Print Sermon

Lo scopo di questo sito Web è di fornire manoscritti gratuiti e video di sermoni a pastori e missionari in tutto il mondo, in particolare nel Terzo mondo, dove, se ci sono, sono pochi i seminari teologici o le scuole bibliche.

Questi manoscritti e video sono disponibili per 1,500,000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com . Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 39 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net .




ADOZIONE!

ADOPTION!
(Italian)

a cura del Dott. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato nel Tabernacolo Battista di Los Angeles
la mattina del giorno del Signore, 3 novembre 2013
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, November 3, 2013

“ Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».” (Galati 4:6).


La dottrina della Trinità è fondamentale. I veri cristiani rifiutano tutti gli insegnamenti che la negano. La dottrina della Trinità è la base del Cristianesimo. E qui, nel nostro testo, noi abbiamo le tre Persone della Trinità in un versetto. Ci viene detto che Dio Padre è l’autore della salvezza. Ci viene detto che Egli manda il Santo Spirito del Suo Figlio nei nostri cuori quando siamo convertiti. Potremmo non capire a pieno il Dio trino, ma lo vediamo rivelato nelle Scritture. Quindi noi accettiamo la Trinità per fede.

Il testo mostra che tutte e tre le persone sono Dio. Nel testo Dio Padre è menzionato due volte – una come “Dio” e di nuovo come “Padre”. Il testo implica che Cristo è Dio. Egli fu dato alla luce fisicamente da una donna. Ma è descritto come “mandato” – e quindi già esisteva prima di essere dato alla luce. Lui è anche chiamato “il Figlio” – che nelle Scritture significa colui che ha la stessa vita (o essenza) del Padre. Questo prova la deità di Cristo. Quindi lo Spirito Santo fa qualcosa che solo Dio può fare. Egli vive nei cuori dei Suoi figli. Così noi abbiamo i nomi di tutte e tre le persone della Trinità – “Dio Padre”, “lo Spirito”, e “suo Figlio”.

I veri cristiani sanno che tutte e tre le Persone della Trinità sono necessarie per la nostra salvezza. Amiamo il Padre perché Egli ci ha scelto per essere i suoi figli. Amiamo il Figlio perché ha sparso il Suo Sangue alla Croce per purificare i nostri peccati. Amiamo lo Spirito Santo perché ci ha convinto di peccato, e ci ha condotto a Cristo. Ecco perché cantiamo due canti brevi in ogni incontro. Prima cantiamo la Dossologia, scritta da Thomas Ken nel XVII secolo.

Lodate Dio, sorgente di tutte le benedizioni;
Lodatelo, voi tutte creature quaggiù;
Lodatelo lassù, ospiti del cielo;
Lodate il Padre, il Figlio, e lo Spirito Santo. Amen.
      (traduzione in italiano di “The Doxology” di Thomas Ken, 1637-1711).

E noi cantiamo anche il “Gloria al Padre”, che fu scritto da un autore anonimo all’inizio del II secolo.

Gloria sia al Padre, al Figlio,
   E allo Spirito Santo;
Poiché Egli era nel principio, è adesso,
   E sempre sarà,
Mondo senza fine. Amen, Amen.
      (traduzione in italiano di “Gloria Patri,” fonte sconosciuta, inizio del II secolo).

Noi cantiamo questi due brevi inni ogni incontro della domenica mattina – per lodare, esaltare, e glorificare la Santa Trinità, perchè Egli è il nostro Dio!

I Momoni dicono che ci sono tre diversi dei. Ma si sbagliano. C’è un solo Dio in tre Persone. I Tesimoni di Geova negano la deità di Gesù. Ma si sbagliano. Gesù è Dio, la Seconda Persona della Trinità. I Musulmani negano che Gesù e lo Spirito siano Dio. Ma si sbagliano. Ci sono tre persone nella Deità. I protestanti teologicamente liberali, in effetti, negano tutte e tre le Persone, come i moderni Unitaristi – facendo questi due gruppi agnostici nella migliore delle ipotesi, e spesso atei veri e propri. Il liberalismo teologico, sia nella forma più morbida del Fuller Seminary, sia in quella più testarda della Claremont Graduate School, trattano la Trinità come una reliquia del passato, o una falsità teologica. Questo, certamente, ha significato che tali viste liberali di Dio hanno sempre finito per condurre in fondo al terreno scivoloso dell’Unitarismo - e, alla fine, all’ateismo, dove Dio è rifiutato completamente.

Ma la Bibbia stessa insegna che Dio è una Trinità. – e noi ci dobbiamo inginocchiare davanti all’unico Dio – Padre, Figlio e Spirito Santo. Noi dobbiamo essere fedeli alla nostra eredità battista e protestante. La stragrande maggioranza di coloro che si definiscono “cristiani” inclusi i cattolici e gli ortodossi, hanno insegnato che Dio è trino. Storicamente i battisti e gli evangelici hanno mantenuto la dottrina della Trinità.

“Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».” (Galati 4:6).

Abbiamo visto la Trinità nel testo. Ora vedremo quello che ha da dirci. È un testo meraviglioso, che ha un significato profondo e ricco.

I. Primo, il testo parla della dottrina dell’adozione.

Il versetto dice “voi siete figli”. E questo si riferisce al versetto precedente, che dice “…affinché noi ricevessimo l'adozione”. È necessario che Dio ci adotti, perché noi non siamo suoi figli naturali. La Bibbia dice che noi siamo “progenie di Dio” (Atti 17:29). Ma questo si riferisce solo ai nostri corpi, che sono stati creati da Dio. Ma questo è molto diverso dalla “adozione” di Galati 4:5. La Rigenerazione, nota come la nuova nascita, ci da’ la natura di figli di Dio. L’adozione, invece, che accade quando siamo nati di nuovo, ci dà i diritti dei figli di Dio.

Mio padre partì quando avevo due anni. Quando avevo tredici anni non potevo più stare con mia madre perché non c’era posto, e così andai ad abitare con altri parenti. Ma lì c’era talmente tanto bere e litigare che uscii dalla porta secondaria nel tardo pomeriggio, attraversai il prato, mi arrampicai su una recinzione vecchia e rotta, e andai a casa del Dottor McGowan e sua moglie. Lì giocati o guardai la TV con i loro figli.

Avrei sempre bussato alla porta secondaria della loro casa, e aspettato che qualcuno mi facesse entrare. Ma un giorno la signora McGrowan mi disse “Robert non devi più bussare. Quando arrivi qua entra pure”. Da quel momento in poi entrai, come uno della famiglia, e alcune sere nella settimana, la signora McGrowan mi chiedeva di entrare in cucina per cenare con loro. Questo mi fece sentire molto felice, quasi come se fossi uno dei loro figli. Ho detto “quasi” come uno dei loro figli. Per circa quattro anni, dall’età di tredici ai diciassette anni, loro mi portavano persino in vacanza. Ero molto grato a loro, e spesso glielo dicevo. Finché sono stati in vita, ho sempre spedito loro una cartolina per la festa della mamma e quella del papà. Ho sempre mandato loro dei regali di Natale. Quando il Dott. McGrowan era molto anziano, gli diedi un costoso paio di occhiali per correggere la sua degenerazione maculare. Aveva quelli occhiali nella bara quando predicai al suo funerale. Spesso mi diceva che per lui io ero come un figlio. Credo che sapesse quanto ciò fosse importante per me, perché suo padre era morto quando era piccolo e aveva avuto un padre adottivo che era stato molto cattivo con lui. Sì, ero quasi come uno dei loro figli – quasi – ma non completamente.

Questa è anche la storia di alcuni di voi. Siete venuti in chiesa. Sentite quasi di appartenere alla famiglia della chiesa – quasi. Ma manca qualcosa. Sentite che non vi appartenete veramente. L’Adozione è quello che manca! Dovete essere adottati da Dio come uno dei Suoi figli, o non sarete mai parte della nostra chiesa. Anche se siete nati e cresciuti nella famiglia di Dio. Spurgeon disse che una persona non convertita “è nella condizione di un criminale, non di un figlio…un ribelle contro [Dio], e non un figlio che gioisce dell’amore di suo Padre”. Dovete essere convertiti per essere figli di Dio per adozione, e gioire del privilegio di essere figli. Un inno scritto da un anonimo nel 1777 diceva,

Siamo figli per l’elezione di Dio,
   che credono in Gesù Cristo;
Per la destinazione eterna,
   Qui riceviamo sovrana grazia.
      (traduzione in italiano dell’inno Numero 221 in “Our Own Hymn Book,”
compilato da C. H. Spurgeon, 1834-1892).

II. Secondo, il testo parla della dimora dello Spirito Santo in coloro che sono convertiti.

“Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori...” (Galati 4:6).

Lo Spirito Santo procede a noi dal Padre. E Dio manda lo Spirito Santo nei nostri cuori quando siamo salvati.

Notate che il testo dice che Dio manda lo Spirito Santo “nei vostri cuori”. Non dice che Egli manda lo Spirito Santo nei vostri cervelli. Lo Spirito viene nei vostri cuori. Il vostro cuore è il centro del vostro essere, La Bibbia dice “col cuore infatti si crede per ottenere giustizia”(Romani 10:10).

Quando diventate figli di Dio siete sigillati dallo Spirito Santo, che porta pace e vicinanza a Dio, e comunione con Lui. Invece di restare fuori, come il figlio più grande, siete venuti alla comunione con Dio, come il figliol prodigo che si convertì. Ci sono persone che si professano cristiane senza averlo mai sperimentato. Questi, che non sono figli, non sanno nulla della dimora dello Spirito Santo. Si chiedono cosa noi intendiamo con questa espressione. A volte si arrabbiano anche con noi perché diciamo di avere qualcosa che loro non hanno. Penso che fosse una delle ragioni per cui Caino uccise Abele. Credo che sia questo il motivo per cui il figlio maggiore era arrabbiato quando il suo prodigo fratello gioì dell’accoglienza del padre alla festa che diede per suo figlio. “Egli si adirò e non volle entrare” (Luca 15:28). Allora il padre uscì fuori e “lo pregò” – e lo supplicò. (Luca 15:28). Dio ti sta supplicando di entrare in Cristo, e gioire del privilegio di essere il suo figlio adottivo. Ascolta questo antico inno,

“Dammi il tuo cuore”, dice il Padre lassù,
   Non c’è alcun dono prezioso come il suo amore;
Dolcemente Egli sussurra, dovunque tu sia,
   “con riconoscenza confida in me, e dammi il tuo cuore”.
“Dammi il tuo cuore, dammi il tuo cuore”
   Ascolta il dolce sussurro, dovunque tu sia:
Da questo mondo di tenebre Egli ti trarrà fuori;
   parlandoti così dolcemente, “Dammi il tuo cuore”.
(traduzione in italiano di “Give Me Thy Heart” di Eliza E. Hewitt, 1851-1920).

Quando arrenderai il tuo cuore a Gesù, sarai capace di cantare:

Sono un figlio del Re, un figlio del Re;
Con Gesù mio Salvatore; io sono un Figlio del Re.
   (traduzione in italiano di “A Child of the King”
      di Harriet E. Buell, 1834-1910).

III. Terzo, il testo parla di una nuova vicinanza e amore per Dio.

“Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».” (Galati 4:6).

Notate le ultime tre parole del testo, “grida «Abba, Padre»”. Notate che è lo Spirito che grida «Abba, Padre». Questo è molto interessante. Anche l’apostolo Paolo ne ha parlato nel libro dei Romani. Egli ha detto,

“Voi infatti non avete ricevuto uno spirito di schiavitù per cadere nuovamente nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione per il quale gridiamo: «Abba, Padre»” (Romani 8:15).

Prima, lo Spirito stesso grida «Abba, Padre». Poi, noi siamo in grado di gridare «Abba, Padre». Lo Spirito Santo grida, e poi noi anche gridiamo . «Abba, Padre». Lo Spirito Santo ci ispira a gridare così quando diventiamo figli di Dio alla conversione!

“Abba” è una parola infantile per “Padre”. La parola “Abba” è il diminutivo di una parola aramaica per padre. È un termine affettuoso usato dai bambini per i loro padri. Potrebbe essere tradotto con “babbo” o forse anche “papà”. Spurgeon ha detto che Abba è “una parola calda, naturale, amorevole, adatta a uno che è un piccolo figlio di Dio”. Quando Gesù stava soffrendo nel giardino del Getsemani, cadde a terra e gridò, “Abba, Padre…allontana da me questo calice!” (Marco 14:36). Egli temeva di poter morire lì nel Giardino prima di poter andare alla Croce – così gridò al Suo Padre celeste – “Abba, Padre…allontana da me questo calice!”. Questo grido mostra quanto Gesù il Figlio era vicino a Dio Padre

!

E quando tu sarai convertito, come un figlio di Dio adottivo, sarai capace di pregare come fece Gesù, “Abba Padre!”

Convertiti dai tuoi peccati e confida in Cristo. In quel momento il Suo Sangue purificherà il tuo peccato, e la potenza della sua risurrezione aprirà il tuo cuore e tu sarai adottato da Dio! Sarai suo figlio per sempre! Allora sarai capace di cantare “Un figlio del Re” -

Un giorno ero reietto, straniero sulla terra,
   peccatore per scelta, straniero di nascita;
Ma sono stato adottato, il mio nome è stato scritto,
   un erede di palazzo, un mantello e una corona.
Sono un figlio del Re, un figlio del Re.
   Con Gesù mio Salvatore, io sono un figlio del Re.
(traduzione in italiano di “A Child of the King” di Harriet E. Buell, 1834-1910).

E potrai cantare con Charles Wesley,

Il mio Dio è riconciliato, odo la sua voce di perdono;
   Lui mi possiede come suo figlio, non posso più temere;
Con fiducia ora mi avvicino, e grido a lui “Abba, Padre!”,
   E grido a lui “Padre, Abba, Padre”.
(traduzione in italiano di “Arise! My Soul, Arise!”
      di Charles Wesley, 1707-1788).

Vieni a Gesù ora, per fede. Confida in Lui e istantaneamente diventerai un figlio di Dio! Cristo purificherà il tuo peccato con il Suo Sangue, e ti darà vita per mezzo della Sua risurrezione. Se vuoi parlare con noi a riguardo del diventare un vero cristiano, prego alzati ora e vai pure nel retro di questo auditorium. Il Dott. Cagan ti porterà in un’altra stanza dove potremo rispondere alle tue domande e pregare. Vai adesso. Dott. Cagan, per favore, prega perché qualcuno possa confidare in Gesù questa mattina. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo: rlhymersjr@sbcglobal.net
o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo: P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015; puoi
telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scrittura letta prima del Sermone dal fratello Abel Prudhomme: Galati 4:3-7.
Assolo canto prima del Sermone dal fratello Benjamin Kincaid Griffith:
“A Child of the King” (di Harriet E. Buell, 1834-1910).


SCHEMA DE

ADOZIONE!

A cura del Dott. R. L. Hymers, Jr.

“Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».” (Galati 4:6).

I.   Primo, il testo parla della dottrina dell’adozione, Atti 17:29; Galati 4:5.

II.  Secondo, il testo parla della dimora dello Spirito Santo in coloro che sono convertiti, Romani 10:10; Luca 15:28.

III. Terzo, il testo parla di una nuova vicinanza e amore per Dio,
Romani 8:15; Marco 14:36.