Pentecoste. Infatti l’assemblea che si riunì come chiesa, lo fece dieci giorni prima della Pentecoste. Quindi la chiesa esisteva già quando arrivò il Giorno della Pentecoste! Inoltre la Pentecoste non è stata certamente una “esperienza unica” che non potrà mai ripetersi, come alcuni oggi insegnano. Le caratteristiche essenziali della Pentecoste si sono ripetute diverse volte, sia nel Libtro degli Atti, che in tutta la storia Cristiana.

Cosa fu allora la Pentecoste? Il Dr. Martyn Lloyd-Jones disse:

Questa è una verità evidente [una vera affermazione] che ogni risveglio religioso che la Chiesa abbia conosciuto è stato, in un senso, una sorta di ripetizione di ciò che è accaduto il giorno della Pentecoste … E ogni risveglio religioso, penso che sia veramente una ripetizione di ciò che è accaduto il giorno della Pentecoste …. Dobbiamo veramente [smettere di asserire] che ciò che è accaduto il giorno di Pentecoste si è verificato solamente una volta e basta. Non è stato così, è stato semplicemente il primo di una serie (Traduzione letterale in italiano di Martyn Lloyd-Jones, M.D., Revival, Crossway Books, 1987, pp. 199, 200).

Ho detto nei due sermoni precedenti che il risveglio viene quando lo Spirito Santo convince di peccato (Giovanni 16:8) e, in secondo luogo, quando lo Spirito Santo conduce i peccatori a Cristo (Giovanni 16:14, 15), facendo in modo che Cristo diventi una realtà vivente per il peccatore. In passato ciò è accaduto circa una volta al mese nella nostra chiesa. Ovvero, circa ogni mese si convertiva qualcuno. Ma quando arriva un risveglio molti si convertono in un brevissimo periodo di tempo. Ian H. Murray disse che: “Dalla Pentecoste in poi, l’opera dello Spirito Santo può essere vista in due [modi], nel modo più normale e nello modo straordinario” (Traduzione letterale in italiano di Iain H. Murray, Pentecost Today? The Biblical Basis for Understanding Revival, The Banner of Truth Trust, 1998, p. 18). Noi abbiamo sperimentato l’opera “normale” dello Spirito Santo, con la conversioni di circa una persone ogni Quattro o cinque settimane. Ma quando Dio manda un risveglio tra noi allora accade che ci sono “straordinari” numeri di conversioni: forse dieci o dodici (o più) in un breve periodo di tempo.

Sono dispiaciuto quando sento che alcuni di noi pensano al risveglio come a un periodo dove si deve lavorare più duramente, che avremo da supplicare più peccatori, e che dovremo faticare duramente per evangelizzare. Questo concetto ci è arrivato da Finney. Questo è esattamente l’opposto di ciò che accade quando Dio veramente manda un risveglio.

Riflettete sul primo risveglio avvenuto a Pentecoste e vedrete subito che questo è sbagliato. Penso che si possa persino dire che è un concetto Satanico. Non è esattamente ciò che Satana dice ai perduti? Non gli fa pensare queste cose? Gli dice: “Se diventi un salvato sarà più dura di quanto lo è adesso. Dovrai lavorare di più, e non avrai tempo per riposarti o per divertirti.” Ma il Diavolo è un bugiardo. L’esatto opposto della verità. Ma Gesù non mente mai! Gesù ci dice sempre la verità! Infatti Gesù disse: “Io vi darò riposo” (Matteo 11:28), poi disse anche: “Voi troverete riposo alle anime vostre” (Matteo 11:29). Vediamo dove sta scritto. Andiamo in Matteo 11:28-30. Per favore alziamoci e leggiamolo ad alta voce. Si trova a pagina 1193 della Bibbia Scofield.

“Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero” (Matteo 11:28-30).

Potete sedervi. Ora con la vostra penna sottolineate l’ultima frase del versetto 28. “Io vi darò riposo.” Poi sottolineata l’ultima frase del versetto 29: “Voi troverete riposo alle anime vostre.” Ora sottolineate tutto il versetto 30 “Poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero.”

Spesso ho sentito neoconvertiti dire: “Perché adesso è tutto così facile! Pensavo sarebbe stato tutto più difficile se fossi divenuto un Cristiano. Ma ora che ho creduto in Gesù mi sento ristorato. Adesso che Gesù mi ha salvato è tutto così facile.” Questi pensieri ci sono in tutti i nostri inni! Molti di voi li cantano, ma non li hanno mai sperimentati!

L’opera delle mie mani non
   Può adempiere ciò che richiede la tua legge
Anche se il mio zelo non trovasse pace,
   Anche se piangessi per sempre,
Tutto il mio peccato non sarebbe mai espiato.
   Tu devi salvarmi e Tu solo.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Rock of Ages, Cleft For Me”
   di Augustus M. Toplady, 1740-1778).

Nel mondo non potrai trovare
   alcunché di pace per la tua mente travagliata
Vieni a Cristo, credi in Lui
   Pace e gioia riceverai.
Perché non ora? Perché non ora?
   Perché non torna Gesù adesso?
Perché non ora? Perché non ora?
   Perché non torna Gesù adesso?
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Why Not Now?”
      di Daniel W. Whittle, 1840-1901).

Gesù sta chiamando lo stanco a trovar riposo
   Lo sta chiamando oggi, lo sta chiamando oggi;
Porta a Lui il tuo fardello e sarai benedetto
   Egli non ti manderà via.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Jesus is Calling”
      di Fanny J. Crosby, 1820-1915).

Dalla mia schiavitù, dalla tristezza e dalle tenebre
   O Gesù io vengo a te.
Nella tua libertà, gioia e luce
   O Gesù io vengo a te …
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Jesus, I Come”
      di William T. Sleeper, 1819-1904).

Oh tu che sei stanco e deluso.
   Nel buio non vedi chiaror.
Se a Cristo ti volgi c’è luce
   C’è vita, speranza e vigor.
Volgi lo sguardo a Cristo.
   Contempla la sua beltà.
E le cose quaggiù, non le stimerai più.
   Alla luce di tal Santità!
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Turn Your Eyes Upon Jesus”
di Helen H. Lemmel, 1863-1961).

Potrei passare ore ed ore a cantare questi cantici così meravigliosi!

O che bel dì, o che bel dì, quando Gesù cancellò il mio peccato!
Egli mi ha insegnato come guardare e pregare e a vivere gioendo ogni giorno.
O che bel dì, o che bel dì, quando Gesù cancellò il mio peccato.
   (Traduzione letterale in italiano dell’inno “O Happy Day”
      di Philip Doddridge, 1702-1751).

Il Diavolo ti dice che sarà difficile e insostenibile essere un Cristiano. Ma gli inni dicono che è un giorno felice! E Gesù disse: “io vi darò riposo …. Perché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero” (Matteo 11:28, 30).

Questa è la via nel periodo di risveglio! “E vi fu grande gioia in quella città.” (Atti 8:8). Ecco cosa è accaduto a Pentecoste. Ecco cosa è accaduto anche a Samaria. Ecco cosa accade in ogni vero risveglio. “E vi fu grande gioia in quella città. “Il Dr. Lloyd-Jones disse: “Ogni risveglio … Dico che è veramente una ripetizione di ciò che accadde il giorno di Pentecoste” (Traduzione da Revival, ibid., pp. 199, 200). Quindi, abbiamo bisogno di ricordare cosa accadde a Pentecoste, le cose principali che accaddero in quel risveglio. Se riflettiamo sulla Pentecoste, sapremo per che cosa pregare e cosa ricercare in un risveglio.

Pietro si alzò in piedi nel giorno della Pentecoste e citò il Libro di Gioele:

“Avverrà negli ultimi giorni, dice Dio, che io spanderò il mio Spirito sopra ogni persona ... Anche sui miei servi e sulle mie serve, in quei giorni, spanderò il mio Spirito, e profetizzeranno.” (Atti 2:17, 18).

Dio sparge il Suo Spirito nel risveglio. Egli dice: in quei giorni spanderò “del” mio Spirito.” Che strano che la maggior parte delle traduzioni moderne tralascino la parola “del.” Che si trova invece nel testo Greco, che è apó in greco. La Vecchia Bibbia di Ginevra dice: “del mio Spirito.” La King James traduce: “del mio Spirito.” Ma la Nuova Versione segue le traduzioni moderne. Ecco perché non mi fido di queste traduzioni. Ecco perché vi dico di leggere la King James, con note Scofield. Vi potete fidare! Le versioni dei vecchi traduttori non hanno tralasciato né hanno reso un “equivalente.” “In quei giorni, spanderò il mio Spirito.” I liberali dicono: “Questa è la Septuaginta.” Io dico: “sciocchezze!” Non ha senso! Questo è ciò che lo Spirito di Dio ha messo nelle pagine del Greco del Nuovo Testamento, ed Egli non mente! Quando lo Spirito di Dio cita la Septuaginta, le stesse parole greche non sono “ispirate” nel Nuovo Testamento. “Del mio Spirito.” Perché è importante? Vi dirò perché. Dio non ha riversato tutto il Suo Spirito. Egli manda tanto quanto ne abbiamo bisogno! George Smeaton, nel 1882, disse: “C’è una sfumatura di significato che non deve essere perduto nelle parole “del mio Spirito” (apó) distingue tra la misura [data] agli uomini e la [illimitata] pienezza delle risorse della fonte” (Traduzione in italiano di George Smeaton, The Doctrine of the Holy Spirit, 1882; reprinted by the Banner of Truth, 1974; p. 28). Le chiese apostoliche hanno ricevuto ripetutamente l’ispirazione dello Spirito perché c’è sempre di più da dare! Sono stato insolitamente benedetto come testimone oculare di tre risvegli. Sono completamente d’accordo con Iain H. Murray, che disse: “I testimoni di risvegli parlano invariabilmente di qualcosa che è stata data che non c’era prima” (ibid., p. 22). Un testimone oculare del risveglio del 1859 in Ulster, in Nord Irlanda disse: “Uomini si sono sentiti come se il Signore avesse soffiato su loro. Prima erano oppressi dal timore e dalla paura, poi sono scoppiati a piangere, infine sono stati ripieni da un amore inenarrabile” (Traduzione di William Gibson, The Year of Grace, a History of the Ulster Revival of 1859, Elliott, 1860, p. 432). Il 29 febbraio del 1860 il Reverendo D. C. Jones disse: “Siamo stati visitati dallo Spirito più del solito. È venuto a noi come un vento impetuoso … quando le chiese meno se lo aspettavano” (Murray, ibid., p. 25). In questo modo è arrivato il risveglio la prima e la terza volta che io l’ho visto. Lo Spirito Santo è venuto improvvisamente e inaspettatamente tanto che io non potrò mai dimenticarlo finché vivrò! Voglio elencarvi sette cose che accadono durante un risveglio, citando il Dr. Dr. Lloyd-Jones:

Non si ha più una fiducia in Dio. Dio diventa un fatto. Dio discende … tutti sono consapevoli della sua presenza e della sua gloria (Revival, p. 204).

Alla chiesa, come risultato di tutto ciò, viene data grande sicurezza della verità. (ibid.).

La Chiesa è ripiena con grande gioia e un senso di lode … Quando una Chiesa è in uno stato di risveglio non si devono estorcere le preghiere, anzi non potrai fermarli, tutti saranno ripieni di Dio. I visi stessi lo mostreranno. Tutti saranno trasfigurati … sprizzeranno gioia che sarà “inesprimibile e piena di gloria” (ibid., p. 206).

Non dovrai convincere gli uomini ad adorare, a lodare o ad ascoltare la parola, saranno loro a volerlo. Verranno di sera e di mattina, e staranno lì per ore, fino alle prime ore della mattina. Questo andrà avanti sera dopo sera. (ibid., p. 207).

[Durante un risveglio] gli stessi sermoni [saranno esposti] e tuttavia non saranno gli stessi. Ci sarà la dimostrazione dello Spirito e della potenza (ibid., p. 208).

Se vuoi una Chiesa affollata prega per un risveglio! Perché il momento di un risveglio irrompa, e che folle vengano (ibid.).

Prima che tu finisca di predicare la gente piangerà e dirà: “Cosa dobbiamo fare?” Saranno in agonia nelle loro anime, soffriranno per una profonda convinzione di peccato (p. 209).

Non è una mera questione di decisione quando si ha un risveglio, è un momento di profondo pentimento, di riforma. La gente riceverà una nuova vita e lascerà la sua vecchia vita … Leggete le stori; sono fatti. Questa non è una mia idea, questa non è teoria, ma sono fatti materiali (ibid., p. 209).

I convertiti si uniranno alla Chiesa … Così Dio ha cominciato la Chiesa, ed è così che Dio continua a mantenere viva la Chiesa … Non è questo il bisogno supremo di questa ora? Bene, se ci credi, prega Dio senza cessare … Non sto dicendo che devi smettere di fare tutto e aspettare. No, via avanti … fa tutto quello che devi fare, ma dico questo: accertati di avere del tempo per pregare per un risveglio, allora lo vedrai più volte di altri. Perché quando lo Spirito Santo viene in Potenza, accadrà più in un’ora di quanto sia accaduto in cinquanta, cento anni come risultato delle tue fatiche e delle mie. La Potenza dello Spirto Santo: questo è il significato del giorno di Pentecoste … la preghiera [a] Dio affinché abbia pietà, abbia grazia e così sparga ancora una volta il Suo Santo Spirito benedetto su noi (ibid., pp. 210, 211).

Per favore alziamoci e cantiamo l’inno numero 7 sul foglio dei cantici: “Gesù amore dell’anima mia” di uno die più grandi e venerabili poeti del primo grande Risveglio, Charles Wesley:

Gesù amore dell’anima mia, fa che io voli verso il tuo petto
   Mentre le acque si agitano, mentre imperversa la tempesta:
Tienimi, o mio Salvatore, tienimi, finché la tempesta si calmi
   Rifugio sicuro nella tua guida, ricevi tu la mia anima.

Non ho altro rifugio all’infuori di te, prendi tuo l’anima mia
   Non lasciarmi da solo, aiutami e confortami.
Ho tutta la mia fiducia in te, tu sei il mio aiuto
   Copri il mio capo con l’ombra delle tue ali.

Tu, o Cristo, sei tutto ciò che voglio, in te io trovo tutto.
   Tu rialzi chi cade, sollevi il debole, guarisci l’ammalto, e guidi il cieco.
Giusto e Santo è il Nome Tuo, io sono ingiusto
   Falso e pieno di peccato son io, ma Tu sei pieno di grazia e verità.

Grazia abbondante trovo in Te, la Grazia che copre tutto il mio peccato.
   Che rivi sacri scorrano, rendimi e mantienimi puro.
Tu sei la fonte della vita, dove io posso bere gratuitamente
   Sorgi Tu nel mio cuore, e cresci per tutta l’eternità
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Jesus, Lover of My Soul”
      di Charles Wesley, 1707-1788).

Prego affinché tu vada a Gesù. Come disse Charles Wesley disse: Gesù amore della tua anima! Egli è morto sulla Croce per pagare il debito del tuo peccato! Egli ha versato il Suo Sangue prezioso per purificarti da tutto il peccato! Egli è risorto fisicamente dalla morte per darti la vita eterna! Vai a Gesù: Credi in Gesù.

Solo credi in Lui, solo credi in Lui,
   Solo credi a Lui adesso.
Egli ti salverà, egli ti salverà,
   Egli ti salverà.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno “Only Trust Him”
      di John H. Stockton, 1813-1877).

Dr. Chan, per favore conducici in preghiera. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scritture lette prima del sermone dal fratello Abel Prudhomme: Atti 2:40-47.
Assolo cantato prima del sermone da. Benjamin Kincaid Griffith:
“Thy Holy Spirit, Lord, Alone” (di Fanny J. Crosby, 1820-1915).