Print Sermon

Questi manoscritti e video sono disponibili per 116.000 computer in 215 paesi ogni mese all’indirizzo www.sermonsfortheworld.com. Molti guardano i nostri video su YouTube e poi visitano il nostro sito web, proprio perché ogni sermone rimanda da YouTube al nostro sito. YouTube porta a visitare il nostro sito. I manoscritti sono disponibili ogni mese in 34 lingue per migliaia di persone. I manoscritti non sono coperti da copyright, quindi anche altri predicatori possono utilizzarli senza permesso. Per le donazioni puoi cliccare qui per aiutarci in questa opera per diffondere il Vangelo in tutto il mondo, anche nei paesi Musulmani e Hindu.

Se vuoi scrivere al Dr. Hymers, indica per favore il tuo paese di provenienza, altrimenti non potrà risponderti. L’indirizzo email è rlhymersjr@sbcglobal.net.




SEMPLICEMENTE LA FEDE IN GESÚ

(SERMONE NUMERO 15 SU ISAIA 53)
SIMPLE FAITH IN JESUS
(SERMON NUMBER 15 ON ISAIAH 53)
(Italian)

A cura del Dr. R. L. Hymers, Jr.
by Dr. R. L. Hymers, Jr.

Sermone predicato presso il tabernacolo Battista di Los Angeles
La sera del giorno del Signore, 21 Luglio 2013
A sermon preached at the Baptist Tabernacle of Los Angeles
Lord’s Day Morning, July 21, 2013

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia”
(Isaia 53:3).


“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia.” Un commentario moderno dice che queste parole fanno riferimento “all’aversione di Israele che ha crocifisso il Messia e alla sua mancanza di rispetto per il Figlio di Dio incarnato.” Ha ristretto il versetto solamente ai Giudei dell’epoca di Gesù. Ma a me piace molto di più ciò che ha detto Moody: “La Bibbia fa luce più di molti commentari.” Ovviamente no, questo versetto non si riferisce solamente all’avversione di Israele verso Cristo. Lo si capisce bene all’inizio del versetto, dove dice: “disprezzato dagli uomini.” Non solo quindi dai Giudei, bensì “dagli uomini” in generale! “Rifiutato dagli uomini” non solamente dai Giudei quindi. “La Bibbia fa luce più di molti commentari.”

Lutero parlava di “analogia delle Scritture.” Il grande Riformatore voleva dire che se si paragona un passo della Scrittura con un altro, si scopre ciò che Dio vuole dire a proposito di un argomento in diversi punti della Bibbia. Infatti in Isaia 49:7 possiamo leggere:

“Così parla il SIGNORE, il Redentore, il Santo d'Israele, a colui che è disprezzato dagli uomini […]” (Isaia 49:7).

Quindi, anche in questo versetto, troviamo che gli “uomini” in generale hanno disprezzato Gesù, il “Santo.” Nel Nuovo Testamento, Geù Stesso disse:

“In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto, così sarete miei discepoli” (Giovanni 15:18).

In questi versetti, vediamo che coloro che sono perduti nel mondo odiano anche fortemente Cristo, o nascondono la propria faccia da Lui o non Lo pensano affatto.

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia” (Isaia 53:3).

Gli uomini nascondono la propria faccia da Gesù Cristo in molti modi, ne vedremo tre.

I. Primo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con totale disprezzo.

Ho letto il libro del Pastore Wurmbrand Torturato per Cristo. Lo leggo ogni anno. Il Pastore Wurmbrand racconta gli orrori che ha subito dai Comunisti che odiano Cristo. Egli racconta:

     Le torture e le brutalità continuavano senza sosta. Quando perdevo conoscenza o divenivo troppo disorientato a causa delle torture che mi venivano inflitte affinché confessassi, potevo ritornare nella mia cella. Rimanevo lì, incustodito e mezzo morto, riguadagnavo un po’ di forze in modo che loro potessero ritornare e lavorare su di me nuovamente. Molti sono morti in questa fase … Negli anni successivi, in diverse prigioni, mi hanno rotto quatto vertebre nella schiena, e molte altre ossa. Mi hanno sfigurato in dodici punti del corpo. Mi hanno bruciato e fatto dei fori nel corpo …
     Dovevamo stare seduti per diciassette ore al giorno, settimane, mesi, anni, mentre ascoltavamo continuamente:

     Il Comunismo è buono!
     Il Comunismo è buono!
     Il Comunismo è buono!
     Il Cristianesimo è stupido!
     Il Cristianesimo è stupido!
     Il Cristianesimo è stupido!
     Arrendetevi!
     Arrendetevi!
     Arrendetevi!

(Traduzione in italiano di Richard Wurmbrand, Th.D., Tortured for Christ, Living Sacrifice Books, 1998 edition, pp. 38, 39).

Non ha esagerato, io lo conoscevo abbastanza bene.

Il disprezzo verso Cristo dei Comunisti e i Socialisti è enorme. Anche oggi in America possiamo vedere molti attacchi contro Gesù e i Suoi seguaci da parte dei principali Socialisti, dalla Casa Bianca alle Scuole. Grandi Ufficiali nascondono la propria faccia da Cristo con totale disprezzo. Costoro denigrano Cristo e i Suoi seguaci proprio come dice il nostro testo:

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia” (Isaia 53:3).

II. Secondo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con indifferenza.

Certamente questa è la descrizione di alcuni di voi qui presenti questa mattina! Sicuramente non penseresti mai di poter ferire un Cristiano gridandogli “il Cristianesimo è stupido.” Hai avuto brividi di orrore quando ho raccontato ciò che i Comunisti fecero contro il Pastore Wurmbrand. Sicuramente avrai pensato: “io non farei mai una cosa simile!” Ti credo, credo veramente che non attaccheresti mai Gesù come qualcuno di quei torturatori Comunisti. Eppure …! Eppure …! Anche tu rispecchi completamente il nostro testo con la tua fredda indifferenza verso Gesù Cristo:

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia” (Isaia 53:3).

Vieni in Chiesa e ti siedi. Alzi gli occhi quando io parlo di Gesù. Alcuni di voi invece, chiudono gli occhi. Altri chiudono i propri cuori. Ebbene con fredda indifferenza stai nascondendo la tua faccia da Gesù Cristo.

Sapevi che persino un uomo che è un predicatore può farlo? Quando sono stato al seminario dei Battisti del Sud a nord di San Francisco, vi era uno studente chiamato Tom Frederick. Era mio amico. Tom era un predicatore. Ma una Domenica un suo stesso sermone perforò il suo cuore! Cominciò a piangere interrottamente tanto da non poter continuare a predicare. Scese dal pulpito e si inginocchiò davanti l’altare. Lì si pentì per la sua mancanza di amore nei confronti del Salvatore. Lì, davanti alla sua congregazione stupita, smise di nascondere la sua faccia da Gesù. Egli credette nel Salvatore, e divenne un vero Cristiano. Divenne un uomo dolce di cuore. Venne nella mia camera del dormitorio dove io e altri uomini ci riunivamo insieme per pregare ogni Giovedì sera. Mi ha sostenuto quando ero contro un professore che attaccava la Bibbia. È venuto con me quando ci siamo confrontati con il presidente del Seminario. Mi ha sostenuto anche quando lo hanno chiamato un “fanatico di Hymers.” Tom ha smesso di essere un predicatore Battista perduto, ed è diventato un vero Cristiano. La sua conversione è avvenuta nel momento in cui ha smesso di trattare Gesù con fredda indifferenza.

Tom è morto poche settimane fa. Ho mandato un po’ di soldi a sua moglie. Era il minimo che potevo fare per potergli esprimere la mia gratitudine, perché mi ha sostenuto nella Battaglia per la Bibbia al Seminario Battista Teologico del Golden Gate nel primi anni Settanta. Sono grato a Dio perché Tom ha aperto il suo cuore a Gesù, quando è stato salvato mentre predicava un suo stesso sermone di domenica mattina tanti anni fa.

Qualcuno potrebbe dirmi: “Dr. Hymers, non vorresti che io diventassi come Tom Frederick, vero? Dio mi aiuti! Gioirei alla presenza degli angeli nel Cielo se tu diventassi almeno la metà di ciò che è stato quell’uomo! Alcuni di voi giovani che siedono qui settimana dopo settimana disinteressati, addormentati e indifferenti: vi auguro davanti a Dio di poter essere almeno un po’ come Tom!

Ora, mettiamola in questo modo, cosa avresti fatto al Seminario Golden gate nel 1971 o nel 1972? Cosa sarebbe accaduto se tu fossi stato lì come membro di un’altra chiesa e io non fossi stato il tuo pastore? Rifletti ora! Mi avresti sostenuto mentre mi confrontavo con quei professori che attaccavano la Bibbia? Rifletti adesso! Mi avresti sostenuto? O avresti detto “fantastico” rimanendo fuori dalla controversia! Pensaci!

Ora, se siete onesti con voi stessi, alcuni di voi dovrebbero ammettere di essere freddi e disinteressati. Dopo tutto, non hai preso una laurea per poi uscire di qui ed essere debellato con un “fanatico di Hymers”, non è vero? Non vorresti improvvisamente te cambiare modo di vivere adesso, per diventare zelante per Cristo, vero? Pensa! Credo che alcuni di voi che oscillano di qua e di là dalla stanza dell’appello non sarebbero stati al mio fianco in quel seminario liberale. No, sareste stati freddi e indifferenti come lo siete ora! Vi sareste uniti a coloro che dicono:

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia” (Isaia 53:3).

III. Terzo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con incuria.

Hai nascosto la tua faccia da Gesù da tanto tempo. Non ti interessa se predico Gesù o no. Se parlassi di psicologia ti raddrizzeresti sulla tua sedia e ascolteresti con attenzione. Se parlassi di politica ti piegheresti in avanti dalla tua sedia per poter ascoltare ogni parola. Nel momento in cui parlo delle profezie Bibliche, fai tanta attenzione al sermone. Quando alcune settimane fa ho parlato del paradiso eri tutto orecchi, ascoltavi con concentrazione, perché era un argomento nuovo per te. Ma quando torno al Vangelo, i tuoi occhi si addormentano. Perdi l’interesse quando parlo di Gesù! Non è vero? Non è vero?

Voi giovani spendete un sacco di tempo e energia a studiare al college. Studiate per ore e ore in modo che potete superare gli esami. Vi svegliate la mattina presto per studiare e state in piedi fino a tardi per studiare. Sono contento che lo facciate perché non svolgerete bene la vostra professione se non studiate bene adesso. Mi congratulo con chi studia tanto a scuola. M non siete mai stati nemmeno un’ora più tardi del solito per studiare la Bibbia, o studiare questi sermoni, che vengono stampati ogni domenica. Non avete nemmeno mai pensato di alzarvi un’ora prima per studiare Cristo, che è morto per salvare le anime peccatrici. Tutto del mondo ti sembra più importante di Cristo che ti ama e che in Cielo prega per te.

Persino qui in Chiesa, mentre predico Gesù, lasci che la tua mente vaghi per cose che sembrano più importanti per te piuttosto che Lui. E quando vieni nella stanza dell’appello, non ti sento parlare di Gesù. Parli di te stesso, ma non ti sento mai parlare di Gesù. Ti sento parlare di dottrine e alcune volte di versetti della Bibbia, ma non ti sento parlare di Gesù Cristo! Egli non è nei tuoi pensieri. La maggior parte delle volte parli solamente di ciò che senti o che non senti! Ricerchi un sentimenti che ti dia sicurezza, ma non stai ricercando Gesù Cristo stesso. Parli di mancanza di sicurezza, ma non parli de Salvatore, che è l’unica persona che può assicurarti la salvezza! Alcuni di voi pensano: “Non ho un cuore rotto.” Io ti dico: “Non guardare a un cuore rotto, guarda Gesù!” Ma quando menziono il Suo Nome i tuoi occhi diventano vitrei, e pensi: “Ho bisogno di una sensazione. Ho bisogno di sentire di essere salvato!” Io ti dico: “no, tutto ciò di cui hai bisogno è Gesù.” Ma quando menziono il suo Nome immediatamente perdi il tuo interesse. Ti dico: “Guarda adesso a Gesù, che versa il suo sangue sulla Croce per te.” Ma guardi indietro alla tua vita. Ricerchi un sentimento in te stesso! Non posso farti smettere di guardare te stesso per farti guardare Gesù! Voglio citare il profeta che disse: “Cercate il SIGNORE, mentre lo si può trovare; invocatelo, mentre è vicino” (Isaia 55:6). Ma tu ricerchi un sentimento o un emozione in te stesso piuttosto che cercare cristo Stesso, che ti ama!

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia” (Isaia 53:3).

Ti chiedo di smettere di nascondere la faccia da Gesù. Nel momento stesso in cui ti volgerai a Gesù Cristo Stesso, Egli ti salverà. Io non sapevo persino di essere stato salvato in quel giorno se non dopo alcuni mesi. L’unica cosa che sapevo in quel giorno era Gesù! Prima ho creduto in Lui, ma in quel giorno potevo dire solamente che c’era Gesù! Era una fede primitiva, ma era fede in Gesù, semplicissima e primitiva, ma era Gesù!

Il Pastore Wurmbrand vide moltissimi uomini torturati per Cristo dai Comunisti quando era in prigione per la predicazione. Vide anche molti prigionieri e persino delle guardie Comuniste credere in Gesù. Il pastore Wurmbrand disse:

Una volta che un uomo giungeva alla fede, seppure una fede molto primitiva, questa fede si sviluppava e cresceva. Siamo certi che essa conquista perché noi delle chiese Sotterranee l’abbiamo vista conquistare più volte. Cristo ama i Comunisti e gli altri “nemici della fede.” Loro possono e devono essere vinti da Cristo (Vedi Wurmbrand, ibid., p. 115).

Il ladrone che morì a fianco di Gesù sulla Croce fu salvato in pochi minuti che gli rimanevano sulla terra. Sapeva molto poco. La sua fede era “primitiva,” per utilizzare le stesse parole di Wurmbrand. Ma è stato salvato nello stesso momento in cui il suo cuore ha creduto in Gesù. Il Salvatore gli disse: “Oggi stesso sarai con me in Paradiso” (Luca 23:43). Mi sembra che qui questa mattina c’è probabilmente qualcuno che potrebbe credere in Gesù almeno come fece quell’uomo. Potrebbe essere molto semplice, un credere “primitivo,” ma se credi in Gesù con leggerezza, senza guardare come prova a te stesso, solamente confidando in Gesù e lasciarlo lì, senza un auto esaminazione, Gesù ti salverà. Un fede semplice, debole, “primitiva,” come quella di un bambino in Gesù, questo è tutto ciò di cui hai bisogno. Non guardare neanche una volta verso te stesso. Non pensare neanche una volta a provare un sentimento o a qualcosa del genere. Guarda semplicemente a Gesù e lascialo agire. Non disputare con Lui, non esaminare, non analizzare. Credi solamente e lascialo agire. Gesù Stesso farà il resto, persino quando dormi, il seme della fede in Gesù crescerà. Ma devi credere in Gesù Cristo Stesso, davvero piano piano, davvero con semplicità, davvero passo dopo passo, davvero primitivamente. Puoi avere fede in Gesù tanto così. Puoi andare a Lui e lasciarlo agire, senza ricercare dei propri sentimenti di sicurezza. Abbandonati a Gesù. Allora, persino quando dormirai la notte, questo seme della fede, come disse il pastore Wurmbrand: “si svilupperà e crescerà.” Tutto ciò di cui hai bisogno è un fede debole, primitiva e semplice in Gesù! Ascoltiamo di nuovo il cantico che ha cantato Mr. Griffith. Parla di una fede semplice e primitiva in Gesù, senza altri sentimenti!

L’anima mia è ottenebrata, il mio cuore è duro come l’acciaio
   Non posso vedere e non posso sentire
Per la luce, per la vita devo appellarmi
   Semplicemente mediante la fede a Gesù Cristo.
(“In Jesus” di James Procter, 1913).

Pregheremo con te se lo vorrai. Vorremmo aiutarti a diventare un vero Cristiano. Lascia solamente il tuo posto e recati dietro l’auditorium adesso. Il Dr. Cagan ti condurrà in un posto più tranquillo per poter pregare. Vai pure mente canteremo ancora questo cantico:

Ho provato migliaia di cose, ma invano
   Ho provato a reprimere le mie paure, e a far crescere le mie speranze;
Ma la Bibbia dice che ciò di cui io ho bisogno
   È sempre e solo Gesù.
L’anima mia è ottenebrata, il mio cuore è duro come l’acciaio
   Non posso vedere e non posso sentire
Per la luce, per la vita devo appellarmi
   Semplicemente mediante la fede a Gesù Cristo.
(Traduzione letterale in italiano dell’inno in inglese “In Jesus”
      di James Procter, 1913).

Dr. Chan, per favore prega per coloro che hanno risposto. Amen.

(FINE DEL SERMONE)
Puoi leggere i sermoni del Dott. Hymers ogni settimana su Internet all’indirizzo
www.realconversion.com cliccando sulla voce “Sermoni in italiano”.

Puoi contattare via email il Dott. Hymers in inglese all’indirizzo:
 rlhymersjr@sbcglobal.net o puoi contattarlo scrivendo all’indirizzo:
P.O. Box 15308, Los Angeles, CA 90015;
puoi telefonargli al numero: 001 (818)352-0452.

Questi sermoni sono senza diritto d’autore e possono essere utilizzati senza permesso
del dott. Hymers Invece tutti i video messaggi del dott. Hymers sono coperti da
copyright e possono essere utilizzati solamente con il permesso dell’autore.

Scritture lette prima del sermone dal fratello Abel Prudhomme: Luca 23:39-43.
Assolo cantata prima del sermone da Benjamin Kincaid Griffith:
“In Jesus” (di James Procter, 1913).


SCHEMA DE

SEMPLICEMENTE LA FEDE IN GESÚ

(SERMONE NUMERO 15 SU ISAIA 53)

A cura di Dr. R. L. Hymers, Jr.

“Pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia”
(Isaia 53:3).

(Isaia 49:7; Giovanni 15:18)

I.   Primo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con totale disprezzo, Isaia 53:3.

II.  Secondo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con indifferenza, Isaia 53:3.

III. Terzo, ci sono uomini che nascondono la propria faccia da Cristo con incuria, Isaia 55:6; 53:3; Luca 23:43.