Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




QUESTI SONO GLI ULTIMI GIORNI!

(SERMONE NUMBERO 4 SULLE PROFEZIE BIBLICHE)
THESE ARE THE LAST DAYS!
(NUMBER 4 ON BIBLE PROPHECY)
(Italian)

a cura del Dr. R.L. Hymers Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il Baptist Tabernacolo di Los Angeles
La mattina del Giorno del Signore, 31 Agosto 2014
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, August 31, 2014


Per favore aprite pure la vostra Bibbia in II Pietro, capitolo tre e versetto 3. Alziamoci in piedi e leggiamo il testo di II Pietro 3:3

“Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi e diranno: Dov'è la promessa della sua venuta?” (II Pietro 3:3-4).

Questa mattina vorrei parlare sull’argomento: “Questi sono gli ultimi giorni!” Ci sono molti segni che ci mostrano che stiamo vivendo adesso proprio in quel periodo di tempo.

Notate bene l’espressione in II Pietro 3:3 che dice: “negli ultimi giorni verranno.” Fate attenzione alle parole “gli ultimi giorni.” Troverete questa espressione e questo concetto moltissime volte nella Bibbia. L’Apostolo Paolo disse: “negli ultimi giorni verranno tempi difficili” (II Timoteo 3:1). L’Apostolo Giacomo disse: “Avete accumulato tesori negli ultimi giorni.” (Giacomo 5:3). Anche l’Apostolo Giuda parla di questo stesso periodo di tempo quando dice “Negli ultimi tempi vi saranno schernitori che vivranno secondo le loro empie passioni” (Giuda 18). E ancora l’Apostolo Paolo avverte che ci saranno crescenti attacchi demoniaci “negli ultimi giorni” (vedi I Timoteo 4:1). Il Signore Gesù stesso parlò di questi ultimi giorni, paragonandoli ai giorni che hanno preceduto il Diluvio. Gesù Cristo disse: “come fu ai giorni di Noè, così sarà alla venuta del Figlio dell'uomo.” (Matteo 24:37).

La Bibbia insegna che ci sarà un momento nella storia detto ultimi giorni. Molti studiosi della Bibbia credono che stiamo vivendo proprio in questo periodo. Penso proprio che hanno ragione. La Bibbia ci avverte contro date precise. Ma c’è un periodo di tempo noto come “gli ultimi giorni.” Gli “ultimi giorni” non sono solo pochi giorni della settimana. Il termine “ultimi giorni” si riferisce a un periodo di tempo prima della fine. Ogni segno sembra che ci indichi che stiamo [vivendo] in quel periodo proprio adesso. Alcuni anni fa l’evangelista inglese Leonard Ravenhill disse: “Questi sono gli ultimi giorni. La domanda allora che ne segue è: quanto dureranno?” (Traduzione in italiano di Leonard Ravenhill, America is Too Young to Die, Bethany House Publishers, 1979, p. 50). Il Dr. M. R. DeHaan disse: “Noi crediamo che stiamo vivendo negli stessi giorni del compimento di questa profezia” (Traduzione in italiano di M. R. DeHaan, M.D., The Jew and Palestine in Prophecy, Zondervan Publishing House, 1978, p. 170).

“Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi e diranno: Dov'è la promessa della sua venuta?” (II Pietro 3:3-4).

Il termine successive [che vorrei analizzare] è “schernitori.” Costoro derideranno la Seconda Venuta di Cristo e la fine dell’età presente. Costoro la deridono e ci ridono su. Sono cinici e increduli. Ridicolizzano l’idea stessa della Seconda Venuta di Cristo. Costoro rigettano ogni dibattito sulla fine del mondo. Lo chiamano un “pensiero negativo” e lo escludono dalle loro menti.

Perché sbeffeggiano e ci ridono? Le parole successive del testo ce lo dicono: “i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi.” Costoro vivono nell’egoismo e nel peccato. Ecco perché non vogliono che Cristo ritorni. Egli interferirebbe con il loro modo di vivere peccaminoso. Questi schernitori non esamineranno l’evidenza. Non leggeranno la Bibbia. Non vorranno conoscere la verità, proprio perché sono schernitori, che cammineranno secondo i loro propri desideri.

Poco tempo fa ho partecipato a una cerimonia di laurea presso l’Università UCLA. Lì c’erano migliaia di persone. Il presidente della seduta ha elencato una serie di eventi e circostanze terrificanti che si stanno verificando oggi nel mondo, come ad esempio: il riscaldamento globale, la sovrappopolazione, l’inquinamento, lo squilibrio ecologico, la distruzione della foresta pluviale, la minaccia di una guerra nucleare in Iran, Corea del Nord e Pakistan, l’estinzione di centinaia di specie, e la minaccia del terrorismo globale. Ma poi ha detto: “Non credete ai profeti nefasti. Il mondo non sta per finire.” Queste sono state le sue esatte parole! Ho scritto ciò che ha detto su un taccuino e poi me lo sono messo in tasca! Proprio dopo aver ascoltato tutte quelle cose terrificanti. Ha poi detto: “Non credete ai profeti nefasti. Il mondo non sta per finire.” Non ho potuto fare a meno di pensare al nostro testo di oggi.

“Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi … e diranno: Dov'è la promessa della sua venuta?” (II Pietro 3:3-4).

Il presidente della seduta ha detto che: “Il mondo non sta per finire.” Un cantico del 1965 di Barry McGuire dice: “Non credere che siamo alla vigilia della distruzione.” Io ci ho creduto, e ci credo anche adesso! Noi stiamo vivendo negli “ultimi giorni” già da prima della guerra del Vietnam. Lo Stato di Israele è nato nel 1948. I Comunisti hanno preso possesso della Cina nel 1949. La Guerra Fredda è arrivata al punto di diventare un olocausto nucleare negli anni Cinquanta. Il Presidente Kennedy è stato sparato in testa nel 1963. Poi è stato sparato Malcom X. Poi il Dr. Martin Luther King. Poi Bobby Kennedy. La musica Rock e le droghe hanno bombardato le menti di intere generazioni. Le cose non sono state più le stesse. La nostra cultura da allora ha intrapreso la sua decadenza. Proprio come ha detto Leonard Ravenhill: “Questi sono gli ultimi giorni. La domanda allora che ne segue è: quanto dureranno?”

I Discepoli volevano sapere quando sarebbe arrivata la fine del mondo, quando la loro età presente sarebbe finite. E chiesero a Gesù Cristo di dare loro un segno. Gesù diede loro diversi segni, riportati in Matteo 24, e nel brano parallelo di Luca 21. Matteo 24 riporta una parte della risposta di Gesù Cristo, e ci dà diversi segni della fine. Mentre Luca 21 dà altri segni. Questa mattina vorrei concentrarmi sui segni di Cristo che ci vengono dati in Luca 21. “Quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età presente?” (Matteo 24:3). Gesù Cristo ha dato molte risposte a questa domanda nel ventunesimo capitolo del Vangelo di Luca.

I. Primo, ci sono segni ecologici.

Gesù disse che ci saranno:

“… grandi terremoti, e in vari luoghi pestilenze e carestie; vi saranno fenomeni spaventosi e grandi segni dal cielo. Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate.” (Luca 21:11, 25-26).

Pensateci! Gesù disse che molti uomini verranno meno quando vedranno ciò che accadrà “sulla terra.” Egli disse che ci sarà angoscia, spavento, afflizione e una gran paura per quello che accadrà nel mondo.

“Gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo” (Luca 21:26).

Quando si guarda allo scioglimento dei ghiacci al Polo Nord, agile effetti del cambiamento climatico, è spaventoso. Quando si realizza che l’epidemia dell’AIDS sta devastando l’Africa, senza che ci sia una fine in vista: è spaventoso. Quando si guarda al ritorno di tubercolosi resistenti agli antibiotici, o ad altre malattie “mostruose”, come l’Ebola, e a pandemie che non rispondono a nessun farmaco, è spaventoso.

Non vi meravigliate se così tanti giovani sono preoccupati per il loro futuro. Un recente sondaggio ha evidenziato che l’80 percento degli adolescenti di oggi non pensano che avranno un buon futuro. Ci mostra che i ragazzi sono spesso preoccupati a causa dei problemi ecologici, come lo scioglimento dei ghiacci del Polo Nord, e dei disastri che potrebbe produrre nel mondo!

I problemi spaventosi che vediamo nell’ecologia sono riportati ogni giorno nei quotidiani. Questi sono segni che la fine del mondo, così come noi la conosciamo, e la Seconda Venuta di Cristo sono vicini.

II. Poi, secondo, ci sono segni antisemiti.

Molti odiano gli Ebrei, e lo Stato di Israele. La Metropolitan Opera di New York presenterà un’Opera chiamata: “The Death of Klinghoffer” [La morte di Klinghoffer è un'opera composta dal compositore statunitense John Adams]. E rappresenta dei terroristi Palestinesi che ammazzano un anziano Giudeo sulla sedia a rotelle di 69 anni. Rappresenta i terroristi come dei combattenti liberi che stanno per ammazzare un vecchio ebreo indifeso. Il terrorista principale canta: “Ovunque sono radunati dei poveri, lì si possono trovare dei Giudei all’ingrasso. Loro sanno raggirare i semplici [e] diffamare i semplici … L’America è un unico grande Giudeo.” Mi sono affrettato a protestare contro questa Opera antisemitica inviando un’email a Peter Gelb al pgelb@metopera.org. Il Signor Gelb è il manager del Metropolitan Opera di New York City. Chiamatelo e chiedeteli di cancellare “La morte di Klinghoffer.” (Articolo tratto da Jewish Standard, 19 Agosto 2014). Oggi l’odio Antisemita nei confronti dei Giudei è un problema diffuso in tutto il mondo. Gesù disse:

“Quando vedrete Gerusalemme circondata [attorniata] da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina” (Luca 21:20).

L’odio verso i Giudei crescerà fortemente negli ultimi giorni tanto che una grande armata di Gentili andrà contro Israele per distruggere gli Ebrei. Hitler aveva tentato di distruggere i gli Ebrei, ma ha fallito perché gli Ebrei sono il popolo eletto di Dio sulla terra. La Bibbia dice che:

“Sono amati a causa dei loro padri; (Romani 11:28).

I Battisti che credono nella Bibbia sono dei forti sostenitori di Israele. Dobbiamo continuare a stare dalla parte del popolo di ebraico e dello Stato di Israele. Ma la Bibbia insegna che il mondo empio si rivolterà contro Israele negli ultimi giorni. La Bibbia dice:

“In quel giorno avverrà che io farò di Gerusalemme una pietra pesante per tutti i popoli” (Zaccaria 12:3).

Questo si sta verificando proprio adesso. Questo è un segno che stiamo vivendo la conclusione dei giorni dell’età presente. I Cristiani devono continuare a stare dalla parte di Israele e degli Ebrei anche nelle tenebre crescenti degli “ultimi giorni.”

III. E poi, terzo, ci sono segni religiosi: segni di raggiri di false religioni.

Gesù disse:

“Guardate di non farvi ingannare; perché molti verranno in nome mio, dicendo: "Sono io"; e: "Il tempo è vicino". Non andate dietro a loro.” (Luca 21:8).

Gesù disse ancora:

“Perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.” (Matteo 24:24).

Molte delle cose che vedete alla TBNE sono delle seduzioni. Molti programmi evangelici sono seduttori e ingannatori. L’Apostolo Paolo disse:

“Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire, si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie,” (II Timoteo 4:3).

IV. Quarto, ci sono segni di persecuzioni contro i Cristiani.

La persecuzione contro i Cristiani si sta diffondendo in tutto il mondo senza precedenti. Per esempio, i veri Cristiani in Cina devono incontrarsi in “case chiese” sotterranee in quasi segreto. Centinaia di Cristiani cinesi sono stati rinchiusi in prigione a causa della loro fede, soprattutto durante la Rivoluzione Culturale. Quasi ogni giorno appaiono nei nostri quotidiani notizie di Musulmani Jihadisti che terrorizzano e ammazzano i Cristiani. Gesù aveva predicato la persecuzione dei cristiani in tutto il mondo che si sta verificando oggigiorno. Gesù disse:

“Ma prima di tutte queste cose, vi metteranno le mani addosso e vi perseguiteranno … mettendovi in prigione” (Luca 21:12).

Poi Gesù ha detto che i genitori non credenti e i parenti vari perseguiteranno i propri figli che diventeranno veri Cristiani. Questo accade spesso quando un giovane Musulmano diventa Cristiano. Ma noi possiamo costatare che questo accade anche molte volte in America. Gesù Cristo disse:

“Voi sarete traditi perfino da genitori, fratelli, parenti e amici; faranno morire parecchi di voi; e sarete odiati da tutti a causa del mio nome.” (Luca 21:16-17).

Consideratene il costo! A qualcuno non piacerà se diventi un vero Cristiano! Qualcuno ti sarà contrario! Ti costerà qualcosa il diventare un vero Cristiano in questi giorni di tenebre! Questo è uno dei segni che stiamo vivendo negli ultimi giorni.

V. Quinto, Gesù Cristo ci ha dato quelli che noi potremmo chiamare segni psicologici.

Gesù Cristo disse:

“Badate a voi stessi [state attenti], perché i vostri cuori non siano intorpiditi [sovracaricati] da stravizio, da ubriachezza, dalle ansiose preoccupazioni di questa vita e che quel giorno non vi venga addosso all'improvviso come un laccio; perché verrà sopra tutti quelli che abitano su tutta la terra.” (Luca 21:34-35).

Un ragazzo che è venuto qui in Chiesa ha detto: “Non posso venire qui Domenica prossima. Devo aiutare mio zio a fare il trasferimento.” Avrebbe avuto sei giorni per poterlo fare, ma “doveva” farlo proprio di Domenica mattina. Si è caricato dei problemi di vita. Molti non vanno in chiesa per ragioni stupide e leggere. Sono sopraffatti dai problemi della vita. Il giorno del giudizio arriverà su di loro inaspettatamente. Non saranno pronti quando il Giudizio di Dio cadrà!

Puoi evitare le droghe e il sesso, ma sarai sopraffatto dal lavoro e dalla carriera. “Le preoccupazioni di questa vita” ti portano a toccare il fondo. Ho potuto vedere negli anni che tutto ciò accade a molti ragazzi.

E poi Gesù disse anche:

Vegliate dunque, pregando in ogni momento, affinché siate in grado di scampare a tutte queste cose che stanno per venire, e di comparire davanti al Figlio dell'uomo” (Luca 21:36).

Ecco ciò di cui tu hai bisogno per essere pronto alla fine di questa era, il Giudizio viene. Ci sono due cose che devi fare.

(1) Ritorna in Chiesa. Non c’è null ache noi possiamo fare se tu non ritorni.

(2) Vai a Gesù Cristo. Egli è morto per pagare il debito dei tuoi peccati. Egli è risorto letteralmente e fisicamente dalla morte. Egli è vivente e adesso è seduto alla destra di Dio. Egli è qui per te proprio ora. È qui per te adesso. Vai a Lui ed Egli ti purificherà dal peccato con il Suo Sangue.

VI. Sesto, ci sono segni di chiese senza amore Cristiano.

I Discepoli gli si avvicinarono in disparte, dicendo:

“Dicci, quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine dell'età presente?” (Matteo 24:3).

Uno dei segni che ci viene dato in Matteo 24 è il seguente: le chiese in molte parti del mondo non hanno vero amore per I perduti. Questo è Cristianesimo senza compassione, senza cordialità, senza amore. Quando i Discepoli chiedevano un segno della Sua Venuta e della fine del mondo, Gesù disse loro:

“Poiché l'iniquità aumenterà, l'amore dei più si raffredderà” (Matteo 24:12).

Oggi molte chiese sono molto fredde verso coloro che le visitano. È abbastanza difficile trovare una persona veramente amichevole quando vai in una loro chiesa. Possa Dio aiutarci! Senza la potenza dello Spirito di Dio le nostre chiese saranno tanto ostili e indifferenti quanto loro!

“L’amore dei più [di molti] si raffredderà” (Matteo 24:12).

Una Chiesa senza la presenza di Dio non avrà amore per i perduti. E una chiesa che non ha amore per i perduti è una chiesa morente, non importa a quante porte essi bussino, non importa quanti autobus hanno, non importa quanta evangelizzazione fanno! Sono chiese morenti perché hanno poco se non nessun amore Cristiano in loro.

Possa Dio salvare le nostre chiese dall’essere risucchiate dal Cristianesimo senza amore degli “ultimi giorni.” Ogni visitatore dovrebbe essere trattato come un principe, e chiunque viene per pochi mesi dovrebbe essere trattato come un re, e ognuno di noi dovrebbe faticare in preghiera affinché Dio possa fare della nostra chiesa un posto ripieno dell’amore di Dio per i peccatori. Altrimenti un giorno verrà detto della nostra chiesa:

“Io conosco le tue opere: tu hai fama di vivere ma sei morto” (Apocalisse 3:1).

Prenditi cura dei peccatori con zelo questa settimana. Prendi dei nomi della tua evangelizzazione personale di Mercoledì e Giovedì sera di modo che possiamo telefonarli per invitarli in Chiesa. Porta più nomi possibili quando evangelizzi da solo. Porta più nomi e numeri di telefono con te, così che noi possiamo chiamarli e invitarli a venire in Chiesa per ascoltare il Vangelo di Cristo.

Ma questo è solo l’inizio del vero evangelismo. Quando loro finalmente arrivano in Chiesa, dobbiamo aiutarli ad avere comunione con la nostra Chiesa. Non lasciate che nessuno stia in piedi da solo dopo il culto. Mantenete gli occhi aperti per coloro che hanno bisogno di aiuto a trovare comunione nella nostra chiesa. Pregate tanto durante la settimana affinché Dio ci aiuti ad avere un grande amore per loro.

Sono giorni difficili e spaventosi per coloro che non hanno una speranza. Preghiamo affinché voi possiate andare a Gesù per essere perdonati dal peccato mediante la Sua morte al vostro posto sulla Croce. Preghiamo affinché possiate trovare pace con Dio attraverso il nostro Signore Gesù Cristo! Preghiamo affinché possiate ritornare anche domenica prossima per poter imparare più cose sulla salvezza attraverso Gesù, il Figlio di Dio! Dr. Chan, per favore conducici in preghiera. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scritture lette prima del sermone dal fratello Abel Prudhomme: II Pietro 3:3-9.
Assolo cantato prima del sermone da: Benjamin Kincaid Griffith:
“The Eve of Destruction” (di Barry McGuire, 1965)/
“In Times Like These” (di Ruth Caye Jones, 1902-1972).


SCHEMA DE

QUESTI SONO GLI ULTIMI GIORNI!

(SERMONE NUMBERO 4 SULLE PROFEZIE BIBLICHE)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali si comporteranno secondo i propri desideri peccaminosi e diranno: Dov'è la promessa della sua venuta?” (II Pietro 3:3-4).

(II Timoteo 3:1; Giacomo 5:3; Giuda 18; I Timoteo 4:1;
Matteo 24:37, 3)

Ma costoro si sbagliano perché ci sono molti segni che ci rivelano che la fine è vicina!

I.   Primo ci sono segni ecologici, Luca 21:11, 25-26.

II.  Secondo, ci sono segni antisemiti, Luca 21:20; Romani 11:28; Zaccaria 12:3.

III. Terzo, segni di false religioni, Luca 21:8; Matteo 24:24; II Timoteo 4:3.

IV. Quarto, segni di persecuzioni contro i Cristiani, Luca 21:12, 16-17.

V.  Quinto, segni psicologici, Luca 21:34-35, 36.

VI. Sesto, il segno delle chiese senza amore Cristiano; Matteo 24:3, 12;
Apocalisse 3:1.